ITALIA VALLONIA

Commenti

Transcript

ITALIA VALLONIA
VALLONIA
ITALIA
MARZO 2014
37
DOSSIER
INVESTIMENTI FUTURI NEL CUORE D’EUROPA
COSMOPROF
Le novità dal mondo
della bellezza a Bologna
IL TURISMO DELLA MEMORIA
Due anni di celebrazioni
storiche in Vallonia
I WELCOME OFFICE
Consulenza e sostegno agli
investitori stranieri
www.wallonia-international.be
VA L LO N I A I TA L I A
EDITORIALE
SOMMARIO
VALLONIA
ITALIA
Che le aziende siano grandi o piccole, che siano già presenti sui mercati
MARTE 2014
36
internazionali o si stiano appena affacciando all’estero, l’obiettivo
INVESTIMENTI FUTURI NEL CUORE D’EUROPA
dell’Awex, l’Agenzia vallone per l’Esportazione e gli Investimenti
esteri è di offrire a tutti un servizio il più diversificato possibile. Per
questo il programma per il 2014 prevede la realizzazione di 161 azioni
DOSSIER
di promozione commerciale che coprono 25 diversi settori d’attività e
COSMOPROF
75 Paesi. Rispetto agli anni scorsi il numero delle azioni è stato ridotto
Le novità dal mondo
della bellezza a Bologna
per evitare sovrapposizioni, ma nell’80% dei casi l’Awex resta il partner
IL TURISMO DELLA MEMORIA
Due anni di celebrazioni
storiche in Vallonia
I WELCOME OFFICE
Consulenza e sostengo agli
investitori stranieri
principale delle operazioni.
www.wallonia-international.be
EDITORIALE 2
largamente privilegiato dalle imprese per assicurarsi una visibilità
DOSSIER
SALONE COSMOPROF
dieci aziende della Vallonia
presenti a Bologna
all’estero con appuntamenti mirati, multipli, rapidi e poco costosi. Ogni
3-7
DOSSIER
La Vallonia: LA SCOMMESSA
DELL’INNOVAZIONE
INVESTIMENTI ESTERI
Apre a Tournai il settimo
“Welcome Office”
della Vallonia
della Vallonia come l’Uwe (l’Unione delle imprese valloni), le federazioni
un terzo delle azioni (49), prevedono anche la partecipazione delle altre
agenzie regionali come Fit e Bie, rispettivamente l’agenzia fiamminga
e della regione di Bruxelles per le esportazioni e gli investimenti. Dal
12
Emmanuel Gardin
il design semplice,
sostenibile e funzionale
iniziativa è organizzata in concertazione con gli altri operatori economici
settoriali, le camere di commercio, i poli di competitività e i cluster. Circa
8-11
LE AZIENDE Rovi-tech
sistemi di controllo ottico
della qualità
La presenza nei saloni e nelle fiere internazionali resta il sistema
punto di vista geografico l’Awex continua a puntare sulla promozione
delle esportazioni al di fuori dei tradizionali canali commerciali europei
per raggiungere i mercati con un forte potenziale di sviluppo. Nel 2014
13
circa il 70% delle iniziative saranno realizzate al di fuori dei 15 Paesi
dell’Europa occidentale e 20 azioni sono mirate alla promozione delle
aziende della Vallonia nelle economie emergenti dei Paesi del Brics
14
CULTURA E TURISMO
Il turismo della memoria
in Vallonia 15
AGENDA
16
(Brasile, Russia, India, Cina e Sudafrica). Come ogni anno ci sarà un
“mercato obiettivo” che nel 2014 sarà la Svizzera. Il dinamico Paese
elvetico oggi rappresenta il sedicesimo partner commerciale della
Vallonia, ma per la maggior parte delle aziende ci sono ancora molte
opportunità non ancora pienamente sfruttate.
Philippe Suinen
Amministratore generale
dell’Agenzia vallone per l’Esportazione
e gli Investimenti esteri
< 2
M A R Z O 2 014 \ 3 7
DOSSIER
Salone COSMOPROF
DIECI AZIENDE DELLA VALLONIA
PRESENTI A BOLOGNA
Ritorna ad aprile a Bologna la “fiera della Bellezza” Cosmoprof.
L’appuntamento internazionale dove passare in rassegna il meglio
della produzione mondiale nel settore della cosmetica. Le aziende
della Vallonia saranno presenti con le ultime novità come cosmetici
biologici, prodotti per body painting, decorazioni per contenitori in
vetro, strumenti avveniristici per la crioterapia, creme idratanti e
cosmetici creati a partire dal latte di asina.
Dal 4 al 7 aprile a Bologna aprono
i battenti della nuova edizione di
Cosmoprof, il salone internazionale
dedicato al settore della cosmetica.
Un appuntamento importante a cui
parteciperanno dieci aziende della
Vallonia grazie all’organizzazione
dell’Awex. Per incoraggiare e
sostenere la diffusione sui mercati
esteri delle aziende della regione
francofona del Belgio, infatti, l’Agenzia
vallone per l’Esportazione e gli
Investimenti esteri punta molto sui
saloni internazionali, in cui in pochi
giorni gli imprenditori possono avere
la massima visibilità e avere accesso a
molte opportunità.
Cosmoprof a Bologna è uno di quegli
appuntamenti immancabili per chi
lavora nel settore: l’anno scorso
l’evento ha ottenuto il risultato record
di 193.842 visitatori (+14%), di cui
48.223 provenienti dall’estero (+22%),
e 2390 espositori di cui 1500 esteri. Le
esposizioni collettive nazionali sono
state 24 con le new entry di Giappone,
India, Indonesia, Pakistan e Colombia.
