Che lingua si parla in paradiso per potervi entrare?

Commenti

Transcript

Che lingua si parla in paradiso per potervi entrare?
PARROCCHIA DI BOVOLONE
CATECHESI CFE N. 227 ANNO PASTORALE 2010 – 2011
(settimana dal 20 al 25 giugno 2011)
Che lingua si parla in paradiso
per potervi entrare?
Cari amici, riconosciamo il dono di essere uniti nel nome di Gesù e di sentirLo
parlare... Aprire il cuore per poter alla fine ringraziarLo, lodarLo.
Gv 15, 12-17:
Questo è il mio comandamento: che vi amiate gli uni gli altri, come io vi ho
amati. Nessuno ha un amore più grande di questo: dare la vita per i propri
amici. Voi siete miei amici, se farete ciò che io vi comando. Non vi chiamo
più servi, perché il servo non sa quello che fa il suo padrone; ma vi ho
chiamati amici, perché tutto ciò che ho udito dal Padre l'ho fatto conoscere
a voi. Non voi avete scelto me, ma io ho scelto voi e vi ho costituiti perché
andiate e portiate frutto e il vostro frutto rimanga; perché tutto quello che
chiederete al Padre nel mio nome, ve lo conceda.
Questo vi comando: amatevi gli uni gli altri.
Risuona molto fortemente questo comandare, quasi fosse una forzatura; un Dio
che inibisce la nostra natura umana costringendoci a fare ciò che noi non
faremmo...
E’ tutto il contrario! E’ come noi volessimo pensare a dei genitori che comandino
ai figli di imparare la lingua umana, italiana...
Dio ci ha pensati e amati da sempre... Nessuno è “figlio sorpresa” perché Dio
conosce ciascuno di noi e ci ha pensati per un destino preciso: stare con Lui per
sempre...
Questo Dio, nello stesso tempo in cui ci attende, ci dà la possibilità di vivere come
Lui... di imparare il linguaggio divino dell’amore...
Potremmo pensare di essere troppo lontani per vivere questo amore... e invece
abbiamo il DNA di Dio. I nostri geni sono trinitari “A immagine e somiglianza di
Dio” (cfr Gen 1,26)
La mia natura più intima chiama amore...
Se qualcuno non mi insegna l’egoismo, sono chiamato a vivere nell’amore.
Come fa Dio a vivere nell’Amore? Ci ha dato Gesù!
Verbo di Dio fatto carne che vive divinamente dentro la carne...
Gesù ci dice: “Amatevi gli uni gli altri, come io vi ho amati”
Gesù mi ha dato il Suo Spirito per imparare la lingua del paradiso: l’amore e lo
Spirito Santo è Amore.
Lo Spirito Santo è il nostro insegnante permanente
Ecco perché Gesù parla di comandamento...
- segue dietro -
La nostra testa è povera, non ci rendiamo conto che abbiamo bisogno di amore...
Amare come Gesù, alla divina!
Come ama Gesù?
“Non vi chiamo più servi, perché il servo non sa quello che fa il suo padrone; ma vi
ho chiamati amici, perché tutto ciò che ho udito dal Padre l'ho fatto conoscere a voi”
Non solo vicini, ma amici... Vuol dire condivisione della fede, dove si dà l’anima
Amare come amici...
“Io ho scelto voi... Io ho voluto amarvi”
Che vuol dire amare singolarmente...
L’Amore è positivo! “Io ho scelto voi”
Compiere un gesto in più...
E’ l’amore della gratuità...
“Infatti se amate quelli che vi amano, quale merito ne avete?” (Mt 5,46)
Gesù... L’Amore verso tutti
“Donna neanch’io ti condanno” (cfr Gv 8,11)
Gratuità, misericordia, perdono...
Imparare questa lingua che vuol dire fare cose semplici...
Compiere un gesto semplice verso chi mi sta accanto perché sia un po’ più felice
Pensare ad essere un po’ meno di peso
Inventarsi come sopportare i troppi silenzi o le troppe parole o i musi...
Oppure come non meravigliarsi dei peccati, ma essere misericordiosi.
Se noi diffondessimo cose positive, come diffondiamo quelle negative, avremmo
una comunità migliore.
Il linguaggio dell’amore è la lingua che si parla in paradiso.
Perché aspettare il paradiso?
Amare ciascuno per quello che è...
Possiamo definire la cfe come un esercizio di lingua che si parla in paradiso...
Donaci Signore il Tuo Spirito, per imparare questa lingua

Documenti analoghi