allevatori per passione localizzazione la qualità

Commenti

Transcript

allevatori per passione localizzazione la qualità
ALLEVATORI PER PASSIONE
Oltre alla Mozzarella di Bufala Campana D.O.P. ed alla Ricotta di Bufala si producono
alcuni prodotti misti con latte bufalino e vaccino (caciocavallo, scamorza, sia bianchi che
affumicati).
Il vasto parco macchine aziendale consente di soddisfare ogni richiesta della clientela
relativamente alla tipologia di confezionamento.
L’Azienda nasce nell’anno 1995 da un’idea
imprenditoriale del giovane napoletano
Alessandro Cortucci, supportato dal fratello
maggiore Massimo, commercialista, e dal padre
Pasquale, già manager di importanti industrie
aerospaziali, tutti con la medesima passione:
l’agricoltura.
NE
D ’ O RI G
I
D
EN
OMINAZ
I
•
LOCALIZZAZIONE
D ’ O RI G
I
PROTETT
A
•
D
•
NE
NE
O
PROTETT
A
EN
O
NE
OMINAZ
I
PRODOTTI
La proprietà si estende su circa 60 ettari, in
provincia di Salerno, nel comune di Perito,
nella verde vallata alla confluenza del fiume
Alento con il torrente Selva dei Santi,
all’ingresso del Parco Nazionale del Cilento e
Vallo di Diano.
•
all’ingresso del Parco Nazionale del Cilento
LA QUALITÀ DEGLI ANIMALI
®
Fattoria dell’Alento Società Agricola a r.l.
Località Isca dell’Abate - 84060 Perito (SA)
Telefono e fax: 0974.998425 - 0974.998234
tutti i 600 capi bufalini presenti in azienda
sono iscritti al libro genealogico della specie,
tenuto presso l’Associazione Nazionale
Allevatori Bufalini (ANASB) e sottoposti ai
controlli costanti dell’ASL 3 di Vallo della
Lucania che certifica l’assenza di capi affetti
da malattie tipiche (TBC, Brucellosi).
Il riequilibrio termico agli animali è assicurato
a mezzo di docce posizionate all’interno delle
stalle che offrono il necessario rinfresco nel
rispetto dell’igiene più assoluta.
Il controllo della mandria avviene attraverso
un sistema computerizzato che rileva
costantemente, capo per capo, la quantità e
la qualità del latte prodotto nonché lo stato di
salute dell’animale (passi compiuti nel giorno,
conducibilità elettrica del latte).
L’ALIMENTAZIONE DEL BESTIAME
basata essenzialmente su foraggi freschi prodotti
all’interno dell’Azienda e disidratati acquistati
all’esterno, è sempre la stessa ed assicura
caratteristiche costanti del latte e della mozzarella
durante tutto l’arco dell’anno.
LA SALA MUNGITURA
moderna ed efficiente evita qualsiasi contatto
degli operatori con il latte munto che dalla
mammella dell’animale è convogliato
direttamente nei frigoriferi di conservazione.
L’IGIENE DELLE STRUTTURE
E-mail: [email protected]
www.fattoriadellalento.it
Prodotto di filiera - Qualità certificata
le stalle, realizzate mutuando le più avanzate
tecniche di allevamento, sono tenute
costantemente pulite da impianti automatici
d’asportazione del letame collegati ad impianti,
altrettanto automatici, di trasformazione in
concime organico.
IL RISPETTO PER L’AMBIENTE
LA TRASFORMAZIONE DEL LATTE
L’Azienda è dotata di:
avviene nel mini caseificio aziendale, realizzato a normative CEE, nel rispetto di tutte le
prescrizioni del disciplinare messo a punto dal Consorzio per la tutela del Marchio
“Mozzarella di Bufala Campana D.O.P.” e sotto il controllo degli organi preposti.
La lavorazione del solo latte proveniente dall’allevamento interno consente un controllo
costante del processo e quindi una qualità ai massimi livelli presenti sul mercato.
La qualità è Certificata UNI EN ISO 9001:2000
Nel 2011 è stata conseguita la certificazione Halal che attesta la corrispondenza dei processi
produttivi ai canoni del Corano e della Sharja.
- impianto fotovoltaico della potenza installata di 100Kw che asicura il totale fabbisogno
di energia elettrica, la riduzione di immissione di Co2 in atmosfera per 77 tonnellate e di
consumo equivalente di petrolio pari a 39 tonnellate;
- impianto solare termico, installato sul tetto del caseificio, che copre oltre il 60% di fabbisogno
d’acqua calda per la lavorazione e consente la riduzione delle emissioni di Co2 in atmosfera;
- impianto solare termico, installato sul tetto della sala mungitura, che assicura oltre l’80%
del fabbisogno d’acqua calda e la riduzione di Co2 in atmosfera;
- impianto di trattamento reflui zootecnici da trasformare in concime organico per la
fertilizzazione dei campi senza ricorso a concimi chimici.

Documenti analoghi