Un evento enorme che occupa tre
padiglioni e 12 mila metri quadrati.
Dati che confermano la vocazione
globale di Cosmoprof Worldwide
Bologna che, insieme alle piattaforme
di Las Vegas e Hong Kong, è la
3 >
VA L LO N I A I TA L I A
Cosmoprof 2014
le aziende della Vallonia al salone
della cosmesi di Bologna
BIORIUS
INTERNATIONAL
Rue de la Croyère, 10A
B-7170 Manage
Tel +32 (0)2 888 40 10
Fax +32 (0)2 888 40 19
www.biorius.com
[email protected]
BIOVIE DIRECT
Rue du Corby, 162
B-6110 Montigny-le-tilleul
Tel/Fax +32 (0)71 68 52 49
www.bioneuf.com
[email protected]
CALYPSO MARKETING
Avenue du Parc, 23
B-1310 La Hulpe
Tel +32 (0)2 374 17 08
[email protected]
H&O EQUIPMENTS
Rue des Journaliers, 1
B-7822 Ghislenghien
Tel +32 (0)68 26 86 00
Fax +32 (0)68 55 28 48
www.ho-equipments.com
[email protected]
< 4
fiera più importante del mondo
nel settore Cosmesi e Bellezza.
Cosmoprof Worldwide Bologna
rappresenta il “beauty event” leader
a livello mondiale, indiscusso
luogo d’incontro per gli operatori
internazionali del settore. La forza
dell’evento è la capacità di unire
l’intero universo di bellezza in un
unico e immancabile appuntamento,
accogliendo gli operatori provenienti
da ogni parte del mondo. La
leadership internazionale del
marchio Cosmoprof Worldwide
Bologna è sottolineata dal continuo
impegno nella ricerca di nuovi
mercati, per la creazione di nuove
opportunità di business e per lo
sviluppo di nuovi contatti. A questo
scopo è stato creato il progetto
Cosmoprof On the Road, un
beauty tour che si pone l’obiettivo
di esplorare i mercati emergenti
promuovendo la partecipazione di
buyer qualificati e nuovi espositori
alla prossima edizione in Italia.
Le prime tappe del tour hanno
interessato l’America Latina, focus
scelto per il momento di crescita che
M A R Z O 2 014 \ 3 7
il settore sta vivendo in quest’area.
Nello specifico Cosmoprof On the
Road ha toccato Lima in Perù,
Bogotà in Colombia, San Paolo
e Bahia in Brasile e Santiago in
Cile. Tra le tappe del tour non
poteva mancare il sud est asiatico:
Cosmoprof ha fatto tappa anche a
Singapore, promuovendo le novità
e la forza di Cosmoprof Worldwide
Bologna. Le tappe più recenti hanno
toccato il Giappone e la Thailandia
con gli incontri di Tokyo e Bangkok.
La prossima edizione di Cosmoprof
Bologna ospiterà, come di consueto,
Cosmopack, il salone dedicato alla
filiera produttiva. La 46° edizione
di Cosmopack ha celebrato Bologna
come prima capitale del packaging
del mondo cosmetico. I contenuti
creativi, i prodotti presentati e le
formule innovative fanno di questo
“show nello show” un evento unico.
Cosmopack racchiude infatti in un
unico grande hub tutta la filiera
dell’industria cosmetica, dalle
materie prime ai macchinari, dal
packaging più innovativo alle texture
più performanti.
La prossima edizione di Cosmopack
registra un’importante novità: la
manifestazione sarà inaugurata
il 2 aprile, due giorni prima di
Cosmoprof Worldwide Bologna per
aiutare i visitatori internazionali
ad ottimizzare la visita della più
grande manifestazione al mondo
dedicata alla bellezza e consentire
agli espositori di godere di
maggiore visibilità, con la garanzia
della presenza di buyer e stampa
internazionali. Anche per il 2014
sono previsti grandi eventi e
installazioni. Dopo il successo di
“The Lipstick Factory”, la speciale
iniziativa che nella scorsa edizione
ha riunito l’intera filiera della
produzione del rossetto, quest’anno
sarà realizzata una nuova
installazione, un nuovo viaggio
nell’eccellenza mondiale dell’intero
comparto: THE POWDER FACTORY.
Un affascinante viaggio nello
sviluppo e nella produzione di uno
dei primi prodotti cosmetici, dalla
produzione al confezionamento. Le
tendenze capelli invece saranno
svelate negli spettacolari show On
Hair, che ospiteranno professionisti
mondiali del settore, e durante i
workshop di Hair Forum dedicati
all’acconciatura.
Cosmopack è impegnata inoltre
nella sostenibilità: le ciprie
compatte prodotte durante la
manifestazione saranno a impatto
zero. Non mancheranno inoltre gli
appuntamenti congressuali e gli
incontri racchiusi nell’area Trend
Forum, con focus sulle tendenze,
sulle nuove prospettive di questo
settore e in particolare sul mondo
delle materie prime. Anche per la
5 >
VA L LO N I A I TA L I A
Cosmoprof 2014
le aziende della Vallonia al salone
della cosmesi di Bologna
prossima edizione, infine, il prezioso
International Buyer Program
costituirà uno dei progetti più
importanti al servizio di visitatori ed
espositori. Saranno infatti invitati
oltre 260 buyer provenienti da tutto
il mondo, che incontreranno più di
540 espositori internazionali.
