Leggi Pdf - Beatrice Baratto

Commenti

Transcript

Leggi Pdf - Beatrice Baratto
28
SABATO
15 AGOSTO
2009
riviera
CINEMA & DIPLOMAZIA
VAL DI SUSA
D’Angieri, l’ambasciatore
tentato dal grande schermo
Chiacchierata, in un ristorante di Imperia, con il rappresentante del Belize,
reduce dal film di Sofia Coppola. «Il mio vero relax? Soltanto qui in Riviera»
IMPERIA. Nunzio Alfred D’An­
gieri, conosciuto dagli amici come
Pupi è diventato in queste ultime set­
timane l’uomo del giorno. Paparaz­
zato su tutti i settimanali di gossip e
costume e non tanto per il suo presti­
gioso incarico di Ambasciatore del
Belize in Italia o per essere supporter
di Light To Freedom che è un pro­
getto promosso da numerosi amba­
sciatori del Centro America atto a
sensibilizzare l’opinione pubblica sul
problema dei sequestri di persona in
tutto il mondo. E’ uno degli interpreti
principali del nuovo film di Sofia
Coppola, figlia del grande Francis,
che proprio nei giorni scorsi ha girato
in Italia il suo nuovo film “So­
mewhere”. Nel cast oltre a D’Angieri,
ci sono Stephen Dorff nel ruolo di at­
tore principale, Elle Fanning giova­
nissima figlia di Johnny Marco ( Ste­
phen Dorff), Jo Champa, Laura
Chiatti, Benicio Del Toro e due cam­
mei di Valeria Marini e Simona Ven­
tura.
Eccellenza, dopo le “fatiche” del
film un po’ di relax in Liguria?
«Ho casa ad Alassio dove venivo da
ragazzino a trascorrere le vacanze.
Ho mantenuto questa abitudine,
sono qui con mia moglie e i miei figli
Stefan e Teava che, come me, amano
questa zona e animano le notti nei lo­
cali notturni. Il film è stata un’espe­
rienza divertente ed entusiasmante
anche se non sapevo da che parte ini­
ziare».
Ci può anticipare qualcosa?
«Si tratta di una storia che ruota in­
torno ai Telegatti. Nel 2004 Monda­
dori mi chiese di portare Francis
Ford Coppola ai Telegatti. Impresa
ardua ma che mi riuscì, in più venne
>> IL PROFILO
anche gratuitamente. Arrivò in Italia
con tutta la famiglia e fui io ad occu­
parmi del loro soggiorno. Lo aiutai
anche ad acquistare un palazzo nella
cittadina di Bernalda, in provincia di
Matera, dove tra poco Coppola aprirà
un resort di lusso il cui progetto è
stato curato dall’architetto alassino
Monica Damonte e poi realizzato dal
designer di YSL. Sofia si ricordò di
quell’episodio e il film “Somewhere”
ruota proprio intorno ad un attore
(Stephen Dorff) che vive al Chateau
Marmont di Los Angeles, il quale ha
una figlia Elle Fanning che tenta di
redimere il padre vizioso e di ripor­
tarlo alla normalità. Viaggia con que­
stabimbaesirendecontodell’impor­
tanza dei valori veri e che la realtà è
ben lontana da quella che lui aveva
finoaquelmomentovissuto.Iointer­
preto il ruolo di Pupi, il suo produt­
tore, e grazie al mio intervento, lo
porto in Italia a ritirare il famoso pre­
mio Telegatto. Dopo una serie di vi­
cissitudini ritirerà l’ambita statuetta
dalle mani di Simona Ventura men­
tre una strepitosa Valeria Marini bal­
lerà per lui».
Una bella pubblicità per l’Italia
e per i Telegatti...
«Ultimamente questo evento è di­
ventato un mix di personaggi inter­
nazionali grazie anche all’intervento
di Rosanna Mani codirettore di TV­
Sorrisi e Canzoni. Con il film la giusta
consacrazione».
La rivedremo sul grande
schermo o solo in alta uniforme?
«Chi lo può dire».
Poi l’ambasciatore si distrae: gli
squilla il telefono. Dall’altro capo
Ivana. Ivana Trump.
BEATRICE BARATTO
Non paga il conto
arrestato a Oulx
UN UOMO di Alassio (Savona) è
stato arrestato dai carabinieri
della stazione di Oulx (Torino), in
alta valle di Susa, con le accuse di
minaccia grave, furto, porto abu­
sivo di coltello e resistenza a
pubblico ufficiale. Ieri sera A.P.,
47 anni, incensurato che vive di
espedienti e si trovava in paese
di passaggio, si è recato a cenare
in un ristorante e, al momento di
pagare il conto, si è rifiutato. In­
seguito dal proprietario, ha
estratto dalla tasca un coltello
che aveva sottratto proprio al ta­
volo del locale, minacciandolo.
ALBENGA
Il sindaco vieta
il gioco delle tre carte
PER DICIOTTO ANNI
CONSIGLIERE
ANCHE DI ARAFAT
••• NUNZIO Alfred D’An­
gieri è Ambasciatore del Be­
lize in Italia dal 2004, la sua
ambasciata ha sede a Roma,
in Piazza di Spagna di fronte
a Trinità dei Monti. Nato a
Torino, in fasce si trasferì
con la famiglia in Belize.
E’stato membro del W.T.O.
(Organizzazione Mondiale
del Commercio) presso le
Nazioni Unite, a Ginevra. Ha
ricoperto l’incarico di Am­
basciatore del Belize anche
a Londra, a Cuba, Brasile e
Svizzera. Per ben diciotto
anni è stato consigliere e
banchiere di Arafat. Ha cre­
ato il progetto “Light To
Freedom” a favore dei se­
questrati in tutto il mondo.
L’ambasciatore D’Angieri (a sinistra) col presidente brasiliano Lula
IL SINDACO Antonello Tabbò
dice basta ai giochi d’azzardo
sulla pubblica via. La presenza
ormai costante di persone che
sfidano i passanti al gioco delle
tre carte (soprattutto in occa­
sione del mercato settimanale
del mercoledì) ha spazientito il
primo cittadino, che ieri mattina
ha emanato un’ordinanza che
vieta il gioco delle tre carte e altri
simili sulle strade albenganesi e
in posti aperti al pubblico. L’ordi­
nanza prevede il sequestro del
materiale utilizzato per il gioco e
soprattutto del denaro puntato.
ALASSIO
Servizio dialisi
anche per i turisti
FERRAGOSTO in riviera anche
per chi è costretto a sottoporsi a
dialisi. Dolo le difficoltà econo­
miche e di personale che hanno
ritardato l’attivazione del servi­
zio di dialisi vacanze e le polemi­
che da parte di qualche turista
costretto a raggiungere Cairo per
sottoporsi ai trattamenti, da un
paio di settimane l’Asl è riuscita a
risolvere la questione e ad atti­
vare un servizio ormai abituale in
riviera. Il servizio potrà acco­
gliere una settantina di turisti.