Piano di lavoro annuale (a.s. 2016/2017)

Transcript

Piano di lavoro annuale (a.s. 2016/2017)
IISST
TIIT
TU
UT
TO
O SST
TA
AT
TA
AL
LE
E dd’’IISST
TR
RU
UZ
ZIIO
ON
NE
E SSU
UPPE
ER
RIIO
OR
RE
E
““E
n
r
i
c
o
M
a
t
t
e
i
”
Enrico Mattei”
Istituto Professionale per l’Industria e l’Artigianato – Istituto Tecnico Commerciale
Istituto Tecnico Industriale – Liceo Scientifico
Via P. Boiardi, 5 - 29017 Fiorenzuola d’Arda (PC) – Tel. 0523/942018 – 983324 –942198 – Fax 0523/981404
C.F. 81002420339 – e-mail: [email protected] – sito internet: http://www.istitutomattei.eu
Piano di lavoro annuale (a.s. 2016/2017)
Prof.ssa Anna Maria LAPILLI
Materie di insegnamento: SCIENZE INTEGRATE (SCIENZE DELLA TERRA E
BIOLOGIA) SCIENZE INTEGRATE (CHIMICA) - GEOGRAFIA
ITE
X
Liceo

ITI

IPSIA

Classe II sezione B ITE
1. Situazione di partenza della classe - In particolare indicare i livelli rilevati nella propria disciplina. Si
suggerisce di individuare alcuni punti di forza e alcuni di debolezza della classe rispetto al lavoro che si intende
impostare per la disciplina.
La classe, costituita da diciotto allievi, mostra un atteggiamento serio e responsabile, impegno e profitto quasi sempre
positivo.
PUNTI DI FORZA
Interesse per l’attività didattica.
Partecipazione attiva al dialogo educativo.
Disponibilità ed interesse alla multimedialità.
PUNTI DI DEBOLEZZA
Livello disomogeneo.
Presenza di lacune pregresse in qualche allievo/a.
2. Con riferimento agli obiettivi che si intendono conseguire nel presente anno scolastico, con particolare
attenzione alle priorità e ai traguardi del RAV e al piano di miglioramento dell’Istituto, (v. piano di lavoro del
Consiglio di Classe) descrivere il contributo che la propria disciplina intende apportare:
SCIENZE INTEGRATE (SCIENZE DELLA TERRA E BIOLOGIA)
Con la presente materia di insegnamento si intende contribuire al conseguimento delle competenze prioritarie già
individuate nel Piano di lavoro del Consiglio di Classe e che coinvolgono il lavoro di più discipline, a cui si
rimanda.
Segnatamente, poi, si intendono promuovere le seguenti competenze:
- acquisizione di modelli appropriati per investigare fenomeni naturali;
- utilizzo degli strumenti informatici nell’attività di studio;
- sviluppo di un atteggiamento razionale, critico e responsabile di fronte alla realtà, ai suoi fenomeni ed ai suoi
problemi.
1
SCIENZE INTEGRATE (CHIMICA)
Con la presente materia di insegnamento si intende contribuire al conseguimento delle competenze prioritarie già
individuate nel Piano di lavoro del Consiglio di Classe e che coinvolgono il lavoro di più discipline, a cui si
rimanda.
Segnatamente, poi, si intendono promuovere le seguenti competenze:
- analizzare la materia;
- interpretare le trasformazioni chimiche;
- costruire il legame concettuale tra mondo macroscopico e mondo microscopico.
GEOGRAFIA
Con la presente materia di insegnamento si intende contribuire al conseguimento delle competenze prioritarie già
individuate nel Piano di lavoro del Consiglio di Classe e che coinvolgono il lavoro di più discipline, a cui si rimanda.
Segnatamente, poi, si intendono promuovere le seguenti competenze:
- osservare, descrivere ed analizzare i fenomeni appartenenti alla realtà naturale ed artificiale;
- riconoscere nelle varie forme i concetti di sistema e complessità;
- riconoscere gli aspetti geografici, ecologici, territoriali dell’ambiente naturale ed antropico, le connessioni con le
strutture demografiche, economiche, sociali, istituzionali, culturali e la loro dimensione locale/globale;
- interpretare il linguaggio cartografico;
rappresentare i modelli rappresentativi dello spazio in carte tematiche, grafici e tabelle, anche attraverso strumenti
informatici.
3. Indicare i titoli delle unità di apprendimento che si intendono attivare
SCIENZE INTEGRATE (SCIENZE DELLA TERRA E BIOLOGIA)
Libro di testo: Saraceni, Strumia, Biologia, Zanichelli Editore, Bologna, 2015
Trimestre
