La Voce del Leone

Commenti

Transcript

La Voce del Leone
La Voce del Leone
I.I.S. “Roncalli-Sarrocchi”
Anno II n°2 Novembre 2007
UNA REDAZIONE RINNOVATA!
Ed eccoci al secondo numero de
“La Voce del Leone”!!!
Stavolta daremo spazio a voi
lettori,
chiedendovi pareri e consigli sul nostro
lavoro, ma, com'è ovvio, ritroverete anche
le rubriche fisse, le recensioni
ed i
sondaggi,insomma tutto ciò che vi
appassiona ed anche di più.
Infatti, a partire da questo numero,
nostra redazione si è allargata!!
la
Si,è proprio così! Fortunatamente molti
ragazzi hanno apprezzato l’attività del
giornalino così tanto da voler partecipare a
questa iniziativa,perciò la Redazione è
adesso composta da 25 alunni.
Eravamo rimasti in pochi, ma altri studenti
dell’Istituto hanno mostrato la voglia e la
motivazione necessarie per condividere
questa avventura insieme a noi
della
“vecchia guardia”.
Per questi motivi siamo molto fiduciosi e
convinti che potremo raggiungere ottimi
risultati.
Dunque, cari lettori, lascio stabilire a voi se
le nostre promesse saranno mantenute.
Non mi resta che augurarvi una buona
lettura!
CIAO DJ GABBO!!!!
Ciao.....Questo
messaggio
non lo
leggerai
mai.....
Ho visto cosa
è successo ieri
il ripercorrere
delle ore e
degli eventi, il
tuo nome uscire allo scoperto..
Vagando su internet abbiamo trovato questo
messaggio lasciato a Gabriele Sandri….il suo space è
stato cliccato da tutta Italia e Gabriele è diventato
uno dei tanti che resterà nel cuore di tutti quelli che
lo conoscevano e non solo… Noi lo vogliamo
ricordare, salutandolo con una canzone che è stata
lasciata scritta sul suo blog….
I can fly
but I want his wings
I can shine even in the darkness
but I crave the light that he brings
revel in the songs that he sings
my angel Gabriel
my angel Gabriel
my angel Gabriel
CIAO GABRIELE!!!!
Veronica Di Leonardo
Lisa Piazzini, Vincenzo Castagna
NOVITA',NOVITA',NOVITA '
Dal prossimo numero saranno attivate delle
nuove rubriche:
La parola ai protagonisti
Il racconto a puntate
Gessica Pucci
Le vignette
Nuovi giochi di enigmistica
Sommario : p. 2 D J Gabbo; Interviste p.2 ; La musica p.3; Loppiano p.4; recensioni p.5 -6 ; cuochi provetti p.7 ;
misura il tuo q.i e angolo della poesia p.8 ; oroscopo p. 9; barzellette e soluzione giochi p. 10
Pag. 2
“La Voce del Leone” vista dagli studenti
I ragazzi del giornalino hanno svolto
un sondaggio all'interno dell'Istituto
per conoscere le opinioni dei loro lettori e
migliorare la qualità de “ La Voce del Leone”
rendendola più vicina alle esigenze del suo
pubblico.
La Redazione ha intervistato gli alunni ponendo
loro alcune domande :
1) Ti piacciono le rubriche attuali ?
2) Vorresti che il giornalino trattasse argomenti
diversi dai soliti ?
3) Vorresti partecipare alla redazione tramite
delle lettere suggerendo altri argomenti ?
IV B GEOMETRI
1) No, non sono di mio gradimento
2) Si, vorrei che fosse dedicato maggiore spazio
alle recensioni delle novità editoriali
3) No,è già molto interessante cosi come è
1) Si, soddisfano molto le mie esigenze di lettore
2) Si,vorrei che trattasse argomenti sportivi, con
particolare attenzione al calcio. Inoltre gradirei
leggere interviste dei rappresentanti di classe,
possibilmente con alcune delle loro foto. In più
un maggiore spazio alle parole crociate e alle
barzellette
3) No!
V B MERCURIO
I C IGEA
1) Si, sono molto interessanti
1) Si, l’impostazione è molto
2) Sì, vorremmo che il giornalino si occupasse di piacevole
2) Si ,in linea di massima è impostato bene. Se
più di ciò che ci interessa.
