Presentazione del corso Il corso “Parola e Bibbia” nasce dalla

Commenti

Transcript

Presentazione del corso Il corso “Parola e Bibbia” nasce dalla
Presentazione del corso
Il corso “Parola e Bibbia” nasce dalla volontà di ricordare, a circa dieci anni dalla sua
morte, la figura e l’opera di don Pietro Lombardini, biblista e teologo che ha dedicato
gran parte della sua vita ad approfondire e diffondere la conoscenza della cultura e
tradizione ebraica, dall’antichità biblica all’Israele contemporaneo. Tra le varie attività,
egli è stato promotore di numerosi corsi di cultura ebraica e di lingua (ebraico biblico ed
ebraico moderno) organizzati fin dagli anni ‘90 presso il Liceo Ariosto-Spallanzani in
collaborazione con lo Studio teologico Interdiocesano di Reggio Emilia.
Articolato in cinque incontri, il corso rappresenta una introduzione generale alle
molteplici funzioni della PAROLA nella BIBBIA. Tra i possibili percorsi, è stato
privilegiato quello che muove da alcuni passi noti delle Scritture e dai loro significati per
gli ebrei, che portano un arricchimento alla lettura cristiana dei medesimi. Durante le
lezioni saranno forniti elementi di base dell’ebraico biblico, come avvio a un eventuale
corso di lingua ebraica, se ne emergerà la richiesta dagli allievi.
Il corso, gratuito, è rivolto agli studenti del Liceo ed è aperto alla cittadinanza.
Avrà luogo nei giorni 1, 6, 15 dicembre 2016, 12 e 19 gennaio 2017, ore 15.30 - 17
presso il Liceo “Ariosto-Spallanzani – piazzetta Pignedoli – Reggio Emilia.
Docenti:
Prof.ssa Marisa Angilletta, già docente di Lettere latino e greco del Liceo e studiosa
della lingua e del pensiero ebraico; Presidente dell’Associazione Dialogare di RE.
Professor Filippo Manini, biblista, docente di Sacra Scrittura, di ebraico e greco biblico
presso lo Studio teologico interdiocesano di Reggio Emilia.
Per informazioni e iscrizioni:
Marisa Angilletta : cell 329.6033670; mail: [email protected]
Associazione “DIALOGARE” - Liceo “ARIOSTO-SPALLANZANI”
organizzano il corso
PAROLA E BIBBIA
Breve percorso tra le azioni, i predicati, le “forme” della Parola nella Bibbia
1.Introduzione: “All’inizio, la Parola”. Il dabar di Dio: parola ed evento. Agire di Dio e
rivelazione in vista della salvezza. La concezione ebraica dell’uomo, immagine di Dio,
come “carne parlante”.
Genesi 1: la parola creatrice e il sabato
2. Il racconto dell’Esodo - epos e credo (storico) - e la natura di YHWH. La parola appello divino: promessa e minaccia, misericordia e giustizia. La mediazione dell’uomo:
missione e profezia.
Esodo cap 1ss: Mosè e la liberazione dalla schiavitù d’Egitto
3. La parola del Sinai: parola imperativa, parola-dono. Il significato/la gioia della Torah,
il dialogo Dio-uomo orientati all’Alleanza.
Esodo 20,1ss: I dieci comandamenti, le dieci parole “scritte col dito di Dio”.
‎4. L’osservanza-ascolto e la memoria della parola divina. Il ricordo nella tradizione
orale, nel libro sacro, nella liturgia. Memoria e lode. La parola dei Salmi: preghiera,
canto, poesia.
La “lex narrandi” (“Ciò che abbiamo udito…diremo”) e la sua trasgressione (Sal
78,3-6; 106, 7.13.21).
“I cieli narrano la gloria di Dio” (Sal 19): le parole senza suono, lode del creato (figure
retoriche ed effetti poetici).
5. La dimensione dello studio-ricerca della parola nell’ebraismo. Sapienza ebraica
(hokmah) e σοφíα greca. La trasmissione della parola: tradizione scritta e orale. Parole
forti nell’ebraismo.
Parola e alfabeto. Dall’ebraico biblico all’ebraico moderno.