LANDGRAF
Rue Tout Vent, 58
B-6041 Gosselies
Tel +32 (0)71 34 03 34
Fax +32 (0)71 34 55 72
www.landgraf.be
[email protected]
LE AZIENDE DELLA
VALLONIA PRESENTI
AL COSMOPROF 2014
LIBINVEST COSMETICS
Rue de la Princesse, 19
B-7130 Binche
Tel +32 (0)64 369 267
Fax +32 (0)64 368 862
Cell +32 (0)475 257 507
www.libinvest.com
[email protected]
Biorius
La società è stata creata per
rispondere ai bisogni delle aziende
che per esportare devono adempiere
ad una serie di obblighi giuridici.
Gli esperti di Biorius conoscono i
requisiti nazionali e internazionali
necessari e offrono consulenza
per fare tutti i passi indispensabili
per introdurre un prodotto su
un mercato estero. La società è
specializzata nel settore delle
chimica e soprattutto dei cosmetici e
degli integratori alimentari.
L’ANERIE D’ARDENNE
Naturane s.a.
Avenue de la Gare, 15
B-6600 Bastogne
Tel +32 (0)61 21 79 27
Cell +32 (0)479 36 87 86
www.naturanecosmetics.com
[email protected]
Biovie Direct
L’azienda è proprietaria del marchio
Bio Neuf, che propone una linea
di cosmetici biologici al 100%
composti da oli essenziali ad alta
concentrazione di principi attivi.
I prodotti , certificati da Certisys,
sono distribuiti in Belgio, Francia e
Lussemburgo. La gamma Bio Neuf
include creme e oli antiage per il
viso, antirughe, antiacne, prodotti
per il collo, per il contorno occhi,
per le pelli secche e sensibili, latte
per il corpo, olio di argan e oli per
massaggi.
Calypso Marketing
L’azienda è stata fondata nel 1994
e dal 1996 offre matite e prodotti
per il maquillage delle labbra e
degli occhi con il nome di FSK
COLOURS. L’atelier a Bruxelles
produce in modo automatizzato
35.000 articoli al giorno ed è dotato
di un laboratorio per lo sviluppo
delle tinte. La produzione ha avuto
un’impennata nel 2013 e supererà
l’1,5 milioni di articoli nel 2014.
© Libinvest
JEAN PIERRE MAGEREN
RESEARCH
Rue des Mélèzes, 69
B-1050 Bruxelles
[email protected]
< 6
© Landgraf
JYB COSMETICS
© Bio Neuf
rue Infante Isabelle, 6
B-7180 Seneffe
Tel +32 (0)495 17 44 25
www.sara-body.eu
[email protected]
M A R Z O 2 014 \ 3 7
© H&O Equipments, CryoPen
tre linee di prodotti, ricchi di
principi attivi: 2B Bio Beauty®,
Ophyto®, Minceur 2011®, epilXcel®.
Il franchising “Beauty Partnerl’institut de beauté®” propone tutti i
trattamenti per viso e corpo a prezzi
interessanti.
L’Anerie d’Ardenne
L’azienda è stata fondata nel 2003
da Pasca Delperdange, un ex
informatico diventato allevatore
per passione che ha ristrutturato
il vecchio sito della gare du Sud a
Bastogne. Con gli anni la società
è diventata tra le più importanti
in Europa per la produzione di
latte di asina e oggi, viste le note
proprietà cosmetiche dell’alimento,
ha sviluppato una gamma di prodotti
cosmetici.
H&O Equipments
La società belga ha creato la
CryoPen, uno strumento per il
trattamento delle lesioni cutanee
attraverso l’uso della crioterapia.
La CryoPen serve a rimuovere
efficacemente macchie cutanee,
verruche, fibromi, emangiomi,
cheratosi seborroiche e attiniche,
macchie epatiche e tutte le
altre lesioni cutanee benigne.
Il trattamento dura solo alcuni
secondi. Non è necessaria alcuna
preparazione, anestesia o follow
up. La CryoPen è uno strumento
compatto, di facile uso ed affidabile,
che funziona con capsule monouso
pratiche e facilmente trasportabili.
Landgraf
Fondata nel 1953 da Albert Landraf
padre, un maestro vetraio di
origine cecoslovacca, la società
è specializzata in decorazioni di
oggetti in vetro, ceramica e acciaio.
La tecnica utilizzata permette di
decorare anche oggetti di forme
complesse con metalli preziosi o
con inchiostri naturali. Tra i suoi
partner l’azienda belga conta diversi
produttori di profumi e cosmetici.
Libinvest
Fondata da Jean-Michel Libert
nel 1987, la società Libinvest
crea prodotti cosmetici di qualità
per uomo e per donna. Nel suo
laboratorio di Binche, in Belgio,
lo staff dell’azienda ricerca nuovi
prodotti e si occupa di testare
accuratamente ogni nuovo
cosmetico, che è sempre approvato
dal Ministero della Sanità belga
e dall’Agenzia americana per gli
Alimenti e i Medicinali (FDA).
Libinvest produce e commercializza
Jean Pierre Mageren Research
Jean Pierre Mageren ha creato
”Sara-Body”, crema indicata per dare
sollievo a muscoli e articolazioni e
per il trattamento delle contusioni.
Apporta benessere, flessibilità,
elasticità, relax e agevola la mobilità.
