viaggio nella terra di mezzo, sulle orme de

Commenti

Transcript

viaggio nella terra di mezzo, sulle orme de
AUSTRALIA E PACIFICO / NUOVA ZELANDA / AUCKLAND
FLY & DRIVE
VIAGGIO NELLA TERRA
DI MEZZO, SULLE ORME
DE "IL SIGNORE DEGLI
ANELLI" - DA EUR
1.100,00 A PERSONA IN
CAMERA DOPPIA CON
FUORISTRADA RAV4
8 GIORNI / 7 NOTTI
Itinerario: Auckland, Raglan, Waitomo, Matamata, Rotorua, Lago Taupo, Tongariro National Park,
Ohakune, Kapiti Coast, Wellington
Un'affascinante viaggio che condurrà sulle orme delle principali location dell'Isola Nord dove sono state
girate diverse scene della famosa saga de "Il Signore degli Anelli" senza tralasciare le visite turistiche alle
attrazzioni principali. Si pernotterà all'Hobbit Hotel del Woodlyn park di Waitomo per poi visitare il set
cinematografico naturalistico di Hobbiton a Matamata; si attraverserà il Parco Nazionale di Tongariro per
ammirare il Monte Ngauruhoe (spunto d'ispirazione del famoso Monte Doom) e giungere quindi alla Kapiti
Coast ed a Paraparaumu dove sono state girate le scene delle cruente battaglie dei campi di Pelennor.
Infine Wellington dove è prevista un'escursione organizzata alla scoperta di altre location.
1° Giorno ' Auckland
Arrivo all'aeroporto di Auckland e, dopo il disbrigo delle formalità doganali ed il ritiro del bagaglio, presa
della vettura e trasferimento libero presso l'Auckland City Hotel.
Nuova Zelanda, un nome che suggerisce e riporta subito alla mente terre lontane, vergini, incontaminate.
Un arcipelago che per lunghissimo tempo è rimasto isolato, non toccato dalla mano dell'uomo, e ha
permesso alla sua natura di crescere libera, rigogliosa e salvaggia, cullata dai venti del mare e bagnata
dalle piogge cadute dalle lunghe nuvole bianche che percorrevano suo cielo. Un autentico regno delle
meraviglie che ancora oggi, nonostante l'arrivo e le trasformazioni attuate dall'uomo negli ultimi due secoli,
conserva una fauna e una flora peculiari, introvabili in nessun'altra parte del mondo.
La Nuova Zelanda è una terra da capire, da amare e rispettare. La si può capire ripercorrendo la sua
storia, che non ha visto traccia umana fino all'anno Mille, quando i primi Maori toccarono le sue coste,
1/4
http://www.aliviaggi.it/web/flydrive/dettaglio/?lang=IT&tpag=flydrive&area=australia&idnz=25&idfd=20
rimanendo affascinati e colpiti dalla sua abbondanza. Era un territorio così ricco e poetico che pensarono
di farne la propria casa, donandole nomi evocativi e lasciandoseli suggerire dalla natura stessa e dai miti
polinesiani: e così quel luogo sconosciuto divenne Aotearoa, la terra dalla lunga nuvola bianca. Fino al
1800, quando l'espansionismo coloniale europeo non raggiunse anche queste zone agli antipodi del
mondo, questa terra permise ai maori di vivere isolati nel proprio piccolo universo, cacciando, pescando e
coltivando patate. E quando arrivarono i popoli dalla pelle bianca, si crearono nuove sinergie, non sempre
positive, che prepararono a una nuova era
Auckland è la città più grande ed importante della Nuova Zelanda, con una popolazione di oltre un milione
di persone. Situata fra l'Oceano Pacifico ed il Mar di Tasmania la città è divenuta famosa come "città delle
vele" a causa della presenza di un grande numero di imbarcazioni da diporto.
La regata di Auckland, che si tiene annualmente e che dura solo un giorno, è uno degli eventi più
importanti al mondo nel suo genere. Auckland rappresenta l'agglomerato urbano più grande della Nuova
Zelanda ed è la città con la maggiore concentrazione di polinesiani al mondo.
