bibliografia consigliata

Commenti

Transcript

bibliografia consigliata
BIBLIOGRAFIA CONSIGLIATA
in ordine alfabetico per autore
Sono evidenziati in celeste i testi consigliati dopo il primo incontro

Albanese Ottavia, Doudin P.A. e Martin Daniel (a cura di) “Metacognizione ed educazione” ediz. FrancoAngeli, 2003 pp.319
E’ un manuale vasto e completo sul tema della metacognizione. Ha un taglio teorico e accademico, ma anche
pratico, con una esamina delle più importanti ricerche attuate sul campo, ma anche di strumenti e strategie
spendibili nel concreto

Buzan T. Buzan B. “Mappe mentali” di Alessio Roberto Editore, 2008 pp.336
Le mappe mentali sono uno strumento molto prezioso nello studio che aiutano non solo ad organizzare in modo
sistematico le conoscenze, ma soprattutto a sviluppare una modalità di apprendimento significativa e a esprimere la
propria creatività. Questo libro è un manuale pratico -ricco di esempi e di suggerimenti utili -per imparare a
utilizzarle.

Cappello Francesco “Seminare domande” - edizioni: EMI, 2011 pp.220
Si tratta di un libro che ripercorre i momenti più significativi della sperimentazione della maieutica di Danilo Dolci
nelle scuole: un approccio educativo basato sull’utilizzo di domande

Chalvin D. e Rubaud C. “Sfrutta tutto il tuo cervello”- ediz. FrancoAngeli, 1990 pp.111
Si tratta di un libro ricco di esercizi e test che aiuta – in modo pragmatico - a esprimere più pienamente le
potenzialità del proprio cervello.

D’Avenia Alessandro “Ciò che l’inferno non è” – ediz. Mondadori, 2014 pp. 317
Con l’emozione del testimone e la potenza dello scrittore D’Avenia narra una lunga estate di un ragazzo
diciasettenne in cui tutto sembra immobile eppure tutto si sta trasformando

de Vecchi Gèrard, Carmona-Magnaldi Nicole “Aiutare a costruire le conoscenze” - Ediz.: La
Nuova Italia, 1999 pp. 316
Si tratta di un libro che – ispirandosi all’approccio socio-costruttivista – fornisce strumenti e indicazioni utili agli
insegnanti per condurre ogni allievo a costruire i propri saperi e conoscenze

Dweck Carol S. “Teorie del se” - Edizioni: Erickson, 2003 pp.263
Un volume che si avvale di una ricerca quasi trentennale dell’autrice sugli stili motivazionali e attributivi degli
studenti. Questo libro rivela il ruolo fondamentale che alcune convinzioni personali degli studenti (in particolare le
convinzioni sulla natura dell’intelligenza: se sia fissa o incrementabile) - esplicano sulla loro disposizione
motivazionale verso l’apprendimento. Vengono inoltre fornite alcune linee guida per aiutare gli studenti ad acquisire
uno stile attributivo interno orientato all’impegno e alla padronanza.

Gordon Thomas “Insegnanti efficaci” - edizioni Giunti, 1991. pp. 287
La maggior parte dei problemi che sorgono a scuola derivano da un errato rapporto tra insegnanti e alunni. In
questo libro Gordon (uno dei più celebri psicologi americani) presenta una serie di indicazioni per rendere efficace
l’insegnamento in classe, per ottimizzare l’apprendimento delle discipline e per risolvere gli eventuali conflitti tra
alunni e insegnanti.

Johnson D.W., Johnson R.T. e Holubec E. “Apprendimento cooperativo in classe” - ediz.
Erickson, 1994 pp.164
Il libro fornisce una guida pratica all’applicazione dell’apprendimento cooperativo in classe. L’apprendimento
cooperativo assicura importanti risultati scolastici e interpersonali, fornendo agli studenti le esperienze interpersonali
di cui hanno bisogno per un sano sviluppo cognitivo, psicologico e sociale. E’ un approccio, inoltre, che migliora il
clima di classe, rendendolo più solidale

Mariani Luciano “La motivazione a scuola” - ediz.Carocci Faber, 2006 pp.184
Si tratta di un libro completo e esaustivo sul tema della motivazione a scuola. Esamina il tema sotto diverse
prospettive teoriche, considerandone le dimensioni cognitive, relazionali e meta-cognitive; è scritto in modo chiaro e
sintetico, ed è ricco di suggerimenti concreti, di strategie e di esercizi per gli insegnanti

Mattoni Daniele “Gli 8 passi per apprendere ad apprendere – Coaching per l’apprendimento” ediz. FrancoAngeli, 2008 pp.251
Si tratta di un libro che accompagna il lettore in un percorso di auto-consapevolezza per aiutarlo a esprimere a pieno
il proprio potenziale di apprendimento. Vengono svelate le “leve” e i “blocchi” del potenziale di apprendimento; è
completo di tools, domande, questionari, esercizi, strategie. Una guida utile sia agli studenti sia a coloro (insegnanti,
formatori, coach) che accompagnano altre persone in percorsi di formazione e di apprendimento
www.learningcoachstudio.it
Coaching e formazione per le Scuole, le Università e le persone
BIBLIOGRAFIA CONSIGLIATA

Morin Edgar “La testa ben fatta” - Raffaello Cortina Editore, 1999 pp.138
Edgar Morin, sociologo e filosofo, è una delle figure più prestigiose della cultura contemporanea. In questo libro
invita insegnanti, studenti e cittadini a riflettere sull’attuale stato dei saperi e sulle sfide che caratterizzano la nostra
epoca. Per rendere affrontabili queste sfide l’autore auspica una riforma dell’insegnamento e dell’educazione che
restituisca alla conoscenza un carattere unitario e multidisciplinare, per affrontare la complessità della realtà che
viviamo. E’ un libro illuminante, profondo e ispirato

Recalcati Massimo “L’ora di lezione” - edizioni: Super et opera viva, 2014 pp.151
In questo libro Massimo Recalcati – uno dei più noti psicanalisti italiani – riflette su cosa significhi essere insegnanti
in una società senza padri e senza maestri, svelandoci come un bravo insegnante sia colui che sa fare esistere
nuovi mondi, che sa fare del sapere un oggetto del desiderio in grado di mettere in moto la vita e di allargarne
l’orizzonte.

