Magia di Pitti Uomo

Commenti

Transcript

Magia di Pitti Uomo
Magia di Pitti Uomo
TEXT Carmelo De Luca
Pitti Uomo 2008, emblema del
fashion, ha riconfermato il suo primato nel campo delle tendenze,
della qualità, del lusso. Ciò è frutto
di una predisposizione verso un mercato richiedente un prodotto unico
e di qualità. Grazie a tali caratteristiche, la manifestazione fiorentina
rappresenta la meta degli affari e
della creatività: lo dimostra l’eleganza maschile proposta presso il Padiglione Centrale della Fortezza da
Basso, cuore storico dell’esposizione. La kermesse altresì ha proposto
Fashion District, sezione dedicata
all’avanguardia dell’uomo di oggi;
New Beat, spazio riservato ai giovani
marchi che propongono le anteprime di progetti avveniristici; Rooms,
emblema della versione sofisticata
dell’haute couture contemporanea;
Sportswear e Informale, pensati per
progetti specifici di layout come Batrax e La Martina Polo Player Gear.
Ma Pitti Uomo rappresenta una vetrina in cui glamour e mondanità
camminano in simbiosi e gli eventi
esclusivi e modaioli, ad esso legati,
sono stati tantissimi. A tal riguardo
il Discovery Fashion Project 2008
è stato Adam Kimmel che, presso
l’Istituto d’Arte di Porta Romana,
ha presentato Menswear Collection
F/W 08-09. Australian Wool Innovation ha proposto, a Palazzo Corsini,
i suoi abiti realizzati con le bellissime
lane dai giovani designer del progetto The Apprentice Idea, presentati da sostenitori del calibro di Karl
Lagerfeld, Donatella Versace, Francisco Costa per Calvin Klein, Paul
Smith e Franca Sozzani. Presso la
Stazione Leopolda Woolrich, storico
marchio americano apprezzato dai
giovani, ha curato una allegra sfilata
alla quale hanno partecipato star italiane e internazionali. Toy Wach, nel
corso di un delizioso petit lunch, ha
presentato la nuovissima collezione
di orologi in policarbonato caratterizzati dal lusso del particolare e dalla originalità del design che li rende
moderni e portabili. Magnifica la se-
ne, il 43° L’Altro Uomo Party, che porta a Firenze i dj
più trendy del momento. Una menzione speciale va
all’evento Donna Simonetta Colonna di Cesarò, la prima donna della moda italiana. Palazzo Pitti le dedica
una mostra che racconta l’istituzione di uno stile dalle
linee innovative dell’abito, cambiando il gusto di aristocratici e celebrità ma anche stili di vita del mercato
internazionale. Oltre cinquanta modelli documentano
la creatività sartoriale di Simonetta, rappresentante di
rilievo delle prestigiose stagioni della couture italiana. Il progetto è stato realizzato grazie alla sensibilità
dell’Ente Cassa di Risparmio di Firenze e al contributo
dell’omonima Provincia.
La grande
manifestazione
fiorentina
meta degli
affari e della
creatività
rata mondana presso lo storico Grand
Hotel Savoy, emblema del lusso, del
confort e della ospitalità tutta toscana,
promossa dalla griffe Johnny Lambs
sostenitore di una moda portabile, fresca, curata e status symbol di chi vuol
sentirsi giovane. E, ancora, l’accattivante sfilata di Mason’s; il lunch di Pal
Zileri all’Harry’s Bar; il raffinato cocktail
Gallery of Genius di British Menswear
Guild in collaborazione col magazine
Esquire presso l’Educatorio del Fu-
ligno; il party-evento organizzato da
Sweet Years presso lo storico cinema
Gambrinus; la magnifica serata Yeti
in Love organizzata presso la celebre
boutique Luisa Via Roma per presentare la nuova collezione Post Card AI
08/09; il cocktail firmato Dochers negli
storici ambienti del prestigioso Museo Nazionale Alinari della Fotografia,
dove è stata presentata la bellissima
mostra Star On Stage dedicata al top
della cinematografia americana e, infi-