La crema viene utilizzata anche in
caso di affaticamento muscolare e
articolare per ottenere un effetto
rivitalizzante. Si raccomanda ad uso
preventivo prima e dopo lo sforzo
fisico per evitare il dolore e favorire
il recupero. “Sara-Body” migliora
la circolazione venosa e linfatica
alleggerendo gambe pesanti e piedi
gonfi. Il prodotto, infine, agisce
anche come antinfiammatorio nelle
affezioni cutanee : colpi di sole, pelle
irritata o con problemi, punture di
insetti, lividi e contusioni.
7 >
VA L LO N I A I TA L I A
DOSSIER
la scommessa
dell’innovazione
LA VALLONIA:
Dopo anni di investimenti e programmi mirati, la Vallonia è oggi
una regione fortemente orientata all’innovazione. Le aziende sono
incoraggiate e sostenute nei loro progetti innovativi da una fitta
rete di operatori pubblici e privati che accompagnano gli inventori
in ogni passo del processo creativo. Nella regione lavorano migliaia
di ricercatori in centri di ricerca pubblici, laboratori privati e
poli universitari. I risultati di tanti sforzi si vedono nei prodotti
© Oncodna
fortemente innovativi messi sul mercato delle aziende della
Vallonia, dalle biciclette elettriche, al gelato senza zucchero al
frigorifero trasparente.
In un’economia globalizzata in
costante cambiamento un territorio
non ha altra scelta che quella di
imparare a cambiare costantemente,
scommettendo su ricerca e
innovazione. Una verità valida
per tutti ma che in Vallonia è stata
metabolizzata prima e più che in
altre parti d’Europa, forse anche a
causa dello choc imposto dalla crisi
dell’industria siderurgica e mineraria
che ne aveva fatto la fortuna per
decenni.
Oggi la Vallonia è una regione
di ricercatori e inventori, e sia le
amministrazioni pubbliche che le
aziende private continuano a investire
fortemente nella ricerca. Nel 2011 la
Vallonia ha speso 2176 miliardi di euro
in ricerca e sviluppo, pari al 2,47%
del suo Pil. Significa che per ogni
abitante sono stati spesi 613,68 euro
all’anno, tra fondi pubblici e privati,
per sostenere la creatività.
Secondo i dati ministeriali in Vallonia
le otto istituzioni universitarie
esistenti occupano più di 7000
ricercatori, senza contare quelli che
operano nei centri di ricerca associati
agli istituti superiori industriali. A
questi si aggiungono gli oltre 1000
ricercatori che lavorano in una
< 8
trentina di centri di competenza
tecnologica esistenti nella regione. Se
a questi si sommano i 4000 ricercatori
attivi nelle imprese più innovative il
totale si avvicina ai 13000 ricercatori.
Ad assorbire la maggior parte degli
investimenti in ricerca e sviluppo sono
i poli di competitività e alcuni centri
di ricerca nei settori del vetro, della
siderurgia, della biomedicina e della
petrolchimica. Nel periodo 20072013, inoltre, la Vallonia è riuscita ad
ottenere e a investire 200 milioni di
euro di fondi comunitari dedicati alla
ricerca e all’innovazione. Ora, con il
nuovo programma Horizon 2020, che
copre il periodo 2014-2020, si stima
che la regione possa ottenere fino
a 250 milioni di euro. La chiave del
successo è la fitta rete di operatori
pubblici e semipubblici capaci di
incoraggiare e sostenere le piccole
e medie imprese che hanno in tasca
un progetto innovativo. Tra queste
l’Agence de stimulation technologique,
Creative Wallonia, l’amministrazione
regionale della ricerca e delle
tecnologie (DGO6) e, per i progetti
votati all’esportazione, l’Awex,
l’Agenzia vallone per l’Esportazione
e gli Investimenti esteri, e Wbi,
Wallonie-Bruxelles International.
M A R Z O 2 014 \ 3 7
Creative people...), la messa in
evidenza degli operatori innovativi
(Boost-Up, Settimana della
creatività, Creativi People).
La caraffa refrigerante
da vino “La Boul” prodotta
dall’azienda Be Fun
Tra la rete di operatori coordinati
dall’Agence de stimulation
technologique c’è , ad esempio,
Innovatech, un’associazione senza
fini di lucro composta da 21 persone
che ha per obiettivo il sostegno
delle aziende più innovative della
Vallonia. L’associazione è finanziata
sia con fondi comunitari che con
quelli dell’amministrazione della
Vallonia. “Il nostro lavoro è aiutare
a far riuscire un progetto innovativo
e, a volte, a far emergere idee
innovative nelle piccole aziende”,
spiega Bruno Accettone, uno dei
consiglieri di Innovatech, “ma per
poter intervenire è necessario che
ci sia una componente tecnologica”.
Si tratta, ha aggiunto Philippe
Creteur, che nell’associazione
si occupa di comunicazione,
“anche di identificare l’aiuto o
il finanziamento pubblico più
adeguato per indirizzare il dossier
verso l’interlocutore giusto”.
La bicicletta ibrida che
si trasforma in moto
L’Agence de stimulation
technologique (AST), ad esempio, è
una società di diritto pubblico creata
dall’amministrazione della Vallonia
nel 2006 che ha per missione
quella di strutturare e sostenere
la rete regionale dell’innovazione
tecnologica.
L’AST ha creato EasyNove, la
rete della Vallonia degli attori
dell’innovazione tecnologica, che
riunisce più di 300 esperti per
aiutare le piccole e medie imprese
a valorizzare il loro progetto
d’innovazione.
