x settimana della cultura

Commenti

Transcript

x settimana della cultura
X SETTIMANA DELLA CULTURA
I Musei Universitari Modenesi per il 2008 anno europeo del dialogo
interculturale e il progetto ETNO per la valorizzazione del patrimonio
culturale extraeuropeo in Emilia Romagna.
Sabato 29 e domenica 30 marzo in occasione della X Settimana della Cultura i Musei Universitari
Modenesi propongono, nell’ambito del 2008 anno europeo del dialogo interculturale e il progetto
ETNO per la valorizzazione del patrimonio culturale extraeuropeo in Emilia Romagna, percorsi di
visita attraverso le collezioni dei Musei Anatomici e del Museo di Paleontologia e Sala dei
Dinosauri e una conferenza di approfondimento sulle tematiche del dialogo interculturale presso la
Facoltà di Lettere e Filosofia.
I Musei Anatomici apriranno le porte per la visita alla collezione Franchini. Sono previsti percorsi
tra reperti di interesse parassitologico, zoologico, etnografico e medico, raccolti in Asia, America,
Africa (in particolare nelle ex colonie italiane) da Giuseppe Franchini (1879-1938), fondatore a
Modena nel 1930 dell’Istituto di Patologia Coloniale
Al Museo di Paleontologia e Sala dei Dinosauri saranno organizzati percorsi di visita attraverso
reperti di scheletri di Dinosauri giurassici dello Utah quali Allosaurus fragilis e Camptosaurus
browni, Galliminus bullatus del Cretaceo della Mongolia, Ouranosaurus nigeriensis, dinosauro
vegetariano del Cretaceo della Nigeria e reperti di fossili provenienti dai depositi cinesi del
Liaoning. Inoltre saranno visibili al pubblico reperti fossili di grandi mammiferi quali quelli di
elefanti di grandi dimensioni provenienti dal Pleistocene
L’accesso ai Musei è libero e gratuito nelle giornate di sabato e domenica dalle 10 alle 13 e dalle 15
alle 19
Lunedì 31 marzo alle 17.30 presso l’aula magna della Facoltà di Lettere e Filosofia,
nell’ambito del ciclo di conferenze per l’anno europeo del dialogo interculturale, Elena Corradini
introdurrà una conferenza di Adolfo Soho Brunelli e Stefano Dallari della Casa del Tibet di Votigno
di Canossa (RE) dal titolo “Meditazione e dintorni: la via verso l’emancipazione”.
Le iniziative promuovono occasioni per il confronto e il dialogo interculturale come fonte di
ricchezza per favorire la comprensione reciproca e la convivenza. In questo senso, le raccolte
etnografiche provenienti da paesi extraeuropei di cui sono ricchi i Musei Universitari del nostro
Ateneo sono significative testimonianze della natura e cultura di altri popoli che possono essere
interpretate come riflesso coerente della crescente dimensione multietnica per una reciproca
comprensione e un indispensabile scambio culturale.
Per informazioni:
Elena Corradini
059 2056522
[email protected]
www.musei.unimore.it

Documenti analoghi