potessi dare un suggerimento direi di lasciare
3)Si, mi piacerebbe
più spazio al sudoku
3) No, non ho niente da aggiungere al tipo di
1)No, non mi interessano
lavoro che viene svolto
2)Vorrei che fosse affrontato in modo più diffuso
il problema dell’ampiezza delle aule
1) Si, sono di mio gradimento e stuzzicano la
3)Si, mi piacerebbe
mia voglia di leggere
2) Si, il mensile è impostato molto bene anche
II B ERICA
se desidererei lasciare una pagina a disposizione
1) No, non mi interessano
per gli appassionati del sudoku
2) No, mi piace così come è strutturato
3) No, anche perché i componenti della
3) No, non sono interessato a questo tipo di
redazione sono molto bravi a strutturare
collaborazione
il giornale e a sviluppare i vari articoli
1) Si, mi piacciono e le trovo interessanti
2) Si, sarei più soddisfatto se venissero presi in
esame anche altri temi
3) No
Sara Belgacem, Antonietta Buonamano
Dal numero di Dicembre riapre
III A MERCURIO
“Lettere alla Redazione”
1) Si,incontrano i miei favori
2) Si, vorrei che nelle pagine interne ci fosse
spazio anche per giochi più seri del sudoku. Per
esempio qualche cruciverba in più.
3) No
Scrivete,scrivete ,scrivete!!!!!!!!
1) Sì, le rubriche attuali sono molto interessanti
2) Si, gradirei cimentarmi in giochi
più
complicati rispetto al sudoku
3) No,il mensile è già abbastanza completo
Suggerimenti, consigli, curiosità, domande
e tutto ciò che vi viene in mente sarà da noi
accolto con piacere e trasferito sulle nostre
pagine.
Utilizzate il box
che troverete in portineria a partire dai
prossimi giorni.
Pag. 3
Un nuovo modo di fare impresa
I Manga e gli Anime…Cosa sono?
L'esperienza di Loppiano
Il giorno 26 settembre le classi 3^A /E, 4^A /E,
4^A/ M hanno visitato il Polo industriale di
Incisa Val D'Arno.
Gli studenti, accompagnati dal D.S. e dalle
professoresse
Lo Mastro, Guagnano e
Salvestrini ; hanno effettuato la visita su invito
della sezione soci Coop di Poggibonsi.
Il Polo Lionello Bonfanti, chiamato così in onore
del magistrato omonimo, inaugurato nell'ottobre
2006, ospita diverse aziende che operano in vari
settori: produzione, vendita, servizi, spazi di
relazione e incontro.
Collegato al Polo, troviamo la cittadella di
Loppiano, poco distante da Incisa, dove varie
etnie lavorano insieme per un'economia
armoniosa e, quindi, più produttiva.
Il Polo Lionello Bonfanti nasce per rendere
maggiormente visibile un progetto nato in
Brasile nel 1991 grazie a Chiara Lubich, la
fondatrice del Movimento dei Focolari.
Quest'idea coinvolge aziende che pur essendo
inserite pienamente nel mercato, cercano un
nuovo modo di utilizzare i proventi derivanti
dalle loro attività destinandone una parte ai
poveri, una alla promozione della “cultura del
dare” ed un'altra reinvestendola nell'azienda
stessa.
Chiamata anche “cittadella del Movimento dei
Focolari”, Loppiano ospita circa duecento
persone che vivono lì stabilmente, mentre altre
seicento trascorrono nel paesino un periodo di
formazione.
La diversità di lingue e di tradizioni ha fatto sì
che le varie ulture si confrontassero tra loro e
che si formassero gruppi musicali come il “Gen
Rosso” e il “Gen Verde”.
L'esperienza di Loppiano è stata ripresa in altre
nazioni e oggi
in tutto il
mondo sono
trentacinque le cittadelle del movimento. Credo
che questa esperienza sia servita a noi alunni
sia per poterci rapportare meglio con
un'economia diversa che sta creando, prima di
tutto, fraternità e condivisione.
I “manga” sono i fumetti da cui sono tratti,
spesso, degli “Anime”,i cartoni
animati
giapponesi.
Poiché molti dei nostri lettori non sanno di che
cosa si tratta abbiamo deciso di dare qualche
spiegazione.
Manga, in lingua giapponese,è l'unione di due
parole man = casuale e ga = disegno, perciò
A letteralmente significa "immagini casuali" o
"immagini senza nesso logico".
Nel paese del Sol Levante i fumetti hanno un
ruolo decisamente importante e sono considerati
un mezzo espressivo non meno degno di libri o
film.
A causa delle loro caratteristiche i “manga”, in
Europa e sopratutto in Italia, vengono
considerati
un prodotto per bambini
e
adolescenti .
Invece, nonostante le apparenze, molti di essi
sono destinati ad un pubblico adulto e talvolta,
addirittura, ne viene sconsigliata la visione ai
minorenni. Tuttavia esitono anche dei “manga”
realizzati soloper i ragazzi, si tratta dei “manga
hentai” che contengono delle immagini di nudo
Ecco i più celebri:
Hello Kitty, Seiaghi, Pucca, Sailor Moon,
Nana, Pokèmon, Digimon, Dragonball, Mew
Mew, Naruto, Chobits, Doremì, Doraemon,
Rossana, Lady Oscar, Cortili del cuore, Lui
e Lei, Hunter X Hunter, Ranma, Inuyasha,
Rika Chan.......
