Villasimius - Sardegna Turismo

Commenti

Transcript

Villasimius - Sardegna Turismo
Villasimius
P
osto a uno dei vertici di un ideale
triangolo che racchiude al centro
la montagna del Sarrabus, ricca
di boschi e acque, Villasimius, oggi
rinomata località turistica, sorge a un
paio di chilometri dal mare in una
zona abitata sin dai tempi più antichi,
come dimostrano i resti numerosi
risalenti alle epoche prenuragica,
nuragica, fenicio-punica e romana.
Il centro attuale è sorto nel 1822 sulla
sinistra del Rio Foxi, un fiume un
tempo navigabile e che univa il mare
all’antica Carbonara.
Il maggiore impulso allo sviluppo è
venuto a partire dagli anni Sessanta
con la valorizzazione turistica che,
grazie a un mare incontaminato e a
magnifiche spiagge, ha fatto di
Villasimius un luogo ideale per le
vacanze. Facilmente raggiungibile da
Cagliari, la località si annuncia dopo
Solanas quando, superato uno
sperone granitico, lo sguardo spazia su
Capo Boi e su Capo Carbonara,
la penisola che, oltre a dare il nome
all’area marina protetta, segna il
confine tra il mare del versante
▲ Capo Carbonara, Punta Molentis.
meridionale della Sardegna e quello
della costa orientale. La natura,
tuttavia, non è la sola attrattiva;
il paese e il suo territorio presentano
anche altri motivi d’interesse. Per
primo, il Museo civico, una casa
padronale del centro storico che
raccoglie interessanti reperti storici
distribuiti in suggestive sale. Nella
“sala del mare” si possono osservare
oggetti ritrovati nei vicini fondali;
in quella “del santuario” ci sono i resti
di un tempio fenicio-romano; in quella
“del territorio” i reperti degli
insediamenti romani; in quella “del
relitto” quanto ha restituito una nave
catalana del Cinquecento. Nella casa
parrocchiale si conserva una statua
marmorea di donna, una scultura
romana, forse del I secolo, venerata
per anni come un’immagine della
Madonna. Nei dintorni troviamo alcuni
nuraghi, diverse domus de janas (una
prossima alla spiaggia del Riso) e
numerose torri di avvistamento del
Cinquecento e Seicento.
Villasimius
17
Il Porto
MARINA DI VILLASIMIUS
Il porto ha l’imboccatura rivolta a nord-est.
È protetto da un molo di sopraflutto di 560
m e da uno di sottoflutto di 180 m. Nello
specchio acqueo sono sistemati 3 pontili
fissi, 15 pontili galleggianti e 5 banchine.
COORDINATE: 39°07’,42 N 09°30’,44 E
PERICOLI: prestare attenzione alla meda che
segnala la Secca dei Pescatelli, a ponente
della testata del molo e agli scogli a nordest della secca.
ACCESSO: senza limitazioni di orario.
FARI E FANALI: 1528 (E 1043) - faro a lampi
bianchi, grp. 7,5s, 23M su Capo Carbonara
(visibile da 217° a 109°); 1262 (E 1048) - faro a lampi bianchi con settore rosso, grp. 2,
10s, 11M nel settore bianco e 8M nel settore rosso sulla parte nord-est dell’isola dei Cavoli (settore bianco visibile da 202° a 073°,
da 093° a 128°, da 162° a 202°, settore rosso visibile da 073° a 093° sulla Secca di Santa Caterina); 1263 (E 1049) - meda elastica
cardinale Ovest a luce scintillante bianca,
grp. 9, 15s, 5M sulla Secca di Santa Caterina; 1265 (E 1042.2) - fanale a lampi verdi,
3s, 4M sul molo a dritta entrando; 1265.2 (E
1042.4) - fanale a lampi rossi 3s, 4M sul molo a sinistra entrando; 1265.4 (E 1042.15) meda cardinale Nord a luce scintillante bianca, 4M, indicante secche (N.B. consultare
l’Elenco fari e segnali da nebbia per aggiornamenti e variazioni.)
FONDO MARINO: sabbioso.
VENTI: maestrale e libeccio.
UFFICIO MARITTIMO: Capitaneria di Porto di
Cagliari, Tel. 070.615171
orario: lun.-ven. 9-12; mar.-gio. 15-16.
GESTORE: Marina di Villasimius Srl
via degli Oleandri - Loc. Porto
09049 Villasimius (CA)
Tel. 070.7978006 - Fax 070.797137
INFORMAZIONI
Marina di Villasimius
Numero posti barca
740
Lunghezza max scafo
40 m
Molo di transito + posti barca
Altezza fondali
Canale di contatto al porto
Carburante
100
0,50/6,0 m
09
SÌ
Fontanella/manicotto
banchina + porto
Energia elettrica
banchina + porto
Alaggio/Scivolo
alaggio + scivolo
Gru e/o travel lift
Portata max gru e/o travel lift
Servizi igienici
gru mobile
60 t
SÌ + doccia
Servizio antincendio
SÌ
Riparazioni motori
SÌ
Riparazioni elettriche
SÌ
Riparazioni elettroniche
SÌ
Riparazioni scafi
SÌ
Riparazioni vele
Alimentari
Ritiro rifiuti
Accesso al porto
SÌ
nel campeggio a fianco
SÌ
24 ore su 24
18
Sardegna
Area marina protetta
di Capo Carbonara
L’area marina protetta si trova lungo le coste cagliaritane e si
