Tutto cash e casa

Commenti

Transcript

Tutto cash e casa
INCHIESTA Con mercati incerti, ora sono i due investimenti preferiti dagli italiani
\
Tutto cash e casa ^ £ *
• / migliori rendimenti per parcheggiare la liquidità ^
• / mutui a tasso quasi zero: convengono davvero?
\
• Città per città, le zone dove si compra meglio
^ /
f
Complici mutui e prezzi bassi, gli italiani tornano a guardare agli
immobili come un'alternativa per proteggere i risparmi dagli shock dei mercati
Ecco le regole per comprare bene. Con un occhio ai rischi, a partire dalle tasse
CASH&CASA/1
Mi rifugio in casa
di Teresa Campo
agari obtorto collo,
ma la casa sembra
aver finalmente
recuperato il solito posto d'onore
nel cuore degli italiani. Le compravendite continuano infatti ad
aumentare; nel primo trimestre
2016 c'è stato un boom con un
incremento di quasi il 20% nelle
grandi città, poco meno nel resto
d'Italia. Il tutto mentre i tempi
di trattativa si restringono, e gli
sconti sul prezzo richiesto si ridimensionano. Ma è soprattutto
nelle intenzioni di investimento
che si esprime il forte ritorno di
interesse. L'ultima indagine sul
risparmio di Intesa Sanpaolo e
Centro Einaudi registra che, a
fronte di rendimenti ai minimi
termini, per il 20% degli italiani
la cosa migliore da fare è comprare un immobile da dare in
affitto e per quasi il 30% acquistare una casa per le vacanze
M
oppure per i figli. Infine tra
H I e il 19% si dichiara subito
pronto all'acquisto, in favore di
un'abitazione più grande o comunque migliore.
Dati molto incoraggianti insomma per il mattone tricolore,
specie residenziale. E come potrebbe essere diversamente in
assenza di alternative per chi
cerca strumenti in cui investire
o almeno parcheggiare i propri
risparmi? Banche e conti correnti, oltre che ingenerosi, sono visti
ormai come un pericolo, a causa
dei tassi negativi e dello spettro
del bail-in. Titoli di Stato e bond
offrono rendimenti sottozero nel
breve e irrisori nel medio e lungo
termine, mentre i fondi deludono
e le borse ballano decisamente troppo per il risparmiatore
italiano tipo, non molto più avventuroso dei vecchi Bot people.
Insomma, la casa riguadagna velocemente posizioni come luogo
(abbastanza) sicuro dove mettere i propri soldi. Perché, oltre a
CENTRO EINAUDI
difendere dalle molteplici minacce appena ricordate, beneficia di
una serie di bonus non da poco,
alcuni addirittura irripetibili.
A cominciare dalla magica
combinazione tra prezzi bassi
e mutui convenienti come non
mai. Per fare qualche esempio,
rispetto a sette, otto anni fa, oggi
la stessa abitazione si può comprare al 15-20% in meno e con
una rata del mutuo più leggera
come minimo del 20% se a tasso variabile e del 30% se fisso.
A combattere il caro mutui (vedere box nella pagina accanto)
in questi anni hanno contribuito molteplici elementi, dalla
discesa dei tassi di interesse alla compressione degli spread,
questi ultimi tornati ai livelli
pre crisi se non addirittura inferiori. Non a caso in questi anni
ha letteralmente spopolato il fenomeno della surroga, cioè la
sostituzione del mutuo già contratto con uno meno caro.
Ma sono stati soprattutto i costi quando saranno grandi, magari
dei mutui a tasso fisso a scen- con lavoro precario e retribudere a livelli mai visti, sotto il zioni insoddisfacenti.
