Apri il Pdf - ConfrontaConti

Commenti

Transcript

Apri il Pdf - ConfrontaConti
06/10/2015
Pag. 84 N.10 - ottobre 2015
Comparo dunque
risparmio (con
qualche limite]
Ci si può fidare dei comparatori online? Come funziona
la pubblicazione delle offerte? Dal nuovo motore
dell'Abi a quelli più noti sul web. Ecco perché possono
dare una mano ai risparmiatori
di ROSARIA BARRILE
N
tra i conti correnti riportano infatti esclusivamente le proposte delle banche convenzionate, in pratica
quelle con cui sono stati raggiunti
accordi commerciali.
Occorre poi tener presente che difficilmente su un motore di confronto si troveranno i conti correnti appositamente dedicati a una specifica
attività professionale e di impresa e
quelli offerti a particolari categorie
di clienti (i cosiddetti conti in convenzione, le cui condizioni economiche vengono negoziate collettivamente dalla banca).
onostante cambiare banca sia diventato più semplice, grazie alle nuove norme introdotte dal
Governo che impongono che il trasferimento del conto non possa avvenire oltre 12 giorni, trovare il conto corrente più conveniente e adatto
alle proprie esigenze può rivelarsi un'impresa non semplice a causa
dell'ampiezza dell'offerta.
Per abbattere i tempi di ricerca e tagliare i costi è possibile utilizzare i
motori on line che permettono di
Cosa "c'è dietro" i comparatori
confrontare più conti corCi si può fidare di quanto
renti tra loro anche di
pubblicato dai portadiverse banche.
li specializzati? La
Il vantaggio è quelI comparatori
risposta è evidenlo di ottenere grate se si guarda in
f
riportano
solo
le
v
tuitamente, con
profondità al loro
pochi
passagproposte delle banche modello di busigi e in ogni moness: la garanzia
mento della gior- i convenzionate, ma I
che si sta per efnata, una breve
l'affidabilità non è in fettuare un conpanoramica di offronto imparziale
discussione
ferte di conto cor
tra conti correnti derente in Italia. Occor
riva dal fatto che i porre però fare attenzione:
tali pubblicano le offerte di
l'elenco dei conti che è possibile
più banche le quali, proprio per il
mettere a confronto non è mai esaufatto di dover pagare una commisstivo dell'intera offerta esistente sul
sione per essere su quel sito, sono
mercato in un dato momento. Per
ben attente a vigilare che la loro
questo, prima di chiedere l'apertura
proposta sia riportata in modo comdi un conto corrente tramite questi
pleto e chiaro al pari di quella demotori, può essere opportuno congli altri concorrenti. Qualora uno di
sultarne più di uno e poi selezionare
questi siti rivelasse delle "pecche"
quello che offre la proposta più inin termini di trasparenza avrebbe
teressante.
infatti vita breve: vedrebbe nel giro
di breve tempo un calo di consultaI portali specializzati nel confronto
I migliori conti
Single 40 anni reddito
e operatività elevati,
conto on line,
con carta di credito
e trading
Famiglia con reddito
e operatività bassi,
conto on line,
senza carta di credito
Famiglia reddito
e operatività alti,
carta di credito,
operatività solo in filiale,
senza fido e
residente a Milano
r
zioni da parte del pubblico, e di conseguenza, al minor traffico di utenti
generato corrisponderebbe un minore interesse delle banche a pagare
per essere presenti su quel portale.
Proprio su questo aspetto, da una rapida indagine tra i principali portali,
tra cui ConfrontaConti.it del Gruppo MutuiOnline, Facile.it e SosTariffe.it, emerge come i modelli di
pagamento generalmente siano tre:
- per click: viene assegnato "un
gettone" ad ogni click che l'utente
compie per atterrare su una specifica pagina (ad esempio: l'utente fa
una comparazione, clicca su un risultato, finisce sul sito della banca
tramite la quale può attivare il conto corrente. In questo caso il portale