A.S.D.
Gohan
Veronica Di Leonardo
Hello Kitty
Pag.4
RECENSIONE LIBRO
Titolo : OLIVER TWIST
Autore: CHARLES DICKENS
Anno di pubblicazione: 2005
Editore : MURSIA
Il romanzo e’ ambientato in Inghilterra nell’ Ottocento durante il regno della
regina Vittoria .
La storia inizia cosi : una donna muore dando alla luce un bambino in un
ricovero parrocchiale .
Il piccolo viene chiamato Oliver Twist e non avendo nessun parente vienE messo
in orfanotrofio .
L’Istituto e’ gestito da persone aride e prive di buoni sentimentI .
Oliver vive un infanzia di sofferenza ; subisce maltrattamenti ed e’ costretto a
patire la fame e le umiliazioni .
All’ età di nove anni viene mandato a servire presso un fabbricante di bare ;
qui non trova affetto e accoglienza , ma ancora percosse e privazioni.
Decide così di fuggire e di raggiungere a piedi Londra ,ma Oliver dovrà lottare,
ancora, a lungo prima di cominciare a vivere un’ esistenza felice.
Nei sobborghi della citta’ stanco e affamato Oliver fa amicizia con un suo
coetaneo , che lo aiuta e lo introduce in una banda di ladruncoli di strada
capeggiata dal vecchio ebreo Fagin .
Il giovane, all’ inizio, non e’ consapevole del tipo di persone che lo sta accogliendo,
ma ,pian piano, se ne rende conto…Lascio a voi capire che cosa ciò significhi per lui.
Buona lettura!
Secondo me , anche se la storia non e’ attuale, essa è molto bella e perciò anche
importante per conoscere le condizioni in cui vivevano i ragazzi come noi in quel
secolo.
F.G.
SOLUZIONE DEL SUDOKU del Numero 1 di OTTOBRE 2007
3
6
2
9
8
1
7
5
4
5
4
9
7
6
3
2
1
8
1
8
7
5
4
2
6
9
3
4
3
5
2
1
9
8
7
6
2
1
8
4
7
6
5
3
9
9
7
6
3
5
8
4
2
1
6
5
4
1
3
7
9
8
2
8
9
3
6
2
5
1
4
7
7
2
1
8
9
4
3
6
5
Pag. 5
DESSERT AL CACAO
Spaghetti "zio Mario"
Ingredienti dosi per 4:
Ingredienti per 4 persone:
12 biscotti secchi
4 peperoni rossi
6 cucchiai di zucchero
300 g di spaghetti
8 cucchiai di cacao amaro
200 g di mozzarella
12 cucchiai di ricotta
salsa dl pomodoro
Fragole fresche per guarnizione
foglie di basilico
olio di oliva e sale.
Preparazione
Preparazione
Tritare finemente i biscotti nel mixer.
Metterli in una terrina e unire lo
zucchero, 6 cucchiai di cacao e la ricotta.
Lavorare bene il
composto con un
cucchiaio di legno. Suddividerlo in 12
porzioni e formare altrettante palline.
Rotolarle nel cacao rimasto e metterle in
frigo per 2 ore.
Lessate gli spaghetti al dente e conditeli
con pezzetti di mozzarella e salsa di
pomodoro
al
basilico.
Lasciateli
raffreddare, poi arrostite i peperoni,
spellateli e farciteli con gli spaghetti.
Allineateli in una teglia stretti l'uno
all'altro e quindi
irrorateli di olio.
Metteteli, poi, in forno quel tanto che
basta per riscaldarli.
Claudia Cenni
Claudia Cenni
Pag.6
MISURA ILTUO QI
Possiedi le capacità di Einstein oppure quelle di Homer Simpson?
Scoprilo con noi!!!
Il fidanzato di Susanna
Claudio, Fabrizio, Renato e Susanna, quattro simpatici giovani che abitano tutti nella
stessa zona d'una città, frequentano la stessa pizzeria. La settimana scorsa, ognuno di essi
vi si è recato due volte, per cui è risultato che ogni sera vi era uno solo di loro, salvo la
sera in cui Susanna, la sorella di Fabrizio, vi si è recata insieme con quello degli altri due
giovanotti che è il suo fidanzato. Fabrizio è tornato nella pizzeria cinque giorni dopo la
prima volta, Claudio quattro giorni dopo, Renato tre giorni dopo e Susanna due giorni
dopo.
In base a quanto esposto, come si chiama il fidanzato di Susanna?
