AIFA - Rimonabant (Acomplia) 31/10/2008 (Livello 2)

Commenti

Transcript

AIFA - Rimonabant (Acomplia) 31/10/2008 (Livello 2)
AIFA - Rimonabant (Acomplia) 31/10/2008 (Livello 2)
AIFA
Agenzia Italiana Del Farmaco
Rimonabant (Acomplia)
Nota Informativa Importante Del 31 Ottobre 2008
file:///C|/documenti/3110280.htm [31/10/2008 13.46.07]
NOTA INFORMATIVA IMPORTANTE CONCORDATA CON L'AGENZIA EUROPEA DEI MEDICINALI
(EMEA) E L’AGENZIA ITALIANA DEL FARMACO (AIFA)
31 Ottobre 2008
NOTA INFORMATIVA IMPORTANTE
I Medici non devono effettuare o rinnovare alcuna prescrizione di ACOMPLIA.
I pazienti che sono attualmente in trattamento con ACOMPLIA devono consultare il loro
medico o il farmacista per rivedere il trattamento.
Gentile Dottoressa / Egregio Dottore,
L’Agenzia Italiana del Farmaco, in collaborazione con l’azienda Sanofi-Aventis, desidera
informarLa che il Comitato per i Medicinali per Uso Umano (CHMP) dell’Agenzia Europea dei
Medicinali (EMEA) ha raccomandato la sospensione dell’autorizzazione all’immissione in
commercio di Acomplia (rimonabant). In base a questa raccomandazione, l’Agenzia Italiana del
Farmaco, in accordo con l’azienda Sanofi-Aventis, Le chiede di non prescrivere o dispensare
Acomplia.
Acomplia è stato autorizzato nell’Unione Europea nel mese di Giugno 2006, come terapia
aggiuntiva alla dieta e all’esercizio fisico, per il trattamento di pazienti obesi o pazienti in
sovrappeso in presenza di fattori di rischio, quali diabete di tipo 2 o dislipidemia.
Al momento dell’autorizzazione all’immissione in commercio, nelle informazioni del prodotto
(Riassunto delle Caratteristiche di Prodotto e Foglietto Illustrativo) sono state incluse avvertenze
sugli eventi avversi di tipo psichiatrico, in particolare depressione, e queste sono state considerate
problematiche da tenere sotto controllo.
Negli studi clinici completati il rischio di disturbi psichiatrici è approssimativamente raddoppiato
nei pazienti in trattamento con Acomplia rispetto a coloro che assumevano il placebo.
Le informazioni del prodotto sono state continuamente aggiornate e rafforzate, includendo ulteriori
controindicazioni e ampliando le avvertenze per gestire i rischi associati all’uso di Acomplia.
In seguito alla valutazione delle informazioni disponibili sui benefici e sui rischi di Acomplia, il
CHMP nella sua riunione del 20-23 Ottobre 2008, ha ritenuto che i casi gravi di disturbi psichiatrici,
come depressione, ansia, disturbi del sonno e aggressività, possono essere più frequenti nella pratica
clinica, rispetto a quelli che erano stati previsti al momento dell’approvazione. Inoltre il CHMP ha
espresso preoccupazione per il fatto che la depressione possa portare all’ideazione suicidaria o
anche a tentativi di suicidio.
In accordo con le raccomandazioni dell’EMEA:
Informazioni per i medici:
• Non effettuare o rinnovare prescrizioni di Acomplia,
• I pazienti attualmente inclusi negli studi clinici con Acomplia devono essere invitati a rivolgersi
al loro sperimentatore in tempo utile,
• Non è necessario che i pazienti interrompano immediatamente il trattamento con Acomplia, ma
coloro che lo desiderano possono farlo in qualsiasi momento.
Informazioni per i farmacisti:
• Non vendere confezioni di Acomplia ai pazienti,
• I pazienti che sono attualmente in trattamento con Acomplia devono essere invitati a
rivolgersi al proprio medico in tempo utile per discutere il trattamento,
• Non è necessario che i pazienti interrompano immediatamente il trattamento con Acomplia,
ma coloro che lo desiderano possono farlo in qualsiasi momento.
Tutte le reazioni avverse osservate nei pazienti devono essere riportate alla struttura sanitaria di
appartenenza, in accordo con la legge vigente.
Rimaniamo a disposizione per qualsiasi ulteriore informazione.
Cordiali saluti.
L’AIFA coglie l’occasione per ricordare a tutti i medici l’importanza della segnalazione delle reazioni
avverse da farmaci, quale strumento indispensabile per confermare un rapporto rischio beneficio
favorevole nelle sue reali condizioni di impiego.
Le segnalazioni di sospetta reazione avversa da farmaci devono essere inviate al Responsabile di
Farmacovigilanza della Struttura di appartenenza.
VDA Net - Banca Dati Sanitaria Farmaceutica
http://www.vdanet.it/ [31/10/2008 13.46.20]

Documenti analoghi

Comunicato Emea_Acomplia

Comunicato Emea_Acomplia Products for Human Use – CHMP) dell’EMEA ha ora raccomandato di trasformare la prevista avvertenza in controindicazione. Acomplia è stato autorizzato nella Comunità Europea nel giugno 2006 ed è ind...

Dettagli

comunicato sicurezza farmaci acomplia

comunicato sicurezza farmaci acomplia L’Agenzia italiana del farmaco ha disposto il divieto di vendita del rimonabant (Acomplia®), farmaco che agisce come antagonista dei recettori dei cannabinoidi di tipo 1 riducendo così lo stimolo d...

Dettagli

Documento EMEA in italiano (fonte AIFA)

Documento EMEA in italiano (fonte AIFA) Acomplia è autorizzato nell’Unione Europea a partire dal giugno 2006 come terapia aggiuntiva alla dieta e all’esercizio fisico per il trattamento di pazienti obesi o pazienti in sovrappeso in prese...

Dettagli

REGIONE LOMBARDIA -> Comunicato stampa EMEA

REGIONE LOMBARDIA -> Comunicato stampa EMEA Acomplia è autorizzato nell'Unione Europea a partire dal giugno 2006 come terapia aggiuntiva alla dieta e all'esercizio fisico per il trattamento di pazienti obesi o pazienti in sovrappeso in prese...

Dettagli

Disposto divieto di vendita dei medicinali a base di

Disposto divieto di vendita dei medicinali a base di Si tratta di una molecola indicata per favorire la perdita di peso nei pazienti obesi e in quelli sovrappeso con altri fattori di rischio concomitanti come diabete di tipo II o dislipidemia. Il pro...

Dettagli