Fascio di combattimento. Ufficio combattenti di

Commenti

Transcript

Fascio di combattimento. Ufficio combattenti di
Ente
Fascio di combattimento. Ufficio combattenti di Lavarone
[1942 aprile 29] - [1943 maggio 5]
Luoghi
Lavarone (TN)
Archivi prodotti
Fascio di combattimento - Ufficio combattenti di Lavarone, [1942 aprile 29] - [1943 maggio 5]
Storia
Il 23 marzo 1919 a Milano viene fondato a Milano il movimento politico dei Fasci di combattimento, dai quali poi nacque
il Partito nazionale fascista, che nel 1921 andò al potere ufficializzando i suoi organi come parte integrante
dell'organizzazione statale.<br>Il 29 luglio 1919 viene costituito a Trento il primo Fascio d'azione; l'11 gennaio del 1921 si
tenne a Trento l'assemblea provinciale dei Fasci di combattimento. (1)<br><br>La prima attestazione presente in archivio
di esistenza dell'Ufficio combattenti di Lavarone risale all'aprile del 1942: si tratta di una circolare della Federazione dei
fasci di combattimento riguardo alla compilazione della relazione mensile sul funzionamento degli uffici combattenti.
<br>L'ultima attestazione è del maggio del 1943 ed è relativa alla relazione mensile dell'ufficio combattenti.
Condizione giuridica
Con Legge 9 dicembre 1928 n. 2693 il PNF è riconosciuto ente di diritto pubblico.<br>Con R.D. 28 aprile 1938 n. 513
venne approvato il nuovo statuto del Partito nazionale fascista; all'art. 11 si legge che "hanno personalità giuridica le
Federazioni dei fasci di combattimento ed i Fasci di combattimento".
Funzioni, occupazioni e attività
Attività di competenza degli uffici combattenti era sostentare le famiglie di combattenti richiamati e caduti, reduci, feriti e
mutilati, con sussidi in denaro, assistenza varia (indumenti, medicine, visite, uffici funebri ecc.), collocamento al lavoro,
pratiche e interessamento in genere (assistenza nelle pratiche scritte, corrispondenza con i richiamati, consulenza),
iniziative locali per raccolte fondi (trattenimenti cinematografici, raccolta offerte ecc.).
Struttura Amministrativa
Presso il Comune di Lavarone operava un fiduciario dei combattenti.
Contesto generale
L'Ufficio combattenti di Lavarone dipendeva dall'Ufficio combattenti della Federazione dei fasci di combattimento di
Trento.
Fonti archivistiche e bibliografia
Nonexistent node: <wr:out select="/dati/produttore/@fonti"/>
1/
2
Note
(1) Notizie tratte da "Inventario dell'archivio storico del Comune di Valfloriana (1522-1962) e degli archivi aggregati (18861993)", a cura di Isabella BOLOGNESI, Trento, 2005 (dattiloscritto).
2/
2

Documenti analoghi

Fasci Italiani di Combattimento. Orientamenti

Fasci Italiani di Combattimento. Orientamenti protagonisti dell'evento. Il Fascismo avrebbe infatti abbracciato fin dall’inizio vasta parte degli ideali politici che animarono i futuristi, come l'esaltazione della Patria, il culto della guerra...

Dettagli