estin Exc Roma

Commenti

Transcript

estin Exc Roma
SCENARI DEL TURISMO
reportage
BOMBAY
TRA PASSATO E FUTURO
L’ASCESA ECONOMICA
LUSSO E TRASGRESSIONE
SUL TRENO DEI MAHARAJA
SCENARI DEL TURISMO REPORTAGE
La nuova
India
Dopo la Cina, la liberalizzazione economica ha raggiunto anche il Paese degli yogi. E mentre le multinazionali estere trasferiscono qui le loro sedi, nascono nuovi quartieri residenziali e nuovi trend. Tra lusso e trasgressione
Testo e foto di Mario Masciullo
India del nuovo Millennio
è ormai lanciata verso uno
sviluppo economico e sociale inarrestabile, pari a
quello che si sta verificando in Ci-
L’
64
1 • 2007 www.mastermeeting.it
na, e che il Paese non conosceva
dai tempi del dominio britannico.
Il salto nel futuro ha avuto il suo
battesimo proprio nel 2000 con un
decreto governativo che ha libera-
SCENARI DEL TURISMO
lizzato gli investimenti nazionali ed
esteri. Un open sky che ha consentito alle aziende di inserirsi nell’economia globale e ai privati di
aprire conti all’estero e di acquistare proprietà ovunque. Il bilancio
dell’ultimo quinquennio parla chiaro: gli imprenditori indiani (tra
questi il potente Gruppo TATA,
leader nell’Information Technology
che da solo detiene 80 aziende)
hanno acquistato 307 aziende nel
mondo investendo oltre 20 miliardi
di dollari. E il trend di crescita continua. Al gruppo TATA oggi si affianca anche il relativamente giovane settore manifatturiero con una
ricaduta notevole sull’occupazione
anche per quanto riguarda posizioni eccellenti: sono sempre più numerosi i top manager indiani che
tornano in Patria attratti dalle retribuzioni munifiche.
In copertina: donne
davanti a uno degli ingressi alle grotte di
Ajanta, nello stato indiano del Maharashtra.
Bombay. In questa pagina, Marine Drive.
컄
1 • 2007 www.mastermeeting.it
65
SCENARI DEL TURISMO
L’enorme lavanderia
municipale, con migliaia di lavandai che
fanno il bucato all’aperto, quasi come
forzati. A destra, Aurangabad. Turisti in
portantina per visitare
le grotte di Ellora
Lo sviluppo è dunque avviato con
una fluttuazione del PIL dal 7
all’8% annuo.
Anche il terziario ha avuto un
buon potenziamento, con investimenti nei servizi e nelle strutture.
In particolare il governo ha destinato molte risorse al turismo con
un’attenzione specifica al settore
MICE: nei prossimi mesi l’Onorevole Rutelli insieme a una delegazione economica si recherà in visita per rafforzare le relazioni turistiche tra India e Italia.
Il 2007 sarà
l’anno italiano in India
Tra le multinazionali straniere che
66
1 • 2007 www.mastermeeting.it
guardano all’India come al futuro
del loro business c’è una marcata
presenza di aziende italiane tra cui
il Gruppo Piaggio che, grazie alla
delocalizzazione della sede centrale a Baramati, cittadina poco distante da Mumbai, ha triplicato la
produzione della Vespa e dell’Ape
a tre ruote, qui utilizzata come taxi
a basso costo. Nello stabilimento
oggi lavorano 1400 persone.
Certo la distribuzione dei beni è
ancora fortemente sbilanciata. Su
oltre un miliardo di abitanti la fascia media dei nuovi ricchi è stimata appena intorno ai 60 milioni. Cifra destinata tuttavia a crescere, visto l’aumento di giovani laureati, il
progresso tecnologico e lo svilup-
SCENARI DEL TURISMO
Air India spicca il volo
Quest’anno, in occasione del suo 75° anniversario, Air India
punta al grande rilancio con l’acquisto di 68 nuovi Boeing
777, e un nuovo logo che sulla coda degli aerei porterà in
giro per il mondo le immagini folk del Paese. Ci saranno
nuove rotte su Parigi, Francoforte e Londra e anche sulle
principali città italiane. La Low Cost sussidiaria Air India
Espress del Gruppo Air India Charter effettua già collegamenti con i Paesi del Golfo, Singapore, Kerala, Bangalore
Non mancano infine gli investimenti privati nel trasporto aereo: nata nel 2005 Kingfisher Airlines ha triplicato il capitale
investito dopo il primo anno di attività malgrado le sue tariffe siano considerate troppo care. Il servizio particolare, ultra
moderno e le comodità a bordo ne giustificano il successo.
Il Dr. Vijay Mallya proprietario di altre industrie, tra cui la birra Kingfisher, sta già pianificando le rotte europee tra cui ci
sarà anche Milano Malpensa.
po delle infrastrutture: aeroporti
strade e ferrovie.
