nuoto Liess e il sogno olimpico

Commenti

Transcript

nuoto Liess e il sogno olimpico
Sport
Corriere del ticino
Venerdì 17 aprile 2015
nuoto Liess e il sogno olimpico
La speranza dello sport elvetico ha sottolineato l’importanza del centro di Tenero
«Sono fiero del lavoro fatto, questa è la strada giusta per raggiungere l’obiettivo»
FiLippo Maria inCheS
zxy tenero Venerdì 10 aprile il nuotatore Nils Liess è stato eletto giovane speranza dello sport svizzero 2014. Prendendo spunto da questo riconoscimento i responsabili del Centro sportivo di Tenero e di Swiss Swimming hanno organizzato una conferenza stampa
per conoscere meglio l’atleta e, più in
generale, l’organizzazione del centro
dove si allena.
«Questo premio per me è stato qualcosa di veramente grande. Mi ha fatto
piacere soprattutto per la federazione
che lo ha vinto per la seconda volta (il
precedente riconoscimento era stato
attribuito a Flavia Rigamonti nel 997),
per il coach, per la squadra e anche per
il Centro sportivo di Tenero. Qui l’organizzazione mi ha davvero aiutato tanto
ad allenarmi e a raggiungere questo
obiettivo».
Grazie alle sinergie tra CST e Swiss
Swimming ormai collaudate, i giovani
talenti che si allenano a Tenero sono
sostenuti da quattro partenariati. Da
un lato vi è la costante assistenza medico-sportiva dell’ospedale di Locarno e
della logistica del CST. Il DECS, invece,
li aiuta con la Scuola professionale per
sportivi d’élite» che permette ai ragazzi
di combinare perfettamente gli impegni del nuoto con quelli scolastici.
Al riguardo è intervenuto il direttore
della SPSE Mauro Terribilini: «Noi vogliamo fare in modo che ragazzi come
Nils riescano a combinare nel miglior
modo possibile la scuola con lo sport.
Se si dà uno sguardo alla griglia oraria,
ci si rende conto dell’impegno che devono avere, tenendo presente che entrano in acqua due volte al giorno per
un totale di almeno dodici chilometri.
Rispetto ad altri sport è un impegno
senza eguali qua al centro. Quindi bisogna confezionare un programma tale che si possa adattare alle esigenze
sempre più alte anche del suo allenatore». E proprio quest’ultimo, Luka Gabrilo, ha sottolineato quanto sia importante la crescita personale degli atleti:
«Nils, tra scuola e nuoto, è impegnato
circa 70 ore la settimana. Questi ragazzi
vengono qua a quindici anni, il loro lavoro sulla gestione e sopportazione di
questi impegni non è tecnico, ma educativo. L’idea mia e della federazione è
di convincerli che è molto meglio star
fuori a camminare che stare a casa a
guardare la televisione. Il discorso è
quanto posso attivarmi, perché più mi
attivo più faccio e più faccio e più ho
voglia di fare e diventa un circolo vizioso in positivo».
Il terzo partenariato è quello di Swiss
Swimming, rappresentato da Steffen
Liess, che alla conferenza ricopriva ben
tre cariche: quella di responsabile dello
sport di prestazione per Swiss Swimming, la medesima per il CST e anche
in qualità di padre di Nils, completando così il sostegno della famiglia: «Per
la federazione svizzera di nuoto, che
oggi rappresento, questo premio è
molto importante. Già nel 2007 il centro aveva ricevuto il premio come migliore sistema di promozione dello
sport a livello giovanile. Io dico sempre
che ci vogliono sette anni perché qualcosa maturi. Qui c’è un centro e c’è un
programma. Il CST per noi della federazione è un servizio fondamentale.
Dal 2007 siamo riusciti ad avere almeno un atleta a ogni edizione delle Olim-
piadi e speriamo che l’impresa si ripeta
anche nel 2016. Quindi importante per
noi è in primo luogo l’allenamento e lo
sviluppo di giovani promesse. In questo senso, qui insostituibile è il lavoro
del coach Luka, che con loro non lavora solo cinque ore al giorno, ma 24 ore
su 24. Seconda cosa importante è l’evoluzione del progetto: siamo partiti in
due atleti nel 2007 e ora sono quindici».
Infatti Nils non è che la punta dell’iceberg. Con lui, anche Svenja Stoffel,
medaglia d’argento alle Olimpiadi giovanili del 2014, è una delle nuotatrici
più promettenti. Ma sarebbe sbagliato
vedere tutto ciò come un punto di arrivo. «Sono molto fiero del lavoro fatto,
ma per me questo è solo il primo step ha aggiunto Nils -. Io voglio andare alle
Olimpiadi e penso che questa sia la
strada giusta per centrare l’obiettivo.
Penso quindi che la federazione, se
può farlo, debba continuare a sostenerci in questo modo».
29
notizieFLASH
gymnastique