Creative Wallonia invece è un
programma quadro mirato alla
creatività e all’innovazione. Il
programma è stato lanciato nel
2011 e ha permesso l’avvio di
hotspot creativi (ID Campus,
Coworking, SmartWorkCenter,
Nest’up...), la stimolazione delle reti
di innovazione (Osservatorio delle
Tendenze, ID Campus, Coworking,
Nest’up..), il sostegno alle nuove
pratiche nelle aziende (Consiglio
su innovazione creativa, Op/
In, Prototyping...), lo sviluppo di
ambienti favorevoli alla creatività
(MPTIC, Settimana della creatività,
Il vantaggio di una bicicletta e la
praticità di uno scooter. La società
Surain ha creato una bicicletta con
motore elettrico che garantisce
i vantaggi di entrambi i mezzi di
trasporto. “Si tratta di una via di
mezzo sul modello di una bicicletta
ibrida ma con le performance di una
moto 125 di cilindrata”, ha spiegato
Bejamin Surain, che l’ha creata.
Il motore elettrico garantisce
un’autonomia fino a 50 chilometri
su un percorso accidentato,
che possono arrivare fino a 110
chilometri in piano. Ogni bicicletta,
9 >
VA L LO N I A I TA L I A
La Vallonia: la scommessa
dell’innovazione
che costa 4.499 euro, può essere
personalizzata al momento
dell’ordine. Oggi l’azienda produce la
bicicletta ibrida Ezekiel, la versione
da città Baron e le moto elettriche da
cross Vrs e Vrx.
Il gelato senza zucchero
Il gusto del gelato di qualità senza
l’ansia delle calorie. Sembra un
sogno ma oggi è la realtà dei gelati
prodotti da un’innovativa azienda
dalla Vallonia, la Glaces Franklin.
LA BICICLETTA IBRIDA
CHE SI TRASFORMA
IN MOTO
http://surain.eu
IL GELATO SENZA
ZUCCHERO
www.lesglacesfranklin.com
UNO SPECCHIO
CHE DIVENTA
TRASPARENTE
www.frigiden.com
LA LAMPADA LED
CON IL DESIGN
A PONTE
www.nour.be
LA CARAFFA
REFRIGERANTE PER
IL VINO IN CARTONE
www.befun.be
< 10
La lampada Led
“Ponte” prodotta
dall’azienda Nour
L’azienda, creata da Franklin
Schiettecatte, produce gelati fatti con
la stevia, un dolcificante naturale
prodotto a partire da una pianta
nativa dell’America latina, la stevia
rebaudiana. Il concetto è nato nel
2011, dopo più di un anno di ricerca.
“Il nostro obiettivo principale era
quello di arrivare a un gelato con
una qualità equivalente a quella dei
migliori gelati contenti zuccheri”,
ha spiegato Jacques Harvengt, socio
di Franklin, “l’assenza di zucchero
non doveva essere l’argomento
M A R Z O 2 014 \ 3 7
principale. Bisognava che il gelato
fosse acquistato per il suo gusto”.
Oggi l’azienda produce tre gamme di
prodotti con diversi gusti e ha punti
vendita in tutto il Belgio.
Uno specchio che
diventa trasparente
Immaginate un frigorifero che
sveli il suo contenuto mantenendo
la porta chiusa. Un guadagno di
tempo per cercare l’alimento voluto
e un risparmio di energia. E’ questa
la trovata di René Denooz che ha
trasformato in realtà l’idea del
frigorifero con la porta trasparente.
Avvicinandosi al suo frigorifero si
vede solo un grande specchio fissato
al centro della porta, ma toccando
l’apparecchio la lampada interna
si accende e lo specchio diventa
trasparente. “Se venisse prodotto in
serie sugli apparecchi di una grande
marca rappresenterebbe un costo
aggiuntivo di appena il 20%, contro
un risparmio di energia del 50%”, ha
spiegato René. L’invenzione ha già
conquistato diversi premi tra cui, in
ordine di tempo, il Premio belga per
l’energia e l’ambiente 2012.
La lampada led con
il design a ponte
Nour in arabo significa “luce del
tramonto d’estate” e tra i sufi “luce
interiore”. E’ il nome dell’azienda di
luci led creata nel 2010. L’azienda
propone una gamma di luci per i
privati (Nour Light), per gli spazi
pubblici (Nour Public Light) e
per gli ambienti professionali
come magazzini, uffici ecc. (Nour
Architectural). La storia inizia nel
2000 quando Serge van Rutten ha
fondato l’azienda Project 12c Sprl.
Nel 2007, lavorando al progetto di
illuminazione di una vallata, è nato il
progetto “Nour”, basato sulle lampade
a Led. Oggi la gamma proposta
va dalla lampada “Ponte” per la
scrivania, a quella a stelo “Ago” a
quella da lettura “Gomito”.
La caraffa refrigerante
per il vino in cartone
“La Boul” è un’originale caraffa
rotonda per versare e tenere in fresco
il vino. L’oggetto è nato dalla creatività
di Cédric Boulanger, un amante del
vino in cartone che, vista l’offerta
crescente di vino “Bag-In-Box”,
un giorno ha deciso di rendere il
prodotto più attraente ed elegante da
servire a tavola. E’ nata così “La Boul”,
la caraffa che contiene al suo interno
un sacchetto refrigerante capace di
tenere il vino in fresco per almeno
due ore. Oggi l’azienda Be Fun
Sprl vende la sua caraffa in Belgio,
Lussemburgo, Francia e Scandinavia.
11 >
VA L LO N I A I TA L I A
Rovi-tech
SISTEMI OTTICI PER IL CONTROLLO QUALITÀ
Rovi-tech è un’azienda specializzata nei sistemi ottici di controllo.