Grandi idee della Biologia - L’acqua e le biomolecole negli organismi - La varietà delle specie - L’evoluzione
modella la biodiversità - All’interno delle cellule.
Pentamestre
Le trasformazioni energetiche nelle cellule - Le cellule crescono e si riproducono - La genetica e l’ereditarietà dei
caratteri - Forma e funzione degli organismi - L’alimentazione - Gli scambi gassosi - Il trasporto e le difese
immunitarie - Il controllo dell’ambiente interno - I sensi e la trasmissione degli impulsi nervosi - Il sostegno e il
movimento - La riproduzione.
SCIENZE INTEGRATE (CHIMICA)
Libro di testo: Valitutti, Tifi, Gentile, Scoprire la chimica, Zanichelli Editore, Bologna, 2013.
Trimestre
Le misure e le grandezze - Le trasformazioni e le grandezze - Dalle leggi della Chimica alla teoria atomica - La quantità
chimica: la mole - Le particelle dell'atomo - Da Mendeleev a Bohr - Le reazioni chimiche - Vetreria e norme di sicurezza
e di comportamento in laboratorio.
2
Pentamestre
Lo stato gassoso - I legami chimici - La forma delle molecole e le forze intermolecolari - La nomenclatura dei composti
Le soluzioni - L’energia e la velocità di reazione - L’equilibrio chimico - Gli acidi e le basi - Il mondo del carbonio - Le
basi della biochimica.
GEOGRAFIA
Libro di testo: Geoidea, Geomillennio, De Agostini, Novara, 2010.
Trimestre
Gli ambienti naturali - Europa - Italia - Francia - Gran Bretagna - Germania - Federazione russa.
Pentamestre
Asia - Unione Indiana - Repubblica Popolare Cinese - Giappone - Africa Sudafrica -Ameria - Stati Uniti - Brasile Oceania - Australia.
4. Metodologie impiegate
Lezioni frontali ed interattive.
Presentazioni in Power Point, filmati, connessioni a siti Internet a valenza scientifica.
Utilizzazione del metodo del problem solving e mappe concettuali.
Esercitazioni guidate.
Correzione sistematica del lavoro domestico.
Ricerche personali o in gruppo - Webquest time.
5. Verifiche - Tipologia
Le verifiche formative consisteranno principalmente in interrogazioni brevi, temi, test, colloqui-sondaggio, esercitazioni in
classe e a casa. Le verifiche sommative consisteranno in interventi in classe, temi, problemi, prove strutturate,
interrogazioni tradizionali e programmate, relazioni orali e/o scritte, questionari a risposta aperta, test a risposta multipla,
test validi per le prove orali, esposizione in Power Point di argomenti trattati.
Numero e scansione temporale
Trimestre: almeno due prove orali; la prova orale può essere sostituita da una prova test scritto.
Pentamestre: almeno due prove orali, con l’aggiunta di almeno un test scritto.
6. Criteri di valutazione
I criteri di valutazione dei risultati raggiunti, nonché la scala effettivamente utilizzata, sono quelli individuati nel PTOF.
Nella valutazione finale si terrà conto di del profitto, della partecipazione all’attività didattica, dell’impegno nello studio e
dello sviluppo delle competenze in chiave di cittadinanza.
7. Attività di recupero
Recupero di argomenti in itinere.
Recupero nella settimana di flessibilità.
Nel pentamestre: oltre al recupero durante la settimana di sospensione dell’attività didattica, se necessario, si richiederanno
interventi di sostegno in orario curricolare. Si incentiveranno gli allievi a richiedere attività di tutoraggio.
3
8. Ulteriori attività (CLIL, alternanza, stage, uscite didattiche, viaggi d’istruzione, ecc,) in cui il
docente sarà coinvolto e loro rilevanza per gli apprendimenti disciplinari
Progetto di Educazione alla salute “Affettività e sessualità” - Consultorio di Piacenza.
9. Ulteriori precisazioni libere:
Per quanto non espresso nel presente atto, si rinvia alla Programmazione del Consiglio di classe.
Restano, inoltre, riservate e fatte salve la discrezionalità e l’opportunità di un’eventuale modificazione del presente Piano
di Lavoro nel corso dell’anno scolastico 2016-2017.
Fiorenzuola d’Arda (PC), 08 novembre 2016
Prof. Anna Maria LAPILLI
4

Documenti analoghi