Ricchiardi Paola "Ricominciamo dal desiderio" - ediz. Scuola e Vita, 2005 pp. 140
Il volume traccia un percorso di ricerca pedagogico e didattico che punta sul potenziamento di interessi, desideri e
propositi (motivazione) e sullo sviluppo della capacità di portarli a termine (volontà), in una ideale linea di
maturazione della motivazione, del piacere all'autoregolazione. Si lavora sulla ipotesi di recuperare la motivazione
intrinseca, attraverso lo sviluppo di un quadro valoriale che sostenga le scelte del soggetto e la progressiva
interiorizzazione dei valori.

Rosenberg Marshall Bertram “Le parole sono finestre – oppure muri” – edizioni: Esserci,
2003 pp.256
E’ un libro per approfondire lo studio e la pratica della “Comunicazione non Violenta” e imparare a vivere le relazioni
con gli altri in un modo empatico. Si tratta di un approccio semplice da capire e da attuare che aiuta a disinnescare
l’antagonismo – talvolta latente e implicito - che caratterizza la maggior parte delle relazioni umane e a instaurare
relazioni autentiche e empatiche con gli altri.

Schipani Francesco “Gestire la classe” - edizioni: Essere Felici, 2011 pp.106
Questo libro – scritto da un insegnante di lettere nonché esperto di gestione di gruppi – presenta una serie di spunti
pratici e strategie (tratte dalla Programmazione Neuro Linguistica) utili per guidare al meglio una classe e per fare
lezione in maniera efficace e serena

Taransaud David “Tu pensi che io sia cattivo” – edizioni: FrancoAngeli, 2014 pp.185
Questo libro conduce il lettore a esplorare ciò che sta dietro i conflitti interiori e i comportamenti degli adolescenti
aggressivi e a scoprire le dinamiche che guidano il loro comportamento distruttivo e i loro atteggiamenti ostili.
L’autore propone inoltre alcune strategie innovative e pratiche per stabilire dei legami autentici e empatici con questi
adolescenti

Visalberghi Aldo “Insegnare ed apprendere. Un approccio evolutivo” di, ediz.: La Nuova Italia,
1988 pp.232
Un libro accademico scritto da uno dei più importanti filosofi e educatori contemporanei, che si ispira ad alcuni
grandi educatori del passato, tra cui Bruner e Dewey
FILMOGRAFIA

La classe - Entre les murs, di Laurent Cantet con François Bégaudeau, Nassim Amrabt, Laura
Baquela, Cherif Bounaïdja Rachedi, Juliette Demaille, 128’, Francia 2008, Mikado Film
Prezioso diario di viaggio, dal sapore documentaristico, attraverso un anno scolastico. L'esperienza di un
giovane professore di francese in una difficile scuola di periferia, "complicata" dalla sua personale ricerca:
quella di mantenere un atteggiamento "neutrale" ma fermo nei confronti dei ragazzi, cercando di istruirli senza
addomesticarli e sforzandosi di portarli di fronte ai loro limiti per far loro prendere coscienza di essi e motivarli
ad andare oltre.

Ti va di ballare?, (Take the lead), di Liz Friedlander con Antonio Banderas, Rob Brown, Dante Basco,
Alfre Woodard, Yaya DaCosta, 108’, USA 2006, Eagle Pictures
Il titolo originale Take the lead, letteralmente "prendi la guida", "guidami", aveva sicuramente un impatto più
immediato dell'italiano "ti va di ballare", perché la storia vera di Mr. Dulaine, insegnante di standards (i balli
classici come il Waltzer, il Fox Trot, il Tango) impegnato a coinvolgere un gruppo di giovani avviatisi su una
cattiva strada, è un vero esempio di leadership, al punto da poter essere utilizzato nelle scuole di management.

L'attimo fuggente, (Dead Poets Society), di Peter Weir con Robin Williams, Ethan Hawke, 123’,
USA 1989, Touchstone Home Video
www.learningcoachstudio.it
Coaching e formazione per le Scuole, le Università e le persone
BIBLIOGRAFIA CONSIGLIATA
Anni '50, Stati Uniti. In un severissimo collegio maschile è chiamato un nuovo docente: John Keating. Questo
professore inizia a sovvertire l'ordine di insegnamento tradizionale (nella sua prima lezione farà strappare delle
pagine di un libro ritenute superflue) suscitando l'ovvio stupore degli studenti, fin troppo abituati ad un ambiente
asfittico, e gli scetticismi degli insigni professori dell'accademia. Ma soprattutto Keating si fa portatore del
celebre messaggio oraziano sintetizzato nella formula "carpe diem" ovvero saper cogliere l'attimo delle cose,
non farci sfuggire niente nel continuo fluire delle contingenze.
www.learningcoachstudio.it
Coaching e formazione per le Scuole, le Università e le persone