COLONIALE

Commenti

Transcript

COLONIALE
"'*" »•*,.
...,..,,., ,.^_*£tt&*.4â^V
f)5t
lC>
*
Ȓ VA\
s^í!p^'
CHIAMTI
RUFFINO
)
COLONIALE
*V—rf»i
'»V
. 7» g» y-y-ty-^-
? 0*-<1*-C« *<-»?«-«<. «._>•<, «, *.*«•«.«-?_«,<.?
E C fi
h- ü
o
Q- -g
.
hCO
LÜ
L'Earopa i-isponde alFappelIo di liriand
C I N 3S A N O
¦ mk t
_
. m
.
-"ími..' •" - -1 - - íi v nrvBvnrvB nnnsnKnni.
I M * m m m m ¦ * n a a « a M ¦ m m w kl'
AmmmWmW^^^^^k^mi
^¦á'3ÇS^'^^^^aS$^^^>^^^;^«^>'^èJ32CT^
JHHi
ljHfOm^
a íO ^pypiH
BB%
¦rWã
a
¦um ^^M
Ranien
Importatrice
di
Minutezze
Specialitá in cappelll di paglia per coloni. Pipe italiano.
Çordo, Spago, articoli per pesca. — Tipografia, Carloleriu.
Libri ln bianco, Calendari e Cartoline poslali. - Mercerie, eco,
P.
DE
RANIERI
NOgoasio e scrlttoio:
RUA FLORENCIO OE ABREU N. J.i7 — Tei.: 1-Oiift
K<-/lono Metallurgica: AVENIDA CANTAREIRA, N. 21»
Deposito: RUA TREZ RIOS, N. 55
TndiHxzo telegrafico: DERANIERI SAN PAOLO
DR.
G.
A.
PANSARDI
Specialista degli Ospedali
di Napoli e Pariçi
VIE URINARIE - SIFILIDE
PELLE E MALATTIE
DELLE SIGNORE
Cura speciale delia sifilide
e cura radica lc delia bleuorragia acuta c crônica e
tli qualunque malaltia dc!}*appa rato genito-urinario
delia donna secondo gli ultimi processi. - Consultorio per gli nomini: Dalle
í> alle 11 e dalle 14 alle 15
[J2; per sole signore dalle
16 alle 17
RUA LIBERO BAIJARO' 17
DOTT. DOMENICO DEFINE
OHIRURGIA, PARTOS E MOLÉSTIAS
DE SENHORAS
Spc.-iali-itn in Ortopedia e Ctiirurg-ia infaitiüe, con pratica nofrli ospedall onopwitci di Boloffiia, Vieru
na o iteldelbei-g. Paralisl inrmiMtl,
piedi storti, irreg-olariiâ delta co.
loniia vcrtee.&r.ito e atire itorormazioni o fratture.
R. Libero Badaró, 23 — Sobreloja
Telefono: 8-6D89,
dullc oro 14
alle 17 — lies. Illua do Paraizo 9.
DR.
SARTORIA
Specialista por Io inalatlle dei bami»ini —- FiX-iissistenio dei dottor
Moncorvo (Il Rio dt? Janeiro e capo
delia Clinica dei Bambini delia Sonta Casa di Misericórdia — Vlslie
dalle 1 Ijíí alie :i 1J2 — Residenza-.
7 —
o Con?.: lt. Major Quecllnho,
TELEFONO 't-',Wi
,
&
G- CALDAS
RUA
L.
BADARÓ',
21
ORCESl
Ch-iiHg-iiio do Sanatório »le sia. g&.
lliariua — Antigo interno, por concurso, de Clinica Gyne.coloi.ica, na
Santa Casa — A.»sistenteJ5xtra da
Clinica dc Fartos, anncia a Ma-l»-r_
nidade — Residência: Uua Augusta,
5-1 - - Telephone 7-28G7 ~- nas o
fe li» no Sanatório de Santa Galtia—•
riria -— Tolcíihone:
7-10K7
Consultório: fraca da Sé, it (5» un.'
dar. Salas 19-20).
Vincenzo Pagano
IMP0RTA2I0NE DIREITA
DR. ROBERTO
NAZARENO
]
DR.
S. PAOLO
PROF.
G.
BRÜNETTI
Dalle ore 1» alle 15
LARGO 7 DE SETEMBRO,
Telefono: 2-1226
TELEFONO 2-511!
¦
y^I^^&^^mWmê»^^^^
•-'¦ãj^
_
'2^?^*.".ír.^<!',—
Casa dí Mobili Golásteín
TELEFONI, 4-1533
RUA JOSÉ" PAULINO, N. 84
LA MAGGIORE IN S. PAULO
E
4-2113
Grande esnosizione permanente di mobili fini e medi, in tutti gli stili e qualitá — SALONE: Cirande assortimenfo
di letti per coniugi e scapoli, fabbricati "em madeira de lei" — SOBRE-LOJA: DEPOSITO di Sale di visita, imbottite e
semplici; assortimento variato di "ternos estufados", ln cu oio, panno-cuoio, gobelein e velluto; divani d'ogni stile,
completo assorllmento di tappezzeria in generale. -— 1.° PI ANO: Grande quantitá di Sale da pransso complete, con 18
pezzi: ognuno íu tutti gli stili. —- 2.» PIANO: Grande assor timento di mobili separati, iu ogni atilo e qualitá; grande
stock dl "Cama Patente", letti in ferro semplici e smaltati, in tutte le dimensioni; mobili di vimini. — I signori padri
di famiglia, i fidanzati e il popolo in genere, prima di fare i loro acquisti, vi3itino il mio stabilimento, dove troverauno
"enuno stock permanente di piu' di l:500?00ô, in mobili e loro congeneri. Accetto qualunque ordinaziono; non si paga
gradamento". Vendo a contanti e facilito auche il pagamento.
Prezzi occasionali JACOB
GOLDSTEIN
S. PAULO
15
,_«£a.v.A_uX
MrnmmLiEm^Mmmfflzm i - h. usr
HAT-JTORE____nl I ^^jí^^^feiL
'St^fclfcí^.
»*ÍT' ¦'^EKSBmmW
-LWw
('
•
#¦
Cc^B_______ Ai EHr
CRAVATAS^T(ALÍAD05
c^&KAPiNO CHiOD}
PfcAVA ANTÔNIO PRADO 3*3
flUAfcS'. R.DIREITA 39-B
R 15" NOVEMBRO 35-A
A(AÍA*D0J-ELECANTEJ
? < « < < -» ?-? *> •> -0 -N^ ?«»-»*?'>
f » ^ <? ^ <» ??<..> ^ .{. ^ .> + ^ ^ ^ ^ 4
i£LiW:K-a-*fta_a__.*...>:;i
i«
U
'Col tempo con Ia
o
paglla maturano le aeapolo". .
Responsa bile: JPIETRO PKTROSPJí.F.l
Gerento: EUGEXIO GIOR.-1
Abboimi.i«ntoa1touo -0*000
Hn .sr-m.-s.ro
,0*000
-»-><S>-»+» ? M I M I
I l.l.l M.1
;
',
uttlvi: Kua Ánliangataliii» X. J»
I
4-6503 — raiva
I
Telef.
>»??«»
2KS7
»«-?-?-? ???¦??> ? > •> * * ^
«¦¦PJiaHMBBBMaHBaHHBMfiiiiaHaHBBiaaflBiiM
a
a
II dis armo Econômico
¦
8«II
I
Tutli i re deiríndustria e delle Banche
d'ogni parte dei mondo
gridano chiaro e tondo
che le finanze sono molto stanche,
e con un manifesto Manifesto
dicon piu' o meno que3to:
Se il mondo non vuoi fare un tomboione
il disarmo econômico s'impone!
Benissimo! Su lesti, cittadini.
armati di quattrini
disarmiamoci tutti!
ÍN01 manaiamo in soffitta il portafoglio.
facciamo il nostro spoglio,
e ce ne andiamo coi táschini asciuttií
Disarmiamoci! E chi 1'avrebbe detto
che un fogliettin da cento
fosse urTarmaccia tal da far spavento*
Chi nutriva il sospetto
di quanto fosse micidial, mortale
un biglietto da mille?
E tu lo serbi, o Pantalon? Fai male'
Disarmati, imbecille!
Non sai il male, che tu fai, o cretino,
anche se armato sei d'un sol 'ventino'?
Loro nelle tue tasche é un grave guaio;'
que! denaro che tenti
d'accumular, é peggio d'un mortajo
da quattro centoventi.
E quando vedi andar, con pancia doppia,
un pescecane per Ie vie dei centro,
scansati, o Pantalon, ché quello scoppia,
tanta carica ha dentro!
Che cosa ci chiedesle.
o mogli, o amanti, o suocere, o figliuolePerle? Pellicce? Sete?
Ah, vili tristanzuole!
Voi non volete disarmare ancora ?
Voi tenete la terra
quasi in continua guerra,
Voi spendete nel mentre luom lavora
pei benessere eterno universale!
Dunque, se il cambio spesso c ladronesco.
se le cancellerie sono agitate
la colpa é vostra che non disarmate!
Lascia 1'arma funesta, o Pantaloneí
II denaro é funesto,
forse piu* dei cannone!
E Pantalon, leggendo il Manifesto
dei re delia riechezza,
guarda le proprie tasche con amore,
le rovescia e poi fa, senza amarezza:
— Piu' disarmato di cosi' si
muore!
a
a
1
n
sm
li PASQUINO COLWOALE
""ã
fÜB"R!
In
___
-^-^^^^^¦^•i**______*»
____¦
^^H
D
^^_s
«
r_M
vi. /
3
o
__*
*
IV ¦
___________r^_r^__H ¦ .
> I _n
^^^Bp
_lC"^t I^^XinJv?^í^*1^. _r.*N»^y_r\__-_^__B_0^^_*^>____--^_í ^^j_l^__________________S _\
_ d
*
- ^V ^
bT^*
PER SUICIDARSI
II suicídio econômico,
in
questi tempi dl crisi .pavenloca, 6 una trovata geniale, per
la quale tutti
gcncralmento
dobbiamo esser grati al nostro
illustre scrlttore.
Basta buttarsl a capo filto
dal "Viaducto do Chá" o di S.
Ephlgenia, nelPora in cui non
vi passa nessuno.
N. B. — Non ó prescritto
1'abito di rlgore.
R|
**?
i V^fc^^^^^^L_<*^^^*^-^^^^^^______^^^_<__'^^^_____^^^^_^^^^^_?^^^^^^^-_!^-^^^^^^^^^^^^^^U'
LA "PICCOLA GUIDA PAULISTA,,
Un nostro vecchio collaboralore, che, per ragioni nou
facili a comprendersi,
vuole,
fino a 1-uov'ordine, conservare Panonimo, ci ha usato la
cortesia di farei leggere gli orlginali di un suo originale lavoro: "La Piccola Guida Paulista". Non facciamo per vantarei, ma il chiarissimo Autore
ha eon questo lavoro, che precto gemerá solto i torchi, colmato parecchie lacune, tanto
che con nostra sincera soddisfazione possiamo
affermare
di avervi trovato tutto quello
che puó essere utile a sapersi
dai cittatlini indigeui e
dal
forestieri, com presi i giapponesi e i lituani.