estende da Capo Boi fino alla Punta Porceddus; al centro, a dominare il mare circostante, si eleva il promontorio di Capo
Carbonara che separa i due bacini di Porto Giunco, a est, e di
Golfo di Carbonara a ovest. Davanti al promontorio si trovano,
parti integranti
dell’area tutelata, le isole dei Cavoli e di Serpentara, il cui settore
ovest costituisce
la zona A di riserva integrale
dell’area.
Il territorio presenta un notevole sviluppo costiero e costituisce un complesso di scogliere
granitiche, isole e chiare spiagge quarzose. Una simile varietà
si riflette sulla vegetazione dell’area dove uno studio recente ha
permesso di censire, solo tra i fiori, ben 136 specie. Importante è la presenza di uccelli sia marini sia acquatici, qui richiamati dallo stagno di Notteri frequentato anche dai fenicotteri.
Gli studi condotti sui fondali di Capo Carbonara, che conservano
tracce di numerosi naufragi tra cui una nave romana del III secolo a.C., hanno rivelato la presenza di una vasta prateria di posidonie e di un raro esempio di biocostruzione a vermetidi
(particolari molluschi dal guscio tubolare e contorto). Le rocce
granitiche sommerse formano ambienti ideali per pesci di passo come ricciole, tonni o barracuda mediterranei (questi ultimi
frequenti presso l’isola dei Cavoli) e per l’insediamento di specie bentoniche filtratrici quali spugne, gorgonie, ascidie ecc. Fra
pareti ricche di spaccature crescono grandi ventagli di gorgonie rosse, gialle o bianche. Il pesce di scoglio è abbondante e non
mancano avvistamenti di murene, banchi di salpe, saraghi di varie specie e cernie dorate come quelle che vivono alla Secca di
Santa Caterina. Nei pressi dell’isola Serpentara è possibile incontrare delfini e tartarughe.
ANNO DI ISTITUZIONE
D.M. 15/9/1998
e D.M. 3/8/1999
PROVINCIA Cagliari
COMUNE Villasimius
SUPERFICIE 8598 ettari
TIPOLOGIA Promontorio
roccioso a cavallo
di due golfi e sistema
di isole e secche
ENTE GESTORE
Comune di Villasimius
SEDE
piazza Gramsci, 10
09049 Villasimius (CA)
Tel. 070.79301
Fax 070.792004
SEDE AMP
via Colombo, 2
09049 Villasimius (CA)
Tel. 070.790234
Fax 070.790314
[email protected]
nara.it
www.ampcapocarbo
nara.it
▼ Le splendide gorgonie
che crescono sui fondali
rocciosi dell’area marina
protetta.
Villasimius
Itinerario
La costa sud-orientale
Un itinerario giocato sui colori, sul verde-turchese del mare e il verde deciso della macchia
mediterranea separati da spiagge e granito.
INFORMAZIONI
19
PER VIAGGIARE
Ufficio Turistico di Villasimius
piazza Giovanni XXIII - 09049 Villasimius (CA)
Tel. 070.7928017 - Fax 070.7928041
[email protected]
COME ARRIVARE
Costa Rei
Seguendo il tracciato della provinciale Villasimius-Costa Rei e superati i confini dell’AMP
di Capo Carbonara, si raggiunge Cala Pira,
identificabile per la cilindrica Torre Piras che
sorge sul lato nord-est. A essa segue Cala Sin-
◗ IN AUTO
Da Cagliari o dai porti sardi del Tirreno
collegati tutti dalla S.S. 125 Orientale Sarda
o tramite la superstrada 131
◗ IN AUTOBUS
ARST - Azienda Regionale Sarda Trasporti:
collegamenti con Cagliari, Muravera,
Villaputzu e i comuni della Costa Rei
Numero verde 800.865042
◗ IN TRAGHETTO
Vedi Cagliari
◗ IN AEREO
Aeroporto Cagliari-Elmas
SERVIZI PER LA NAUTICA
◗ NOLEGGIO BARCHE
c/o porto di Villasimius
PESCATURISMO
Tour Express, Tel. 339.7181193/338.3256773
Carlo Portoghese, Tel. 338.2715803
MANIFESTAZIONI
3a settimana di luglio - Madonna del Naufrago
1a settimana di settembre - Festa di
Santa Maria
24 ottobre - Festa patronale di San Raffaele
▲ Cala Pira o Piras si apre lungo la Costa
ACQUISTI
Rei a una decina di chilometri da Villasimius.
Caseificio Corvetto - Loc. Pallaresus
09049 Villasimius (CA)
Tel. 070.791507 - Fax 070.790056
[email protected]
www.formaggicorvetto.it
zias, con una lunghissima spiaggia di sabbia
fine con rocce ai lati. Poco oltre ha inizio la vera Costa Rei, cioè costa dei colpevoli in ricordo dei carcerati rinchiusi in passato nella colonia penale della vicina Castiadas. Si tratta di
una spiaggia lunghissima (8 km) e ampia, di
sabbia fine e bianca che si stende parallela a
strutture turistiche fino a Capo Ferrato, oltre
il quale si aprono alcuni interessanti stagni (di
Feraxi, di Colostrai). Numerose le escursioni
nell’interno verso il Sarrabus e Monte Ferru.
SUGGERIMENTI
Museo Archeologico
via A. Frau - 09049 Villasimius (CA)
Tel. 070.790023 - Fax 070.7928041
[email protected]
Cooperativa Cuccureddus, via Bernini
09049 Villasimius (CA), Tel./Fax 070.792019
[email protected]