2,5% a 25 anni se si richiede fi- Il problema semmai è dove
no all'80% del valore della casa, comprare. Incerte, almeno nel
e addirittura sotto il 2% per chi breve termine, sono infatti le
si ferma al 50% di loan to value. potenzialità di rivalutazione, viPer esempio, Chebanca! (l'istitu- sto che in molte zone e località i
to retail del gruppo Mediobanca) prezzi sono sì in via di stabilizoffre oggi un mutuo a tasso fis- zazione o di risalita, ma in molte
so con spread a partire dallo altre risultano ancora in calo. In
0,99% sull'Eurirs (oggi attorno quest'ottica, la prima cosa da deallo 0,34%) per un finanziamen- cidere è quindi se l'acquisto è a
to del 50% del valore della casa. lungo termine oppure se si penIn altre parole, puntando sul sa di rivendere nel giro di pochi
tasso fisso la rata non solo è anni. Ed è quest'ultimo il caso
vantaggiosa oggi, ma lo sarà più complesso. Se l'inflazione ai
per sempre, scongiurando il pe- minimi non consente aumenti
ricolo che un eventuale rialzo dei sostanziali del valore dell'immosaggi di interesse, che nel lungo bile, dovrà essere la sua qualità
termine prima o poi è destinato a garantire la tenuta del prezzo
a verificarsi, possa farla lievita- nel tempo. Meglio quindi puntare
re eccessivamente o addirittura su location più gettonate, dove la
esplodere, come appunto accadu- domanda è sempre sostenuta da
to in occasione del fallimento di potenziali acquirenti con buona
Lehman Brothers.
possibilità di spesa. Bene quinQuanto alle quotazioni im- di come al solito le zone centrali
mobiliari, come accennato oggi o meglio ancora semicentrali
si possono spuntare prezzi più delle grandi città, quelle dove
abbordabili,fortianche del fatto si addensa la domanda sia dei
che l'offerta resta abbondante.
concittadini sia di chi viene da
Attenzione però, perché la fine- fuori. E bene anche alcune zone
stra di condizioni così favorevoli emergenti, interessate da impornon rimarrà aperta a lungo: le tanti progetti di riqualificazione.
occasioni migliori sono infatti A Milano per esempio spicca la
le prime ad andarsene, mentre zona del Naviglio Grande, pari prezzi sono ormai prossimi a tendo da corso San Gottardo,
un punto di equilibrio e qui e là oppure a Sud quella Ripamonti,
hanno addirittura ricomincia- interessata da progetti di rito a salire. Del resto la ripresa qualificazione, non ultima la
delle compravendite, anche se Fondazione Prada. Bene anche
lenta, è in atto ormai da un la zona Forlanini Mecenate, intetriennio, e nell'ultimo anno per ressata dalla nuova Linea 4 della
la prima volta è andata a inte- metro che da Linate la collegherà
ressare anche mete turistiche e in poche fermate al passante ferroviario di piazza Tricolore, per
località secondarie.
Come sottolinea il rappor- terminare alla stazione di San
to Intesa Sanpaolo-Centro Cristoforo, mentre un po' più
Einaudi, in assenza di opportu- consolidato è ilrilanciodi zone
nità di investimento alternative come Bicocca, grazie alla nuova
gli italiani cominciano a tornare sede del Politecnico, e Lambrate.
al mattone, a caccia di un ren- Discorso diverso per Roma dove
dimento finanziario immediato, il centro storico gode sempre di
ma anche, anzi soprattutto, di una domanda ricca e costante,
un beneficio personale. Come anche dall'estero. Ma il mercato
il godimento diretto di una ca- romano si muove anche su alsa al mare, ai monti e perfino tri quartieri, come in periferia
quelli nell'area Prenestina-Tor
sui laghi (le transazioni han- Sapienza dove si rilevano dono ripreso a crescere anche lì) manda e transazioni in crescita,
oppure a vantaggio dei figli, pur con un'offerta abbondante.
comprando loro l'abitazione per
CENTRO EINAUDI
Ma è solo qualche esempio, perché progetti di riqualificazione di
ex aree industriali o quartieri dismessi si trovano anche a Torino,
Bologna, Napoli.
Ma anche le località turistiche
danno soddisfazione: compravendite in aumento del 7,6%
nel 2015 rispetto all'anno precedente: in particolare le località
marine evidenziano un +6,8%,
quelle montane un +9%, e quelle
in riva ai laghi +16,1% secondo quanto rileva l'Osservatorio
Nazionale Immobiliare Turistico
2016 di Fimaa-Confcommercio, e
Nomisma. Anche in questo caso
le zone più gettonate (non quelle
di lusso, molto legate anche alla
domanda internazionale) offrono maggiori garanzie di tenuta
dei prezzi.
Afrenaregli investimenti sul
mattone restano però le incognite sulle tasse, vista anche l'attesa
riforma del Catasto, con la revisione di tutte le rendite catastali.
