Provvedimento n°2 del 27/01/2016 AUTORIZZAZIONE

Transcript

Provvedimento n°2 del 27/01/2016 AUTORIZZAZIONE
Provvedimento n°2
del 27/01/2016
AUTORIZZAZIONE PAESAGGISTICA
per lavori di: ““COSTRUZIONE FABBRICATO DI CIVILE
ABITAZIONE
UNIFAMILIARE
SU
TERRENO
SITO
IN
LOTTIZZAZIONE
"MULINO
PIERINI”
–
COMUNE
DI
SANT’ANGELO IN VADO – FOGLIO 40 – MAPPALE 544”
”
Protocollo/Pratica Prot. N. 8825/9.6
del 09/07/2015
Marca da bollo assolta
ID 01131671971900
Ditta: DINI ANDREA e BAFFIONI GIADA
IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO AMBIENTE











VISTA la documentazione presentata con nota Prot. N. 8825/9.6 del 09/07/2015, tendente ad ottenere
AUTORIZZAZIONE PAESAGGISTICA
ai sensi del D. Lgs. N. 42/2004 e successive modificazioni
PER LA REALIZZAZIONE DELL’INTERVENTO IN OGGETTO
VISTA la principale normativa di riferimento
La L R 5 agosto 1992, n. 34 (e s.m.i.) “Norme in materia urbanistica, paesaggistica e di assetto del
territorio”
il Decreto Legislativo 22 gennaio 2004, n.42 “Codice dei Beni Culturali e del Paesaggio ai sensi
dell’art.10 della Legge 6 luglio 2002, n.137” (ex Decreto Legislativo 29 ottobre 1999, n.490 – T.U. delle
disposizioni legislative in materia di beni culturali e ambientali, a norma dell’art.1 della Legge 8 ottobre
1997, n.352 (ex Legge 1497/39 e Legge 431/85)).il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 12 dicembre 2005.
P.P.A.R. Piano Paesistico Ambientale Regionale approvato con D.A.C.R. n. 197 del 3/11/1989;D.G.R.
n.578 del 04/06/07 “indirizzi per la verifica e l’adeguamento del Piano Paesistico Ambientale Regionale al
Codice dei beni Culturali e del Paesaggio ed alla Convenzione Europea”
La L R 27 novembre 2008, n. 34 “Disciplina delle Commissioni Locali per il Paesaggio di cui all’art.148
del Dlgs 22 gennaio 2004, n.42”
accordo tra Regione Marche e Ministero per i beni e le attività culturali ai sensi dell’art. 15 della Legge 7
agosto 1990 n. 241 in attuazione dell’art. 3 del DPCM 12/12/2005.
Delibera del Commissario Straordinario/Consiglio dell’Ente n. 9 del 30/12/08 con la quale si approva lo
schema di convenzione per la gestione, in forma associata, delle funzioni in materia di autorizzazioni
paesaggistica. D.Lgs. n. 63/2008 e L.R. Marche n. 34 del 2008
Decreto del Presidente della Comunità Montana n. 3 del 02/07/09 “nomina dei componenti la
commissione del Paesaggio” ;
Decreto del Presidente della Repubblica 9 luglio 2010 n. 139 - “regolamento recante procedimento
semplificato di autorizzazione paesaggistica per gli interventi di lieve entità, a norma dell’articolo 146,
comma 9, del decreto legislativo 22 gennaio 2004 n. 42 e successive modificazioni”;
DPR 160/2010 - Decreto del Presidente della Repubblica 7 settembre 2010, n. 160 - Regolamento per la
semplificazione ed il riordino della disciplina sullo Sportello Unico per le attività produttive, ai sensi
dell'articolo 38, comma 3, del decreto-legge 25 giugno 2008, n. 112, convertito, con modificazioni, dalla
legge 6 agosto 2008, n. 133.
Legge 12 luglio 2011, n. 106 Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 13 maggio 2011,
n. 70, concernente Semestre Europeo - Prime disposizioni urgenti per l'economia. (11G0152) (GU n. 160
del 12-7-2011 )
