Eterobasidiomiceti - Provincia di Ancona

Transcript

Eterobasidiomiceti - Provincia di Ancona
SISTEMATICA DEI
PRINCIPALI GENERI
ETEROBASIDIOMICETI
CLASSSIFICAZIONE SISTEMATICA
APHYLLOPHORALES
ORDINE APHYLLOPHORALES
Principali famiglie:
Polyporaceae
Cantharellaceae
Hydnaceae
Clavariaceae
FAMIGLIA POLYPORACEAE
Funghi con imenoforo a tubuli e pori , di consistenza da carnosa e
tenace a coriacea e legnosa. Lo strato dei tubuli non si stacca dalla
carne del cappello come nella famiglia delle boletaceae. La Famiglia
delle polyporaceae è estremamente vasta, ma poco importante dal
punto di vista ispettivo, data la loro consistenza che li rende
inappetibili.
Generi importanti:
- Albatrellus - Ganoderma
- Polyporus - Fomes
- Grifola
- Fistulina
- Trametes
- Meripilus
GENERE ALBATRELLUS
Il funghi del Genere Albatrellus sono funghi carnosi , dotati di gambo e
cappello differenziato, terricoli, sono fra le polyporaceae i funghi più
interessanti dal punto di vista gastronomico.
Albatrellus pes-caprae
(nome attuale Scutiger pes-caprae)
(Pileo feltrato dissociato in squame bruno nerastre-gambo eccentrico biancastro , giallo
rossiccio-odore e sapore gradevoli fungini)
Commestibile
Albatrellus ovinus
(pileo biancastro,bianco crema-tuboli corti decorrenti biancastri giallo pallido,pori bianchi ,bianchi giallastrigambo eccentrico bianco o brunastro)
Commestibile
GENERE POLYPORUS
Il Genere Polyporus è
circoscritto a poche entità e nella
maggior parte dei casi hanno un
cappello disteso e regolare,
spesso di forma circolare, con
gambo cilindrico e legnoso.
Sono di piccole dimensioni,
lignicoli, coriacei e non
commestibili tranne
P.umbellatus, oggi più
correttamente denominato
Dendropolyporus umbellatus.
Polyporus squamosus
(pileo ocraceo con squame bruno castano-tuboli giallo crema -gambo eccentrico o laterale biancastro,bruno nero in
basso-odore e sapore di farina bagnata)
Non commestibile
Polyporus squamosus
Non commestibile
Polyporus umbellatus
(nome attuale Dendropolyporus umbellatus)
(pileo bruno giallastro squamettato-tuboli crema giallastri ,pori biancastro crema -gambo ramifcato bianco ocra
giallastro-odore fungino,sapore debole acre
Commestibile
GENERI GRIFOLA e MERIPILUS
Sono due Polyporaceae interessanti,
che crescono su ceppaie e formano
grandi sporocarpi, con numerosi
cappelli, spatoliformi o a forma di
mensola, sorretti da un’unica
struttura.
Grifola frondosa
(pileo spatoliforme vellutato bruno ocra,bruno grigio-gambo ramificato-tuboli bianco crema,pori biancastri-sporata
bianca-odore fungino.sapore gradevole)
Commestibile
Meripilus giganteus
(pileo a ventaglio a mensola su un unico corpo base bruno,bruno rossiccio zonato con scagliette-tuboli biancastri o
ocracei-odore fungino,sapore dolce)
Non commestibile
GENERE FISTULINA
Comprende una sola specie
F. epatica, che è un fungo
di colore rosso, con pori
biancastri. Ha una forma
di una lingua o di una
spatola e la carne secerne ,
quando è fresca un liquido
rosso sangue. Vive da
parassita su tronchi di
querce e di castagno.
Commestibile da giovane.
Fistulina hepatica
Commestibile
Fistulina hepatica
Commestibile
ALTRI POLIPORI
Ci sono funghi molto robusti, di consistenza fortemente legnosa, talvolta
formanti delle mensole e che crescono su legno di diverse latifoglie e
aghifoglie. Sono funghi saprotrofi ed anche parassiti. Tra le principali
specie ricordiamo quelle del genere Fomes, Inonotus, Phellinus, Ganoderma,
Trametes, Laetiporus, ecc.
Ganoderma lucidum
Fomes fomentarius
FAMIGLIA HYDNACEAE
Funghi con imenoforo costituito da aculei, con gambo e
cappello più o meno differenziati oppure a forma di mensola o
resupinati. La consistenza della carne è generalmente da carnosa
a fibrosa. Crescita lignicola o terricola.
Generi importanti:
- Hydnum
- Sarcodon
GENERE HYDNUM
Il Genere Hydnum comprende
funghi con struttura carnosa, di
taglia medio piccola, cappello di
norma irregolare e lobato ,di
colore da bianco, biancastro a
giallo, giallo arancio, fino a
color cacao. L’imenoforo è
costituito da aculei, fragili e
spesso decorrenti sul gambo,
facilmente separabili dalla carne
del cappello.Tutte le specie
commestibili.