La proprietà intellettuale è riconducibile alla fonte specificata in testa alla pagina. Il ritaglio stampa è da intendersi per uso privato
CONTI CORRENTI
06/10/2015
Pag. 84 N.10 - ottobre 2015
La proprietà intellettuale è riconducibile alla fonte specificata in testa alla pagina. Il ritaglio stampa è da intendersi per uso privato
relative a solo tre opzioni: apertura
in filiale contro apertura on line, servizi inclusi (carta di credito, internet
banking e bancomat) e se si intende
fare tramite il conto corrente attività
di trading oppure se si ha necessità
di un fido.
Sostariffe consente di scegliere tra
cinque profili (minori, giovani, single, famiglie e pensionati) e di indicare la fascia d'età. Oltre a indicare quanti bonifici e quanti prelievi
al bancomat di altre banche rispetto alla propria si intende effettuare
all'anno, occorre poi selezionare una
serie di opzioni tra cui se si intende
risparmiare sull'imposta di bollo, se
si cerca un conto a zero spese e se si
richiede la carta di credito.
D a t i r i l e v a t i il 2 4 / 0 9 / 2 0 1 5
percepisce dalla banca una percentuale su ogni click);
- per "lead": il sito raccoglie una
scheda anagrafica per ciascun utente che ha manifestato interesse ad
aprire un conto corrente e la cede
alla banca che provvederà a contattare direttamente la persona. Per
ognuna di queste schede anagrafiche il sito percepisce un compenso;
- per attivazione/conversione: l'attivazione del c/c viene eseguita direttamente dal sito di comparazione attraverso diversi canali.
Il compenso ottenuto dal portale
può essere calcolato sulla base di
uno dei tre sistemi esposti, oppure
di un mix dei tre meccanismi a seconda dell'accordo raggiunto con
ciascun istituto bancario.
Ognuno con le sue caratteristiche
Per utilizzare al meglio i "comparatori", termine con cui si indicano ormai questi siti, occorre tener conto
delle differenze con cui sono costruiti. Ad esempio, chi sceglie ConfrontaConti dovrà indicare l'anno di nascita, il saldo medio di conto, se si ha
necessità di un fido o meno, quante
operazioni esegue all'anno, se preferisce operare in filiale, on line oppure su entrambi i canali, se intende
utilizzare il conto per accreditare lo
stipendio .
Con Facile.it è possibile fare una
prima scrematura tra i conti correnti proposti spuntando le preferenze
Il nuovo comparatore dell'Abi
Due le modalità di confronto tra conti se si sceglie di utilizzare ComparaConti.it, il nuovo sito, on line dal
mese di agosto, promosso dall'Associazione Bancaria Italiana e gestito da un osservatorio indipendente,
di cui fanno parte le Associazioni dei
consumatori. E' possibile confrontare i conti in base al profilo di utilizzo selezionato sulla base di quattro
modelli definiti dall'Abi oppure scegliendo direttamente diverse banche
a prescindere dal profilo di utilizzo.
A differenza dei comparatori di natura privata, le banche presenti nel
nuovo sito dell'Abi sono 48, un numero di gran lunga più ampio rispetto a quello dei comparatori privati.
Rispetto a questi ultimi si trovano
tutti i conti correnti a pacchetto e i
conti di base offerti ai consumatori
da parte delle banche aderenti, con
informazioni aggiornate in base ai
Fogli Informativi, ma è molto più
difficile individuare i conti in promozione, sui cui sono state applicate particolari condizioni, tra cui buoni sconto, rendimenti extra e servizi
gratuiti, e che rappresentano ghiotte occasioni per risparmiare. Data la
quantità elevata di informazioni rispetto al basso numero di filtri applicati, è il comparatore che richiede in
assoluto all'utente più tempo per l'analisi e la dose di autonomia più elevata: dopo aver passato in rassegna
i conti correnti estratti sulla base del
proprio profilo di utilizzo, non è possibile richiedere al sistema di procedere al confronto se non per gruppi
di cinque.
F
85