Fra tante comode, facili ed
esaurienti indicazioni non man.
cano nella Guida
quelle rile
localitá
in cui si
guardanti
"fiere
tengono le
libere", e i
negozi spiccioli dei venditori
ambulanti. Cosi' da oggi
ln
le
poi anche gli analfabeti,
cameriere e i filosofi disoceupati potranno sapere dove si
venclono le scope, i chiodi,
i
lacei delle scarpe e i cerotti
pei calli.
Completa questa Guida una
serie di preziosissimi consigli
pratici, dei quali, per benigna
concessione delPA. ci piace riprodurre i piu' interessanti.
PER SALIRE IN BOND
Aspettare che passino
le
complete,
prime tre vetture
fumando un congruo numero
AIAIIA^P
di sigarette e leggendo tutti 1
giornali cittadini.
Correre
ali* arrembaggio
delia quinta o Besta vettura,
rispettando il regolamento di
salire davanti e _ scendere di
dietro. Ove, dopo il dodicesimo tentativo di trovar posto,
non si riesca, é consigliabile
prendere 1'automobilc, se non
si vuole andare a piedi.
PER
Coneludendo: si tratta
di
un'opera praticissima ed utilissima, alia quale non mancherá
certamente il piu' lusinghiero suecesso. Peró
per
essere veramente perfetta non
manca altro che la indicazione
di quei pochi angoli di strade,
dove i cittadini potrebbero liberamente dare sfogo alia piena dei loro sentimenti di riconoscenza verso il benemérito
"Piccola
compilatore
delia
Guida Paulista".
TROVARE ALLOGGIO
Se non volete fare tante inutili "vie Crucis" ed evitare
di essere spogliati daipadroni
di casa, recatevi
alPAlbergo
notturno, che troverete aperto giorno e notte.
PER TRAVERSARE
PIAZZA DO CORREIO
Fare prima un corso pratíco di lezioni di salto a piedi
pari o con la pertica.
Camminare con lo specchio
per vedersi alle spalle.
Tenere presente che i "camarões" si fermano 100 metri
prima o dopo la "parada forcada*'. E" consigliabile arrampicarsi su i pali delia luce elettrica e assicur.arsi la vita
contro gli infortuni
PER COMPRARE
UN5'* ESTAMPILHA"
Alzarsi alle quattro (alle 3
se si abita fuori dei perímetro
urbano). Aspettare in piedi e
in silenzio il próprio turno. E'
consigliabile portare con sé il
pranzo o la cena e Pultimo romanzo di Guido da Verona.
USATE PER LA VOSTRA IGIENE
iYROL
SCATOLB CON 20 CARTINE: 5f
PER FINIllia.
L'agen_o matrimoniale:
Non vi placo la fotogra-,
fia di nessuna dello mio candldate? Ve ne moutroró ancora una, e se non vi p_b«o noanche questa, non bo próprio
che altro fare Der vol. Du_<-.
quo: come vi sombra questa?;
II cliente:
Si', questo 6 il tipo dl
donna che mi placo.
i
J/agente:
Allora, volete chc pren*»
da un nppuntamento con lei?;
Cliente:
DIsgraziatamente, 6 la
mia ex moglie da cui ho divorziato.
,
COME SE LA CAVEREBBEt
Auff! Senipre creditorl,
alle spalle! Vedi, in
questo
momento lo vorrei essere al
Polo...
/
E perché?
(
Perché la notte polaçã
n
dura 141 giorni e io potrel dlre a quel creditou cho
ml
"Abbia
sogue:
la oontá di ife
passare domani mattina... "/*"
-*^«. a-, <Mb
>-+-fr^ ???»»»'
la 0)occa d2 Ha Vezità
& ___.fta__n^ a á ff ¦ V. ò.
cxxvn
Ognun cerco imitarlo c chi
d'abbattere un nemico, era in
tingersi il volto per orror di
e fare onore al suo coraggio
avea sorte
diritto
morte
invitto;
seguir con fede lê' indecise .corte,
con impeto scagliarle nel conflitto,
annientare il nemico delia corte
per abolir quel ch'avevano scritto.
Avvonne allor che tutti i popolanl
di sangue intrisi e coi benretti rossi,
non avevano piu' sembianti umani,
ma di demoni cho sorgean dai fossi,
armati di tridenti nelle mani
in un fragor di terra e ln mari scossi.
GIUSEPPE CAVALIERE
DISINFETTANTE - DE0D0RANTE
Curativo sovrano' ncgli scorrimenti fetidi, infiamiuazioni delPutero o deli ovaie, coliche delPutero, catarro uterino, blenorragla delia donna, dolori dcllO mestruazioni. — L'uso giornaliero dei GYROI. dteinfcttft
c conserva la vitalitá delPutero e delle ovaie.
IL PASQUINO COLONIALE
mk
R
^9F
I . Jl
a si» •$ Í
Hi
Che medesimo al Casino!
\\^mm\iÇmWÍ£BmmmwQ/m --
*-
»c^—*^——-
..¦..
¦ »t—m~SYYj
i \ 'r^Tj w^
Stelle, (ucciole e... lanterne. — Una tira 1'altra e
tutte e due sono roba vecchia. — Gallina vecchia
fa buon bro do. — Una Lea ed un Leo, ossia la
mancata "rentreé" dei Lei
'O quanle stelle su nel ciei1*
— dice Plnkerton in "Mada|ne Buttorfly" ed a Butterfly
divenuta
appena
... appena
Wadame...
O amante stelle al Casino!
Quella compagnia é divenLatata ua vivalo di stelle!
sciftta pure che quella... raíaulna delia Carlotti afferml
cbe. Invece di... vivaio si debidlre... ntortaio, data Teta
spettabilo (e noi per rispet£rlfi non la diciamo) di Ciai Weiss, ma ê un fatto che le
wlle sono diventato como le
clliegle. Una ha tirato 1'altra
e tutte e due sono state... tlrate in goal da una terza.
Sicché al Casino é suecesso
un... medesimo, per abbondanza dl stelle. E dire che quando
erano impresari Campili e Boris, non si trovava una, con rispetto parlando, cagna di grldo che volosse fare da stella.
L'affare é andato press' a
1
poço cosi'.
Anita Orizona, ogni tanto otteneva il permesso di preseutarsi alie scene e siccome chi
Ia... veste (o la fa svestire dalla sarta, ció che fi lo stesso)',
r t> ? ? ? ? ? -»¦»-+?•»??»???*»»¦?-?»???•»?•** ? ???-<
t
V^MtSIII
flllí
^.âJmé-^Ll
, _!
r5v
m
V
IJJte*
_**^v
/
-**
V
\
m>
Semplicemente
ECCELLENTE!
LA MADRE: — Figlia Indegna! E quanto tempo 6 jhe II
tuo amante ha Pardiro d'lntrodursl in casa nostra?
LA FIGLIA: — E1 da quindici giorni appena.
LA MADRE: — Che miserabilc! Ma non v'é scappatoiat
No! Deve pagaic la metá dcll'affitto!
-?????» ? ¦?-?-+-?-»-?-?-?-»•»
,?*-* +¦*+-*+-m-i
intende aver egli solo o press'a poço il diritto dl svestirla
o siccome per Anita Orizona
svestirsi
dire
recitare vuol
vuol
dire...
non
(anche perché
cantare) e siccome (e tre!)
sono poche le operette in cui
si é obbligate a restar svestite,
con contento di "lui" e scon1'Orizona
tento dei pubblico,
poteva apparire solo di tanto
in tanto sul cartello.
Per il resto delle serate, si
e
squacquerava la Venusta
scodinzolava (ma bonino, peró...) la Ginetta Bianchina.
Ora, eccoti che airimprovvidal
so ti capita (o manna
cielo) Lea. La Lea delle Lee,
Ia Lea di Leo, la stella delle
stelle!
L' impresa te 1'acciuffa subito e te la schiaffa in cartellone.
•Sul piu' bello
delia festa,
che é che non é? II pubblico
che giá si sentiva venire l'ac"renquolina in bocea per la
trée" sensazionale, (col Leo e
senza Leo, che — dei resto —
lasció molte simpatie fra
le
donne) ti vede d'un tratto sostituita la Candini
(ex-delizia degli "habitues") con Clara
Weiss, simpaticona si', ma...
troppa Clara Weiss ormai!
L' invidia ha generato Pinvidia* la "rentrée la "rentrée"
e... il prurito delia pubblicitá,
11 prurito dei suecesso.
Si é partiti da Anita Orizona, per arrivare a Clara Weiss.
Noa 0*0 dubbio che Clara
Weiss fará furorl, tanto piu'
che si presenta in "Si",
ma
intanto si preannuncia una se-
rie interminabile di riesumazioni.
Palisi vuol riportar fuori la
Melly lo stellone "piu' maggiore", che solo la Carlotti potrebbe oscurare degnamente ;
Ferraiol spera di plantar la lirica per riscoprir la... Magnoli e
riportarla alia ribalta; Bondoni pensa a far riassuger al firmainento operettistico la Alebardi; la Galleano freme c Boris le ba promesso una... compagnia, mentre da Buenos Aia
res Pipi Daniel telegrafa
vedere se ritrova un altro merlo, cosi' da buttar via un centinaio di contos per farle fare
due o tre recite al... Municipale.
La De Maria, dov'é? Ed II
suo impresario che fa?
Dio mio, Dio mio... Per un
uomo come me, c'é troppa roba da... studiare, troppe artiste di...
primissimo pelo da
criticare.
"O
quante stelle su nel ciei!
Mi viene il dubbio, Maestro
Alessio. Non lo chiedo a lei,
Belardi, perché lei non capisce un... alessandrino di opera.
Dice stelle o... lueciole,
In
Madame Butterfly?
Ora mi pare che dica lueciole...
Se dice lueciole... quante
lanterno al Casino!
Vir Giglio Arzanf.
Ecco, io desldero un Im»
piegato che sappia tenere a posto il personale e farlo rigar
dritto.
Allora non sono io la
persona per vol... ma mia mo*
«Hei
IL PASQUINO CteONl ALE
««,*¦
Nasofagia
<"é chi osa dir male degli
fcntropofagi; ma so si riflette
rhe simili osseri alllgnano anlhe tra i popoli civili, senza
bisogno ili andarll a cercare
tra le foreste vcrglni deli' Aírica ceutvale o nelle Isole di
Balomone, dovremo convenire che bisogna essere piu' indulgenti per potersi chiamare
aoí. ouvopei o civili.
13' accaduto dünque che in
un ameno paese]lo di Franein, duo individui, per rlvalitá amorosa,
attaccarono 1 ite
e 1'nno penso bene di mangiarei il naso delPaltro.
"rornamento
li
naso —
piu' bel d'un uomo integro"
— dei!' uomo e delia donna,
debitamcnle soffiato o. pulito,
8'intende, deve avere un sapovo spoc-ialo so solletica copi' 1'appetito degli
ama tori.
Lo cantava anche il Guadai
pm ii. eiie aveva "di tutti
nasi il babbo":
«."questo naso
fece
sempre
(gola
A chi seppe comprenderne il
(valore:
Ch'é indizio ó uu naso maestoiso e bello.
Ri .fran... o di gran che?— di
(gran cervello".
So "a moda pega", avremo
gli appassionati dei nasi camusi, i gustatori di nasi greci, romani, di stile corinto e
di stile baroeco, e si potranno udirc dialoghi di questo geiiere:
Voi come preferite il naso ?
Amo quello che ha i bitorzoli di colore incarnato.
Eh, sa, io ho 1'abitudino
di preferilo sempre airinsu'.
