5^ F - Liceo Botta

Commenti

Transcript

5^ F - Liceo Botta
Liceo Carlo Botta – Ivrea
Piano di Lavoro Dipartimentale
Anno scolastico 2015-16
Disciplina: Lingua e Cultura Straniera - Tedesco
Classe: 5 F
1. Definizione delle competenze standard e relativo profilo
Al termine del quinto anno lo studente dovrà possedere competenze linguistico-comunicative
corrispondenti al Livello B1/B2 del Quadro di Riferimento Comune Europeo per le lingue.
In particolare dovrà essere in grado di:
LINGUA
 Produrre testi orali e scritti (per riferire, descrivere, argomentare), anche di argomento letterario
 Riflettere sulle caratteristiche formali dei testi prodotti per raggiungere un accettabile livello di
padronanza linguistica
CULTURA
 Approfondire aspetti della cultura relativi alla lingua di studio
 Analizzare brevi testi letterari e altre forme espressive di interesse personale e sociale (attualità,
cinema, musica, arte ecc.)
 Utilizzare la lingua straniera per lo studio e l'apprendimento di argomenti inerenti a discipline
non linguistiche
2. Metodi e strumenti di lavoro
Si prosegue con lo stesso metodo di lavoro utilizzato nel secondo bienno, quindi l’approccio sarà
funzionale-comunicativo. Si darà particolare attenzione allo sviluppo della "riflessione grammaticale"
attraverso un metodo induttivo da parte degli studenti. A questa fase seguirà la presentazione e la pratica
di una funzione grammaticale. Nell'ultima fase si passerà alla produzione, momento in cui le abilità
scritte verranno rafforzate e potenziate. Tale metodo di insegnamento, basato su un approccio
situazionale-strutturale, si propone quindi di sviluppare, in modo progressivo, le quattro abilità
linguistiche. In tutte le fasi dell'insegnamento si cercherà di utilizzare il più possibile la lingua straniera
per favorire l'acquisizione di competenze di ascolto e quindi di comunicazione. L'attività di lettura verrà
finalizzata ad una sempre maggiore autonomia, sia nella comprensione dei testi, sia nella scelta dei
materiali e dei percorsi favorendo le varie tecniche di lettura (globale, esplorativa, analitica). Strumenti
di lavoro saranno, oltre al libro di testo, CD e DVD, materiale autentico, Internet.
3. Programmazione degli interventi
TRIMESTRE: LITERATUR
DIE ROMANTIK (Frühromantik, Hochromantik, Spätromantik)
JACOB E WILHELM GRIMM “Die Sterntaler
JOSEPH VON EICHENDORFF “Aus dem Leben eines Taugenichts” (estratto dal I° capitolo)
RESTAURATION UND VORMÄRZ: GEORG BÜCHNER “ Woyzeck” (scena quinta)
REALISMUS: THEODOR FONTANE “ Effi Briest” (estratto)
PENTAMESTRE: LITERATUR
AUFBRUCH IN DIE MODERNE
THOMAS MANN “Buddenbrooks” (estratto dal 6° capitolo parte 7)
“Tonio Kröger” ( estratto dal 1° capitolo)
EXPRESSIONISMUS
FRANZ KAFKA “ Das Schloss” (estratto dal 1° capitolo)
“ Gibs auf”
“ Vor dem Gesetz”
VON DER WEIMARER REPUBLIK BIS KRIEGSENDE
ALFRED DÖBLIN “ Berlin Alexanderplatz” (estratto dal 1° capitolo)
VON DER STUNDE NULL BIS ZUR WENDE
WOLFGANG BORCHERT “ Das Brot”
DIE DDR: CHRISTA WOLF “ Der geteilte Himmel”
NACH DER WIEDERVEREINIGUNG
BERNHARD SCHLINK “ Der Vorleser” (estratti 1-2)
DIE GESCHICHTE VON 1945 BIS ZUM FALL DER BERLINER MAUER




visione del video sulla storia della costruzione del Muro di Berlino
visione del film di Daniel Bruel ”Good bye Lenin!”
materiali sulla storia tedesca dalla fine della Seconda Guerra Mondiale alla
Riunificazione delle due Germanie
GRAMMATIK: Ripasso approfondito delle strutture base della lingua e completamento degli
argomenti grammaticali e sintattici: Preterito, Konjuntiv II, Futuro, Passivo, Preposizioni,
Declinazione dell’aggettivo, Subordinate di ogni tipo: oggettive, relative, temporali,
concessive, ipotetiche...
4. Tipologie di verifica
La comprensione dell'orale e dello scritto -globale e analitica- verrà verificata attraverso questionari
a scelta multipla e questionari a risposta breve.
La produzione orale riguarderà i contenuti storici e letterari del programma e verrà strutturata come
simulazione dell’esame orale di stato.
La produzione scritta verrà verificata soprattutto mediante SIMULAZIONI DI TERZA PROVA,
nonchè simulazioni di seconda prova.
Ivrea, 19 ottobre 2015
Le Docenti: prof.ssa C. Melloni, prof.ssa B. Di Giorgio.
Il Direttore di Dipartimento
(Prof.ssa Vally Volpi)