24 ottobre - Il Parere dell ingegnere

Commenti

Transcript

24 ottobre - Il Parere dell ingegnere
Il Parere dell ingegnere
24 OTTOBRE
24 OTTOBRE
FESTA DEL CINEMA DI ROMA 16 – 24 OTTOBRE 2015 Valutazioni giornaliere critiche
minime di Catello Masullo Riferimento n. 313-2015 IL FOTOGRAFO ALESSANDRO GENITORI (5’) E’
raro che un film su commissione, praticamente uno spot, risulti un capolavoro. Ma questo è il caso. Questo breve filmato,
scritto e diretto dal giovanissimo Alessandro Genitori, è stato proiettato alla Festa del Cinema nell’ambito della
“Giornata della Critica Sociale – Sorriso Diverso - Roma 2015”, avente per tema
“L’educazione dei giovani attraverso la cultura e il cinema”. Il film è stato commissionato da uno
degli sponsor della giornata, la CIFA ONLUS for Children, che si occupa di adozioni internazionali. Storia e struttura
molto semplice : ad un bimbo di colore , adottato da una coppia italiana, viene data una macchina fotografica per
scattare una serie di istantanee da inviare a quella che sarà la sua sorellina, di prossimo arrivo in famiglia. Il bimbo ci si
mette di buzzo buono, scatta e stampa le foto, le incolla su cartoncini. Scrive messaggi su altri cartoncini, tipo :
“qui tutto è bellissimo, tra poco ti veniamo a prendere, tuo fratello Jason”, e spedisce il tutto alla sorellina. Il
film è tenerissimo. Toccante. Avvincente. Edificante. Tecnicamente impeccabile. In una parola, un capolavoro. . .
Valutazione sintetica : 10
Riferimento n. 314-2015 TRAS NAZARIN JAVIER ESPADA (75’) Valutazione sintetica : 7/7.5 Il film narra
della lavorazione del celebre film del maestro Luis Buñuel , girato in Messico, nel 1958, Premio speciale della Giuria al
Festival di Cannes del 1959. La prima parte ripercorre tutte le location del film, con un efficace e didascalico confronto tra
la situazione dei luoghi di allora e come si è modificata oggi. Si tratta della parte meno riuscita del film. Perché, pur nello
spirito encomiabile della documentazione di tutti i luoghi, risulta ripetitiva e tendente al noioso. Il film , però, cambia ritmo e
livello nella seconda parte. Dedicata alla analisi dei profondi significati simbolici del capolavoro di Buñuel. Con una
entusiasmante carrellata degli illuminanti pareri di grandi esperti di cinema e diretti collaboratori. Dagli attori ancora in
vita, a registi del calibro di Carlos Saura, a sceneggiatori del calibro di Jean-Claude Carrière. Di grande, fondamentale
interesse cinefilo. Imperdibile per gli studiosi.
Riferimento n. 315-2015 LEGEND BRIAN HELGELAND (131’)
Non c’è nulla da fare, i film inglesi sono sempre i migliori. Bene ha fatto la Festa del Cinema di Roma a scegliere
questo come film di chiusura. Scritto e diretto da Brian Helgeland, premio Oscar con la sceneggiatura di "L.A.
Confidential", regista, tra gli altri, di blockbuster del calibro di "Payback - La rivincita di Porter" , "Ipotesi di complotto", con
Mel Gibson e Julia Roberts. Il film è basato sulla storia vera dei leggendari gemelli gangsters Ronald e Reginald Kray,
veri boss nella Londra degli anni Cinquanta e Sessanta. Film impeccabile. Grande ritmo. Grande ironia (alcune scene,
per quanto dure e violente, sono, però, di una comicità irresistibile). Una interpretazione monumentale (ma anche divertita e
divertente) di Tom Hardy. E, al solito, uno stuolo di attori inglesi di una bravura mostruosa. Da non perdere.
Valutazione sintetica : 7.5/8
http://ilpareredellingegnere.altervista.org
Realizzata con Joomla!
Generata: 15 March, 2017, 14:49