Per lo meno
peró, quelli
che hanno avuta la vontura,
anzi la disavvontura di perdere la preziosa appendice, non
avranno piu' paura cli una terriblle noia:
cjuella dei raffreddoril
Non tutti I mali
quindi
vongofio per nuoccre.
Chi 1'nvrá messo in bocca,
per staccarlo, otterrà, Invece,
una você nasale!
II curioso poi é che colui il
quale perde il naso, dovrebbe
rimanere — per crudele Ironia delia sorte — sempre con
un palmo dei medesimo, mentre dovrá al contrario contentarsi di restarão
addirittura
privo. Ma fará economia di
fazzoletii.
Ma c'é di piu': chi perde il
naso, avrá la consolazione di
non piu' sentire il fetore di
certo cloache coloniali: e c'é
di meglio: se il paziente é uno di quei pseudo giornalisti
velenosl e grammaticati, sara
il sollievo delia gentis onesfa,
che non temerá piu' che quel
naso graveolente si intrufoli
impunemente negli affari degli altri.
Itosland, il glorificatore dei
naso, avrebbe potuto aggiangere altri due magnifici alessandrinl per un paragone gastrouomico e di attualitá, col
ua.«o di Gyrano:
, iMiftíWm Wm
AMlMm mmm
, wm^ ámmmWr/ •/
Wm^9^l %SÈEÊtm
ii
^-^CbmJ
Mon nez sur une assietle, ah
(dites-voüs, pour Ba che
ne vous resseble pas un cuisse
(d'abache?
V^v^^J
O poeti d5ogni razza, d'ogni
sesso e d'ogni condizione, 1'argomento ci pare degno di vol
sotto tutti i rapporti, anzi—
per dir meglio — ci pare proprio da Par...naso!
Fatevi sotto; e che Ovidio
Nasoné vi assista!
® €2 AMPO Mu M
Alia scuola.
— Dicevo, ragazzi miei, —
esclama il maestro — che
quando in una meta dei giobo é giorno nell'altra meta é
notte. Cosi', per esempio, i ci-
s ~J'\
- \"¦
uesi si alzano dal letto quando noi andiamo a dormiré.
Uno scolaro:
— Ebbene, signor maestro,
Io non sposeró mai una cinese...
lato!
Signorina, sposoreste un idiota p«r il *wo denaro?
Non lo so: Ja vostra proposta mi giunge cosi' inaspet-
Un ciabattino inglese, solito a far da piagnone nei funeiali, ando un giorno a trovare un amico suo o gli disse:
Caro Tom, mi devi fare
un piacere. Oggi c'é un funerale grosso ed io dovrei andare a piangere; ma non posso...
Vacci tu per me.
E perché non vuoi piangere ?
Perché finalmente, dopo
tanto penare, questa mattina
é morta mia suocera. . .
*?+
Gelsomlni chtedeva a "un
contadino che veniva dalla clitá:
Cosa si fa lagglu'? Che
si dice? Dimmi qualche bugia.
E 1'altro:
Sl dice che voi siete un
sa lan t uomo.
amaro CAMBARQTTA
¦WK1CÕ APER,T1V0-&IG£JH.IV0 VERAMENTE EITICACC '&
amaro GAMBARDTTA
HERAVtGUO/OWiHALARICOt CONTRO laFIBBRI
GIAUA '
.^:,~i>,;',yr- ../.:,.:¦.
-
k
i
IL PASQÜWO COLONIALE
L'UNIONE AUSTRO-TEDESCA
GIU1
IL
FUCILE
Carissimi amici r/.ccialori timana; una coppia di cingal(di uccolli, s'intende) fatemi il
legre distrugge ogni giorno 3
piacere: buttáte il fucile alle
mila pidoechi dello pianto (afiorliche. B non vi meravigliadi). Per ben comprendere la
te che Pesortazione vi venga
importanza delia cosa nou bida un vecchio o fedele seguasogna dimenticrao cho un ver1BI
B Jl \^í
ÍlI A l^v
^r
b
ce di Nemfirot. Ho letto una
me depone settecento uova nlslatistica che mi ha fatto drizla vol! a: una temi ito ne depozare quei pochi capelli che orne ottantamila al giorno; ché
nano ancora
modestíssimauna coppia di afidi delPottava
mente, la mia onorata fronte.
generazione — in un atino —
Lasciato in pace j;li uccelli:
puú produrir 141 quatrilioni,
uon tirate agli uccelli: lascia401 trilioni, 10 miliardi d'inte che siano loro... a tirare.
dividui delia sua, non invidiaNó
crediate
cho
abbia
bile
io
specie.
vomtmi l^S^*'^ "" -Í--\ I
f / / ^ B
glia di scherzare; con questi
Ora io non mi sento cosi' coInmi di luna non ó próprio il
raggioso da giurare sulla vecaso di scherzare. Leggcfe quericitá di queste cifre astronosta statistica, o poi mi direte
miche; ma pur accettandole
se ho ragione:
con beneficio dMnventario, in— Una civetta (sono escluvito i signori cacciatori a fase le donne) distrugge in un
re il sacrifício della loro pasanno da !j a G mila piecoli rosione.
— II pensiero deiritalia...
eiechianti.
Una rondinc, la
Disarmate, disarmate!
come
si
quale,
sa,
non
fa
»1
priChissà che, col tempo, non
mavera, distrugge mille monascano anche gli uccelli casche al giorno;
in Palestina; ma ci siamo inuna. pernice
cerli rosicpaci di divorare
Al
nostro
redatore
mangia, ogni anno, trenta migannati.
chianti c certi parassiti, che
mondano, che si era recato alla vermi bianchi (larve); una
tutti noi conosciamo e che spu11 nostro amiclssimo poeta
1'eremo dei nostro D'Annunzio
famiglia di storni consuma 84 0
doralamente e impunemente,
«av. G. Cavaliere 1'altro ieri ha
coloniale, a presentargli i no-, lumache in un anno; una copsotto diverse forme, ci rendoun
ftgginnto, senza volerlo,
stri voti e i nostri auguri, e- pia di passeri porta al suo nino sempre
piu* difficile la
altro anno a quelli che piu'
ha confidato che Don Cudo trentamila bruchi per setgli
vita?
non ha. Quanti? B chi lo sa ?
cubeo --- nno dei personaggi
íili anui e i contos di reis Capia' earatteristíei della "Rocli
valiere, dá buon filosofo,
EBBBBBBBBBBflBflBBBBBBBB8aHB3BBBBBBBBBBBB£32fiaB
ca" - - mortalmente ferito, si
tiene gelosamente nascosti: e
trova, in islato di coma in un
fa bene. Perché gli anni, coo
ospedaletto da campo, ed egli
m
me pensava Napoleone, sono i
dovrá farlo morire fra tre o
kl
nemici delPuomo; e i denari
quattro Sonelíi. — Non mi é
- - come ha appreso per dura
sembrato giusto e umano —e—- ci
Cavaliere
esperienza
gli ha concluso — festeggiare
"inter
procurano nemici e seccature.
pocula" un altro anno
perduto, mentre le mie
o
* Sessantaquattro,
íorse,
piu'
simpatic.he e affezionate crealessantacinque e rotti, se
si
ture gemouo e languono sul
kíene conto delia fede di naletto
di morte!
y^.IbIij-'''1'1"''"'"""^"* ^^-iS^*
jjeita; ventisette o trenta, se
Perciò noi non oi sentiamo
si tiene presente 1'impeto gioin
dovere di ringraziarlo.
e
vaníle e la íreschezza
prosopratutto non àbbiamo il cofumata delia sita vena poetirag';io di augurargli altri ancu: certo non piu' dei suoisom
ni nefasti, come questo.
m
«otti fin'ora pubblicà ti su "La
B
A ogni modo: "ad muilos
Bocea della VeritA".
B
sonettos!".
mv^H^^E
|M » vbs ^Sil-^!
Per la fausta
ricorrenza,
ii uno —
derogando,
quest'
»-?-»-?•? ??????????? ? »?'??+.
contro P aspettativa generale,
In ferrovia.
ad una vecchia e
simpática
IL SUCCESSO CONFERMA
Un viaggiatore,
saHlo in un
tradizione, — egli non ha davagone di seconda classe dov'cra
to feste, non ha offerto banLE
una signorina, domanda ;i bassa
cliotij né biechierate, non ha
QUALITÂ'
fuma
clie
você
ad
un
signore
deelamato ditirambi.
Avveniu.'i sigaro:
mento
AuENTI GENERALI PER IL BRASILE
seusazionale, da regi"alho
Lm signor» permette clie io
strarsi
Japillo" negli annali delia storia coloniale.
fu mi?
Io nou lio commesso 1'indiNoi pensavamo che 1'ace.s.se il
Jutto per la strage degli Ebrei
serezione <li chicdcrglielo.
Lutto in famiglia
«
jOUmttú
8
,^1 pgjgg ÈW^
fCÂSÂ SOTEROf
t - •- "** " — ^•''winiMiiiDiiEaoBiHHa
amaro GAMBAROTTA
\Hl)\íHHM\Í£-AmmmM FAMICLIA
PKEVIDf UTE
!H CAMPASSI CAMINI E CIA.
N
—
|a Rio S. Paolo — Santos — Âraraquara
I
aBBBBBBBBflBBflflBBBBBflBBBBBBBBBBBBBBBBBflflflBflflBB'
¦
-
¦
•----¦--
cc*-
Eece tutti I giorni
Moettueli i oucct-asivi alle Festo
SFHTASSin*
DJÍÍÇTTOR1
j Un numoro Cont. 2-Arrotrato C. 5
Cecco di Batano o G. dor Sartelloro| Abbonam. annuo L. 7-Estero L.10
DATE FATIDIE
14 SETTEMBRE SANTA 'ROCE
Dico un principio di fisia
ehe ner mondo quer cbe c'é,
p'í. Doi.cn so nissuh póle crcií
Oggi fosta di Santa 'roce, ir feston
piu' grosso delia lucnulla uu pole ncnnco distrng- chesia, nella 'attcdrale é scoperto tutto V giorno V Vorto
San'antati in mussia e 'r
to.
Cenno
i
vespri
resta.
nulla.
La
matéria
mottetíon
(ge
diretto dar
Maestro Lnpoiini.
Anco se <<¦ pigü un foglio dl
Nella 'appella der Civitali c'é un gian via vai di
gente che
'redi
arti*. o Io brugi, ti
d" a- ni va a bacia' la ciabatta. Ieri será ci fuo la
prucissiono e la
vello distvutto invece t' ac- luminassion cor lampanino in tutte le rugho principali.
Oggi alle due sur cauipaccio c'cnno le 'oi-se ar trotto, alio
corgi che sei nn biscaro per5 c'ó Ia tombola 'n sur Piassolc Vittorio Emanuelle e alle 8 ar
chó c; rimnn la cendõra e quel- Treatro der
Gigiio invece dell'Opera sara 'ntato 'r maggio di
ln un 3a struggi chi accel.
Ariodanto dalla "ompagnia di S. Gennaro der miecio, diretta
Cosi' prcss'a pogo fi sueces- dalPartista Fiordaiindo.
