Cyclemys dentata - Tarta Club Italia

Commenti

Transcript

Cyclemys dentata - Tarta Club Italia
Cyclemys dentata
DISTRIBUZIONE
Sud della Cina, nord-est dell’India, Vietnam, Birmania, Tailandia, Malesia, Bali, Sumatra, Borneo e Filippine.
HABITAT
Vive nei pressi di piccoli corsi d’acqua, poco profondi, come fiumi, stagni e ruscelli, con lento movimento,
ricchi di vegetazione.
DIMENSIONI MASSIME
Medie; 25 cm di carapace.
CARATTERISTICHE COMPORTAMENTALI(abitudini)
Specie con attività diurna, di indole tranquilla, piuttosto acquatica nei primissimi anni di vita; diviene molto più
terrestre da adulta. Scarsa nel nuoto, preferisce camminare e sostare in acque poco profonde. Non si espone
molto per riscaldarsi al sole, infatti, svolge questa attività in modo occasionale. Durante il giorno passa una
parte del suo tempo in acqua, invece la notte è trascorsa spesso fuori dell’ambiente acquatico al riparo della
vegetazione.
MANTENIMENTO IN CATTIVITA'
Questa tartaruga alle nostre latitudini può essere allevata all’aperto solo durante il periodo estivo. Necessità di
un laghetto abbastanza grande, senza argini ripidi, poco profondo e con presenza di vegetazione acquatica. Deve
essere dotato di una buona parte terrestre, anch’essa con vegetazione e ripari. Va esposto in una zona non molto
calda e tale da garantire ampie zone d’ombra. E’ bene recintare anche in profondità l’area in cui è allevato
l’animale per evitare eventuali fughe. Per l’allevamento in acquaterrario è necessario che anche esso sia ampio,
costituito per una buona metà da un’area terrestre e l’altra metà da una parte acquatica poco profonda. Per
entrambe le zone può essere utile la presenza di vegetazione, sia acquatica che terrestre, disposta in modo da
creare nascondigli e zone poco illuminate, ma anche necessaria a mantenere una discreta umidità. Le
temperature devono essere comprese tra 20 e 26°C. Inoltre l’acquaterrario deve essere fornito di un filtro che
mantenga una buona qualità dell’acqua, ed una lampada che produca raggi uva-b.
ALIMENTAZIONE
Specie onnivora. Può essere somministrato, pesce, insetti, piccoli crostacei, molluschi, frutta tenera e vegetali,
come piante acquatiche e terrestri. Occasionalmente cibi in pellet. E’ buona norma lasciare a disposizione un
osso di seppia per fornire il calcio necessario. E’ necessario che la dieta sia estremamente varia per non
incorrere in carenze di qualsiasi tipo.
RIPRODUZIONE
La maturità sessuale è raggiunta tra i 7 e 10 anni. Depongono da 1 a 5 uova più volte l’anno. Le uova schiudono
dopo 3 mesi circa, ad una temperatura di 28°C.
LETARGO
No, viste le aree di provenienza questa specie non è tenuta ad osservare un periodo di letargo.
STATUS GIURIDICO
Non è inserita in CITES, quindi è di libera vendita. Non è considerata specie a rischio.

Documenti analoghi