Un settore di nicchia ad alta specializzazione e in crescita che serve
le imprese manifatturiere nei settori più disparati. Dopo 15 anni di
esperienza la società ha messo a punto tecnologie proprietarie e ha
accumulato un know-how che oggi le permette di integrare i propri
prodotti con delle soluzioni su misura in base alle richieste dei clienti.
Tutte le aziende affermano di
puntare alla qualità, ma per Rovitech la qualità è il cuore stesso del
business. La società, situata a Presles,
fuori Charleroi, produce e installa
sistemi automatici di ispezione
e di controllo qualità per diversi
settori: automobilistico, alimentare,
farmaceutico, cosmetico e altro. Ad
oggi, ad esempio, le telecamere e gli
apparecchi realizzati da Rovi-tech
assicurano la conformità dei cerchioni
delle auto, l’assenza di difetti delle
diverse parti metalliche che escono
dalle catene di montaggio, la chiusura
delle vaschette utilizzate per i prodotti
alimentari, l’etichettatura corretta di
ogni tipo di confezione e l’assenza
di particelle estranee nelle siringhe
o nei flaconi utilizzati dall’industria
farmaceutica.
La necessità di controllo ottico
aumenta sempre più con l’aumentare
della robotizzazione dei processi e
con l’incremento dei ritmi produttivi.
ROVI-TECH
Route de Fosses, 50
B-6250 Presles
Tel + 32 (0)71 24 38 80
Fax + 32 (0)71 39 47 87
www.rovitech.com
[email protected]
< 12
L’azienda, fondata nel 1994, negli
anni ha sviluppato delle tecnologie
proprietarie che le danno un
vantaggio sulla concorrenza, come il
suo ILB-25N, un “image learning box”
che alle funzioni classiche di visione
aggiunge la capacità di interpretare
immagini complesse attraverso un
processo di apprendimento. Gli
ingegneri di Rovi-tech permettono
all’azienda di offrire ai clienti anche
la possibilità di creare soluzioni su
misura “chiavi in mano”. L’azienda
collabora anche con altre società
che hanno deciso di integrare dei
sistemi di controllo ottico negli
apparecchi che producono e si
avvale della collaborazione di
diverse università per la ricerca.
Dal 1997 l’azienda ha aperto una
filiale commerciale in Lussemburgo,
Rovi-Tech Lux Sa. Nella sede belga
resta l’amministrazione, il laboratorio
e la produzione, che dispone di
un’infrastruttura di 800 metri quadri.
M A R Z O 2 014 \ 3 7
Emmanuel Gardin
IL DESIGN SEMPLICE, SOSTENIBILE
E FUNZIONALE
“Creiamo meno, creiamo meglio”. E’ questo il motto di Emmanuel
Gardin, un giovane designer di Liegi che ha avviato il suo studio,
Krizalid, e la sua marca di mobili, Linadura. Tutti gli oggetti creati
da Gardin sono il risultato del suo modo di intendere il design come
un’arte mirata a raggiungere tre obiettivi: creare oggetti per tutti,
funzionali e sostenibili. Per questo privilegia materiali sostenibili e
tradizionali come legno, vetro e alluminio e utilizza dei trattamenti
delle superfici che cercano di conservare l’aspetto originale
della materia.
Emmanuel Gardin si definisce un
creativo ma anche un imprenditore.
Grazie alla sua intraprendenza infatti,
e al sostegno delle istituzioni della
regione, è riuscito ad aprire un suo
studio a Liegi e lanciare una sua
marca di mobili.
LINADURA
rue des Clarisses, 60
B–4000 Liegi
Tel +32 497 907 282
[email protected]
www.linadura.com
Originario di Namur, Emmanuel
Gardin conclude gli studi
all’accademia d’arte Saint-Luc nel
2003 e parte alla volta della capitale.
A Bruxelles il giovane designer
lavora per due anni e mezzo con
Charles Kaisin per cui realizza una
gamma di ceramiche per Royal Boch.
L’esperienza viene prolungata per
altri sei mesi con uno stage e poi con
un partenariato. Con lo scoppio della
crisi finanziaria ed economica però
arriva un momento di difficoltà e nel
2008 Gardin decide di rilanciarsi,
mettendosi in proprio e creando il suo
studio di design, Krizalid. In questo
periodo crea la gamma di mobili
Recto-Verso, di cui fanno parte le
originali mensole a muro fatte con
un foglio di alluminio anodizzato di
2 millimetri di spessore. L’idea era
di esporre la gamma a Milano per
trovare un produttore, ma nel 2010
le sue creazioni gli valgono il Boostup Creative della Vallonia e nel 2011
il Red Dot Design Award, premi
che gli consentono di produrre in
proprio i suoi mobili, sfruttando la
rete industriale della Vallonia. Oggi
Emmanuel Gardin ha varato la marca
di mobili Linadura, con cui produce
e commercializza le sue creazioni e
quelle di altri designer come Mathias
van de Walle e Twodesigner. Nel
suo lavoro si vede l’impronta di una
visione allargata alla società e ai suoi
problemi ambientali. “Un designer
non è un creatore, ma una persona
che crea degli oggetti che rispondono
a dei bisogni – afferma – fare un
prodotto per seguire una moda non
mi interessa. Mi sforzo di seguire
uno schema circolare, mentre oggi
funzioniamo con un sistema lineare
votato al fallimento dal momento che
le nostre risorse sono limitate”. La
ricerca della sostenibilità riguarda
la concezione, ma anche il trasporto,
l’utilizzo e il riciclaggio dei prodotti.