In quanto moderna città in evoluzione, Auckland ha subito una sorta di rinascimento - con un orizzonte in
continua mutazione, un lungomare pulsante di vita ed un incremento nel numero di ristoranti, caffè e bar, è
diventata una mecca della vita notturna, brulicante di luoghi di divertimento. La regione ospita più di 800
fra caffè e ristoranti. I turisti possono gustare la superba cucina del Pacifico, pesce freschissimo e vini di
qualità, in una varietà di posti: dai caffè alla moda alle brasseries fino a ristoranti di categoria superiore.
La più alta torre dell'Emisfero sud, il più grande shopping center in Australasia, luoghi futuristici per il
divertimento di tutta la famiglia, Auckland è la città che fa le cose in grande ed anche meglio rispetto a
qualsiasi altro posto in Nuova Zelanda.
Auckland, con il suo eclettico mix di cultura, teatro, arte e moda fornisce un'ampia scelta di esperienze.
Che si tratti di musica classica dal vivo, di jazz oppure di boutiques all'ultima moda, Auckland può
soddisfare i gusti più diversi.
Auckland è situata attraverso un istmo vulcanico di 11 chilometri che separa due porti - il Waitemata e
Manukau - ed è famosa per essere il paradiso degli amanti dell'acqua, il primo luogo al mondo per numero
di grandi imbarcazioni di proprietà privata pro capite. Lo spettacolare Hauraki Gulf, il golfo su cui si affaccia
Auckland è un posto unico in Nuova Zelanda dove fare esperienze e scoperte.
Più di 50 isole del Sud Pacifico fra le quali Great Barrier Island e Waiheke Island sono sparpagliate nel
Hauraki Gulf (il Golfo di Hauraki) inclusi rifugi di uccelli locali, Pohutukawa coperta da vulcani inattivi,
assolate spiagge sabbiose, caverne marine, isole disseminate di vigneti e luoghi di ristoro ai quali si
accede attraverso collegamenti regolari provvisti da ferry-boat.
Spiagge per romantiche passeggiate, luoghi prospicienti il mare per fare pic-nic, foreste selvagge per stare
a contatto con la natura e terrazze assolate dove sorseggiare un bicchiere di vino. Lo scenario romantico
di Auckland può rappresentare un meraviglioso inizio di vacanza oppure una memorabile partenza al
termine del vostro soggiorno in Nuova Zelanda.
2° Giorno ' Auckland ' Hamilton ' Waitomo (180 km / 3 ore)
Partenza in direzione Sud lungo la costa occidentale; dopo due ore di tragitto si raggiunge Hamilton e
quindi la cittadina di Raglan: la prima destinazione in assoluto in Nuova Zelanda per i surfisti! Si affaccia
sulla costa ovest e grazie ad una insenatura il mare crea come una piscina al riparo dalle potenti onde
dell'oceano. Ciò permette a Raglan oltre ad essere una famosa destinazione per surfisti, bodybordisti e
kitesurfisti, di essere una bellissima meta anche per famiglie e Surf in Raglan, Nuova Zelanda per coloro i
quali desiderano rilassarsi al mare o semplicemente fare un giro con il kayak. Il centro del paese offre
tantisimi bar e ristoranti di qualità. Altre attività ed escursioni sono disponibili nelle vicinanze, come ad
2/4
http://www.aliviaggi.it/web/flydrive/dettaglio/?lang=IT&tpag=flydrive&area=australia&idnz=25&idfd=20
esempio la visita alle cascate naturali! Pomeriggio dedicato ad esplorare le uniche grotte di Waitomo:
molto famose per il fatto di ospitare micro-organismi che, nella loro fase larvale, emettono una debole luce
verde. Intere colonie di questi organismi tappezzano le pareti delle grotte, creando uno spettacolo
magico.
Sistemazione presso il particolare ed unico Hobbit Motel di Waitomo.