Fuor di Porta sur Giannotti p<'> c'eimo le solite baraeche
Bo delPEsarin der
Marchcse
e cioC: ner centro Ponde der maré rimesse a novo, da una
B&ltini che íloppo ienf anni
parte i cavallini della Nina, vicino ar mulino der Giurlani, ir cirdl viia morittç (FEsarin be- colo eqüestre senza 'avalli,
la toboga di quelle ehe si vien giu'
ntnteeo nó ':¦ Marehesc) e pa- cor guanciale sotto 'r cli dietro, oltre vari bersagli e fantoeei da
reva che un dovesso piu' risu- tre palie un sor do.
In Piazza S. Miele vorgarmente detta delle 'atene c'cnno
scitá. invece
oggi i luechesi
i famosa banchetti duve si vende dl tutto un
pó ar doppio di
possrno vede come quarmente quello delle botteghe, escluse le ciarde e le nocelle
che le vennneo vesro simpatio glornalin dino a pogo.
Dalle inoníagne sono vienute a Lucca a compra la 'anapa
é risbuato
fuori e quer che
certe 'onta-lh.otíe fiere, bianche e rosse, zeppe come 'r muro
piu' conta sotto la diression che un essendo avvessate a eaminá sulle
pietre, ma sempre per
dl Cecco (li Baiano e di Gliao- le redole, fan certi baechi peggio delPomini e arsino le gampin dor Sartelloro: du' omini be in tar maniera ehe quando amlnino par che treppin 'r mosto drento ar tino.
cho ni fumino i 'ccorbclli
e
E' questo 'r piu' ber giorno delia luechesia, quer giorno di
ehe cognoscin Lucca alla per- santa divossion in eui tutti i luechesi sparsi
per ir mondo vofession. La 'olonia
luechese rebbin esse sulle mura, magari per un popoin, tanto per vequi 'n S. Paulo trascuralla sa- dé quarcosa di bello.
E' questo 'r giorno Santo in eui lutti i luechesi vorebbino
rebbc una [uíssia perché é di
esse a Lucca per canta come a' tempi der pellegrinaggio:
sio.-to numerosa e quando c'é
O Lucca fra cento
âa tira fuori de' quatrini bati scerse ir Signore,
sta strizznnni Poccbio, un se Io
quer Vorto d'amore
te sola beó.
fá di' du' vorte.
Insonima ir J4 di settembre é un giorno che clii un é nelNoi ci occupereinò d' ugni la 'uccumeggia ci vorebbe esse, e chi c'é un si move. Ecco V
»sa perché sappiamo "n duve motivo per cui 'r figliolo d'Jgnassino un'é anco vienuto a S.
*• gh.aulc (ien la 'oda e siamo Paulo a trova su pa'. Prima ha voiuto godessi la Santa 'roce.
E clü sa che un se la yogíi gqde anco questiu'tr'anno!
icguii che a quarcuu ni s'acC. AZZI.
«appona Ia 'atue solo a peulacei.
ftunque badiamo di sta 'n
regola perché orno avvisato é
tnezzo sorvo. Ve Io' dice
CEOOO DI BATANO
Rodaziono e fimmlniotraziona
Via S. Chiara N. 5-Lucca
I nostri poeti
AH'ex Sindaco
di Ponte Grande
Colsndi3simo sor Petrl
non se n'abbia próprio a maio
se tirato pei capelli
or lo metto sul giornale.
L'han voiuto tanti amici
che devoti al Ponte grande
ben sarebbero felici
rivederla... anche in mutande.
Perché dunque disertare
si' notabile congresso
ove ó facile incontrare
fin qualcun di Lei piu' fesso?
II Sor Giorgio, che peccato,
squagliarsi insalutato
tralasciar la discussione
tralasciare le partite
tralasciare lo acopona
che finíva sempre in lite.
Quando 1'esodo dolenti
constatammo uu di' di Lei
le mandammo tre accidenti
che valevano per sei.
Qua a S. Paolo, non c'é maio
Le diró sol per la rima
cbe va quasi como prima.
Ma dal di' che Lei scappó*
siam rimasti fra íl si' e il no.
Torni adunque al giorni belli
torni tosto dal D... elli.
CISP.
He' gironi der Cinema Rosário
s
.1 Un arobbi potuto indú alia
-inaugurassion dor
ciuematoMio dor ml amio Beppe perché
«moglin é guasi Boprapj,a. nil
;parto e nun mi posso move di
pronto a chiama
jjáüa por esfio
'uando
ni 'niappino
jla baila
!Í7 ddolorl, ma un potetti resiisto alia toutassion.
Eppó avevo nto 1'invito e a
un'undacci obbl paura clio ci
tit
rimanessin male.
,' Allora ml stiaffai lo amochltte, mi mtssi lc scarpe di
pello lustra, la 'amicia inami'data,
e sonsa ponsacci su' du
yorte mMncaminal al CinemaRosário.
i Cho lusso, che prendore, chu
bellesse! Le signore 'uando ener
.travin drento piechiavino
«fleretan su e giu' du o tro vorte per aggiustassi sulla portrona.
Re mi fussi 'reduto peió ci
fusse 'osi' plen di luechesi sarohbi resto a casa. Son vienuto via da Lucca per un avecci piu* che fa nulla e 'invece
me ne son trovi fra piedi p'u'
der doppio.
Io a vedo tanti luechesi mi
jriense in mente Dante e dissi
tra di meo: "Qui c'é pieno di
Àrgentl e di Gentucche.
E «empre cor Dante alia mano incominciai a esaminá la
ner
^sala e rimasi stupefatto
'Ommecome
la
Divina
yédó
•dia
e 'r clnematografo der
mi paesan indassino tanto e
cosi' ben d'accordio.
Difatti ner vede tutte quclle bellesse mi viense 'n mente che Martinelli
Non disse. . .
andato e predicate
ma
diede
al mondo
(ciancie,
lor verace
fonda(mento.
Par. XXIX-100
^^^ ^^""" *¦"""""""""''^"""""""'""""""""""""''^¦^^¦•^^-^^¦'¦^^«•^^^^^¦^ «ju». 4B^ 'mi
Allor si mosso: od io gli tenni
(dietro.
Inferno 1-130.
Poso piu' in !ú c'ora er
poeta 'oloniale Giuseppo 'avaHere cho quando
apriva la
bocea... delia veritá pareva
che dicosse:
Io saro primo, tu sarai secon(do?
Inferno IV-14.
X^JSJÍmtà.-fftTtjl&mmÊiBmmÊB&mwmrm^^^^^^^mmrM-^wn -—
" -**"*
In un camerotto e'era Anita Arizzona...
Come poteva |
non vionimmi in mente 'r seguento verso:
Per che mi fone dei Venir piu*
(presto!
Inferno 11-117.
Nello portrone riservate alla Stampa viddi 'r Comm. Angelo Poci ed escramai:
¦
Colui dal maschio naso...
Purg. VII-113.
II Comm. Caldirola ml fece
pensa ar verso che dice:
E dopo il pasto ha piu' fame
(che pria!
Inferno 1-99.
II collega Bellucci lo viddi
ner mentre che si cercava da
tutte Ie tasche per vede
se
doppo lo spettaulo rimediava
i quattrini per beve un par
di quartueci di ver bono.
Anche a avé letto Ia Divina
'Ommedia una vorta
sola bisognava che vienisse in mento:
Mentre che la speranza ha fior
(dei "verde".
Purg. III-134.
-'• &fEjfc ••.
ia in Piassa
Questa scra alie ore 20.30
in Piassa Napoleon Ia Banda
fíuido Mônaco dl Baviera escguirá uno scelto programma,
sotto Ia valida direzione dcl
M.o Baldi.
"La Pidocchlosa" — atto 1*
pot-pourri;
Idem — atto 2o, cavntina
in do minore;
"La fíobba dei Mengoni" —
mareia (novltá);
"Luocan le stelle c olezzava il perugino — dei glovane
compositore Bcllano — galoppo finale.
Si prcgnno I sigg. Bandisti
di non dimenticarsi gli strumenti,
specialmente a fiato.
Coloro che per avventura P avessero impegnnü al Monte di
Pletá possono servirsi di queili delia Banda di Tabaccliino
previa doppia ed anche tripla
razlone di fagioli dalPocchio.
IL DHIETTORE.
Ner sorti' dalla sala" viddi
appoggiato ar muro, próprio
Davanti a meo c'cia quer di faccia ar Cinematografo un
pertione dei Maestro Menesi- luechese che un voglio nomini e subbito mi viense 'n men- ná che si mordova le dita dalIa rabbia, e mi dissi:
te 'r segueute verso:
"Lasci 'ore. Le
lasci trova A SOGGETTO LUCCHESE
poso
Guardai in alto e vidi le sue
quelle povore dita, un si
facci
di 'attivo sangue tanlo
(spalle.
INCASTRO
che ci vor fa'?
Inferno I-1G
Non "core" i "lati" tu o cacAccanto a lu stava il capita- Vtiolsi cosi' cola dove si puote
(ciatore
no )rio Serena ir quale
ri- ció che si vuole e piu' non di- quando Ia lepre lungi s'invola.
"Tutto" un
chiamó alia mi niente questo
(mandare.
paese che nel caInferno V-23-24.
artro verso:
(Iore
estivo d'aure fresche consola.
Oma' vedrai di si' fatti offiNorme. — Fra tutti coloro
DR. B. BOLOGNA
(ciali.
elie non niauderanno Ia soluPurgatório 11-30.
zione esatta entro il giorno 20
Clinica Generale
corrente, al "Pasquino ColoIn una poltrona di prima fiConsultório e residenza:
nlale — Sezione
Giuochi",
la ci veddi sdraiato
Ragoverrá
estratto
a
sorte
un maR. DAS PALMEIRAS, 80-A
gnetti iisciato, profumato, ingnifico bassorilievo ln bronzo
guantato, caTamellato, e peaTelef.: 5-3844
raffigurante Vitlorio Emanua*
sai;
Alie 8 — Dalle 2 aUe 4
la III,
mmm a premio
L
a.^^— --'¦
LA DEBOLEZZA.
Un robusto facchino si svin*
cola dalle braccia di due que*
sturini cho volevano arrestar»
lo, li manda ruzzoloni per terra, e va a consegnarsi da sé
alia questura.
L'ispettore gli domanda:
Perché avete maltrattato
la forza?
Signor ispettore — risponde il facchino — avró forse maltrattato la debolezza; la
forza no di certo.
IN FERROVIA*
Un signore, con dei piedoni
enormi, si lagna perché
gil
hanno pestato i calli.
Quello che glieii ha pestatl
risponde:
Mi perdoni: non supponevo che tutti quei piedi fossoro suoi.
**+
Gelsomini entra in un negozio di musica e domanda al
giovine:
—Avete Jei neazi di pia*,
noforte?
Nossiçnore, vendiamo def
pianoforti interi.
Coloro che con pagano
'A
E' in casa il padrone?
E' uscito próprio adesso.
Solo?
No, con mo.
Ami
',
«
'•
¦"•¦
n. PAsoono cwjmwb
•#¦••¦¦¦•• •••¦¦¦•¦•¦•• afãs ¦¦¦¦ BialMeevavieaaeiiBBag§ga§g-|MgMBMg fl
WS® FOOT
LETERE DI UN CANPETENTE
"cangia,,!
cSié
i taliani à virato "maçarão"
e i Dasilisti à fafo una bruta inflioesfione...
INDOVE CI DICO LA MIA ALEGRESSA COME
PALESTRINO E TALIANO GRASSAS A DEUS !
(Speciale
Mio caro Binior diretore!
Come ci poso direi a lui la
mia satisfassione di palestrino
velio di guera e di taliano
grassas a Deus??
