non fidatevi a comprare i farmaci su internet

Commenti

Transcript

non fidatevi a comprare i farmaci su internet
di Silvio Garattini
direttore dell'Istituto
di ricerche farmacologiche
«Mario Negri», Milano
L ' A R M A D I E T T O DELLE M E D I C I N E
NON FIDATEVI A COMPRARE I FARMACI SU INTERNET
LE VENDITE ILLEGALI ON UNE DI MEDICINE SONO CRESCIUTE: IL CASO DEL "SORBITOLO KILLER" DEVE FARCI RIFLETTERE
I
nternet è una grande rivoluzione, ma,
come tutte le rivoluzioni, comporta anche degli aspetti negativi. Spesso tragici:
vedi il caso della giovane donna deceduta a
causa della somministrazione di un prodotto acquistato on line. Si trattava del sorbitolo,
un dolcificante, utilizzato come test d'intolleranza alimentare: conteneva una sostanza
tossica (secondo le indiscrezioni giornalistiche, probabilmente il nitrito di sodio) ad
azione assai rapida. Questa tragedia pone in
termini perentori il problema dell'acquisto
on line di prodotti medicinali. È chiaro che,
soprattutto per chi vuole mantenere l'anonimato e la privacy rispetto ai farmaci che
utilizza, il poter acquistare direttamente
senza intermediari può rappresentate un
vantaggio. Di fatto molti degli acquisti in
Rete riguardano prodotti destinati a contrastare l'impotenza, o a potenziare le performance sessuali, nonché a ottenere la pillola
anticoncezionale del giorno dopo (o dei cinque giorni dopo).
MANCANZA DI GARANZIE
Si diffonde anche l'idea che si possano acquistare i farmaci a prezzi molto bassi, ma
ciò non è sempre vero. Ma a questi supposti
vantaggi si contrappongono grandi rischi.
Internet, infatti, induce al fai-da-te: non è
richiesta la ricetta, e quindi si acquistano
farmaci senza la supervisione di un medico.
Inoltre, sui prodotti venduti on line non esistono controlli adeguati: i medicinali posso-
no aver superato la data di scadenza, contenere impurezze, principi attivi diversi da
quelli dichiarati nella confezione o addirittura solo sostanze inerti. Di più: le condizioni di trasporto e di consegna possono non
rispettare la temperatura e l'umidità necessarie per mantenere l'integrità di un determinato farmaco. Le vendite illegali via Internet hanno conosciuto negli ultimi anni
una crescita esponenziale. Per cui la regola
d'oro è: ricorrete sempre al medico per la
prescrizione dei farmaci e acquistateli solo
in farmacia, o dove è presente un farmacista,
che con la sua professionalità si assume la
responsabilità della distribuzione.
Le lettere vanno indirizzate a: Silvio Garattini - «Oggi», via Angelo
Rizzoli 8.20132 Milano. 0 «rilegandosi al sito wwwxggi.it