Strumenti di lavoro

Commenti

Transcript

Strumenti di lavoro
Strumenti di lavoro
A u t o r e - Luca Desiata
T i t o l o - SCACCHI
E
STRATEGIE
AZIENDALI
C a s a e d i t r i c e - Hoepli Editore 2013, pagg.
160
P r e z z o - Euro 18
A r g o m e n t o - Strategia, t a t t i c a e teoria
dei giochi; p e n s i e r o e
pianificazione s t r a t e gica; scacchi e finanza;
marketing strategico;
processi decisionali; negoziazioni; leadership questi i titoli dei capitoli
del libro di Luca Desiata, esperto consulente di
direzione e appassionato di scacchi, che utilizza
questo gioco come metafora operativa delle strategie aziendali. Di grande interesse sono le interviste
ad Anatolij Karpov, al t e r m i n e di ogni capitolo,
per cogliere «come pensa u n grande campione di
scacchi», collegando le sue riflessioni in parallelo ai temi sviluppati dall'autore. Inoltre, Rocco
Sabelli racconta con cinque testimonianze le sue
esperienze strategiche, svolte ai vertici di Alitalia,
Piaggio, Tini e Telecom Italia, rivelando u n quadro
organico di analisi decisionali, relative a situazioni aziendali di primissimo piano. In presenza di
scenari aleatori l'approfondimento dei processi
mentali si avvale anche del calcolo probabilistico,
molto frequente negli scacchi come nelle decisioni
aziendali per la gestione del rischio. Emerge così
u n a larga analogia di pensiero e di azione, che
accomuna u n campione di scacchi con u n grande manager. Il testo è u n sofisticato strumento,
efficace per professionisti e manager alla ricerca
di nuovi approcci nell'attuale contesto di crisi, e
può costituire u n m a n u a l e pratico per affinare i
meccanismi decisionali in situazioni di e s t r e m a
complessità, basato su u n approccio innovativo. La
lettura è stimolante anche per u n pubblico colto e
diversificato, che può t r a r r e u n a visione originale
dei processi intellettivi attivati per raggiungere
determinati obiettivi di successo.
Autori - Daniele Boldizzoni, Simonetta Manzini, Antonio Nastri, Luca
Quaratino
Titolo MANUALE
DI
SOPRAVVIVENZA PER GIOVANI IN
CERCA DI LAVORO Le parole chiave dalla
A alla Z
C a s a e d i t r i c e - Fondazione Istud e Lupetti
Editori, 2012, pagg. 156
P r e z z o - Euro 16
A r g o m e n t o - Assessment, engagement, flexsecurity queste alcune delle
81 parole chiave pubblicate in questo libro, strutturato in forma di glossario per introdurre i giovani
al mondo del lavoro e al linguaggio delle aziende. A
ogni voce corrisponde u n a sintetica descrizione, seguita spesso da un focus di approfondimento, con lo
scopo di fornire un'agile piattaforma informativa per
u n giovane che si approccia al mercato del lavoro.
Gli argomenti trattati sono ben documentati e costituiscono il frutto di conoscenze, know-how, riflessioni acquisite nel corso della ricerca promossa dalla
Fondazione Istud, negli ultimi cinque anni, sul tema
del rapporto tra lavoro e giovani, in collaborazione
con numerose aziende, associazioni professionali e
università. H volume è u n utile strumento di consultazione per mettere meglio a fuoco molti concetti,
di cui spesso si h a u n a conoscenza approssimativa.
È, inoltre, impreziosito da un'ampia prefazione di
Enrico Mentana, che si lancia in un'appassionata
arringa in difesa e per la promozione della causa
giovanile, la cui disoccupazione in Italia h a raggiunto livelli drammatici: 36% nella fascia 15-24
anni, mentre gli occupati under 35 sono scesi negli
ultimi 5 anni del 20% (meno 1.500.000 lavoratori).
«L'assenza di un'intera generazione dal lavoro sta
modificando la struttura del nostro modello sociale
in modo devastante» e mette sotto accusa la nostra
società sclerotizzata, rea di mantenere privilegi per
gli anziani a danno dei giovani. Per Mentana siamo
in presenza di una vera e propria emergenza nazionale, alla quale occorre porre riparo al più presto.
r
A u t o r i - a cura di Salvatore Garbellano
T i t o l o - 40 ANNI DI
FORMAZIONE
MANAGERIALE
- Ruolo e
contributo di ASFOR
4-Q a n n i
Casa editrice - Frandi fot m u l t a n e
coAngeli
Editore, 2012,
monogerHila
pagg. 190
P r e z z o - Euro 22
A r g o m e n t o - Nel
p a n o r a m a controverso
italiano u n buon esempio di cultura di impresa e di formazione delle
classi dirigenti aziendali ci viene dato dall'Associazione italiana per la formazione manageriale
(Asfor) che h a tagliato il traguardo dei 40 anni di
ininterrotta attività. I suoi associati sono scuole
di management, pubbliche e private, comprese le
cosiddette corporate university interne alle imprese medie e grandi (specialmente multinazionali)
nei vari settori industriali e dei servizi e anche
le principali società di formazione. Asfor si caratterizza per alcune rilevanti peculiarità: l'autorevolezza nel concedere l'accreditamento sul piano
della qualità dei programmi formativi dei master
promossi dalle varie istituzioni (unica esperienza
di certificazione di questo tipo nel nostro paese); il
codice etico e della responsabilità sociale del management; l'internazionalizzazione dell'associazione
molto attiva nei network europei nel campo dello
sviluppo qualitativo del management e delle best
practice, che permette, t r a l'altro, u n a costante
opera di benchmarking con le realtà più avanzate.
Il libro ripercorre i 40 anni del cammino associativo in parallelo con le situazioni e i cambiamenti del
contesto economico e sociale dell'Italia, seguendo
gli sviluppi dei processi formativi nei vari settori e
l'evoluzione generale degli studi di management e
della cultura aziendale. La parte centrale del testo
analizza il percorso sociologico in quattro capitoli,
ciascuno dedicato a u n decennio dagli anni 70 al
2000. Questa proposta editoriale contribuisce alla
crescita della cultura imprenditoriale.
•#*
1
a cura di Pietro
Scardillo