Visualizza - IL VIAGGIOSAURO

Commenti

Transcript

Visualizza - IL VIAGGIOSAURO
Nuova Zelanda
ed Hamilton Island
Cristina e Davide
14 Dicembre 2013– 05 Gennaio 2014
via Zaroli 48 - 20025 Legnano (Mi)
tel. 0331.440937 fax 595431
www.ilviaggiosauro.it [email protected]
p.iva 02745140125 cf TSTSVR69E42L319R
Licenza n. 210034 Regione Lombardia – Iata 3824218.6
1° giorno: sabato 14 dicembre 2013 MILANO HONG KONG
Partenza per Hong Kong. Pasti e pernottamento a bordo.
2° giorno: domenica 15 dicembre 2013 HONG KONG AUCKLAND
Arrivo in prima mattinata e proseguimento nel pomeriggio per Auckland
Pasti e pernottamento a bordo.
3° giorno: lunedì 16 dicembre 2013 AUCKLAND
Arrivo di prima mattina. Trasferimento libero in hotel. Sistemazione in hotel Mercure Auckland
4° giorno: martedì 17 dicembre 2013 AUCKLAND
Giornata a disposizione per la visita della città.
Pernottamento al The Quadrant 3*sup
Auckland viene giustamente definita la “città delle vele”
per il numero sorprendente di barche che è possibile
ammirare nella baia praticamente a qualsiasi ora del
giorno. Il cuore della città è Queen Street, bella e sobria
via principale, lungo la quale i negozi di abbigliamento
elegante si alternano ai molti sportivi, banche ed uffici
cambio, teatri e ristoranti. Assolutamente da non perdere
è una visita allo Sky Tower, all’angolo tra Victoria e
Federal Street. Con 328 mt d’altezza è l’edificio più alto
dell’emisfero Sud; all’interno vi sono ristoranti e bar, un
albergo e il casinò, ma la maggiore atttrazione è
sicuramente la spettacolare vista di Auckland e della baia che si gode dalla sommità. Una visita
obbligata è sicuramente al museo della città il “War Memorial Museum”, ubicato all’interno del
parco più grande della città e che offre una splendida sezione di reperti Maori e di tutte le
popolazioni polinesiane. Potrete inoltre osservare canoe di guerra riccamente intagliate,
capanne per lo storaggio delle famose kumara, piccoli sacrari decorati, oggetti di uso
quotidiano come ami da pesca e aghi ma anche armi da guerra, suppellettili di osso intagliato,
tessuti di ogni genere, sculture di divinità e strumenti musicali (ahimè a volte ricavati da ossa
umane). Altro luogo di un certo interesse è Mt. Eden, uno dei numerosi vulcani della città, da
cui si gode una spettacolare vista di Auckland dall’alto, con la baia di sfondo.
E’ inoltre un ottimo punto per rendersi conto del numero incredibile di coni vlucanici ormai
inattivi che caratterizzano la Nuova Zelanda e di come queste colline venissero utilizzate dai
Maori per costruire villaggi protetti da palizzate quasi inespugnabili per gli europei, con
coltivazioni a terrazze e buche di storaggio. Siete appassionati del Signore degli Anelli?
Hobbiton la città degli Hobbit raggiungibile in giornata si trova nella fattoria di Matmata ad un’
ora circa da Auckland, possibile organizzare escursioni in giornata. Da quando l’America’s Cup
è stata ospitata a Auckland anche la zona dei docks ha subito un cambiamento strepitoso ed è
chiamata ora “The Viaduct”. Tale zona si è trasformata in area pedonale con ristorantini e bar
veramente graziosi, assolutamente da non mancare. Per gli appassionati dello shopping, è
d’obbligo una visita al Victoria Park Market, aperto anche nei fine settimana. Offre negozi e
bancarelle di ogni tipo, dai manufatti in pelle di pecora all’abbigliamento in generale, a ninnoli
in osso e giada intagliata. Un buon negozio di abbigliamento sportivo classico è Outdoor
Heritage, in Queenstreet n. 75, verso la baia. Per T-shirt di ogni tipo, il negozio poco distante
della Global Culture per me è ottimo, buona qualità e prezzi discreti. Per la cena, se non volete
scegliere tra i molti ristoranti lungo la baia che offrono meravigliosi piatti di pesce freschissimo
una buona soluzione per bistecche alla brace e insalate miste è l’Angus Steak House, ubicata in
8 Fort Lane. Rinomata zona di ristoranti alla moda è anche la decentrata via Ponsonby oppure
il quartiere di Parnell.