Bombay, l’“Urbs prima in Indis”,
ha fatto molti progressi da quando
conquistò questo status nel 1877,
in seguito al passaggio di mano
delle sette isole agli inglesi, portate
come dote di nozze dalla figlia del
re del Portogallo Caterina di Braganza con Carlo II Stuart re d’Inghilterra. Da allora, l’Impero conquistatore ha messo in atto un
grande piano di sviluppo urbanistico a partire dal congiungimento
del “Grappolo delle sette isole”, la
costruzione di grandi arterie, lo
sviluppo dei primi quartieri residenziali sulle colline di Malabar e
컄
Mumbay
la capitale economica
Mumbai o Bombay, capitale dello
stato del Maharastra, è una città
tutta in divenire: i suoi abitanti superano i 20 milioni con la previsione di raggiungere i 55 milioni entro il 2015. Vi convivono religioni
diverse e si parla un numero imprecisato di lingue. Una città degli
eccessi, come è stata descritta da
Suketu Mehta nel suo Bombay città degli eccessi, Einaudi Editore, incredibilmente ricca di stimoli ma
anche di contraddizioni.
1 • 2007 www.mastermeeting.it
67
SCENARI DEL TURISMO
Prodotti tessili e di alto
artigianato a Milano
“Les Indiennes TexStyles”, in via
Ausonio 7, propone collezioni per
la casa e prodotti per la cura personale. I tessuti sono stampati a
mano secondo l’antica tecnica dei
blocchi di legno. Info: tel. 02
45497563; [email protected]
A Bombay non è raro
imbattersi nei contadini che vendono per la
strada il latte di vacca
appena munto
Cumballa (attualmente abitate dalle
ricche comunità dei Parsi) oltre alle
opere architettoniche oggi di grande pregio storico.
Un progresso che continua con la
bonifica dei quartieri antichi, “i
bassi”, che lasciano il posto a nuove ardite costruzioni, con un modello di sviluppo sempre più verticale a opera di noti architetti indiani. Le loro firme si trovano in tutti i
settori dell’edilizia moderna, dai
grandi magazzini di lusso, alle abitazioni private, agli uffici, alle costruzioni governative, i musei e le
sedi congressuali. Mumbai conta
oggi il più alto numero di grattacieli in India: 549 e il numero è destinato a salire. Per far fronte all’aumento del traffico si sta ampliando anche la rete stradale: alla
recente sopraelevata che divide la
città in verticale per decine di chilometri si aggiungerà presto una
nuova sopraelevata che partendo
da Marina Drive – dove inizia il
lungomare chiamato “la collana
della regina” – attraverserà la baia
per dirigersi a Nord Est.
Inoltre ci sono grandi progetti di
sviluppo e riqualificazione delle
zone periferiche della città – il cen-
Incentive sul treno super lusso per Goa
Si chiama Deccan Odyssey ed è il treno dei maharaja che viaggia attraverso la regione del Maharashtra fino a Goa. L’itinerario dura otto giorni e sette notti e parte da Bombay. Si visitano alcune delle
meraviglie del Paese, dichiarate patrimonio dell’Unesco, come i templi di
Ganapatipule, Sindhudurg dove si trova uno splendido forte in riva al mare,
Goa ex colonia portoghese, famosa
per le antiche chiese cattoliche, Pune,
seconda città del Maharashtra, nota
anche per ospitare l’Ashram (centro di
meditazione) fondato dal controverso
guru Osho nel 1974, resort trendy circondato da splendidi giardini svizzeri
e corsi di meditazione da 1000 dollari.
Si arriva anche a Aurangabad, dove si
possono ammirare le spettacolari
grotte di Ellora e Ajanta. Il convoglio è
formato da 18 vetture con interni arredati elegantemente, e completi di ogni comfort. Per ciascuna
vettura ci sono due maggiordomi a disposizione 24 ore su 24. Oltre a ristoranti, aree relax e Spa, c’è
anche un attrezzato business centre. Info: www.deccan-odissey-india.com/itinerary.html. Nella foto,
maggiordomi in servizio sul Deccan Odyssey alla stazione, in attesa di partire.
68
1 • 2007 www.mastermeeting.it
SCENARI DEL TURISMO
tro ormai è saturo – destinate a divenire nel giro di qualche anno
nuovi hot spot trendy. Qui si sono
già trasferiti stilisti, artisti e molte
star di Bollywood.
Certo al progresso si paga sempre
un tributo, in questo caso ad essere penalizzati sono stati alcuni bei
palazzi d’epoca coloniale, rasi al
suolo per lasciare posto a costruzioni moderne.
