robin hood - Istituto Comprensivo di Finale Ligure

Commenti

Transcript

robin hood - Istituto Comprensivo di Finale Ligure
ESTRATTO DAL PROGETTO PER LA SCUOLA PRIMARIA:
“ROBIN HOOD”
PROPOSTA PER UN LABORATORIO MUSICO-MOTORIO-ESPRESSIVO
SU BASE VIDEO-LETTERARIA
PER LE CLASSI DELLA SCUOLA PRIMARIA ELEMENTARE
Sono un nobile cavaliere,
nato in un grande castello.
Per amore della libertà sono fuggito
nella foresta di Sherwood e,
per amore della gustizia,
rubo ai ricchi per dare ai poveri.
Il mio nome era Sir Robert di Locksley
Ma adesso tutti mi chiamano
ROBIN HOOD…
Il progetto, in compagnia delle bellissime
illustrazioni di Tony Wolf ed alla storia
liberamente tratta da quella tradotta ed
adattata da Clementina Coppino (Dami
Giunti editore – 2009),si propone di
affrontare in modo ludico e con
l’ausilio
di
proiezioni,
ascolti,
laboratori musico-motori-espressivi,
danze
popolari,alcune
tematiche
fondamentali per la crescita umana e
sociale del bambino quali: la libertà, la
giustizia, la democrazia e la tirannia,
la povertà e la ricchezza….
(progetto a cura di Claudio Massola)
________________________________________________________________________________________________________________________
Progetto Città Società Cooperativa Sociale * O.N.L.U.S.
Sede legale e amministrativa: Corso Italia 13-2 * 17100 SAVONA * Tel. 019.812515 * fax 019.856591
e-mail: [email protected] * www.progettocitta.coop
P.IVA 00955620091 * Albo Società Cooperative n. A164508 del 31/03/05 * Albo Reg. Cooperative Sociali n ° 35 Sez. A
PREMESSA STORICO – LETTERARIA
Robin Hood (nei manoscritti più antichi compare come "Robyn Hode") è un eroe popolare inglese che, nella
versione moderna della leggenda, ruba al Re ed ai suoi scagnozzi per ri-dare ai poveri i soldi sottratti loro
dalle tasse.È un personaggio metà storico metà leggendario, probabilmente frutto della fusione del
personaggio realmente esistito, bandito o nobile sassone decaduto, con le preesistenti leggende di un dio della
foresta, un folletto plausibilmente omonimo. Se attualmente nella versione moderna della leggenda lo si
immagina come un generoso fuorilegge abilissimo nell'uso dell'arco, viene invece dipinto diversamente nella
versione medievale, fino ad essere considerato un bandito come tanti, in epoca contemporanea.
Nella cultura popolare i racconti di Robin Hood e della sua banda sono solitamente associati con l'area della
foresta di Sherwood e la contea di Nottinghamshire, malgrado la maggior parte degli storici lo indichino
come un uomo dello Yorkshire.Il suo luogo di nascita storico pare fosse Loxley nello Yorkshire meridionale,
mentre si pretende che la sua tomba sia al priorato di Kirklees nello Yorkshire occidentale. Altri invece
indicano come paese d'origine Wakefield, sempre nello Yorkshire. Anche sulle date di nascita e morte
esistono teorie contrastanti: ad esempio c'è chi colloca la sua nascita tra il 1285 e il 1295, in contrasto con le
ballate che sostengono sia morto nel 1247.
La leggenda di Robin Hood sembra inoltre inserirsi in un vero ciclo medievale detto "Ciclo della foresta".
Esso ha la sua verosimile radice nell’oralità anglosassone e narra d’eroi, non appartenenti all’alta nobiltà, in
lotta contro un invasore deciso a scacciarli dalle loro terre e privarli di ogni diritto (il primo esempio di tale
ciclo si ha nella storia del fuorilegge inglese Ervardo, più conosciuto come Hereward the Wake)
IL PROGETTO
In questo periodo scolastico (6-10 anni) l’identità bambina dei ragazzi sembra ancora protrarsi verso il mondo
esterno con quella dote che Melanie Kleine definiva epistemofilica e che forse, sempre meno attiva,
ritroveremo nelle altre successive età.
Il bambino si espone ancora a quel “sole” della conoscenza con lo spirito aperto e innocente dell’età precedente
che lo mette in grado di “vedere” la parte più positiva della realtà familiare, del clima scolastico e
dell’ambiente sociale.
Il nostro gioco e le nostre proposte musico-motorie-espressive sono mirate allo sviluppo positivo delle
relazioni umane, al prolungamento e consolidamento delle proprie tecniche di immaginazione, di relazione, di
scoperta e ri-scoperta del proprio corpo sensibile.
Lo stupore verso le cose del mondo è stampato sul suo volto, procurato dalle tante e diverse esperienze che noi
“grandi” possiamo e dobbiamo offrirgli. E’ da questo cibo della conoscenza che nel bambino crescerà forte il
desiderio di andare oltre, di prendere e comprendere il mondo con tutti i sensi, intesi come atti di percezione