via Zaroli 48 - 20025 Legnano (Mi)
tel. 0331.440937 fax 595431
www.ilviaggiosauro.it [email protected]
p.iva 02745140125 cf TSTSVR69E42L319R
Licenza n. 210034 Regione Lombardia – Iata 3824218.6
5° giorno: mercoledì 18 dicembre 2013 AUCKLAND COROMANDEL 170 km 3 h
Ritiro della vettura presso il deposito cittadino. La vettura ha la massima
assicurazione possibile che riduce la franchigia a 250 nzd circa. Localmente
va pagato un deposito cauzionale di 150 nzd circa rimborsato a fine
noleggio. Chilometraggio illimitato ed assicurazioni incluse.
Pernottamento: Pauanui Pines Motor Lodge 3* One Bedroom Unit
Giornata dedicata alla scoperta della penisola del
Coromandel caratterizzata da varie foreste che con la
ricca vegetazione endemica rendono unica la regione.
Arrivate fino a Coromandel, 46 Km dopo Whitianga, in
tempo per effettuare il giro sulla Driving Creek Railway
and Potteries e ritornate a Whitianga. Le strade nel
Coromandel sono ben tenute, ma ci possono essere
rallentamenti dovute a piccole frane sulle strade, inoltre
la strada è molto tortuosa, per cui dovete partire presto
al mattino.
6° giorno: giovedì 19 dicembre 2013 COROMANDEL ROTORUA 250 km
Circa 4 ore per godervi il panorama della costa !! Costeggerete piccole baie con acque
cristalline, spiagge bianche incastonate da scogliere, attraversando colline e monti ricoperti da
vegetazione lussureggiante. Un paesaggio unico. Proseguite lungo la strada costiera via
Whangamata poi in direzione Tauranga. Arrivo a Rotorua nel pomeriggio. Sistemazione in
hotel Ibis Rotorua 3* Standard Room
Per questa sera inclusa la cena hangi maori con spettacolo di danze e musiche maori.
Rotorua è sicuramente la meta turistica più visitata dell’Isola del Nord, soprannominata “la
città dello zolfo” per l’intensa attività termale che la caratterizza. Meta di turisti fin dall’800, è
particolarmente interessante sia dal punto di vista geologico e
morfologico che da quello etnologico, è infatti
sede della più grande comunità Maori della
Nuova Zelanda moderna. Assolutamente da
non perdere è la visita del centro di cultura
Maori e del parco geotermale dei geysers di Te
Puia, dove vi è il geyser Pohutu che erutta
circa ogni ora. Vi sono curiose pozze di fango bollente, cristalli di zolfo,
laghi blu cobalto e una miriade di fumarole. Per la sera organizzate una classica cena Hangi
con spettacolo di danze maori, la più genuina è quella del Centro di Cultura. Consiglio una
breve visita alla chiesetta anglicana maori di St. Faith, esattamente davanti al Marae e alla
casa comune dove la sera tengono gli spettacoli di danza folcloristica. Se avete tempo, una
escursione al lago Tarawera è un vero tuffo nel passato. Nel 1876 il villaggio di Tarawera era la
via Zaroli 48 - 20025 Legnano (Mi)
tel. 0331.440937 fax 595431
www.ilviaggiosauro.it [email protected]
p.iva 02745140125 cf TSTSVR69E42L319R
Licenza n. 210034 Regione Lombardia – Iata 3824218.6
meta turistica per eccellenza, ma l’improvvisa eruzione del vulcano ha totalmente distrutto il
villaggio vicino, creando contemporaneamente il lago attuale. Altra meta assolutamente
obbligata è la zona termale di Wai o Tapu (lungo la strada per Taupo) dove potrete sbizzarrirvi
tra pozze dai colori più incredibili, verde mela, arancioni, gialle.... il geyser Lady Knox erutta
una sola volta al giorno, verso le 10.30, con uno spruzzo di oltre 20 mt. Per chi ama i
panorami visti dall’ alto e sino all’ orizzonte sicuramente la funicolare panoramica offre queste
emozioni.