Per questo nella sua prima collezione,
Recto-Verso, gli oggetti sono
pieghevoli in modo da essere prodotti,
trasportati e stoccati più facilmente.
13 >
VA L LO N I A I TA L I A
INVESTIMENTI ESTERI
Apre a Tournai il settimo
Welcome Office della Vallonia
Il Belgio è il numero uno per quanto riguarda gli investimenti legati
alla logistica e alla distribuzione in Europa. Il Paese può contare
sulla rete autostradale e ferroviaria più sviluppata e sicura del
mondo, su due aeroporti internazionali e cargo, sulla prossimità
geografica di gran parte dei consumatori europei e su enormi parchi
industriali e scientifici, oltre che su una forza lavoro altamente
qualificata. Delle opportunità oggi rese più accessibili agli investitori
stranieri dai “Welcome Office”, gli uffici di benvenuto della regione.
Valutare delle possibilità di
investimento in un Paese straniero
non è mai facile, soprattutto se si è
soli e non si conoscono la lingua, le
leggi, le pratiche amministrative e i
professionisti che già lavorano nel
settore. Per questo la Vallonia ha
creato i “Welcome Office”, gli uffici di
benvenuto.
Welcome Office
per gli investitori
dei mercati europei
prioritari
AGENZIA VALLONE
PER L’ESPORTAZIONE
E GLI INVESTIMENTI
ESTERI (AWEX)
Centro AWEX di Charleroi
Maison de l’Industrie
Rue Auguste Piccard, 20
(primo piano)
B–6041 Gosselies
Eric De Clercq, responsabile
del Centro regionale di Charleroi
e del centro servizi :
Tel +32 (0)71 277 100
Fax +32 (0)71 277 119
Andriy Ustiyanych,
project Manager – Europa :
Tel +32 (0)81 33 28 67
Fax +32 (0)81 33 28 69
www.investinwallonia.be/
nous-contacter/
welcome-offices
< 14
Delle strutture di supporto per
gli imprenditori degli altri Paesi
che hanno intenzione di investire
nella regione francofona del Belgio.
In questi uffici si può consultare
gratuitamente un esperto che parla
la propria lingua e avere assistenza,
sempre gratis, per risolvere tutti i
problemi amministrativi e logistici
relativi a visti, permessi, accrediti
ecc. Gli esperti valloni poi possono
aiutare gratuitamente l’aspirante
investitore a fare ricerche di mercato
nei Paesi europei, tenendo presente
che in 8 ore di auto dalla Vallonia si
può raggiungere il 65% del mercato
europeo, pari a 375 milioni di
consumatori, e ad entrare in contatto
con i professionisti del settore e
con i più di 50 uffici commerciali
della Vallonia in Europa. Gli uffici
di benvenuto sono cruciali inoltre
per trovare terreni ed edifici, per
risolvere le questioni fiscali, per
cogliere le opportunità offerte dagli
incentivi regionali e per preparare il
business plan.
I “Welcome Office” sono divisi per aree
geografiche. A Charleroi c’è quello
dedicato agli investitori provenienti
dai mercati europei prioritari, a Mons
quello per la Cina, a Liegi quello per
l’India, ad Arlon quello per il Brasile
e l’America Latina, a Louvain-LaNeuve quello per il Giappone e a
Namur quello per i Paesi del SudEst asiatico. A gennaio di quest’anno
inoltre ha aperto a Tournai il settimo
“Welcome Office” dedicato all’America
del Nord e alle tecnologie pulite.
All’inaugurazione hanno partecipato
il Ministro-presidente della Vallonia,
Rudy Demotte, l’Amministratore
generale dell’Awex, l’Agenzia vallone
per l’Esportazione e gli Investimenti
esteri, Philippe Suinen, e il Direttore
generale dell’agenzia per lo sviluppo,
Pierre Vandewattyne.
Dalla loro creazione nel 2009
i “Welcome Office” sono stati
fondamentali per far scoprire le
opportunità di investimento in Vallonia
a imprenditori di ogni parte del
mondo. L’ufficio di Mons dedicato alla
Cina, ad esempio, dal 2010 ha servito
85 aziende cinesi e cinque tra queste
hanno creato una società in Vallonia.
M A R Z O 2 014 \ 3 7
CULTURA E TURISMO
Il turismo della memoria
in Vallonia
Che sia per la sconfitta di Napoleone, per l’attacco tedesco del 1914
o per la sanguinosa Battaglia delle Ardenne della seconda Guerra
Mondiale, è sicuramente in Vallonia che si sono svolti gli eventi più
drammatici e decisivi della storia europea degli ultimi due secoli.
© OPT – Fort Cognelée
© WBT – J.-P. Remy, Mons
UFFICIO BELGA
PER IL TURISMO
BRUXELLES-VALLONIA
Viale Vittorio Veneto, 28
20124 Milano
Tel +39 (0)2 86 05 66
[email protected]
www.belgioturismo.it
Battaglie, guerre e occupazioni che
hanno lasciato numerose tracce sul
territorio. Oggi la regione è impegnata
a conservare, commemorare e rendere
accessibili i tanti luoghi della memoria,
soprattutto in occasione delle diverse
ricorrenze che si succederanno nei
prossimi due anni.