In dove. le vado a cia pare
me le pa lavre che dichino tuttuta Ia mia alegria che lé eussi' graude che me mi pare di
esere nel sétimo cielo e mi
sento piu' alto e grosso me
che il gratacielo di Martinelli???
Palavra (ii oura clie me mi
sento cussi' intontolito cheia
pena mi scapa dei diti e ó il
cervelo che mi fa drento un
barulho iguale a quelo di un
motoro di niile cavalil
Boia di un mondo filio da
mai! Até che infine il Bologna á cori nonché sposlo
a
cuelo che mo mi spetavo di
lui •* • mi á fato ciapare
due
abornie clie non ci digo nada
e ci basta
.sapere che cuesta
volta mia moglie m'â pichiato
co la scopa e lei bateva e me cigavo "Viva il Bologna!" elel
faceva bis e me "Viva il Palestra!" e .sono stato sito solo
cuando mi á faltato il fiafo o
mi & vegnuto un sonno e un
mal di cabessa che ce ne ó ancora nn pochetino ma son contento...
Col mio Palestrone lé andata come l'olio: un paregio di
4 a 4 che mi á lassiato propio
contento ciie cussi' non Ie á
ciapate né il Palestrone nó il
Bologna e tuti é rimasti rontenti anca se cé
stati cueli
(die á cleto clie ló stato un
"jogo em familia" e non
si é
"rossoblu"
acorgiuti che i
taliani á voltato quá ben afiadi
e á giocato molto che se ave«o avuto la stesa forma di gio-
per
il "Pascuino")
care col Corinthia ce lo dico
me che si vedeva moita garganta andare a ramengo!...
La prova miliore che il Bologna á fato sul serio lé stata
tersa fera cuando che il Selessionato á avuto le nespolo
di 3 a 1 e tuto il mondo ló
restato a boca sganassata
o
sfogato
a direi
me mi ó
ai
miei amichi
brasileri: "Ogi
non é cangia bolonhesa nâo,
ogi é... sopa paulista" e cé
mancato poço che uno mi fesciasse un olho con un pugno
che me lé schivato e 6 cal ato
a boca ma dopo 6 tornato di
principio perché la fifa lé un
afare che celó solo con mia
vado iu casa
molie cuando
piutosto... cole ganib» che fa
giacomo giacomo... lei mi capiscie no?
Che giornate dilissiose managia la pina dei sagrestan!
"funAltro che " canja",
"vae
ciamar Mussolidoò" e
ni!" Tre a uno li' na cabessa
che lé stato una belessa e i
taliani á mostrato cuelo cho
m/5 6 sempre fermato: e cioó
che in Itália il fubol lé un caso serio e chi ci capita soto
corre sempre il perigo di vedere le estrelle al mezodia !
Che lechinica! che pasagi! che
scluti! che velocità! mi parereno dei drovolanti per la Copn Schneldcr, cuela che ei A
cuel fl»)mc safado cho !« una
óruta fatica a dirlo...
Me, franchesa no caso.
il
Bologna mi aveva
piaciuto
anca domi nica col Palestrone
mio che n glocato un pedasso
(altro che... "jogo em famlHa"!) ma
la veritá prima
di tulo anche se mi costa Ia
vita! — che ha fato Pimpato
sonsa merltarlo parchó il. Bologna á glocato mello e dl plu'
e se non era un poço il gluiz
— che i! Palestrone mio non
é culpado •
lera una deróta
na corta!
Ma che I taliani dasso lc batosto al selessionato e per .'5 á
1 o in ciir-l modo cho iori A.
giocato, ben... me oi confeso
che próprio non me lo speta?o!
E in vec ie che lavada.' Si figuri lui sinior direíoro cho
me non ho gnauche avuto la
forsa di far la torcita e sono
rimanulo )i' che parevo
un
toro (con tuto rispeto a mia
molie) che avese ciapato una
massaia sul scatolone
cranico...
Dopo lc ven uta la rea;-i.sione
e alora nissuno mi á segurato
e me mi ó perfino rebessido
che... insoma... modéstia
a
--ono
me
parte...
un uomo con
una posissione, un techinico abalisato, uno infine cho non.
deve bandonarsi ai '*uoi stinli nel me/.o dela fola! Mi dispiegò?
Magini
lui sinior
diretore
?-???•>????? *>-+*y*> <>+-*+-4-4-4 ? » » ? »-?-»¦+ <.« 4 4 +-<>+-+.++++ 4-*>4-*>-4 ? ? ? ? »-4-<y»
? ??»»¦» 4-4
Ride Ibene chi ride 1'ultimo
000
II Bologna si é preta una bella rivíacita battendo i paulisti di 3 a !)
— Bemvindo C
Ciao, "amigo" J
<hi
¦¦'¦
•
. .-. ;• •, ti ;-.
»
,-jA.i
;.-
rt*-,
;
...
,
»
t.
IL PASQUINO COLONIALE
«be me ml 6 trava lo Viclno 11
celebre Nhanghara, 11 chroniata deln "Platea" e lui aveva
la cabessa
inBClada e dicevn
ehe lera una vergonha e diio
i paulisti "fazia de perposito
a punhar", che "o solossionn•do non valia nada" o altre robe che lé melio favo como ü
aolito: passarei sopra g non
tocaria che fie no spussa...
Mancava ellementi noi
.«•olessionato? bon. e nel Bologna non co no mancava anca
)i e dei niiliori o i altri
ora
iutl strachi e sfiniti di tanti
giochi e invece i paulisti ova
riposati e tranquill como dele
roso di madruga ta?
Ma vamos ibora! cuestadi
procurar disculpe cuando arivano le "patate" non ló mica
nna bela roba voh!
Plutosto lé molio confesaro cbe tnti credeva che i taliani fosse propío "eangia" e
invecie i laliani non fi. 'cangia": é... "maçarão" cbe lé una comida che se uno non é
bituato e abusa un poço ti fa
una bruta Indigoslionc con relativo mal dl stomago..,
Basta. Non mi sdilungo so
no enrnincio colo discussioni
tochiniche o alora ci vuole lu1o il Pascuino e ainda fi poço.
Mo nii contento con mesta
vitoria che lé propio bela e so
ó un dispiassore ló ouelo di
pensare dio so non lóra paroli 6 i eapi dei Bologna rt* fato
Ie cosse In
nna
nianiera...
barbara, 11 lime ora mono cansato o alora si' ehe dl alegria
comp cuoio di domenica no vegnevn piu' di cualche mia cho
co lo dico mo!
In tuti i modi saplnmo contentara!: valo plu' cuela
disféra li' olio tnte le vitorio
dei mondo!!
E i! resto... lé farofa. Cola
cuale tuto alegro ci st nica la
mano il mio beatíssimo
Gfgi Polcnl-ino.
P. S. — A doso per 3 mesi
nola mia casa fi cambiato il
menu': si mangia "sopa paulista"!
G. P.
11
Dal dire al fare, ecc.
(ll Paulistano lia giocalo col Victoria
per far far brutta figura all'Ap-;a o si ó
salvato con un miracoloso pavegglo...
l).»ii giornali)
TSBk.
^B l^fc
jC""V áZmT
/»^^bK
^.mW^m^\m
Ammm% '*m\
''
^Ê ÁTm\
^mt\* mT-m-W-mm
Jk ^SSl^L
^V\^ WW} "*
M
VCl^Hk.
m^^LW^
""
.• A «. ^^P^Lf > ' *#y^^rQlS»y*
tmfF^ Z^^^^^A
t^^^^mf? m-™m s -B
wi m-n.
Xmxmm
/mW^*mm\'y ^rfT^j^ ^^ jSmK^mm\^LV^y^l^mmmmmmi J*^ WÊ^^ mmmmmmmmmMmmmmz!^mmmmmm\
) àWrí" ^^jm\mmm\ *VMmL ' ' mWmU BjWB 7 H^^K
mmm\ ^^mm*. mmm. Wm\ ImmmW '^
È\
m^m^^Êr
àW
'"^S^-f
VmmWmmmmS ^ÍTSw ^mmmtW
mmmf
IL PORTOGHESE I>KL VICTORIA: — V. disser quo ou tini «a
medo pois "pinsava" que olle fosse perigoso.r.
O di»h<> veiu "feito" mas ora só "varnlho"....
«BEn. mzo=\
Paro in famiglia! Meno male! Quei pnreygio col Rologna é veuuto próprio come il
proverbiale cacip sui maceberoni. Eh si', percbé se la Palestra avesse vinto o perdulo
•qualche guaio ci sarebbe siafo. . .
Invece cosi' tultí sono
vima-sti contenll.
Maoché "combinazione" un
cavolo! Certe cose bisogna IaMiarle dire ad Anbanguera o
a quei 1'altro cronista di
un
giornale dei matino il quale
ha scritto che 'a Palestra ha
fatto un "papel degradante''
'(caspitaü)
perchè 'non ha
voluto" vincere...
di evilare la sconfiün degli italiani.
***
Mar fedi non o'era
nessun
noi
selezionato
paleslrinq
che
le ha busca te di ?, a 1 e...
hanno deito che 1'assenzn era nna... vigliaccata vislo che
si voleva con essa indebolire
la squadra paulista o... favorire il Bologna!
Girala e rigirala si condudc sompro ad un modo: che
la Palestra sta sullo stomacp
a moita gente...
... Purgante!!...
*+*
Ci assale un fiero dubbio..:
chissá se il selezionato non si
é fatto battere apposta ???...
dire che il veterano campione
fosse vittima di una immevitata porcheriola...
***
Del resto che abbia fatto
benissimo lo ha deito il pube
blico con la sua vibrante
lunga ovaziono. Sai come ci
devono essere rimasti gli idealori delia "bella e simpática"
... manovra!
Cos'é suecesso tra Capodaglio e il dottore allenatore dei
Bologna? Niente di grave: un
attacco di quegli a colpi di
mitragliatrice e bombe a mano contro il cronista... colpevole di aver detto la veritá:
g cioé che i eapi delia comitíva rossoblu avevano badato ai
quattrini e no ai risultati spor
tivi...
***
. Giá come se per vincere ba¦stasse... "volere!" Ed. il Boloin
gna non c'era anche lui
tampo?
***
Quando il Bolognã ha giorato la prima volta col seleiionato, hanno detto che
i
giocatori palestrini non si erano sforzati (ali'anima* e il
/'choro" di Amilcare?) affine
***
La Coppa che era in palio
domenica é stata offerta ín rieordo al Bologna. Se Io viene
a sapere Anbanguera,... chi ti
salva o Palestra noiiché Italia?
***
Quei "caso" di Ettore
é
stato próprio bruttino, non c'ó
che dire... E ha fatto beníssimo il Conte Edoardo a intervenire energicamente ed impe-
Pascavelli
— lo giuriamo!
— é diventato
un
ragazzo
modello: beve solo acqua
e
rincasa alie otto di será. Se
continua cosi' sara il caso di
chianiarlo... "S. Miguel!"
***
Nascimento ci prega di no>
minarlo, anche se sia persfottevlo.
Oggi no. Lo f a remo sola
quando "engulirá" aeno di 4
goals.
Sernagiotti — che non ha
mai falto goals «elle ultime
numerose partite
iaternazionali, ne ba segnaü due contro il Bologna.
"Jogo em família"... dicono
quei tal! che sappiamo noi...
***
Xou sara stato "em familia"5
anche quello tra Paulistano •?
