Etichetta 2 del 12/07/2005

Commenti

Transcript

Etichetta 2 del 12/07/2005
FLORASAN® SPRAY
® Marchio registrato
INSETTICIDA SPRAY EFFICACE CONTRO AFIDI, CIMICI,TRIPIDI
Florasan Spray
Composizione
100 grammi di prodotto contengono:
Malation puro
0,95 g
Cipermetrina pura
0,20 g
Piperonilbutossido puro
1,00 g
Coformulanti
q. b. a 100 g
ESTREMAMENTE
FRASI DI RISCHIO: Estremamente infiammabile – Nocivo per gli organismi acquatici.
INFIAMMABILE
Può provocare a lungo termine effetti negativi per l’ambiente acquatico.
CONSIGLI DI PRUDENZA: Conservare fuori della portata dei bambini –
Conservare il recipiente in luogo ben ventilato – Conservare lontano da alimenti o
mangimi e da bevande – Conservare lontano da fiamme e scintille. Non fumare – Non mangiare, né bere, né fumare durante l’impiego – Evitare
l’accumulo di cariche elettrostatiche – Non disperdere nell’ambiente. Riferirsi alle istruzioni speciali/schede informative in materia di sicurezza.
VERDE VIVO S.r.l.
P.zza Petrarca 7 – Padova
Officine di produzione: RODWER – Castel S. Pietro (BO) / UNISPRAY – Cologno Monzese (MI)
Registrazione del Ministero della Sanità N° 10.884/ppo del 11/04/2001
Partita N°…………….
CONTENUTO: 100 – 150 – 200 – 250 300 – 400 ml
DISTRIBUITO da: KOLLANT S.p.A. – Padova e AZF AGRICOLTURA S.r.l. – Padova
NORME PRECAUZIONALI: Non respirare gli aerosoli – Evitare di inalare direttamente il getto e di spruzzarlo negli occhi – Evitare il contatto con gli
occhi e con la pelle – In caso di contatto con gli occhi lavare immediatamente ed abbondantemente con acqua e consultare il medico – In caso di
contatto con la pelle lavarsi immediatamente ed abbondantemente con acqua e sapone – In caso di incidente o di malessere consultare
immediatamente il medico (se possibile mostrargli l’etichetta) – In caso di ingestione consultare immediatamente il medico e mostrargli il contenitore
o l’etichetta – Se il prodotto è applicato in ambienti chiusi, ventilare l’ambiente dopo l’applicazione – Evitare l’irrorazione delle zone circostanti la
vegetazione, evitare il gocciolamento e pulire le superfici eventualmente contaminate dall’applicazione.
AVVERTENZE: Recipiente sotto pressione. Proteggere dai raggi solari e non esporre ad una temperatura superiore a 50 °C. Non perforare né
bruciare neppure dopo l'uso. Non vaporizzare sulla fiamma o su corpi incandescenti. Agitare prima dell'uso. Tenere il getto distante cm. 50 dalla
pianta
INFORMAZIONI PER IL MEDICO
Trattasi di associazione delle seguenti sostanze attive: Malation 0,95%, Cipermetrina 0,2%, Piperonil butossido 1%, le quali, separatamente,
provocano i seguenti sintomi di intossicazione:
MALATION. Sintomi: colpisce il SNC e le terminazioni parasimpatiche, le sinapsi pregangliari, le placche neuromuscolari. Sintomi muscarinici (di
prima comparsa): nausea, vomito, crampi addominali, diarrea. Broncospasmo, ipersecrezione bronchiale, edema polmonare. Visione offuscata,
miosi. Salivazione e sudorazione. Bradicardia (incostante).
Sintomi nicotinici (di seconda comparsa): astenia e paralisi muscolari. Tachicardia, ipertensione arteriosa, fibrillazione.
Sintomi centrali: confusione, atassia, convulsioni, coma. Cause di morte: generalmente insufficienza respiratoria.
Alcuni esteri fosforici, a distanza di 7-15 giorni dall’episodio acuto, possono provocare un effetto neurotossico ritardato (paralisi flaccida, in seguito
spastica, delle estremità).
CIPERMETRINA. Sintomi: blocca la trasmissione nervosa iperstimolando pre-post-sinapticamente le terminazioni neuronali. Particolare sensibilità
da parte di pazienti allergici ed asmatici, nonché dei bambini. Sintomi a carico del SNC: tremori, convulsioni, atassia; irritazione delle vie aeree:
rinorrea, tosse, broncospasmo e dispnea; reazioni allergiche scatenanti: anafilassi, ipertermia, sudorazione, edemi cutanei, collasso vascolare
periferico. I propellenti (idrocarburi) presenti nel prodotto possono provocare broncopolmoniti chimiche, aritmie cardiache.
PIPERONIL BUTOSSIDO. --Terapia: sintomatica.
CARATTERISTICHE
Il FLORASAN SPRAY è un antiparassitario contenente, opportunamente dosati, efficaci composti chimici per la lotta contro gli insetti (afidi, mosche,
cimici, tripidi) che colpiscono le piante ornamentali. Il prodotto non va utilizzato sul Capelvenere, la Lantana ed i Ciclamini che, in particolari
condizioni, possono risultare sensibili al prodotto.
MODALITÀ D’IMPIEGO
Nebulizzare il prodotto nella massa del fogliame in relazione alle dimensioni della pianta, con moto uniforme, senza giungere a far sgocciolare le
foglie. Per una pianta di medie dimensioni sono sufficienti circa 5 secondi di erogazione. Limitare l'applicazione alla zona occupata dalla pianta: non
disperdere il preparato nell'aria per evitare che vi si formino eventuali accumuli di gas infiammabile. Dovendo trattare numerose piante presenti
nello stesso locale, effettuare distinti trattamenti parziali. Aerare il locale prima di soggiornarvi nuovamente. I trattamenti vanno effettuati nelle ore
meno calde della giornata (mattina o sere) e possibilmente con pianta asciutta.
EPOCA DI APPLICAZIONE I trattamenti vanno effettuati ad ogni comparsa degli insetti sulle piante da proteggere.
ATTENZIONE: Da non impiegare in agricoltura e o su piante comunque destinate all’alimentazione. Chi impiega Il prodotto è responsabile degli
eventuali danni derivanti da uso improprio del preparato. Il rispetto delle predette istruzioni è condizione essenziale per assicurare l'efficacia del
trattamento e per evitare danni alle piante, alle persone ed agli animali.
DA NON APPLICARE CON I MEZZI AEREI
PER EVITARE RISCHI PER L’UOMO E PER L’AMBIENTE SEGUIRE LE ISTRUZIONI PER L’USO
NON CONTAMINARE ALTRE COLTURE, ALIMENTI, BEVANDE E CORSI D’ACQUA
SMALTIRE LE CONFEZIONI SECONDO LE NORME VIGENTI
IL CONTENITORE COMPLETAMENTE SVUOTATO NON DEVE ESSERE DISPERSO NELL’AMBIENTE
NON OPERARE CONTRO VENTO
IL CONTENITORE NON PUO ESSERE RIUTILIZZATO
NON CONTAMINARE L’ACQUA CON IL PRODOTTO O IL SUO CONTENITORE. (Non pulire il materiale d’applicazione in prossimità
delle acque di superficie. Evitare la contaminazione attraverso i sistemi di scolo delle acque dalle aziende agricole e dalle strade).
DA NON VENDERSI SFUSO