Una corda e tre animali
Immaginate di avere una corda lunga quanto la circonferenza terrestre (cioè all'incirca
40000 km), che si trova distesa lungo l'equatore. Immaginate ora di prendere questa
corda, di tagliarla, di aggiungervene un metro e quindi di ridistribuirla attorno all'equatore
in modo che abbia una distanza dalla superficie terrestre che rimanga costante lungo tutta
la circonferenza. La domanda a cui dovete cercare di rispondere è: quale dei seguenti tre
animali può passare di misura nello spazio interposto tra la corda e la superficie: una
formica, un gatto o un elefant e?
L'Astronauta
Fate l'astronauta e dopo un lungo viaggio siete appena sbarcato su Venere. Il centro di
controllo di Houston, insieme ai rallegramenti per il viaggio felicemente compiuto, vi pone
un'alternativa. O rimanete un giorno su Venere, guadagnando 1 milione di euro, oppure
vi restate per un anno, guadagnando 1 milione di Euro e 99 centesimi. Voi riflettete
un po' e poi scegliete la soluzione più conveniente: 1 anno a 1 milione di euro e 99
centesimi. Perché fate così?
Pag .7
I NOSTRI GIOCHI
Recensione di:
Kingdom Hearts
Autore: Tetsuya Nomura in collaborazione con Disney e Square Enix
Pubblicazione: 2002 per Sony Play Station 2
Musica: Composta da Yoko Shimomura
Canzoni di: Utada Hikaru
Kingdom Hearts è stato creato dalla collaborazione del
fantastico mondo Disney con l’avventurosa saga di Final Fantasy.
Il gioco affronta molti luoghi del mondo Disney ,tra cui “Aladdin”,”La Sirenetta”e tanti altri,
accompagnati dai rispettivi personaggi ; ma non mancano, certamente, quelli di Final
Fantasy, tra cui Sephirot , Cloud e tanti altri ancora.
Insomma, è un mix di avventura e fantasia!
Il gioco inizia da un’isola , in cui tre amici: Riku, Sora e Kairi giocano allegramente...
Ma una notte accade qualcosa di strano ed i tre sono destinati a dividersi.
Il personaggio principale del gioco è Sora, un ragazzo quattordicenne,
che affronta mille avventure in cerca dei suoi amici,girando per i diversi
mondi Disney,accompagnato dai suoi inseparabili compagni, Paperino e
Pippo,sempre alla ricerca del loro re.
Sora conosce molti personaggi delle due saghe e affronta con loro
intrepide avventure, che cementeranno la loro amicizia.
Infatti il protagonista, con la sua allegria, ha conquistato ,nel tempo,
grandi e piccoli.
Egli porta sempre con sé una “chiave”,il Keyblade, che serve per
chiudere i portali dei nemici. Kingdom Hearts va oltre i pixel,oltre le texture dei palazzi ed i
poligoni che compongono ogni singolo personaggio.
L’essenza non è qua,e non va nemmeno ricercata nelle suggestioni grafiche o sonore.
E’,bensì, necessario capire qual è l’anima del gioco,quel qualcosa che lo fa diventare
grande e maestoso allo stesso tempo e che lo rende unico.
Secondo me quel qualcosa è costituito dalla sua semplicità,forse solo apparente,o dalla
sua atmosfera fiabesca che ci riporta ai tempi dell’infanzia, facendocela, però, assaporare
con una sensibilità da adulti.
E' un universo più fantastico che reale , il quale ci riporta nei luoghi magici di allora, anche
se contiene dei valori che ci fanno riflettere.
Insomma, è un gioco basato sulla lealtà e sull’amicizia…….Il resto lo scoprirete da soli!!!
La redazione
Pag.8
L'ANGOLO DELLA POESIA
ovvero
SCRITTE DA NOI
L'ATTESA
Ti penso,
Non pensare a te
Ti sogno,
Non pensare al tuo
Sempre...
Sorriso...alla tua allegria.
Ogni giorno
Non importa quanto tempo
Ogni notte
Passerà.....Io ti aspetterò
E spero di averti qui!
Sempre......
E' difficile
TI RICORDO
Il cielo azzurro
Il mare blu
Il cielo stellato
Vedi?
Tutto mi ricorda te
La Voce del Leone
Redazione
V.Castagna, C.Cenni,V.Di Leonardo
D.Filippo , M.Vannini ,M.Nesi,
L.Piazzini,G.Pucci,S.Naldini,P.Prazza,
L.Pasquini,A.Suta Doina,C.Frosani,T.Grotti,
V.Montereggi,F.Randazzo,V.Russo,G.Tognazzi.
V.Bertoni,A.Buonamano,L.Corti,F.Giani,E.Cini,
F.Lima,A.Penna,V.Visini,S.Belgacem,L.Pineschi,
E.Ristori,J.Chimenti,C.Maliban Jv Heinekher,
L.Zullo,I.Diletta Giuca
Direttori Responsabili
Piazzini, Castagna, Pucci ,Di Leonardo