irtl elencare altrimenti non finirei più.

Commenti

Transcript

irtl elencare altrimenti non finirei più.
nrodo di conoscere molti amici, soldati come me, per lo più liguri. Fra
i tirnti liguri, ricordo Damonte Italo di Borghetto S. Spirito, Serra di
Slvona, Ottonello di Bardino Nuovo (Pietra Ligure), Revello di Cadilrorra, Maccagno di Imperia, Piccinini di Savona, Porta di Albissola,
( ihcrsi parrucchiere di Sanremo ecc.
Di non liguri ricordo, Maino, anch'egli parrucchiere, di Stradella
(l)lvia), Monreale, cuciniere, di Monreale (Palermo), Tarditi, un parrrrcchiere di Carrù (Cuneo) etc. Poi ricordo tanti e tanti soldati di leva
t' richiamati che sono stati con me durante la vita militare, che non sto
irtl elencare altrimenti non finirei più.
Terminato il reclutamento e il periodo di istruzione, formarono
con le reclute ed i richiamati i reparti e con essi le Sezioni di Sanità e gli
( )spedaletti da Campo. Il compito di questi reparti militari di Sanità,
rrcll'eventualità che fosse scoppiatala guerra, era di portaferiti e traslx)rto medicinali al fronte, per quelli delle Sezioni, mentre per quelli
,lcgli Ospedaletti, il compito era di praticare le prime cure ai feriti nellc immediate retrovie del fronte.
Ho detto nella eventualità che fosse scoppiatala goerra, perché, in
tlrrei mesi, vi era più sentore di guerra che di pace.La Germania si trovrrva già in guerra da quasi un anno contro l'Inghilterra, la Francia e la
l'olonia; il fascismo era alleato della Germania e, con un capo come
Mussolini, violento e bramoso di awenture, c'eta poco da sperare.
Fu di domenica quando la mia Sezione di Sanità venne fattapartfue
lrcr Cuneo ed io mi trovavo a casa a Spotorno. Quel giorno, a Spotorno, verso la metà di maggio, vi era la festa più grossa del paese, ed io,
tlrr quando ero paftito soldato, non avevo più rivisto i miei genitori; e,
,rnche se erano passati due mesi soltanto, per me, che fino all'età di
vcnt'anni non avevo mai lasciato la mia casa, quei due mesi mi semlrravano due anni. Poi, a Spotorno, avevo anche laragazza da rivederc, la G. Ci conoscemmo verso il Natale delL939.Io non avevo ancora vent'anni, lei non ne aveva ancora sedici. A Spotorno, avevo gia
irvuto tre o quattro amori in quegli anni, ma furono passeggeri perché
rìon mr ero ancora lnnamorato di nessuna. Invece la G. mi piaceva
clawero.
Poi, nel marzo dell'anno successivo, fui chiamato militare, e nel
giugno scoppiò la guerra che durò cinque anni; io divenni adulto e le
cose presero altre pieghe.
-1,9-