7° giorno: venerdì 20 dicembre 2013 ROTORUA TONGARIRO 200 KM 3 ore circa
Mattinata a disposizione per la visita dell’area
Quindi proseguite per il Tongariro National park ove avrete tutto l’ indomani per esplorarlo.
Pernottamento a Tongariro il vostro hotel Skotel
Proseguite in direzione di Taupo con la zona termale di Wai o Tapu e, non è male, una sosta
sulle rive del lago. Arrivo a Tongariro nel pomeriggio : avrete tutta la giornata di domani per
effettuare belle passeggiate.
8° giorno: sabato 21 dicembre 2013 TONGARIRO
Giornata a disposizione per la visita del Tongariro N.P.
Il Tongariro National Park è stato il primo parco naturale
istituito in Nuova Zelanda, il quarto più vecchio nel
mondo. Questo primato la dice lunga sulla sua bellezza
e spettacolarità e ne fa una delle mete più ambite per
viaggi naturalistici in questa nazione. Nel suo interno
innumerevoli le passeggiate ed i circuiti escursionistici di
variabile durata - dalle poche ore a svariati giorni - ma
fra questi il più famoso è senz'altro il Tongariro
Crossing, definito la più bella escursione giornaliera della
Nuova Zelanda. Un'escursione che in questi ultimi tempi
ha aggiunto nuovi motivi di interesse considerato che i
territori che attraversa sono stati l'ambientazione de "Il Signore degli Anelli" ed ovviamente la
possibilità di vedere con i propri occhi questi luoghi aggiunge valore ad un viaggio già di per
sé indimenticabile. Vi sono tre vulcani attivi: M. Ruapehu, M. Tongariro e M. Ngaurohoe: lava,
fango bollente, neve, deserti e foreste si alternano continuamente senza soluzione di
continuità.
9° giorno: domenica 22 dicembre TONGARIRO WELLINGTON 333 km 4,5 ore circa
Partenza in primissima mattinata . Passate possibilmente via Levin e seguite la costa. Vi sono
piccole deviazioni che vi portano a punti panoramici molto belli come Waikanae Beach.
Arrivo a Wellington e sistemazione in hotel Travelodge Wellington
Attuale capitale della Nuova Zelanda e seconda area urbana,
Wellington è posta all'estremo sud dell'Isola del Nord e viene
spesso paragonata a San Francisco, per le sue colorate
abitazioni, le ripide via ed i cable car. E' conosciuta per il
suo freddo clima invernale, causato dai venti antartici che
soffiano nello stretto di Cook. D'estate, invece, diventa un
centro piacevole, anche se meno animato di Auckland. E' il
punto di partenza del traghetto e dei catamarani che
collegano quotidianamente l'Isola del Nord all'Isola del Sud.
Di solito da Wellington si parte velocemente per l'Isola del
Sud ma, soprattutto dopo le recenti ristrutturazioni, è
via Zaroli 48 - 20025 Legnano (Mi)
tel. 0331.440937 fax 595431
www.ilviaggiosauro.it [email protected]
p.iva 02745140125 cf TSTSVR69E42L319R
Licenza n. 210034 Regione Lombardia – Iata 3824218.6
possibile scoprire una città affascinante, raffinata, ricca di "storia", vivace e attiva. Le sue
ridotte dimensioni permettono poi di visitarla a piedi senza problemi. La sua principale
attrattiva è il TE PAPA, il magnifico museo primo per importanza della Nuova Zelanda . In
lingua Maori, Te Papa vuol dire "il nostro posto". Questo museo contiene tutta la storia della
Nuova Zelanda, a partire dalla prima colonizzazione Maori. Grande risalto ha l'aspetto
geologico e biologico, che occupa un intero piano del museo. Il museo ospita anche esposizioni
temporanee. Nel 2006/2007 ha ospitato "Qui tutto bene" un exibit dedicato agli italiani
emigrati in Nuova Zelanda.un vero e proprio capolavoro: un'esperienza assolutamente da non
perdere!
10° giorno: lunedì 23 dicembre 2013 WELLINGTON NELSON 107 KM
Qui si prenderà in traghetto da Wellington a Picton e si prosegue per Nelso ingresso dell’ Abel
Tasman National park. Pernottamento Ocean View Chalets Boutique Property . Si trovano
proprio all’ ingresso meridionale del parco.