specializzata (tatto, olfatto, gusto, vista, udito) o come attività sensoriali globali, prioricettive, sinestesiche.
Lo scopo del mio laboratorio “Robin Hood” è proprio quello di sottolineare come anche nella Scuola Primaria
questa sete di “avventure positive”, questo stimolo a cercare nelle cose il lato positivo, possa essere incoraggiato
e ancora “giocato”, seppur con mezzi e storie che si rapportino con l’età del bambino che ora si affaccia
all’adolescenza.
________________________________________________________________________________________________________________________
Progetto Città Società Cooperativa Sociale * O.N.L.U.S.
Sede legale e amministrativa: Corso Italia 13-2 * 17100 SAVONA * Tel. 019.812515 * fax 019.856591
e-mail: [email protected] * www.progettocitta.coop
P.IVA 00955620091 * Albo Società Cooperative n. A164508 del 31/03/05 * Albo Reg. Cooperative Sociali n ° 35 Sez. A
Il titolo del laboratorio rende omaggio alla bellissima storia di Robin Hood e vuole in qualche modo
stimolare una riflessione su alcuni importantissimi e sempre attuali temi di riflessione quali:
libertà, giustizia, democrazia e tirannia, povertà e ricchezza; affrontati soprattutto in modo ludico e con
l’ausilio di proiezioni, ascolti, laboratori musico-motori-espressivi, danze popolari …
Come sempre il laboratorio avrà il sapore del gioco, del divertimento musicale ma questa volta con anche uno
spiccato accento letterario, visto che partiremo sempre da un bellissimo e affascinante racconto delle mitiche
avventure di Robin Hood.
Il laboratorio musico-letterario “ROBIN HOOD” ha quindi come scopi principali quelli di:
- far vivere, in un clima di amicizia e gioco, la libera scoperta fantastica del proprio corpo e delle sue
possibilità intese in senso creativo (non solo musicale ma anche artistico…);
- ridare quello spazio di libertà che, attraverso la musica, il movimento, la creazione, potrà permettere
ai bambini di pro-muovere e scoprire la loro corporeità e la loro possibilità di affrontare problemi e
progetti nuovi nonchè di riflettere sulle tematiche già esposte.
OBIETTIVI MUSICALI:
Intonare canti imparando anche a riconoscere i ritornelli e le sequenze della musica.
Imparare una sequenza di movimenti abbinandole alle sequenze musicali.
Riuscire ad abbinare il gesto motorio agli accenti della musica.
Muoversi liberamente nello spazio distinguendo le parti di attesa (silenzio) da quelle suonate.
Rudimenti di body percussion e possibilità di trasferire le competenze su alcuni primi strumenti quali legni,
bastoni, tamburi.
Saper mantenere una Pulsazione.
Ricordare semplici ritmi.
Capacità di produrre e ricordare Movimenti strutturati.
Ascolto attivo e capacità di riconoscere il parametro musicale: lento-veloce
Utilizzo di piccoli oggetti in modo coreografico.
Miglioramento della Teatralità e riconoscimento di momenti di rilassamento e distensione.
Detto in altri termini molto più semplici il nostro lavoro sarà una palestra musico-letteraria
finalizzata a predisporre i nostri piccoli “Robin Hood” alla reale diversità che il mondo metterà
davanti ai loro sensi.
Una diversità naturalmente intesa come ricchezza e non certo come problema o come limite.
GLI ULTIMI INCONTRI SARANNO IMPEGATI PER LA COSTRUZIONE DI UNO SPETTACOLO CHE SARA’
ALLESTITO NELLA FORMA DI UN “MUSICAL” DA PRESENTARE AI GENITORI NEL PERIODO NATALIZIO,
AL TERMINE DEL LABORATORIO SCOLASTICO.
Savona, settembre 2014.
“Progetto Città” e “Il Giardino Sonoro” - onlus
Claudio Massola
Il contenuto di questo progetto è di proprietà della Cooperativa Sociale “Progetto Citta’ – Il Giardino Sonoro” – onlus.
Nessuna parte del suddetto progetto, sia relativamente alle note introduttive sia in merito al contenuto, può essere
riutilizzata in altri progetti o pubblicazioni cartacee senza espressa autorizzazione del curatore di questo progetto.
E' consentito il salvataggio dello stesso ed il suo utilizzo esclusivamente a titolo personale dell’intestatario.
________________________________________________________________________________________________________________________
Progetto Città Società Cooperativa Sociale * O.N.L.U.S.
Sede legale e amministrativa: Corso Italia 13-2 * 17100 SAVONA * Tel. 019.812515 * fax 019.856591
e-mail: [email protected] * www.progettocitta.coop
P.IVA 00955620091 * Albo Società Cooperative n. A164508 del 31/03/05 * Albo Reg. Cooperative Sociali n ° 35 Sez. A