Victoria?
Com
Com Cheques de
40 ojo
2 $ O O O
até
1:00 O $ 00 O
menos de
2 ^^/Íkaa©§
1
de
nicotina
IL PASQUINO COLONIALE
ffi
Spunli a 90 Tora
La "specie dl tornoo climió
na tor Io" dl sabato scorso
Corinthians
Blato vinto dal
clio peró, nel glochetto finaJe, ó stato domimíto dalla Por
tugueza!!!
Ali se non fosse slato quel
Rovprovvldenzlale arbitro
l&nds...
**+
Dopo tale... vittoria i corintliitiiii — a coloro che li facevano oggetto di gentile...
sfottó — si sfogarono a dire:
"Venga il Palestra! dov'é il
Palestra! Ah il Palestra! Sempre il Palestra!" ecc. ecc.
E' inutile... Se non ci fosse
la bianco-verde scomparirebbe
«nche ii Corinthians...
11 Santos ha sospeso Siriri e
eliminato Bilu' — colpevoli di
aver giocato nella Laf — e
cid afflne dl "prestigiar
a
Apea".
L'Apea, che é "camarada",
ha allora messo nel selezionato che le ha pigliate dal Bolognr., cinque elementi dei San
tos...
Capito?
***
II Victoria F. C. si affitta a
l?.r)00 per partite internazionali oon qualunque "Juvenil"
di S. Paolo e dintorni.
La Portugueza di Santos ha
battttto il Victoria (a 1?500
ogni ora e mezza) per 4 a 0.
II Paulistano ha preso tale
vittoria per "uma affronta"...
***
Certi giornali hanno definito "giocatori secondari" Tuffy
ÍJranó, Del Debbio, Nerino,
Feitiço, Petronilho, Camarão
je Cia.
Ma allora... quali sono
1
giocatori... "primari"?
***
No. Quello che a Rio le ha
prese di 6 a 0 e 2 a 1 non é
stato 11 "Torino". E' stato un
".Vltellino".
j: Non ó vero, Generale?
Besfí
La "italianada"
dei Bolo£na ha reso un omaggio
al
Brasile partecipando alia gran
de parata dei giorno 7 e deponendo fiori sul Monumento
delia fndipendenza.
Gli "irmãos" dei Victoria
invece se ne sono infischiatl
altamente.
Somma e... tira via.
L'ULTRA VEGGENTE
Come i cefeh
pifíeri...
Ma brava la Laf! Con
la
sua sinania dl mel tor PApea
nel rldicolo ne ha commessa
nou
una cho... francamente,
le ha fatto troppo onore...
II Victoria, come ogun sa,
(e chi non lo .sapeva, lo apprende ora) ha, tempo addioIro, avuto ha fortuna di—nien
temeno! — paregglare col selezionato apeano.
La Laf allora, visto che il
Victoria é squadra... "de aluó
guol", si 6 fatta sotto ed
riuscita a combinare un gioco
coi portoghesi.
Immaginale ehe gusto suonarle al Victoria a mezzo dei
Paulistano!
che... vergogna
per il selezionato delPentitá...
nemica! che guatosissimo dlspetto!
Sabato passato si é effcttuato il gioco. E quella che doveva risolversi in una "lavada" ai portoghesi, si é invece
ridotta ad un fiasco dei Paulistano che, facendo il "testa
di turco", ha súbito un pareggio, inimeritato poichè il Vietoria é stato nettamente il migliore in campo!!
La delusione é stata feroce
cosi' come sono state ferocemente ironiche le risate alio
indirizzo di coloro che volevano "vingar o bom nome do
verdadeiro futebol paulista".
Anhanguera —
protótipo
dei "lafeano-paulistano roxo"
— é scomparso dalla circolazione. Si continua a ridere e
si teme che se
1'ilaritá non
scemerá almeno nn poco, si
avranno dei dolorosi suicidi da
parte di quelli che han fatto
come i famosi pifferl che "andarono per suonare e furono
suonati"...
>»???????? »-»-»-»-»-^»-»-»--<-»-»-»-
Signore, mi dia qualcosa
perché io possa comprarmi un
pezzetto di pane.
Eccovi due soldi pel vostro pezzetto di pane; bevetelo alia mia salute.
La tribu' viveva felice sulle rivo dell'Akuas-porka dando la caccia agli Ippopotami
azzurri, Di quando In (juando lo feste delia tribu' venivano allietato da qualche esploratore disperso nelle soliludini equatorial! o allestito
poi cou tutte le rcgole deiParto culinária.
Brutto-ceffo, il temuto od
amato capo di quel buoní negri, arriechitosi con Pindustria dei kakatva sotfolio, aveva pubblicato un apprezzalo manuale: "I cento modi di
cucinare le plante... dei piedi" frutto di lunghi studi dal
vero.
Un giorno giunse sulle rive
dell'Akuas-porka un missionario protestante il quale cominció a splegare il vangelo. Questo missionário possedeva una
vasta barba, ció che gli diede
s.ubitp un certo ascendente.
Era un formidabile oratore e,
quando, agUandosi frenéticaniente scagliava le sue predlcrocdei suo
che dalPalto
chlante púlpito di bambu', tutti gli astanti avevano Pacquolina in bocca. E allora in tutti quegli occhi passava un Iampo inequivocabite di fede e
di speranza: di speranza in
una zuppa di polpacci o di costolette con la cicoria.
Una será, dopo un lungo e
commovente sermone. Bruttoceffo chiamó in disparte il
predicatore per farsi spiegare
una complicata parábola ed i
due uomini scomparvero assieme nella foresta mezzo verglne fosforescente di misteri
profumati. II capo ritorno verso 1'alba. ma il missionário
non era con lui: Puomo bianco, il camminatore nômade,
dalla bella barba incipriata di
lontananza era scomparso per
sempre nelle vertiginoso sin"Ke
çhlozzanti profonditá dei
mister".
II giorno suecessivo Bruttoceffo non si mosse dal tukul
dove rlmase sdraiato su una
blouda stuola di coeco o fu
sentito mormorare: "Non mi
va giu', non lo posso digeri»
ro!" Tutti i tukulisti credeva»
no naturalmente che il capo
volesse alludere al sermone dei
giorno prima e quindi non cl
fecero caso.
In seguito peró si manifestei
una cosa inaudita: Brutto-coffo poteva vedere anche alia
próprio spalle senza nemmeno
vol tare la testa, virtu' questa
cho prima non gli si era mal
rivelata. Tutti grldavano al
miracolo e da tutte le tenebrose bosca^glie accorrevano
sciami di negri per ammlrare
il fenômeno. Lo stregone lo»
cale, dalPlnvidia, si suicido fumando un intero paechotto dl
sigarette "macedonia". Intanse la rideva
to Brutto-ceffo
sotto i baffi, occhleggiando ia
giro come un semáforo, senza
rivelare il suo segreto.
Ma come fai, mio vecchio mandrillo — gli chiesa
un giorno una vergine sudanese carezzandogli Pepigastro
— come fal a vedere da tutta
le parti senza nemmeno volgere la testa?
BruUo-ceffo sorrise guardandole i seni dardeggi&ntl
strall di voluttá translúcida.
Uh! — risposa»
Ah!
Certamente!
E come mai?
Ebbene, mio piccolo cioccolattino purgativo, — le spiegó Brutto-ceffo dandole un amorevole "plzzik-otto". — Ti
ricordi dei missionário?
Si, caro, era una buona
persona.
Buonissima, seppur duretta.
Oh! lo hai mangiato?
Si, mio piccolo dattero:'
ma il missionário aveva cn
oechio di vetro.
Ebbene, quello li' non ho
potuto... assimilarlo: ecco perché posso vedere anche alio
mie spalle, senza voltare la
testa.
Filiale
SANTOS
Rua Tuyuty. 734
Caixa Postal, 734
Tel.: Centr. 1739
Matrice:
SAN PAOLO
Rua B. Vista S • sobrei.
Caixa Postal, 1200
Telefono 2-145G
4ALBERTO
BONFIGLIOLIX CO
<>j_h." *y^
òVííCOU DOGANALI
Serviati rapidi e perfeztonatl —
Condizioni rantaggiose
PROVATE LA NOSTRA ORGANIZZAZIONE
r>
I!
í
\
ii
V PASQUINO COLONIALE
CALZ0LA1
Dr. CfUSüO 0'AMDIfEA
Alia chirurgia — Parti
Malattie delle Slgnoro — Infermitá veneree
ALFAIATARIA
— Dl —
ANTONIO MOSCA
e siflliUcbo
Importazione diret.la di sloSft
inglesi. Sempre novitá. Laver»
solleeito o períette
R. LIB. BADARÓ' 76 - Sobrei
TELEFONO 4-3509
SAN PAOLO
Cura dello variei ed emor.roidi sonza operazione
APPLICAZIONI DEL MÉTODO ASUERO
Pirima di tare ncquisio di forme
per scarpe, visitate Ia Fabbrica
•di
Con&ult.: Praça da Sé 1)4, dalle 15 alie 17 — Tolof. 2-0507
Resid. Avenida Pompeia
16 — Telef.
6-5564
EMÍLIO GRIMALDI
RUA WASHINGTON LUIS, 25
A. SALFATI E M. BÜCHIGNAKI
Ovo troverete un vasto stock di
moderni per qualsiasi
rmodelli
ordinazionc di FORME.
RUA RIACHUELO, 30
Lcl si dove rlcordaro sompre, dcl
pianofortl di 5:0001000 e piu* cari ancora? In nostra casa a Hua
,Tupy, C3 1 modesiml pianofortl nuovi dl vario marchhc costano SOLO
8:0009000, prezzo questo ultraDuon mercato; piu' si offrono ancbe con pagamonti a rate mensili
• tutto ció dovuto ad essere questa
casa sonza lusso staWllta da 20 an.
ml ln stablle próprio fuori centro
ln HUA TUPY, C3, rlvertendo queBta economia a favore dei compratore. — RAFFAELE MORGANI, in.
úustriale e irnportatoro dl plani tedcschhl — Fone: 5.2*2*2 —
Nota: La Rua Tupy si trova viclno al num. 153 delia Rua daa
Palmeiras. Prendcro 11 BOND 19
(PERDIZES)
¦
a
¦
I
¦
ha Lrasfcrito il próprio I¦
consultório in rua Barão I
de Itapctininga 37-A . 2.° ¦
IL PROF. MANGINELL1
ARCHITETTI
1PIANOFORTI
—
TELEFONO 2-6091
DR. ALFIO GRASSI
CHIRURGO
DEL
POUCLiNICO
ED
OSPEDALI
Dl
ROMA
Medicina e Chirurgia in generale — Malattie delle Signore — Vie Urinarie — Tirolde (Gozzo) — Ostetrica
— Consultório: — lt. Brig. Tobias, 3 (Esq. Lad. Sta.
Ephigenia), dalle 10 alie 11 e dalle 15 alie 17 — Sale
2-3 — Telef.: 4-6319 — Residenza: R. Vergueiro, 328
Dalle 13 alie 15 — Tei. 7-0406.
piano. Telefono: 4-6141 •Residenza: Rua S. Carlos
do Pinhal 7. Tei. 7-0207
¦
I
i
i
i
i
i
i
B
B
I
a
PROF. DR. F. TALIANI
Chirurgia
generale e speciale
— Malattie dei reni —•
RUA CINCINNATO BRAGA, 67
Tei. 7-4047 - Ore 14 1*2-18 1)2
¦
¦
i
DALL'ACQUA
Ingegnere Civile e Costruttore — Cemento Armato
>
I
R
1
B
i
PROF.