ABEL TASMAN NATIONAL PARK
Questo parco adagiato lungo la costa è un vero paradiso per gli
escursionisti. Si trova all’estremità settentrionale di una catena di colline
marmoree e calcaree che al suo interno è disseminata di grotte e pozzi
carsici. Il sentiero più famoso è l’Abel Tasman Coastal Park, giustamente
ritenuto uno dei più spettacolari del paese. Lungo il percorso si
attraversano piacevoli distese di bush che dominano spiagge di sabbia
dorata lambite da acque azzurre e cristalline. L’Abel è da tempo famoso
per coloro che amano camminare , ma le sue attrattive principali – le
spiagge, le baie e le calette – lo rendono adatto anche per il kayak in
mare. Così si può scegliere di navigare in kayak, almeno intorno ad una
parte del parco, lungo le sue acque splendide e abbastanza sicure,
fermandosi in baie di una bellezza quasi sconcertante
11° giorno: martedì 24 dicembre 2013 NELSON PUNAKAIKI 265 KM 4 ORE CIRCA
Pernottamento Punakaiki Resort Standard Room
A mio giudizio dovreste avere il tempo di visitare l’ Abel tasman (dovete organizzarvi sul posto
ma c’è il traghetto o l’acqua taxi che vi porta nel parco). Quindi proseguimento per Punakaiki.
Vale la pena sostare a Punakaiki, un breve tratto di scogliere
dall’aspetto veramente insolito: si tratta di rocce che per cause
geologiche sono caratterizzate da strati alternati di materiali
diversi, alcuni più resistenti agli agenti atmosferici altri meno.
Con questa caratteristica l’erosione ha assottigliato, con il tempo
e gli agenti atmosferici, alcuni strati dando origine al curioso
fenomeno di rocce lamellate che somigliano a pile di frittelle. Tra
queste intercapedini l’acqua dell’oceano si insinua con grande
violenza, creando un effetto molto simile a quello dei geysers.
12° giorno: mercoledì 25 dicembre 2013 PUNAKAIKI FRANZ JOSEPH/ 240 km
Pernottamento al 58 ON CRON MOTEL c/o NZ Luxuri Motels
13° giorno: giovedì 26 dicembre FRANZ JOSEPH FOX GLACIER WANAKA
Pernottamento Grand Mercure Oakridge Resort 3*
via Zaroli 48 - 20025 Legnano (Mi)
tel. 0331.440937 fax 595431
www.ilviaggiosauro.it [email protected]
p.iva 02745140125 cf TSTSVR69E42L319R
Licenza n. 210034 Regione Lombardia – Iata 3824218.6
260 KM
Il Fox Glacier, situato sulla costa ovest della Nuova Zelanda. Facente
parte del Parco Nazionale del Westland, questo ghiacciaio deve la sua
fama all’incredibile velocità di movimento, addirittura dieci volte
superiore a quella dei ghiacciai italiani. Il panorama nei giorni limpidi,
è mozzafiato, non vi sono al mondo a questa latitudine altri ghiacciai
così vicini al mare. Visita del Lago Matheson. Nel pomeriggio (o
eventualmente la mattina seguente) si effettuerà una passeggiata sul
ghiacciaio Fox. Prima di partire per questa escursione verrà
consegnato un adeguato equipaggiamento e sarete accompagnati da una guida specializzata.
Tenete presente che la passeggiata sul ghiacciaio richiede una buona forma fisica ed è
condizionata dalla situazione meteorologica al momento dell’effettuazione. Facoltativamente si
possono anche effettuare splendidi sorvoli in elicottero.
WANAKA è famosa per essere il punto di partenza del comprensorio del Mt Aspiring National
Park. Questa zona è anche conosciuta per i suoi vigneti
ed i panorami dei filari a perpendicolo sul lago con le
montagne sullo sfondo è veramente idilliaco. Per la cena
posso consigliare: The Reef 145 Ardmore Street –
specializzato in cucina di pesce e gode di una delle più
belle vedute sul lago. Ambrosia Restaurant Golf Course
Road Cucina internazionale con una ottima scelta di vini.
Se invece esplorarte le pendici di Mt. Aspiring sicuramente il Tilikum Restaurant con una buona
selezione di cucina tipica Neozelandese.
