SARDA FACTORING SPA

Commenti

Transcript

SARDA FACTORING SPA
Il Factoring, strumento di gestione e finanziamento del circolante
Sarda Factoring S.p.A.
Via S. Margherita n. 8
09124 CAGLIARI
Tel. 070 668139 – Fax 070 660884
www.sardafactoring.it - [email protected]
Definizioni
Accordo in virtù del quale un imprenditore cede, o
si obbliga a cedere, a titolo oneroso i propri crediti
commerciali a un operatore specializzato, il quale
s'impegna verso corrispettivo a fornire una serie
di servizi aventi contenuto differenziato, tra cui la
gestione, la contabilizzazione e l'esazione dei
crediti ceduti.
Strumento di sostegno gestionale e finanziario al
circolante.
Documento riservato ad uso esclusivamente interno
Peculiarità del factoring
•
•
•
•
gestione ed incasso dei crediti;
erogazione di anticipazioni finanziarie;
protezione contro il rischio di insolvenza (nel pro soluto);
certezza nei tempi di pagamento (maturity factoring).
Vantaggi per le imprese
•
•
•
rendere prevedibili determinate componenti di costo;
trasformare i costi fissi in costi variabili;
conseguire economie di scala.
Documento riservato ad uso esclusivamente interno
Le componenti del servizio: la gestione
E’ il servizio caratterizzante l’attività di factoring.
Avviene a seguito del trasferimento del credito dal creditore (cedente) al
factor, che acquisisce quindi la legittimazione ad ottenere il pagamento da
parte del debitore. Il factor ne cura perciò l’incasso con metodologie
professionali in cui, a procedure standardizzate, si affiancano programmi
personalizzati a seconda della tipologia di settore merceologico, delle
modalità di pagamento, dei differenti tipi di clientela.
L’elevata massa dei crediti gestiti dal factor consente al cedente evidenti
risparmi di costi (postali, telefonici, di personale ecc.) e semplificazione
amministrativa e contabile.
Documento riservato ad uso esclusivamente interno
Le componenti del servizio: lo smobilizzo
E’ il servizio che rende liquidi i crediti, attraverso l’anticipazione degli
stessi.
E’ un sostegno finanziario per l'impresa, la cui dimensione è determinata,
oltre che dalla valutazione del cedente, dalla positiva valutazione dei
debitori ceduti.
Documento riservato ad uso esclusivamente interno
Altri servizi offerti dal factor
Maturity
Il factor, d’accordo con i cedenti, concede ai debitori ulteriori
dilazioni di pagamento rispetto ai termini concordati, pagando pro
solvendo l'intero corrispettivo dei crediti ceduti alla scadenza
originaria degli stessi, con costi della dilazione a carico dei debitori.
Il maturity può essere applicato in vari contesti operativi, tra i quali:

un cedente con diversi debitori

un debitore con diversi cedenti
Documento riservato ad uso esclusivamente interno
A quali imprese è utile il factoring?
A quelle che vogliono affidare ad un operatore specializzato la gestione e il
controllo del portafoglio crediti (in tutto o in parte).
A quelle che vogliono avere una valutazione e monitoraggio della clientela.
A quelle che vogliono integrare le linee di credito bancarie.
A quali settori merceologici è utile il factoring?
In Italia il mercato del factoring coinvolge tutti i settori, con prevalenza
dell'industria in senso stretto (44% circa), seguita da commercio (18%
circa) sanità e assistenza sociale (8% circa), costruzioni (7% circa). Gli altri
settori, tutti presenti, sono sotto il 5%.
Da quali settori di attività economica è utilizzato il factoring?
Il fronte cedenti è rappresentato per l'88% circa da imprese.
I debitori sono per il 50% imprese e per il 33% amministrazioni pubbliche.
Documento riservato ad uso esclusivamente interno
Che tipo di analisi effettua il factor prima di avviare la relazione?
Nell'ipotesi di operatività sia gestionale sia finanziaria, il factor effettua una
analisi di merito creditizio dell'impresa finalizzata a:
- determinare la capacità di credito dell'azienda in termini di capacità di
reddito prospettica;
- valutare la capacità patrimoniale e finanziaria dell'impresa intesa come
attitudine presente e prospettica dell'impresa stessa a mantenere
condizioni di equilibrio patrimoniale e finanziario.
Vengono valutati i garanti al fine di determinare il patrimonio responsabile
complessivo.
La presenza di una garanzia di un consorzio fidi riduce il profilo di rischio.
Chiusa positivamente l'analisi di merito creditizio si passa all'esame
accurato del circolante finalizzato a valutare, insieme al cliente, le migliori
modalità di intervento del factor.
Documento riservato ad uso esclusivamente interno
I costi del factoring
I costi del factoring sono di due tipi:
- il costo relativo alla gestione dei crediti (commissione), che dipende dalla
tipologia di servizi di gestione offerti e dalle caratteristiche dei crediti
ceduti;
- il costo (interessi) relativo alle anticipazioni erogate dal factor sotto forma
di pagamento del credito (in tutto o in parte) prima della scadenza.
Documento riservato ad uso esclusivamente interno
Conclusioni
Il factoring, in affiancamento ai classici e tradizionali canali di
finanziamento, rappresenta un valido strumento di finanziamento del
circolante. Il plus rispetto ai servizi bancari è rappresentato dalle attività
gestionali.
Il ricorso al factoring, lungi dal rappresentare elemento di debolezza
finanziaria, è fatto normale della vita aziendale che comunica al mercato
che l'impresa è attenta al governo dei crediti e alla programmazione dei
flussi di cassa.
Il factoring, riducendo le asimetrie informative tra le due parti di una
transazione commerciale, consente alle aziende di concentrarsi
maggiormente sugli aspetti operativi e strategici e pertanto crea condizioni
più favorevoli per la crescita.
Documento riservato ad uso esclusivamente interno
Documento riservato ad uso esclusivamente interno