tecniche di distribuzione e marketing

Commenti

Transcript

tecniche di distribuzione e marketing
Anno Scolastico 2014/15
Istituto PROFESSIONALE grafico
PROGRAMMAZIONE DIDATTICA RELATIVA ALLA DISCIPLINA:
TECNICHE DI DISTRIBUZIONE E MARKETING
(PIANIFICAZIONE PUBBLICITARIA )
SECONDO BIENNIO / QUINTO ANNO
CLASSI QUARTE-QUINTE
 OBIETTIVI GENERALI/ FINALITA'
L'insegnamento della materia si propone di dare la conoscenza generale di una realtà aziendale, dei
fini che persegue e dei mezzi che utilizza per il loro conseguimento, con particolare riguardo
all'azione pubblicitaria che accompagna tutte le operazioni di mercato, dalla ricerca al controllo dei
risultati.
Fornire all'alunno gli elementi e gli strumenti essenziali per riconoscere e adeguare le sue analisi
alle esigenze dei veicoli comunicativi prescelti e alle finalità dell'informazione.
 OBIETTIVI SPECIFICI
- Approfondimento delle conoscenze delle variabili del marketing mix, potenziamento del
linguaggio tecnico.
- Sviluppo delle capacità di cogliere i collegamenti esistenti tra le diverse variabili.
- Approfondimento delle conoscenze relative al target group, conoscenze dei diversi criteri di
segmentazione del mercato.
- Sviluppo delle capacità di collegamento tra target e segmentazione e orientamenti del marketing.
- Conoscenza delle finalità e della struttura del piano di mktg.
- Conoscere l'articolazione e lo sviluppo degli obiettivi aziendali dai quali hanno origine le strategie.
-Sviluppare la capacità di cogliere le relazioni casuali tra diversi obiettivi.
- Conoscere l'articolazione e lo sviluppo delle diverse azioni aziendali in funzione degli obiettivi da
realizzare e della situazione del mercato.
- Conoscere il concetto di brand building e di estensione della marca.
- Conoscere le diverse metodologie di calcolo del budget.
- Conoscere lo sviluppo cronologico dei diversi Media e le caratteristiche generali dei mass media.
- Capacità di cogliere la relazione tra diversi veicoli e la “target audience”.
- Capacità di valutare la forza comunicativa di ogni medium.
 OBIETTIVI MINIMI
Conoscere il concetto di mercato e del marketing mix.
Saper riconoscere ed analizzare un brief.
Saper riconoscere il veicolo “giusto” e i tempi per ogni tipologia di messaggio.
Sapere il significato della terminologia essenziale della materia.

VERIFICHE E VALUTAZIONE
-La valutazione viene determinata tenendo conto del raggiungimento sia degli obiettivi cognitivi
che delle abilità logiche, di analisi, di sintesi, di comprensione.
Si valuterà in particolare la risoluzione delle problematiche del brief, l’acquisizione delle
conoscenze e il corretto uso delle terminologie, la padronanza nel muoversi nei vari ambiti di
lavoro .
Nella valutazione finale si terrà conto di tutti gli aspetti del comportamento dell’alunno: la
partecipazione alle lezioni, l’impegno e l’interesse alla materia, il senso di responsabilità nel lavoro
a casa e a scuola oltre all’apprendimento e al profitto e la capacità di rapportarsi con i compagni e di
lavorare in gruppo.
Verifiche
Prove scritte strutturate e/o questionario: n ° 4 min a quadrimestre; prova orale (ma solo come
recupero).
La valutazione è anche un momento di controllo che permette all’insegnante di stabilire la validità
del percorso didattico progettato ed apportare eventualmente le modifiche necessarie.
I docenti del Dipartimento delle discipline d'indirizzo del professionale