Libertà di stampa - Rete degli Studenti Medi

Commenti

Transcript

Libertà di stampa - Rete degli Studenti Medi
DELEGA INFORMAZIONE E LIBERTÀ DI STAMPA
DELEGATA Costanza Spera
I GIORNALINI SCOLASTICI
Perché fare un giornale d’istituto?
I giornali d’istituto nascono dall’esigenza degli studenti di poter esprimere
liberamente le loro opinioni riguardo a temi d’attualità,culturali e dove poter
sperimentarsi. Sono ormai molto diffusi nella didattica delle scuole italiane e
molto spesso sono presenti anche nel piano dell’offerta formativa degli
istituti.
Il giornale scolastico a livello didattico ha l’obbiettivo di:
- far avvicinare i ragazzi al mondo dell’informazione,
-sperimentare delle piccole redazioni dove ci sia condivisione e confronto di idee e
rispetto per l’opinione e il ruolo altrui,
-entrare nel processo formativo come mezzo di produzione personale : la scrittura e
le sue varie forme di espressione,
-incrementare una costante ricerca che parta da risorse comuni al fine di diventare
individuale.
Il giornalino è un forte strumento rappresentativo per la popolazione scolastica.
Ogni studente ha così diritto ad esprimere la sua idea critica,arricchendo se stesso
e gli altri.
Al fine di rendere consapevole la realtà studentesca sul tema del giornalismo e
dell’informazione,potrebbe essere utile organizzare incontri con giornalisti, visite
nelle redazioni dei quotidiani locali o nazionali, incentivare la diffusione dei
quotidiani all’interno degli edifici scolastici tramite accordi con le redazioni locali.
Per formare le redazioni organizzare riunioni pomeridiane nel vostro istituto al fine
di poter coinvolgere tutti gli interessati al progetto e cominciare a creare una
redazione.
In più è ormai consolidata la tipologia di articolo di giornale all’esame di stato.
La redazione:
Direttore
Vicedirettore
Caporedattore
Responsabile stampa
Responsabile grafica
I responsabili delle sezione (i redattori di ogni rubrica)
Responsabile impaginazione
Responsabile distribuzione
Responsabile sito web
Docenti responsabili del progetto
Le componenti del giornale:
Nella suddivisione delle parti del giornale come prima cosa nominare un
responsabile per ogni settore,a cui fare capo in qualsiasi momento e che
abbia la funzione di visionare tutti gli articoli e le proposte della sua sezione.
Le varie aree del vostro giornale possono essere le seguenti:
-interviste,da poter sottoporre a studenti,docenti,personaggi locali e
nazionali,esperti ecc..
-rubriche riguardanti :
scuola,musica,cinema,teatro,attualità,politica,scienza,informatica,economia,sport
ecc.. o che riguardino la vita dell’istituto e quindi progetti,sperimentazioni
collettive,viaggi d’istruzioni,corsi extrascolastici ecc.. o problematiche relative alla
vostra città come mobilità,ecc..
-eventi locali:si può usare il giornalino come mezzo pubblicitario e di promozione
culturale all’interno della realtà studentesca della vostra città,suggerendo tutti gli
appuntamenti interessanti a cui possono accedere i giovani.
-per rendere il tutto più divertente aggiungete in fondo al numero una sezione con
giochi, come sudoku,parole crociate,rebus,vignette umoristiche ecc..
Come suddividere il lavoro:
-Scelta dell’argomento dell’articolo o di una delle potenziali parti strutturali del
giornalino (scienza,politica,economia,attualità,cinema ecc..) e ricerca delle fonti a
esso attinenti. Verifica della veridicità delle fonti e analisi dei dati raccolti. E’
necessario indicare le fonti che vengono utilizzate per le ricerche nella bibliografia.
-Stesura dell’articolo collettivo o personale. Si ha così la prima bozza.
-Ricerca di immagini,grafici,schemi,fotografie da correlare all’articolo oppure di
disegni commissionati appositamente al responsabile grafico della vostra
redazione.
-Prove dell’impaginazione grafica dell’articolo (testo+materiale visivo)
-Esposizione del lavoro provvisorio davanti alla vostra redazione e ai professori che
curano il progetto del giornalino,che hanno il compito di supervisionare l’operato.
-Correzione della bozza in plenaria o da parte di un docente.
-Stesura finale dell’articolo al computer.
-Stampa e distribuzione del giornale.
Per svolgere queste varie fasi potete servirvi dei laboratori multimediali presenti