14° giorno: venerdì 27 dicembre 2013 WANAKA TEKAPO 200 KM 3 h
Pernottamento a lake Tekapo al Peppers Bluewater Resort Lake Tekapo
Supereremo il Lindis pass (vedi foto) Sino a raggiungere la
zona di Tekapo. La giornata prosegue esplorando la regione
dei laghi e sostando anche in deliziose cittadine come Twizel
ed Omarau.. Con questo attraversamento abbiamo concluso la
parte più selvaggia forse e, sicuramente incantata dell’ Isola
del Sud.
15° giorno sabato 28 dicembre 2013 LAKE TEKAPO
Lake Tekapo è un delizioso villaggio alpino nel cuore dell’Isola
del Sud. Completamente circondato da montagne si trova sul
bordo del lago glaciale omonimo. L’acqua del lago è di un
colore turchese intenso ed il cielo è di una straordinaria
chiarezza, rendendo infatti Lake Tekapo una delle migliori
zone del mondo per sondare il cielo dai suoi osservatori posti
sulla cima del Mount John. Il paese nacque come luogo di
ristoro per i pastori ed i colonizzatori: il suo nome in Maori
(taka-po) significa infatti “materasso per una notte”. Oggi
invece è una tranquilla località turistica. L’edificio più
importante è la Church of the Good Shepherd, chiesa in pietra che sorge solitaria a dominio del
lago e che fu costruita nel 1935 in memoria dei pionieri che bonificarono questa zona per poter
pascolare i loro greggi di pecore merinos. Nei pressi della chiesa vi è la statua di un cane da
pastore , omaggio al miglior amico dell’uomo.
via Zaroli 48 - 20025 Legnano (Mi)
tel. 0331.440937 fax 595431
www.ilviaggiosauro.it [email protected]
p.iva 02745140125 cf TSTSVR69E42L319R
Licenza n. 210034 Regione Lombardia – Iata 3824218.6
16° giorno: domenica 29 dicembre 2013 LAKE TAKAPO CHRISTCHURCH 243 km
Termina oggi il viaggio con la tappa panoramica che porta a Christchurch.
Pernottamento Sudima Christchurch Airport 3 Star Hotel
17° giorno: lunedì 30 dicembre 2013 CHRISTCHURCH HAMILTON ISLAND
Rilascio della vettura in aeroporto e partenza per Hamilton Island.
Arrivo e trasferimento al lodge. Palm Bungalow
Dal 30 dicembre al 04 Gennaio Jamilton Island
Soggiorno mare ed attività varie.
Hamilton Island è il vero cuore dell'arcipelago della
Whitsundays, sede di una delle più fotografate spiagge del
mondo per selvaggia bellezza e natura incontaminata:
Whiteheaven Beach. Comodamente raggiungibile con voli
diretti dalle maggiori città australiane della costa est,
rappresenta una valida scelta per soggiornare in una delle
zone più belle della Grande Barriera Corallina (famoso il reef
a forma di cuore). All’arrivo in volo si notano subito i due
grattacieli che contraddistinguono Hamilton Island Resort,
un impatto assolutamente “originale” che svanisce alla vista
dell’arcipelago che circonda l’isola. Le sue vaste dimensioni,
le bianche spiagge, un mare splendido a lambirne le coste, un entroterra coperto da rigogliosa
vegetazione tropicale, ne fanno una meta adatta a qualsiasi esigenza. . Le temperature
scendono nei mesi di luglio e agosto mentre piogge tropicali possono verificarsi da dicembre a
febbraio. Ad Hamilton Island ogni giorno si cambia ristorante poiché ve ne sono più di 10, dove
è possibile assaporare piatti della cucina locale, internazionale e soprattutto dell’ottimo pesce
fresco. Tra le numerose attività possibili vi sono: escursioni di una giornata all’interno dell’isola
o in crociera nelle isole vicine, tennis, centro fitness, yoga, snorkeling, immersioni, windsurf,
noleggio ed escursioni in canoa; noleggio barche a vela e catamarani, golf, parasailing, safari
tour, escursioni in idrovolante o in elicottero.
22° giorno: sabato 4 gennaio 2014 HAMILTON MILANO
Trasferimento a cura del resort in aeroporto e partenza per il rientro in Italia.
23° giorno: domenica 5 gennaio 2014 MILANO
Arrivo in mattinata.
via Zaroli 48 - 20025 Legnano (Mi)
tel. 0331.440937 fax 595431
www.ilviaggiosauro.it [email protected]
p.iva 02745140125 cf TSTSVR69E42L319R
Licenza n. 210034 Regione Lombardia – Iata 3824218.6