PLÁCIDO
»
P
I
I
STOMACO • FEGATO
INTESTINI - RAGGI X
¦
I
I
I
1
DOTT.
RECALDE
Btomaco, vie urinarie
Chirurgia
RUA QUIN. BOCAYUVA, 54
(Casa das Arcadas) — Telef./
2-2363 — Chiamate 4-0787
Signore,
INDUSTRIAS REUNIDAS F. MATARAZZO
0ORRSSP0KBEIII UFFI0IALI IEI
BANCO
NAPOL
F0ISAT0 IELLANN0 1539
ã
NAPOLI: Direzione Genorale — Sede 8. Giacomo — Donnar cgúia — Monte Centrale di Píetá — Spirito Santo —- X. &
¦—
Agenzíe dl Cittá — FILIAL!: Alessandria — Altainura — Ancona — Adria — Aquila ~ Avellino — Avezzano
Bari — Barletta — Benevcnto — Bologna — Bolzano — B rindisi — Cagliari — Campobasso — Casçrta — Cassino
— Castellana — Catanzaro — Cava dei Tirrcnl — Chieti — Consenza — Cotronc — Firenze — Fiume — Foggia — Fo*
ligno — Formia Francavilla Fontana — Gallipoli — Gcno va — Gioia dei Colle — Gioia Tauro — Giugliano — Gorizia — Irsina — Iscrnia — Isola Idri — Lagonegro — Lau ciano — Leccc —- Livorno —— Maglie — Marcianise — Materá — Melfi — Mercato Sanscverino — Miiano — Mola dl Bari — Molfetta — Molitemo — Monopoli — Nicastro —
Nocera Infcriore — Nola — Nnoro — Oristano — Ortona a Maré — Ozieri •— Paola — Perugia — Pescara — Piedi—
monte d'Aliío — Pisticci — Pizzo — Potenza — Pozzuoli — Putignano — Reggio Calábria — Rionero in Vulturo
Roma — Rossano — Salerno — Sansevero — Sava — Sec ondigliano — Sessa Aurunca — Spezia — Stigliano — Sn!mona — Taranto — Teramo — Terranova Pausania — To rino — Torro dei Greco — Trani — Trento — Trlcste —
Tripoli — Venezia — Venosa — Zara. — FILIALI A1«L'ES TERO: Chicago — New York.
I
3
CORRISPONDENTI IN TUTTE LE P1AZZE DEL REGNO E DEU/ESTERO
iiHiiiiiiiniiiMiiiiiiiiiniNiiiBiHHiiuiiiBiiimiHiiiiiinninmiiiiim
¦
'¦
:,V . ;
'!«:¦:, ¦ -¦
A
~.
,
. '."l.:..'i Ml -l..,..,.. ''J..,-j7«*. ¦
IL PmUm COLONIALE
14
BANOO
ÍTALO-BELGA
CAPITAUE
FRS, 100.000.000— lUSERVií Mis. 00 000 (KMl
(Inlernmenlf versato):
CAPITAIE PRR JL MM ASILE: 12.000:0001000
SOCIETÀ* ANÔNIMA — SK DB SOCIALEs
ANVEI1S\
I.IAI.I: ParlKl —Lomlra —Wo do Janeiro -* Santos — Campinas —
Monícvidcn c Htionos
Wr*. .Corrlspondento uffidale, per PAmerica dei Sud dei
ll. TESORO ITALIANO - dcll'Istltuto Nazínnalc pel Cambi con I'Kslero c ele! BANQUE V \T ,1 Rvrrinifn
Agonie cselusivo per ['AincrIca dei Sud dcl Credito Italiano, Milano c delia Soe. Con. de Beiriaoí• í\t il
BALANCETE KM ;il 1W AGOSTO DE 1920 DAS SUCCUR8AJ3S \<> I {\s Jll»«,'U-s
ACTIVO
l.ctrns descontadas
Letras
e
Effoit03
a
(!'> Iniorior
do exterior
Si i-lkltiia quai.
>;asi opcrazíonc di
Ji:; nca e si richiiiin particular
lü;:,
mmln, í*at Icnziout*
dc Da CLIENTELA
ITALIANA,
suHe
speciali fucililnzmni
ein
l'Is'.itu'w
oi'fre per il
23. SI S: 030.? 193
recobor:
*
• |
• •
«
• •
i •
S, 10 0:0 0 0$ 7 íí i'
í.'õ.f.:il.- ít)í.?t;r,r,
Kiupresiimos cni Conla Corrente ,
Valores caucionado.s
,
Valores Depositados
..
., ,.
Caixa Matriz, Agencias e 1'illaes
Correspondentes rio Estrangeiro ,. .,
Correspondentes do Interior
Títulos v Fundos pertencentes ao Danço
33.7:iv'; i:i í*:<rs
3ü, -.'17: íiis$ 158
*'7.t U
1:0101(581
•.'."». 585:710
J00 í
1 :(.;•</•> | : 920? 3 53
',
\
No Manco üo Brasil
lim outros Mancos
S83:703Ji(i;il)
0.065:17 l#:i5B
,, 95:574$000
.. 1 .QtM:0í"?l7i
., -1.053:(15{>Sr»r,S
¦
I2.30G:35;'Í30I
3 í .8y Í:35M$197
lis.
318.895:82 íí8.*-9
PASSIVO
o ))<",• quelle upera zioni che possoao direi tamente c
indirethuncnlc inte: t ssare
1 c
15S I' Q RT A ZIONI
DALLTTAL1A otoé
fina n / i a menti,
Ciimbi,
scon-ti
ií
servizio Iratte ecc.
Capital declarado para ns Succursaesuo Brasil
Depósitos om Conta Corronte:
contas Correntes
18.092:390$273
Limitadas
1.339:76tíf000
Deposito* a prazo livo
S-f.355:409?090
Títulos om CauçSo e om Dpjinsito
Caixa Matriz. Agencias o Pillaes ..
Correspondente^ cio Estrangeiro ..
Correspondentes do Interior .. .,
Diversas Contas
•
«••'
3?.5W;991$996
9.861:009144$
31.•5*i|525
31.407:9801486
BANCA
S, Paulo, C de Setembro de 192».
A ven. R. Pestana,
175 — Tel. »-205í
•I í. >..s; :37»$87<
n?.
(F.lo)
l:O00$OOO;
AGRHZIÁ DEL
BRAZ
15.000:OOOÍOO#
•
a
foruendo
dei
iibrclti cheques cd
«pplieando
u (ali
corçtj 1<> medesimo
condiziotti per versameuti
c
prolevamenli riservato
«i
conti di movimen Io.
I . 03 í: ÍOO$00Q
lUVH.-Uá
6EUVIZIO DELÍJá
1UMESSE IN
ITÁLIA
fino
:t. (i í !>: ri S! I í -.• | í
CAIXA:
•••w moeda corrente
y.m outras moeda-'
Ai privai i si a|»rono CONTI j,|.
MITATI,
laccndõ
nsofruire dcl lasso
cccezionale dcl i«
1 ' l>cr o|o AN.VUO
Depo&iti — Candit
— Incassi — Conti corvenli speciali ümiluli.
Interessi 5 o)o
248.895:8211859
ITALO-BCLGA
PATERK0T-VER81ST
I»- -»r» <c.\u .
AI
CALZOLAI
-^y
iSVfc»
mm
VEGL1A-M" VEGLIA
Do». F. A. DELLAPE
*m\
Assortimeuto completo dei
niigliori 1'igurini esteri, peisignore e bambini. Ultime
novi,U di míxla ad ogni arrívo dl posla. Richicstc c
infornva/.ioni:
Hua 3 de
Dezembro 5 (sobreloju) —
Autfolo di Rua lí> de NovcmAeo. Tel. 2-35*5¦
_,.
Dott. Antônio Rondino
"
Chirurgia
lattie
MDBDIOO E OPBRATOltE
K, Libero Badaró, 2
•
Telefono: 2-5(>H«
i
Re»id»n-/a:
Telef.:
— Parti —• Ma-
genito-urinarie.
Consultório:
4-G218
J
Av.
Rangel
Pestana 422 — Dalle ore 9
aUe 11 e dalle 3 alle 5.
Telefono 9-239?) deaza: Tel. 9-1214.
IVIBRRICA
DI MAXÍCHINI
^AMERICANA."
^m\m
t nica premíata cou
medaglia d'Of.o ali»
Bsposlzlone
Internnzionalc dt nio dei
if»22. —. Macchine d«
VlSllatc la FABBRICA DI FOISMK di
OtOVANNI PERUO, dove troveretc
lorme dt qualunque sistema, per
prouta conseguu ai rninimi prezzi.
SI latino lorme per ctippeJIi da uomo e signora. — Matrlcl per cappelli si trovano sempre in "stoolc"
— Blvoigersi in HUA FLORDNYlIO
DE ABREU jf.u 13 _ j.,.jfni, ,ij r.u.e
acqulsto cli forme. —:.•—
••_
VEGLIETT/V
AGENZIA SCAFÜTO
6RANDK
i
i
•
i
i
i
•
i
i
i
i
i
i
i
i
«
¦
Resi•
t
i
euclro
c
da
ticamo
singkr — Maniehtni. — Vendita a rat»
mensili -— oiio, aghl.
wz/A di rieamblò, r-r.
parazionJ.
José
Nob.
d«
Gtrurd
^tlhVTIrCO 80CAUYVA, fl|
Tel. *-0f79 S. PíWl0
;
M WCJ M MM ¦
S Pensão Internacional
!
con atwcsso iReslaurant
Servizio • 1« carte- I»reaEÍ
modlti - Cucina italiana di
prim'ordlne
PASQUALE MAROTTA
Camere mtbiliate - Si aeccttan» penaionlati osterol
R«» AMHANGABAHU' 2»
tu. *-nn .¦»-. S. PAOM>
I
I
fl
I
I
I
l
I
ti
I
¦
I
I
i
rs
IC PASQUINO COtONTADÍ
«N^W<.—•—-mm-mm-m- — — — m — mmífm^mmmm .
^
j
Olio
Sasso
" '
'
'"ví,?¦*»»'.»r»»rifí**''-»*à&pitójtpi*'**!
/jm,-
IL DOTTOR
l
l
I
l
a
¦—
MA
.SORTIMENTO-- COMPLETO
.
mm
n *tt it . „ tl\.
*
>>. ,N
##K,
___--
f
i
i
i
,1
<
i
i
i
i
i
"
R. fXPRENClOocABREÜNi3a1í9 y.tSrTT,
r-a*
*.*=. TELEPH, 4*9142.
,-rr^*'*»'" '
,<_«a6&Wt-
riouov bh
BI
|w>
l(HV
C-W.
SSsES^^r'
lÍMÚ
5B>
PREFERITO IN TUTTO
IL MONDO
RAPPRESENTANTI
"•
¦• —••---
—"'~
¦*-
j
j
Rua Aurora 41-A S. PAOLO
I SESUIIIT
t
MALATTIE NERVOSE E
INTERNE
.Stomaco, Polmoní e rtcüi)
DR.
PftGR
E.
TRAMONTI
CONSULTÓRIO:
R. XAVIER DK TOLEDO S-A
Dalle .*! alie 5.