CONSIDERATO che l’area in oggetto ricade in zona a vincolo paesaggistico ai sensi
dell’art. 142 del D.Lgs n. 42/2004, in quanto Area di rispetto fluviale.
CONSIDERATO che l’area oggetto dell’intervento, identificata nel Programma di Fabbricazione come zona
C3, risulta avere una forma rettangolare, con lato corto parallelo al fiume Metauro dal quale dista 45 ml circa,
presenta una leggera pendenza del 3/4% dalla strada di lottizzazione a scendere verso il fiume.
61049 URBANIA (PU) – via Manzoni, 25 – tel. 0722 313002 – Fax 0722 319783 –
URL: http://www.cm-urbania.ps.it – e-mail: [email protected]
CONSIDERATO che il progetto riguarda, previa livellazione del terreno esistente con riporto di materiale da
scavo, la realizzazione di un fabbricato di civile abitazione unifamiliare che si svilupperà su di un unico piano
fuori terra (come previsto dal P.R.G. vigente), con garage e ulteriori servizi completamente interrati.
CONSIDERATO che verrà realizzata con struttura portante in c.a. per il piano interrato e in legno per la parte
fuori terra, con facciate esterne intonacate e/o rivestite con piastrelle finta pietra.
La costruzione, che sarà rialzata di circa 30 cm dal piano della strada di lottizzazione, si svilupperà su un
unico piano fuori terra, ad eccezione del di una porzione adibita a soppalco, con affaccio sul
soggiorno/pranzo.
CONSIDERATO che verrà inoltre realizzata una piscina ad uso privato, anch’essa completamente interrata,
delle dimensioni interne di 5.00 x 10.00 ml e profondità massima di 1.40 ml.
CONSIDERATO che l’opera proposta non comporta notevoli effetti sull’impatto visivo, in quanto trattasi di
una lottizzazione per insediamenti di civile abitazione realizzata di seguito ad un'altra lottizzazione già
completata da molti anni, sulla quale sono stati realizzati degli edifici con dimensioni maggiori (sia in pianta
che in sezione) rispetto al progetto proposto;
VISTO che la Commissione per il Paesaggio in data 09/07/2015
•
valutati gli elaborati progettuali e prestando particolare attenzione alla coerenza dell’intervento in
progetto con i principi, le norme e i vincoli degli strumenti paesistico-ambientali vigenti, nell’ottica di una
tutela complessiva del territorio e valutata la compatibilità con i valori riconosciuti dal vincolo e la congruità
con i criteri di gestione del bene;
•
preso atto della conformità urbanistico-edilizia dell’intervento;
•
preso atto della compatibilità dell’intervento con il contesto e che tale intervento non produce
alterazioni significativamente apprezzabili nell’insieme paesaggistico dei luoghi;
•
viste le caratteristiche del manufatto edilizio;
ha espresso parere favorevole con la prescrizione di richiedere alla Ditta di dettagliare ulteriormente le
modalità di realizzazione delle finiture esterne e della sistemazione dell’area di pertinenza del fabbricato;
VISTE le integrazioni fornite dalla Ditta in data 28/10/2015 con le quali si precisa quanto segue:
 per quanto riguarda le finiture esterne del fabbricato verranno utilizzate delle tinte pastello con colori
tenui, , mentre per le facciate esterne in "finta pietra" verranno scelti colori che riprendono quelli
delle pietre locali utilizzate per la costruzione dei fabbricati rurali (grigio, rosa, beige).



