Heniochus intermedius NO FOTO

Commenti

Transcript

Heniochus intermedius NO FOTO
Identificazione e distribuzione nei mari italiani di specie non indigene
Classe Osteichthyes
Ordine Perciformes
Heniochus intermedius
Steindachner, 1893
Famiglia Chaetodontidae
SINONIMI RILEVANTI
DESCRIZIONE
COROLOGIA / AFFINITA’
Corpo discoidale. Muso appuntito, bocca piccola. Tropicale
Due tubercoli ossei sporgenti sopra gli occhi. Linea
laterale completa che termina alla base della pinna
caudale. 4 spine dorsali allungate a formare un DISTRIBUZIONE ATTUALE
lungo filamento. Pinna pelvica e parte posteriore
Oceano Indiano occidentale: Mar Rosso e Golfo di
delle pinne dorsale e anale arrotondate. Pinna
Aden.
caudale tronca o leggermente arrotondata.
PRIMA SEGNALAZIONE IN MEDITERRANEO
COLORAZIONE
Golfo di Antalya, Turchia nel settembre 2002
Lateralmente e dorsalmente azzurro iridescente. (Gokoglu et al. 03)
Due bande nere sui fianchi dalla dorsale
all’addome e alla pinna anale, la prima con PRIMA SEGNALAZIONE IN ITALIA
margine prossimale in corrispondenza dell’occhio.
Giallo diffuso fra le bande. Pinne pettorali, caudale
e parte posteriore della dorsale di colore giallo, ORIGINE
pinne pelviche nere.
Mar Rosso
FORMULA MERISTICA
D XI,25; A III,15-16; P 15; V I,5.
TAGLIA MASSIMA
180 mm
VIE DI DISPERSIONE PRIMARIE
Probabile migrazione lessepsiana
Identificazione e distribuzione nei mari italiani di specie non indigene
STADI LARVALI
VIE DI DISPERSIONE SECONDARIE
Uova e larve planctoniche.
STATO DELL’INVASIONE
SPECIE SIMILI
Disperso
CARATTERI DISTINTIVI
MOTIVI DEL SUCCESSO
HABITAT
SPECIE IN COMPETIZIONE
Scogliere coralline da 3 a 50 m di profondità.
PARTICOLARI CONDIZIONI AMBIENTALI
IMPATTI
BIOLOGIA
DANNI ECOLOGICI
I giovanili si trovano in grandi gruppi alla base
delle scogliere; adulti solitamente solitari o in
coppie, occasionalmente in gruppi. Si nutrono di
zooplancton ed invertebrati bentonici. Specie
ovipara e monogama.
DANNI ECONOMICI
IMPORTANZA PER L’UOMO
Acquariofilia
BANCA DEI CAMPIONI
PRESENZA IN G-BANK PROVENIENZA DEL CAMPIONE
Golfo di Antalya, Turchia
TIPOLOGIA: esemplare intero
LUOGO DI CONSERVAZIONE
Museo della Facoltà di Scienze acquatiche e della
pesca, Univerisità Akdeniz, Antalya
CODICE CAMPIONE
Identificazione e distribuzione nei mari italiani di specie non indigene
BIBLIOGRAFIA
Gokoglu M., Bodur T., Kaya Y. 2003. First record of the Red Sea bannerfish (Heniochus
intermedius Steindachner, 1893) from the Mediterranean Sea. Israel Journal of Zoology
49:324-325

Documenti analoghi

Verdesca - SharkAbout

Verdesca - SharkAbout ________________________________________________________________________________ Dimensioni alla maturità sessuale: Il maschio raggiunge la maturità sessuale a circa 5 anni, ad una lunghezza appro...

Dettagli