Campionati ticinesi
in scena a Tesserete
zxy Domani e domenica a Tesserete
si assegnerà il titolo di campionessa
ticinese dei test di gymnastique. La
SFG Valle del Vedeggio organizza
l’appuntamento nella palestra delle
scuole medie . Le competizioni iniziano domani alle 9 e si concluderanno alle 13.30 con la proclamazione dei risultati dei test 2B, 3 (federale e cantonale) e 4. Domenica
le gare riprenderanno alle 9 con le
ragazze dei test 5 e 6. Nella mattinata e nel primo pomeriggio spazio
alle categorie delle alunne per arrivare alla competizione della massima categoria in programma alle
15.30. La seconda giornata di gara
terminerà alle 15.30 con la premiazione e con l’assegnazione del titolo
cantonale nel test 7.
basket
Nazionali Under 16
al Palasangiorgio
zxy Weekend impegnativo per le ragazze Under 16 del Fizzy Riva Muraltese A Riva San Vitale sono in
programma le partite di qualificazione e le finali del campionato /
Torneo U16 nazionale dove le migliori squadre di questa categoria si
contenderanno il titolo di campioni
svizzeri. Questo il programma che
avrà luogo al Palasangiorgio: domani Riva Muraltese - Bellinzona
(10.00), Elfic - Lancy (13.00), Pully Helios (15.00); domenica partita
5/6 posto (9.00), finalina 3/4 posto
(11.00) e finale 1/2 posto (15.00).
rally-raid
Dakar: dopo due anni
la gara torna in Perù
IL terzetto il talentuoso nils liess ieri a tenero fra i tecnici luka gabrilo (a destra) e steffen liess. (Foto Crinari)
ciclismo
nuoto
zxy Jaak Fransen, procuratore della federciclismo belga (RLVB),
ha chiesto che Greg Van Avermaet venga squalificato per due
anni. Lo ritiene colpevole di aver utilizzato nel 2012 un corticosteroide che è nella lista dei prodotti dopanti. Il corridore belga
della BMC, che rischia pure una multa di 278.000 franchi, nega
l’addebito e ha presentato un certificato medico che l’autorizzava a usare del cortisone per curare un tallone. Fransen basa l’accusa su uno scambio di email ritenuto più che sospetto tra Van
Avermaet e un medico suo connazionale. La sentenza della Commissione disciplinare della RLVB è attesa per i primi di maggio e
quindi Van Avermaet domenica può correre all’Amstel Gold Race.
zxy Il ventinovenne statunitense Michael Phelps, che in carriera
ha conquistato diciotto ori olimpici, l’altro ieri ha dichiarato per
la prima volta in via ufficiale che intende competere per un posto
nella squadra a stelle e strisce che andrà alle Olimpiadi dell’anno prossimo a Rio de Janeiro. Michael Phelps è tornato in vasca
nella primavera dello scorso anno, dopo che aveva dato l’addio
alle gare una volta conclusa l’avventura ai Giochi olimpici di Londra 2012. Non sarà però in gara quest’estate ai Mondiali russi di
Kazan: è stato infatti squalificato per un periodo di sei mesi dalla federnuoto statunitense per essere stato fermato mentre stava guidando sotto l’influsso dell’alcol.
il belga Greg Van avermaet il grande Michael phelps
sotto accusa per doping
vuole le olimpiadi di rio
<wm>10CAsNsjY0MDQx0TU2NzaxsAQA83d2qA8AAAA=</wm>
<wm>10CFXKKQ4DQQxE0RO5VeVl7I5hNGw0IApvEgXn_igLC_jgS-84OgZ-Xffzvt-aoLtYmtfsUh3wbCNHkQ0HFYwLpm0xw-rPizpAYH2NQD-_UmITxSItUTPH6_F8A7fQUJx2AAAA</wm>
zxy Il Perù, assente nelle ultime due
edizioni, è stato reinserito nel programma della 8. edizione della Dakar che avrà luogo nel prossimo
mese di gennaio in Sudamerica. Il
Rally-Raid, che attraverserà anche
la Bolivia, si concluderà in Argentina. L’edizione 2016 partirà da Lima
il 3 gennaio e terminerà a Rosario
dopo essere passata da Salta, ai piedi della cordigliera delle Ande. Il
percorso completo sarà presentato
il 18 novembre a Parigi.
golf
Ryder Cup: il Portogallo
ritira la candidatura
zxy La corsa per ospitare la Ryder
Cup 2022 perde pezzi. Il Portogallo
ha infatti annunciato di ritirare la
candidatura a causa della delicata
situazione economica in cui si trova
il Paese. Le nazioni ancora in corsa
per l’assegnazione sono Austria,
Germania, Spagna e Italia.
A volte basta
solo qualcosa
in più.
Il credito privato più conveniente della Svizzera.
Stipulatelo su bancamigros.ch/creditoprivato
al 5,9%. Informazioni al numero 0900 845 400
(CHF 1.50/min, da rete fissa).
Un credito di CHF 10 000 a un tasso effettivo annuo del 5,9% per 12 mesi genera una rata mensile di CHF 859.50 e interessi complessivi pari a CHF 314.00.
Avvertenza legale: la concessione di un credito è vietata se comporta un indebitamento eccessivo (art. 3 LCSl).