L'hotel si trova all'interno del Woodlyn Park ed è formato da piccoli appartamenti autonomi muniti di
cucina, bagno e camere; è stato costruito ispirandosi alle dimore degli Hobbit, i mezz'uomini della 'terra di
mezzo' dalla vita semplice e spensierata.
3° Giorno ' Waitomo ' Matamata ' Rotorua (210 km / 3 ore e mezza)
Mattinata dedicata alla visita di Hobbiton; nome reale della contea di Hobbiville. Dopo numerosi
sopralluoghi, Peter Jackson, regista de 'Il Signore degli Anelli', ha scelto proprio questa collina quale set
per costruire il villaggio di Frodo, Sam e degli altri simpatici Hobbit (di recente è stato anche utilizzato
nuovamente per alcune riprese del film 'Lo Hobbit'). Non immaginatevi set cinematografici classici ma un
ambiente agreste, una grande fattoria all'aperto.
Le visite iniziano con una camminata attraverso un pittoresco allevamento di pecore con spettacolari viste
attraverso la catena montuosa delle Kaimai per condurvi alla scoperta dei luoghi più famosi del film quali:
Green Dragon Inn, il Mulino, ecc.
Proseguimento per Rotorua.
Rotorua è situata lungo la faglia che corre dalla White Island alla Bay of Plenty fino al Mt. Ruapehu nel
Tongariro National Park. Le tradizioni artistiche e culturali dei Maori rendono la regione una località da
visitare a tutti i costi. E' anche una tra le maggiori attrazioni turistiche del paese per il suo ambiente
naturale unico: geyser, sorgenti di acqua calda, vasche di fango bollente, pozze di acque minerali. Rotorua
è la città termale più grande dell'emisfero meridionale, nota anche come 'Sulphur City'.
Sistemazione presso il Qualità Inn on Fenton e pernottamento.
4° Giorno ' Rotorua ' Taupo- Tongariro National Park ' Ohakune (220 km / 4 ore e mezza)
Prima sosta per la visita al Parco Geotermale di Waiotapu situato in una valle disseminata di crateri e laghi
con acqua fumante, scorci colorati dovuti ai minerali nel sottosuolo e una vegetazione lussureggiante che
risalgono all'eruzione del Tarawera avvenuta nel 1886, che spaccò la montagna in due creando l´odierna
valle e ingrandendo il lago Rotomahana di circa 20 volte le sue dimensioni iniziali.
Prossima visita al Lago Taupo, il lago più grande della Nuova Zelanda
Il lago da il nome alla città di Taupo (circa 20.000 abitanti), che si trova a nord-est dello stesso. La cosa
curiosa di questo lago è che era un vulcano, ora solo un cratere. La prima eruzione risale a 26.500 anni fa,
e poi si convertì in lago, quello che si può vedere oggigiorno. Grazie a degli studi archeologici si sa che
nell'anno 181 ebbe luogo la più grande eruzione vulcanica della terra degli ultimi cinque millenni. Infatti
nella zona ci sono diverse terme. Il paesaggio è bellissimo, il lago si può percorrere in barca e la natura
che lo circonda è impressionante. Una delle cose più incredibili, oltre il fatto che prima era un vulcano, è
una roccia che si trova in uno degli estremi che fu decorata dagli aborigeni maori con visi ed altri disegni,
giacchè per loro questa parte del lago era sacra. Una curiosità: si sa che all'epoca dei romani questi si
ritrovarono le ceneri di questo vulcano dall'altra parte del mondo.
Si entra ora a Mordor, la Terra delle Ombre, caratterizzata dai suoi tre enormi vulcani; è facile capire
perché questa regione è stata scelta come Mordor'provate a riconoscere in Monte Doom (vero nome
Monte Ngauruhoe). Tempo per esplorare la zona a piedi e quindi sistemazione e pernottamento presso
l'Ohakune Court Motel.
Mordor è uno dei Regni di Arda nella Terra di Mezzo; è il paese di Sauron, una terra tetra circondata da
scurissime montagne, sempre coperta di nuvole ed abitata dai servi dell'Oscuro Signore, come gli orchi.