nelle vostre strutture o cercare di pattuire delle convenzioni con degli internet point.
Software utili per impaginazione,stesura e grafica:
Ms Publisher è un prodotto microsoft sulla pubblicistica,utilizzabile per la stampa su
carta o per le pagine web.
Se nella stesura volete far riscorso a delle scalette che vi aiutino ad affrontare la
complessità del testo potrete ricorrere a “Mappe 1.0” adatto per la progettazione di
testi molto ricchi o “Expression” per la costruzione di schemi.
Per la correzione e revisione del vostro articolo potete usufruire dei
“wordprocessor” sempre più ricchi di funzionalità,come la correzione ortografica e
sintattica,dati statistici dettagliati sulla vostra produzione, idee e spunti per quanto
riguarda i contenuti, integrazioni con enciclopedie e dizionari interattivi, supporto di
diversi formati ecc.. Questo tipo di programmi possono essere integrati con delle
funzionalità specifiche per la didattica.
Esempi di wordprocessor utilizzabili: “Creative writer 2”, “Word Game Processor”.
Dizionari elettronici: Errata Corrige 2.6 Gold, Italiano pratico, Ipse Dixit 2000,
Factotum 2000 per Word.
Indicazioni operative sulla produzione dell’articolo di giornale: “Wordprof” indicato
per i docenti ma a cui possono attingere anche gli studenti e “Writer’s toolkit” in
lingua inglese.
Per quanto riguarda la grafica:
”Print shop deluxe” adatta per la grafica a stampa con possibilità di importare ed
esportare grafica in formato EPS, WMF, TIFF, BMP.
“Artist!” che consiste in un corso di grafica e fornisce concreti suggerimenti su come
rendere possibile la resa delle vostre immagini stampate.
“Toolkid Creation” che suggerisce modelli per immagini e grafiche.
“Kid Pix Studio” è un area per la libera progettazione grafica con a disposizione vari
tools per potere disegnare e produrre pagine creative.
Inoltre “L’agenda multimediale” permette, grazie a modelli predisposti, la creazione
facilitata di calendari(per ordinare gli eventi da pubblicare) e “Chronicle” che
consente la creazione di tavole sinottiche per storia ,geografia ma anche economia
e scienze.
Giornale cartaceo o telematico:
La pubblicazione del giornalino d’istituto può avvenire suqueste due linee.I
due diversi tipi di supporto dipendono dalle disponibilità dell’istituto
economiche,organizzative e multimediali, ma anche dal tipo di risposta che si
vuole ottenere con la distribuzione del giornale.
Il sistema telematico garantisce un numero di lettori molto maggiore con
un’esigenza di personale molto più bassa poiché l’autore può essere allo stesso
tempo editore di se stesso e distributore del suo giornale. Allo stesso tempo
mantenere un sito internet non è una spesa irrilevante per uno studente e spesso si
può ricorrere all’economico facebook dove può esser utile creare un profilo con il
nome del proprio giornale. Ma se una scuola non dispone di un’apparecchiatura
multimediale che soddisfi le esigenze di una redazione la questione diventa molto
più complessa.
I finanziamenti:
Ottenere i finanziamenti per le pubblicazione può diventare un problema per
le redazioni dei giornali. Il mezzo migliore per avere un supporto economico
stabile e sicuro è riuscire ad inserire il vostro progetto nel P.O.F. (piano
dell’offerta formativa) e ciò vi potrà essere possibile presentando una
richiesta al vostro consiglio d’istituto indicando tutte le vostre intenzioni in
modo dettagliato,correlando il tutto con un bilancio, al fine di pattuire una
cifra che la scuola da quel momento in poi sarà tenuta a darvi per le
pubblicazioni dei vostri numeri (il costo in linea di massima per 800 copie al
mese oscilla tra gli 800/1200 euro annuali).
Se la cosa dovesse presentare delle complicazioni potete cercare fondi all’esterno
della scuola cercando degli sponsor: voi pubblicate sul vostro numero la pubblicità
per il vostro sponsor e loro vi finanziano l’edizione. Gli sponsor possono essere
attività commerciali locali, bar, ristoranti, cinema, musei ecc.. oppure potete
pubblicizzare eventi: mostre,spettacoli,incontri ecc..
Per pubblicizzarlo un metodo potrebbe essere indire dei concorsi di fotografia,
poesia,creazioni letterarie di vario genere da promuovere fuori dalla scuola e da
pubblicizzare nel giornalini al fine di raccolta fondi.