HKSfcnKNZA:
ALAMEDA PIVANOA, 48-A
Oro 13 alln 1 i
TELEFONO: 7-? 1-31
DR.
ARTURO
&
NV 4_5 — Rua Ypii-nngM
S. PAULO
»¦?¦? ??????*)??
DR,
B.
RUBBO
igieniclic
ALTVITALTANA
A QUALUNQUE
ORA
MEDICINA — CHIRURGIA — RAGGI X
— Ore 1-:! pom.
Consultório: PIAZZA DELLA 11EPÜBBLICA, 11
Telefono: 4-5179
— Tel. 7-2696
Resid.: P. Raia — Tel. 4-8761 — Resid.: R. Plcemi
»• '» * *» «•
CATALOGO
GRÁTIS
—
OLINDO BARBIERl
Telefono, 1-1051
fiR. P. RAÍÂ - DR. R. PICERNI
•
í;i!*e.'í;;:arc
possuii')
le
tililizzando
vini slranieri
Cilrato di magnesia — Sapon
Vini hiaiu-hi <.• ait re l.iliil
CIA.
Vini c bibile (li ogni qunlitá.
Si accettano penslonistí.
3peci«litá in taflliatelle casalinghe. Couuioni o pranzi a domicilio.
Tel.: 4-1906
S. PAULO
RUA SBMfNARIO, 11
(¦UO.»
i-!i«.-
Kua
Paraizo, 28 — Tel. 7-015Í
— SAN PAOLO —
^_^^ 4+*-^>*>^^ ? ?*-?+-?-«>-•>-? >^.> ? ? ??*?-?
-
- — — >» «I
Dott. Giuseppe Tipaldi
N<xMt_o chirurgo e ostelrico, abllL
talo «lulla Facolta dl K.thU. tíx-ehlriirg-o degli Ospedali di .Naipoli —
Ghir»»go <lell'0«sip<>dHl<.
Uíiíberlo l
Av. Hangel Pestana, 16*. Sobr —
Telefono u-1675.
Hallc 7 alio o 6 dall'1 ali 3.
!
"KESTAURANT R0MAGN0L0" — Marco Finetti
CUCINA
PADULA
Liquoii — Bibüe senza álcoolácido
acetico —
Accto senza
Direito dal suo antico proprietário Giulio Pasquim
ZAPPONI
>{.yii«o tlili-urg-o e ostetrlco aJ.ililami dai Governo Fedcrale — Malattie
delle signore e dol bambini — Adelle
tialj.-^l micros<:ayi(.hc.
Cura
cou
inatatlio veneres c siNUtlelic
método próprio. - - Una Silo Mento,
n. 40 — Dalle :t Ijí! alie :> pom.
— Tol 2-6321 — llesicl.: Av. RanKeJ rcstana 114 — na Iln 7 alie 9
e dalle 13 alie 1:> — Toei.: 9-0155
PALACiTI li
vínaece per vino rino da j*:tsi<>
emi canna d frutla e per .^u,-»rirne i difelti — Birra rina —
"¦*-"—
"SM"
PASQUINI
(Cuore,
*--"
im*X5K)ÍM*nfm'-WHII» 1'ilHft
*? *>--»-? * * ? »»•»¦»»>'>?'>'»'>?'>'>'>*???»??•>
*-* •>•» -? »?»??¦>??? **?
CASA TRINACRIA
Italiano dei
(ascensore)
con
Wi^
Antônio, Salvador
Messina & Comp.
l3rHuto
nalc,
SlSR^iWg
^T-sr*"-¦'
e la Sede
•/END0N3I i-Ieclle per \;»i naztonnli e stranieri, con fermenl:i.iio'ii c rapidi di n\;i n;izio-
%Wir0-;w.-yy
'
il
di San Paolo dei!'
i
_
i
i
i
i
.. .,¦<¦!
e
—
—
ftadium
i
i
i ill'Aveniila Sã«>
João. nuI1i
mem 123 - 3.° piano
s
r_-T^*i«w v—
•«¦«•'J "<W
sm» Consultório
j
a
i
^^S.-RAULO
-•7— *
^___F
Comunica ai suui amici
clienli che ha trasferito
«
m
"'
Anyeio Romulo
Oe Masi
MÍÍDICO OPEIUTORE
Dalle ore l lullc ore 17
ConsuU.oi-io: 1-96M
Residenza: 7-3040
Dott. FAUSTO
FIORAVANTI
delli
MediCO-chirurgO C ostetrlco
K.» Universitá di Pisa. (lell'Ospedaie Umberto I — Malattie delle signore c dcl l>airiblTii — Veneree
o Slfültlchc
Cons: Av. S. Joilo, 3. ¦ S|loja —
Tei.: 4-18-17 — Dalle. S alie 5 —*
Rua S Caetano H-Sobr.
Resid.:
Tel.: 4-GI51 — Dalle ore 7 alie S
e dalle 1 alie 2 113
INALATORIO A SECCO
Primo implanto nel Sud
America
con maechinario
jucxlernissimo,
di queslo
nuovo sist-ema assai conosciuto é consacrato iu Iiurotpa,
delle
per Ja cura
Bronchiti cronichet asma,
hronchialei
g-Iandole tracheo.bronchiali, linfatismo,
ácido urico, malattie
Cd
naso, gola, orecchic ecc.
AV. B. LUIZ ANTONIO, GI
X. B. Neirinalatorio noa si
accettano tubereolotiei
Dott.
Domenico
Soraggi
Medico dcll'Os. Umberto I
Kesidenza e Consulorio:
R. DOM. DE MORAES 18
Tílef. 7-3343 - Consulte:
dalle 9 alie 11 e dalle
2 alie 5
õ^^í
BARATAS?"
PU AZUL
•*-"*-.—r-•,','¦;¦¦"sren-frc-.T.í".
mit
" ¦.'.: _¦_':-. -J
. W/r-fr^. '..¦/,_' .'-
-
* *s.
¦<¦*?¦.
.!!
¦
P«QWTO COMWttia
^¦'¦¦¦¦¦¦¦¦¦¦nillllHIIHIIIir£!IE Y IIIHf r*-V3V!
Fonderia ed Officina Meccaniclie
U
§3
|
*— DELLA »-,
COMPANHIA MECHANICA E
I HA& Slto'Bl
PAULO
F?
-CS» «C2J. ^«v^
LABORA?®! Dl jWUU.
JM!!!'í? MflCISL ~ c«».l«naa
pratica nelPantloo teu-,
SL^ii.
' Pn"10 ° BB,,,|«*«o Oficio Cruz dl rio 1
2? i2?lí.,,!J"
c ««tovacolnl - bim, completo dl urina,
SS ?Ü,Wa?,ermann
tumerl e frammentl patoioaiel - Ladeira
fool,
Dr. Falcão, 16 -,.
ToM.: .34429 — Tutti I oiorni dalle 8 alie 18.
a »/_l
Ria Monsenhor And; ade, 119
Centralc — .Strettnmentc famlgliaro — Acqua corrente
c telefono In ogni stanza — Appartamentl
Cucina Italiana —- Restaurante
NUOVO PROPRIETÁRIO:
Cffieio Centralc: RUA BOA VISTA 1 es
(Pnlncotc próprio)
RI eseguísce qualunque lavoro inerente a
questo rámo di industria. — Fonderia dí ferro e bronzo
in grande g
«cala. Specialità iu colonne
por tutte le applicazioni, g
Portonl, Canccllate, Lastre por fornelli, Battonti,
Scale, I
Purblcl, Ponti Turbine, Macine, Pompe, Cilindri
metal- 8
Hei, Compressorl, ecc.
¦
SOLLAZZINI
LARGO PAYSANDU' — Tel. 4-6740 — S. PAULO
DÕÜii ÜiÜi piÜÜ
MBDICO-OPERATORE
Specialista delle vie urinarie (esaml e cure elettrkhe,
o tratta*
mento e chirurgia dello malattie dei reni, vescica,
o'
proatata
uretra; cura delia blenorragia acuta e crônica con i
metodi piu'
rnoderni) — Chirurgo specialista nelléOspedale Umberto
!•
RUA STA. EPHIGENIA, 5--A Oro 13-17 Telefono; 4-0887
.*
PREZZI RH50ITÍ
CHIEDETE
JOÃO
mm salva
PREVENTIVI
|
DEGLI OSPEDALI Dl PARIGI
Vle urinarie — Elettroiisf — Uretroscopia Anterlore
e Posiorlore
— Gistecopia — Cateterismo degli U.ori.
CONSULTÓRIO: llua 7 de Abril n. 35 — Telefono, 4*4806 —
Dalle 9 alie 11 e dalle u ai! 13
S. TAUJ.O
CLINICA
MEDICA— Malattie dei bambini
Sciatica — Reumatismo acuto — Nevralgis —
Ulcere
varicose — Emorroidi trattatc con metodi modemissimi.
Blenorragia acuta, crônica e sue complicazioni.
Sifilide — Malattie delie signore
DOTTORI:
Isidoro Taddeo - Domenico Borrdii
J>iateriuina — Ata frequenza — Raggi ntra-violetti
TOSSE,, ,
BRONCHITE.,
Cone.: fí. Benjamin Conatant. 13 —
(Pai. Gonzaga) — Galo 7-S-9
— SobreloJa — Consulte dalle
2 alie 6 — Telefono 2-3SS5.
aBnstrniaaiiaHMKaBaBBBi
DOLORI HUSCOLARI
DOLORI
ALLA SCH.UNA,
I^P
& fSttsini l
l ilK TI IfIiiíownmedeoa
II
|
BAm*£DORI
IN GENERALE,
ÇUALUNQUE DOLORE
PER IL CORPO
APPLICATE
ICINPIASTRO,
PHENIX
| MABCA^J^j^^R£GI5TRATAJ
5ISTE DA 50 ANNI
DOmNDArHO Ai
VOSTR/ AM/C/
MOLÍNI
'1
Eli' SILOS
suík hanchina dei porto di Samfe*á
MOLINI
IN Joirwiile
Grande Fazenda di Caffé in Francisco Sodré
SEDE
S. PAULO - Rua Alvares Penteado 45
Telgr. SILOS — Telef. 2-1425
mim &
IS
il^ARTRITISMOlfl
.1 DIURETICO: Íl
;.j TUTTI I M£DIClJi
I x®i%mi nm dau*u&
iiimiiRazE e &
CURA
i
p
ilNI-ALÜBIL&l
sgaopo ii$?™|j

Documenti analoghi

1 .BV A.fcPASOIí:

1 .BV A.fcPASOIí: Sul prato? E credi forse sua concezione tutta femminiche io sia una di quelle be- le, riteneva insensibile ai proo stie da cui si munge il latte? prii vezzi per partito preso Ma no, Lulu' voi non p...

Dettagli

awm 2896

awm 2896 Cirurgião do Sanatório de S. Catharina - Antigo interno, por concurso, de Clinica Gynecologica, na Santa Casa Assistente-Extra da Clinica Partos, anncxa á Maternidade Residência: Rua Augusta 54 Tel...

Dettagli

8. E. Laudo Ferreira de Camargo

8. E. Laudo Ferreira de Camargo Chirurgia, Partos e Moleste dc Senhoras Cirurgião do Sanatório de S. Catharina - Antigo interno, por concurso, de Clinica Gy-necologica, na Santa Casa Assistente-i_xtra da Clinica Partos, annexa á ...

Dettagli