Nel 2014 e nel 2015 la Vallonia
commemorerà tre grandi eventi che
hanno segnato la storia del Belgio,
ma anche quella dell’Europa e del
mondo. Cento anni fa, nell’agosto del
1914, con l’attacco alle fortificazioni
nella provincia di Liegi, il conflitto tra
Francia e Germania scatena la prima
guerra mondiale. Settant’anni fa, nel
dicembre del 1944, si consuma la
Battaglia delle Ardenne, considerata
come l’ultimo grande confronto della
seconda Guerra Mondiale in territorio
belga. Duecento anni fa, infine, il 18
giugno del 1815, a Waterloo, a sud
di Bruxelles, Napoleone Bonaparte
perde la sua storica battaglia. Oggi
la Vallonia propone un programma
di visite ai monumenti, ai luoghi
storici, ai musei, alle esposizioni
temporanee ed organizza cerimonie
di commemorazione e dei percorsi
tematici.
Nella provincia di Liegi, dove si sono
svolti i primi sanguinosi combattimenti
della prima guerra mondiale, è
possibile visitare le fortificazioni come
il Fort de Lantin o quello di Loncin,
dove sarà organizzata una cerimonia
di commemorazione. A partire dal
mese di agosto nella stazione di
Liegi-Guillemins e nel museo della
Vita Vallone a Liegi si terrà la grande
esposizione “14-18”. Sempre a Liegi,
al Mémorial Interalliés de Cointe, il
prossimo 4 agosto il Re del Belgio
Filippo riceverà più di 50 capi di
Stato per una grande cerimonia
ufficiale. L’abbazia di Stavelot
presenterà una mostra articolata
sul fumetto “c’era una volta il 1914”.
Il comune di Thimister-Clermont
commemorerà il Cavaliere Fonck, il
primo soldato belga ucciso nella prima
Guerra Mondiale e la città di Visé
parteciperà al programma legato alle
commemorazioni delle città martiri.
Nella provincia del Lussemburgo
nel mese di agosto sono previsti
diversi eventi, come le escursioni
guidate nei dintorni di Virton e
la ricostruzione “Sui passi della
memoria” a Ethe. Il museo Gaspard
presenterà un’esposizione sulla vita
quotidiana durante l’occupazione del
14-18 ad Arlon, mentre il comune di
Herbeumont organizzerà la mostra
di arte contemporanea “Ceneri di
Vita”. A Namur sarà possibile visitare
le fortificazioni che circondano la
città, mentre l’esposizione itinerante
“I granai della memoria” illustrerà la
vita dell’area durante l’occupazione.
Nella provincia dell’Hainaut il 4 agosto
si terrà una cerimonia ufficiale con i
membri della famiglia reale britannica
nel cimitero di Saint-Symphorien,
uno dei più bei cimiteri militari del
Belgio. Mentre nel Brabante vallone
sono già in corso i preparativi per
la commemorazione della celebre
battaglia di Waterloo che si terrà
l’anno prossimo.
15 >
AGENZIA VALLONE PER L’ESPORTAZIONE
E GLI INVESTIMENTI ESTERI [AWEX]
www.vallonia.it
MILANO
ROMA
BOLOGNA
Cécile FLAGOTHIER
Consigliere economico
Ufficio commerciale
della Regione Vallone
Viale Vittorio Veneto 28
20124 Milano
Marian HRYNCHUK
Capo Missione
economica e commerciale
c/o Academia Belgica
Via Omero 8
00197 Roma
Cécile FLAGOTHIER
Consigliere economico
Ufficio commerciale
della Regione Vallone
Via Orefici 2
40124 Bologna
Tel 02 29 00 40 61
Fax 02 29 00 70 23
[email protected]
Tel 06 36 00 06 99
Fax 06 36 00 29 22
[email protected]
Tel 051 23 32 09
[email protected]
AWEX in Belgio
Sede :
Place Sainctelette 2
B-1080 Bruxelles
Tel +32 [0]2 421 82 11
Fax +32 [0]2 421 87 87
[email protected]
www.awex.be
Avenue des Dessus de Lives 6
B-5101 Loyers (Namur)
Tel +32 [0]81 33 28 50
Fax +32 [0]81 33 28 69
[email protected]
www.investinwallonia.be
D
irettore Editoriale:
Philippe SUINEN
Amministratore Generale dell’AWEX
R
edazione: Marco MONGIELLO
C
oordinamento comunicazione e grafica:
De Visu Digital Document Design
S
tampa: IPM
AGENDA
03/2014
Torino
BIO EUROPE SPRING
Biotecnologie
04-07/04/2014
Bologna
COSMOPROF (stand collettivo)
Profumeria e cosmesi / Prodotti naturali
/ Prodotti fitoterapici e omeopatici /
Cosmetici professionali per acconciatori /
Articoli da regalo / Bigiotteria / Macchinari
e attrezzature per l’estetica / Servizi per
l’industria cosmetica
08-13/04/2014
The world is my stage, #Wallonia is my home
Franco Dragone
Franco Dragone dazzles the planet with his amazing shows.
Along with thousands of other Walloon entrepreneurs, artists,
actors, writers, designers and creators spreading their Belgian
creativity and innovation capacity all over the world.
Wallonia is in the World.
Milano
Salone Del Mobile
SaloneSatellite (stand collettivo)
Mobili e complementi di arredo /
Arredamento cucina e bagno /
Oggetti di design
08-13/04/2014
Milano
Esposizione in FUORISALONE
(stand collettivo)
Mobili e complementi di arredo /
Arredamento cucina e bagno /
Oggetti di design
www.wallonia-international.be

Documenti analoghi

invit Bologne (5)

invit Bologne (5) Per tale motivo, d’intesa con la AWEX-Belgio, organismo di sviluppo del Governo Vallone, la Banca organizza un incontro per sostenere l’attività economica nella regione Belga della Vallonia favoren...

Dettagli