Non a caso il 59% delle famiglie
italiane oggetto dell'Indagine di Intesa Sanpaolo e Centro
Einaudi, afferma che se potesse
chiedere qualcosa al Fisco, propenderebbe per un riequilibrio
delle imposte tra quelle sulla casa e quelle gravanti sulle altre
forme di patrimonio. Una richiesta cherispondea una domanda
di equità fiscale rispetto alla tassazione del patrimonio. Certo, il
governo è già venuto incontro a
queste istanze alleggerendo la
tassazione per quanto riguarda
la prima casa, che non paga più
la Tasi e l'Imu.
Resta il fatto che la propensione
all'acquisto di case potrebbe essere decisamente più alta di quella
dichiarata (tra l'I 1 e il 19%), se si
alleggerisse il peso fiscale sull'investimento immobiliare. Questo
dà l'idea della domanda potenziale congelata nel settore delle
abitazioni. In dettaglio, il 14%
del campione vorrebbe l'abbassamento dell'imposta di registro
sulle case da dare in affitto, il
13% un credito di imposta per
vendere e riacquistare una casa, prima o seconda, nello stesso
anno. E il 9% vorrebbe dedurre
il mutuo sulla seconda casa da
dare in affitto, a cui si aggiun-
gè un 6% che vede come misura
favorevole la possibilità di poter
dedurre il mutuo su una seconda
casa da tenere per sé. (riprodu-
I zione riservata)
Quotazioni, altre news e analisi su
www. milanofinanza. it/mattone
TORNANO A CRESCERE LE TRANSAZIONI IMMOBILIARI
Tra il 2014 e il 2015 crescono più del 10%
150
Mutui casa
— Prezzi abitazioni nuove
— Prezzi abitazioni esistenti
— Transazioni
— Investimenti in nuove abitazioni
— Superficie utile abitabile nuova
2007
2008
2009
2010
2011
2012
2013
2014
2015
Fonte: intesa Sanpaolo e centro Luigi Enaudi
I PREZZI DELLE CASE SALIRANNO?
Saranno saliti,
ma meno degli stipendi
o dei redditi
Saranno saliti,
ma più degli stipendi
o dei redditi
29%
Saranno più
omeno
quelli di adesso
35%
Non lo so,
non so giudicare
17%
CQAFIPA MP.MII AMI"» PIMAM7A
INVESTIRE IN UNA CASA E...
Poco vantaggioso
24%
Piuttosto
vantaggioso
66%
— I
Molto vantaggioso
7%
Per nulla
vantaggioso
3%
Fonte: Intesa Sanpaolo e centro Luigi Einaudi
CENTRO EINAUDI
CENTRO EINAUDI
I TREND DELLE QUOTAZIONI DELLE ABITAZIONI NELLE PRINCIPALI CITTA ITALIANE
Abitazioni usate abitabili nel libero mercato - In euro al metro quadrato - Giugno 2016
Centri
Zone di pregio
Semicentri
Massimi
Periferie
; Canoni di locazione • Rendimenti potenziali
(€mq x anno)
lordi annui
Minimi
Massimi
Minimi
2.389
3.132
2.098
2.065
84
5,1%
2.675
3.386
2.354
2.391
89
4.4%
1.799
2.248
I.636
1.673
82
5,7%
1.934
2.416
1.571
1.460
65
5.4*
3.302
4.297
2.729
2.878
117
2.615
3.684
1.893
1.823
78
145
5.261
7.301
4.113
3.821
3.853
5.551
2.268
2.263
2.714
3.251
2.145
1.747
5,3*
5,1%
84
5,5%
1.832
2.240
I.475
1.454
67
5,6%
5.103
7.502
3.950
3.633
164
5.6%
2.371
3.338
IV24
85
5,3%
3.953
5.760
3.333
3.595
128
4,2%
1.844
2.335
1.721
1.691
79
5.8%
Fonte: Nomisma
••";ÀF:'<-|:Ì->:ÌU;J! FII.ANZA
I MUTUI PIÙ INTERESSANTI OGGI SUL MERCATO
MILANO. Impiegato 45 anni, acquisto prima casa, Finanziamento all'80% - Importo mutuo 160.000 €
- Valore immobile 200.000 € - Rilevazioni del 27/07/2016
www.mutuionline.it
CENTRO EINAUDI