Lusso, opulenza
e trasgressione
Alla visione di povertà, che purtroppo continua ad esistere seppure in maniera più discreta che in
Fedeli indù celebrano
la festa delle luci per
ricordare la vittoria
della verità sulla menzogna, della luce sulle
tenebre, del bene sul
male e della vita sulla
morte. In basso, grattacieli di Bombay
컄
1 • 2007 www.mastermeeting.it
69
1
2
1 Barbiere in strada. 2 Vista
dall’alto delle Grotte di Ajanta. 3 Un calzolaio nel suo modesto negozio. 4 Le massicce
colonne di pietra scolpite, del
complesso buddista di Ajanta
4
3
SCENARI DEL TURISMO
passato, si contrappone l’opulenza
ostentata dei nuovi ricchi che si
ispirano al lifestyle delle capitali
europee con negozi, ristoranti alla
moda, locali notturni e alberghi di
lusso come quelli delle catene storiche Taj Mahal e Oberoi, a cui si
affiancano ora anche importanti
gruppi internazionali. I quartieri
più “in” sono Bandra, Colaba e Juhu dove si trovano le residenze di
giovani industriali e artisti. I modaioli sanno per esempio che il giovedì è un must recarsi all’Olive
party dell’Olive Bar & Kitchen, in
Union Park Pali Hill (Bandra) dove
si gustano piatti leggeri ascoltando
musica chillout fino alle due di
In alto, la facciata del
The Taj Mahal Hotel.
Sotto, l’interno del
Bombay Bhael Restaurant, A Bombay non ci
sono restrizioni nell’uso degli alcolici e la
vita notturna è la più
vivace del Paese. La
serata tipica consiste,
però, nell’andare al cinema. I film di Bollywood non sono sottotitolati, ma non è difficile seguirne la trama
e offrono uno spettacolo di incomparabile
bellezza
컄
1 • 2007 www.mastermeeting.it
71
SCENARI DEL TURISMO
Come arrivare a Mumbai
I voli Air India sono disponibili da Francoforte e
da Parigi. Alitalia offre voli diretti da Milano Malpensa. Qatar Airways da Milano e da Roma via
Doha. Emirates da Milano e da Roma via Dubai.
Lufthansa con voli giornalieri da Francoforte.
Tutte le compagnie internazionali utilizzano il Sahar International Airport che dista 30 km dal centro della città. Per le destinazioni interne l’aeroporto è il Santa Cruz a 26 km dal centro e a 4 dal
Sahar. I due aeroporti sono collegati con un servizio frequente di navetta.
Il clima: La stagione più fresca è da ottobre a
marzo. Il periodo dei monsoni è da giugno a settembre.
Trasporti in città: il taxi è il mezzo più conveniente, le tariffe a tassametro sono bassissime.
Gli alberghi: La scelta è ampia e per ogni esigenza. Tra i top: JW Marriott Mumbai, Intercontinental Marine drive con ristorante italiano. ITC
Grand Central Sheraton Hotel&Tower, Mumbai,
Dalla baia si può ammirare la città da un
punto di vista, più
tranquillo e rilassante
e godersi lo spettacolo
delle luci dei suoi grattacieli
Marine Plaza Hotel (sulla Marine Drive con veduta della baia) oltre ai classici Taj e Oberoi hotels.
La ristorazione: La scelta è vasta. Olive
bar&kitchen: ambiente esclusivo frequentato da
personaggi del cinema e uomini d’affari: Max Orlati è lo chef gestore, romagnolo. Nella zona
Khar. I prezzi sono alti. Zenzi, quartiere Bandra,
molto in voga per l’ambiente esclusivo, i prezzi
sono alti. Sempre a Bandra, Indigo e Bread Box
Cafè, locali moderni frequentati soprattutto dai
giovani.
Acquisti: Il Central Cottage Industries Emporium
(34, Chhatrapati Shivaji Maharaji Marg, Mumbai 400039) impresa del governo indiano, dispone di
ampissima scelta di prodotti di artigianato e tessile pregiato a prezzi equi.
Per conoscere i luoghi, i negozi e i ristoranti più
esclusivi, il settimanale Time Out Mumbai e Infomedia City Guide fornisce una buona guida al
costo di 30 rupie (0,50 euro).
notte. Mentre il sabato sera ci si
scatena al Polly Esther’s la discoteca più trendy della città a Colaba,
tappezzata di specchi della Gordon
House e frequentata dalle star di
Bollywood.
Chi ha ancora dell’India una visione romantica di terra di santoni e
mendicanti asceti, rimarrà stupito
dal suo lato materialista e trasgressivo. Qui la stampa locale si scatena al pari dei tabloid inglesi a caccia di scoop scandalistici e gossip.
Il Bombay Times dedica ogni giorno numerose pagine alla cronaca
mondana, raccontando aneddoti
sulla vita privata dei politici. La regina incontrastata del gossip è la
pr lady di Mumbay, Monica Chudasama Vaziralli, principessa rajput
che ha il pass partout per accedere
a tutti i personaggi più importanti
dell’high society. Monica fa anche
da guida turistica di lusso ai vip
stranieri accompagnandoli oltre,
che alla scoperta delle meraviglie
della città anche fare shopping e
nei locali alla moda. Info: [email protected]
❏
Ufficio Nazionale del Turismo Indiano
Via Albricci 9 - 20122 Milano - tel. 02 804952 - [email protected]
72
1 • 2007 www.mastermeeting.it