Geograficamente ci troviamo all'interno del parco Nazionale del Tongariro; fondato nel 1887, è stato il
primo parco nazionale in Nuova Zelanda e il quarto nel mondo. Il parco è anche stato dichiarato patrimonio
3/4
http://www.aliviaggi.it/web/flydrive/dettaglio/?lang=IT&tpag=flydrive&area=australia&idnz=25&idfd=20
dell'umanità dall UNESCO per la sua importante cultura Maori e per le sue bellezze e particolarità
vulcaniche.
I monti più importanti sono :
il Mt. Tongariro appunto(1967m) che da il nome al parco
il Mt. Ngauruhoe (2287m), famoso protagonista nella trilogia del Signore degli Anelli come Regno di
Mordor e il più alto Mt. Ruapehu (2.797m), sede di ghiacciai e attivissimo vulcano, la cui ultima inaspettata
eruzione del 2007 ha causato la fine della stagione invernale sciistica sui pendii del monte.
5° Giorno 'Tongariro National Park ' Kapiti Coast (230 km / 4 ore e mezza)
Possibilità di effettuare una emozionante escursione / rafting lungo le gole del fiume Rangitikei
8l'immaginario Fiume Anduin nel film). La Gola di Mangaweka Mokai misura una profondità di ben 80 metri
ed è accessibile solo con kayak o rafting.
Proseguimento per la Foresta di Waitarere sulla costa di Kapiti; qui sono state girate le scene di Trollshaw
Forest (l'incontro dei Troll nella foresta) e di Osgiliath Wood (antica capitale di Condor).
Sistemazione e pernottamento presso il Kapiti Gateway Motel.
6° Giorno ' Kapiti Coat - Wellington (50 km / 1 ora)
Visita alla Gola di Otaki dove sono state girate altre scene del film (Lothlorien). Proseguimento per
Paraparaumu, set di diverse scene delle battaglie dei campi di Pelennor, sicuramente la più grande, aspra
e cruente battaglia combattuta durante al Guerra dell'Anello.
Arrivo a Wellington dove nel pomeriggio sarà possibile visitare il Te Papa Tongarewa Museum, il museo è
suddiviso in cinque sezioni: Arte, Storia, Pacifico, Ambiente e Maori e giace sulla baia antistante la città.
Inaugurato nel 1998 resta una delle attrazioni della città, assieme alla baia stessa ed a Cuba Street
Wellington è dal 1865 prima capitale del paese. Posizionata a sud-ovest dell'Isola del Nord, la città si
estende su un ondulato territorio collinoso ricoperto di boschi. I suoi confini sono delineati a nord dai monti
Tararua e ad est dalla catena montuosa di Rimutaka. La baia di Wellington è caratterizzata da insenature
naturali, numerose spiagge e aree verdi.
Sistemazione presso il Bay Plaza Hotel e pernottamento.
7° Giorno ' Wellington
Giornata dedicata all'escursione organizzata che condurrà alla scoperta de: i Giardini di Isengard con il
famso albero dell'Orco, Minas Tirith, Rivendell, Helms Deep e Weta Cavea dove ammirare i costumi
utilizzati durante il film.
Lower Hutt, nei pressi di Wellington, è stata dimore dei più grandi set cinematografici della trilogia.
Pernottamento.
8° Giorno ' Wellington
Tempo a disposizione fino al trasferimento in aeroporto, riconsegna della vettura e partenza.
Sono previste tutte le sistemazioni alberghiere riportate in programma, il noleggio di vettura fuoristrada tipo
Toyota Rav 4 di Budget Rent a car (Assicurazione base e chilometraggio illimitato incluso) con presa
all'aeroporto di Auckland e restituzione a quello di Wellington, gli ingressi a Hobbiton e l'escursione a
Wellington.
4/4
http://www.aliviaggi.it/web/flydrive/dettaglio/?lang=IT&tpag=flydrive&area=australia&idnz=25&idfd=20