GLI EFFETTI NEGATIVI DELLO STRESS FINANZIARIO SULLA

Commenti

Transcript

GLI EFFETTI NEGATIVI DELLO STRESS FINANZIARIO SULLA
GLI EFFETTI NEGATIVI DELLO STRESS FINANZIARIO SULLA FAMIGLIA E SUL LAVORO
Sarà la mia passione per i numeri, ma a volte pare che qualcuno guidi il mio indice destro facendomi
cliccare su dati che, come per magia, si cercano e si ritrovano in configurazioni che lasciano ampi spazi
di riflessione.
Eccone alcuni:
• Quando nascono problemi finanziari, i loro effetti emergono in primis sul posto di lavoro.
(Keller & Nolf)
• Un ricerca su un significativo campione di dipendenti, dimostra che il 40% di essi attribuisce il
calo di produttività allo stress legato a problemi di finanza personale. (Garman, Leech &
Grable)
• Lo stress finanziario è la causa numero uno della bassa produttività dei dipendenti, del loro
basso morale ed incide fino al 70% di tutti i costi sostenuti per cure mediche. (Glenn Carnathan
– USA Today)
• I lavoratori trascorrono oltre 20 ore di lavoro al mese pensando a problemi di danaro. (Dr.
Thomas Garman)
• L’indebitamento medio delle famiglie italiane a fine 2010 è pari a 19.000 Euro (+20%
nell’ultimo anno); è riconducibile a mutui, prestiti, credito al consumo e finanziamenti per la
restrutturazione di beni immobili (Cgia – Mestre). Negli Usa è pari a 45.000 $ per famiglia
(Money Consumer Reports Book)
Per non parlare poi dell’impatto che lo stress finanziario produce all’interno della famiglia.
Non ho trovato dati statistici in proposito e comunque non faccio alcuna difficoltà a pensare che sia il
principale argomento di discussione, e talvolta di accese discussioni, la sera durante la cena.
E’ un cane che si morde la coda: un problema che genera un altro problema che è esso stesso la prima
causa del problema principale.
Viene naturale avviare delle riflessioni sul nuovo approccio che in questo scenario i Consulenti in
ambito finanziario e assicurativo devono adottare.
Mi chiedo infatti quante persone, che oggi vivono uno stress finanziario, abbiano avviato dei piani
concreti per venirne fuori:
Hanno pensato a come uscire dal debito?
Con le attuali risorse in quanto tempo il debito non sarà più un problema?
Dove e in che modo è possibile recuperare ulteriori risorse: più lavoro o maggiore
risparmio?
Come possono prevenire in futuro situazioni analoghe?
Dove sono andati i soldi ogni mese? E dove andranno nei prossimi mesi?
Gli obiettivi finanziari pianificati saranno raggiunti ugualmente?
L’indebitamento attuale in che modo incide sul tenore di vita futuro?
Essere un Consulente con la “C” maiuscola, significa avere le abilità ed adottare i comportamenti che
producono una maggiore consapevolezza da parte dei clienti sui loro veri obiettivi finanziari, sui valori
_______________________________________________________________________________________________________
Gianluca D'Aronzo - Personal Financial Coaching® Tel. +39 3287024506 Fax 0824901029 - P.I. 01250240627
http://www.gianlucadaronzo.it – http://www.financialcoaching.name
e sulle convinzioni che oggi guidano le loro scelte e sulle possibili opzioni che li conducano fuori
dall’attuale stress finanziario. Se è vero che esiste un “wellness finanziario”, oggi i clienti forse non lo
misurano più attraverso una mera performance di uno strumento finanziario. Oggi le persone vogliono
governare l’incertezza e generare stabilità.
Vogliono semplicemente cenare con le loro famiglie e poter programmare il loro futuro. I nuovi
Consulenti, quello con la “C” maiuscola, hanno questa nuova abilità su cui formarsi.
_____________________________________________________________________________________
Gianluca D'Aronzo - Personal Financial Coaching® Tel. +39 3287024506 Fax 0824901029 - P.I. 01250240627
http://www.gianlucadaronzo.it – http://www.financialcoaching.name

Documenti analoghi