per la copertura verrà utilizzata una tegola in cotto color ardesia;
gli infissi esterni saranno in alluminio color bianco, con tapparella elettrica in alluminio color grigio
chiaro;
per la piscina il fondo e le pareti verranno rifinite con apposita membrana in pvc di color sabbia.

la recinzione verrà realizzata in metallo lavorato con retrostante siepe di essenze autoctone;
VALUTATE per le vie brevi con i componenti della Commissione le integrazioni fornite e ritenute le stesse
idonee;
CONSIDERATO che la Commissione ha espresso, in data 28/10/2015, PARERE FAVOREVOLE con le
seguenti prescrizioni:
 la colorazione della recinzione dovrà essere concordata con l’U.T.C.;
 l’impianto della siepe con specie autoctone dovrà essere realizzato in maniera naturaliforme;
VISTA la relazione tecnica illustrativa trasmessa da questo Ufficio con nota prot. N. 13553/7.10.4 del
28/10/2015 alla Soprintendenza per i beni architettonici e paesaggistici delle Marche – Ufficio di Ancona con
la quale si richiede il rilascio del parere di competenza;
VISTO che la Soprintendenza per i beni architettonici e paesaggistici delle Marche, non ha espresso il
proprio parere ai sensi di quanto disposto dall’art. 146 del D. Leg.vo 42/2004 e s.m.i.;
Via Manzoni n. 25 – 61049 Urbania Tel . 0722 313032 – 313043 – 313053 – 313012
URL:http:/www.cm-urbania.ps.it - e-mail:[email protected] – PEC:[email protected]
RITENUTO opportuno concludere il procedimento per non pregiudicare l’attività del proponente;
Precisato che è fatto obbligo di rispettare tutte le prescrizioni riportate nel presente atto e che le tecniche di
intervento ed i materiali rivestono carattere vincolante e dovranno essere quelle indicate nella
documentazione tecnica e nella relazione paesaggistica che formano parte integrante del presente atto.
Fatti salvi ed impregiudicati gli eventuali diritti di terzi;
RILASCIA AUTORIZZAZIONE PAESAGGISTICA
Alla Ditta: DINI ANDREA e BAFFIONI GIADA
Loc. Mulino PieriniComune di Sant’Angelo in Vado
Che abilita, ai soli fini paesaggistici, alla realizzazione dell’intervento di ““COSTRUZIONE
FABBRICATO DI CIVILE ABITAZIONE UNIFAMILIARE SU TERRENO SITO IN LOTTIZZAZIONE "MULINO
PIERINI” – COMUNE DI SANT’ANGELO IN VADO – FOGLIO 40 – MAPPALE 544”
con le seguenti prescrizioni:
 la colorazione della recinzione dovrà essere concordata con l’U.T.C.;
 l’impianto della siepe con specie autoctone dovrà essere realizzato in maniera naturaliforme;
La ditta accetta e si obbliga all’osservanza di tutte le condizioni e prescrizioni riportate cui esso è
subordinato;
Il presente atto, in ottemperanza a quanto stabilito dall’art. 4 comma 11 del Decreto del Presidente
della Repubblica del 9 luglio 2010, n. 139 ed ai sensi del DPR 160/2010 - Decreto del Presidente della
Repubblica 7 settembre 2010, n. 160 è immediatamente efficace ed è valido cinque anni dalla data di
rilascio.
Ai sensi del D.L. 08/08/2013 n. 91 (decreto “Valore cultura” coordinato con la Legge di conversione
del 07/10/2013 n.112) i lavori iniziati nel corso del quinquennio di efficacia dell’autorizzazione
potranno essere portati a termine entro l'anno successivo la scadenza del quinquennio medesimo;
Si ricorda che:
 l’unità organizzativa responsabile dell’istruttoria è lo scrivente servizio e che il responsabile del
procedimento, ai sensi dell’art. 5 comma 1 della Legge 241/90, è la sottoscritta, Responsabile del
Servizio Ambiente (tel. 0722313032) e che la documentazione concernente la presente fattispecie
può essere visionata presso lo scrivente Ufficio;
 avverso il presente atto può essere proposto ricorso al TAR delle Marche entro 60 giorni dalla data
di ricevimento ai sensi dell'art. 21 della Legge 1034/71; in alternativa può essere proposto ricorso
straordinario al Capo dello Stato entro il termine di 120 giorni dalla stessa data, ai sensi dell'art. 9 del
D.P.R. n° 1199/71.
Il Responsabile del Servizio Ambiente
Dott.ssa Nadia Sabatini
Originale Firmato Digitalmente(*)
(*) Dichiara che la firma digitale all’uopo utilizzata al momento della sottoscrizione di tutti i documenti oggetti dell’istanza:
1) è in pieno corso di validità, presso una Autorità di Certificazione costituitasi ai sensi delle norme italiane vigenti;
2) non è oggetto di alcun procedimento di revoca ed e’ coerente con il ruolo esercitato dal sottoscrittore.
Il richiedente dichiara di accettare e ritirare oggi il presente atto e di obbligarsi all’osservanza di tutte le
condizioni e prescrizioni riportate cui esso è subordinato, di aver provveduto al pagamento delle spese di
istruttoria per Euro 100,00 in data 08/07/2015;
Via Manzoni n. 25 – 61049 Urbania Tel . 0722 313032 – 313043 – 313053 – 313012
URL:http:/www.cm-urbania.ps.it - e-mail:[email protected] – PEC:[email protected]

Documenti analoghi