Hydnum repandum
Commestibile
Hydnum albidum
Commestibile
Hydnum rufescens
Commestibile
GENERE SARCODON
Comprende poche specie, sono
funghi generalmente di taglia
grande, con portamento robusto.
Il cappello è appianato o
appianato depresso, di color
camoscio bruno, sovente
ricoperto da squame ed il
gambo è pieno e carnoso. Gli
aculei, facilmente asportabili
sono grigiognoli o bruni. La
carne è friabile, di colore grigio
bruno e non di rado virante al
taglio. Da non considerare
commestibili, tranne S.
imbricatus.
Sarcodon imbricatus
Commestibile
FAMIGLIA CANTHARELLACEAE
Funghi con imenoforo liscio costituito da pieghe decorrenti
(pseudolamelle molto anastomizzate), con gambo e cappello più o
meno differenziati oppure a forma di tromba o di cono rovesciato.
Cappello con orlo lobato o sinuoso. Carne dalla consistenza fibrosa.
Colorazioni da bianco a giallo, arancio, lilla fino a nero.
Generi importanti:
- Cantharellus
- Craterellus
GENERE CANTHARELLUS
Il funghi del Genere Cantharellus, sono funghi carnosi o esili, con cappello
convesso, quindi depresso, oppure imbutiforme, con orlo sempre sinuoso o
lobato. Imenoforo con pseudolamelle anastomizzate, ben definite,
decorrenti, Colorazioni generalmente da giallo molto pallido giallo molto
vivace a bruno aranciato bruno rossiccio. Tutte le specie commestibili.
Cantharellus cibarius
Commestibile
Cantharellus pallens
Commestibile
Chantarellus cinereus
(pileo grigio brunastro,grigio nerastro fibrilloso squamuloso-imenoforo grigio bluastro,grigio ceneresporata bianca-gambo concolore al pileo)
Commestibile
Genere Craterellus
GENERE CRATERELLUS
Il funghi del Genere Craterellus, hanno
una consistenza ceracea, con cappello
contiguo al gambo, imenoforo liscio o
formato da pieghe più o meno
accentuate. Molte specie si presentano a
forma di cono o di trombette e sono
internamente cave. Tutte le specie
commestibili.
Craterellus cornucopioides
Commestibile
Craterellus cornucopioides
Commestibile
Craterellus lutescens
(pileo fibrilloso squamettato bruno aranciato,bruno rossiccio-imenoforo giallo aranciato ,giallo grigiastro)
Commestibile
Craterellus lutescens
Commestibile
Craterellus lutescens
Commestibile
Craterellus lutescens
Commestibile
Craterellus tubaeformis
(pileo bruno giallastro fibrilloso squamettato adnate-imenoforo grigio giallastro,grigio
brunastro-gambo grigio giallastro)
Commestibile
Craterellus tubaeformis
Commestibile
FAMIGLIA CLAVARIACEAE
I funghi clavarioidi sono caratterizzati da forme coralloidi, più o
meno complesse, o a clava.
Generi importanti:
- Ramaria
- Clavariadelphus
GENERE RAMARIA
Il funghi del Genere Ramaria, sono funghi carnosi, di taglia da piccola a
grande, di forma coralloide. Dal tronco carnoso si dipartono alcuni rami di
un certo spessore, a loro volta suddivisi in rami di consistenza via via
inferiore, fino a terminare in ramuscoli. Gli sporocarpi sono generalmenrte
piuttosto fragili. Le colorazioni sono estremamente variabili: bianco, giallo,
arancio, rossiccio, bruno, violaceo, olivastro. Diverse specie possono dare
effetti lassativi di diversa intensità, fino a provocare intossicazioni gastrointestinali.
Ramaria aurea
Non commestibile
Ramaria botrytis
Commestibile
Ramaria botrytis
Commestibile
Ramaria formosa
(tronco bianco-rami rosa-punte gialle)
Velenoso
Ramaria formosa
(tronco bianco-rami rosa-punte gialle)
Velenoso
Commestibilità Genere Ramaria
Molte specie danno effetti lassativi, alcune
provocano intossicazioni
gastrointestinali.Consideriamo commestibile la
sola Ramaria botrytis
GENERE CLAVARIADELPHUS
Il funghi del Genere
Clavaradelphus, sono
funghi carnosi, a forma di
clava o di pestello, con
sommità convessa o
tronca. L’imenoforo è
quasi sempre liscio o
rugoloso – grinzoso. Sono
funghi privi di valore
alimentare.
Clavariaplphus pistillaris
Non commestibile
Clavariadelphus truncatus
Non commestibile
CLASSSIFICAZIONE SISTEMATICA
GASTERALES
ORDINE GASTERALES
Funghi con imenoforo interno, contenuto nella gleba, racchiuso dal
peridio;la gleba a maturazione diviene polvere e le spore si liberano
grazie alla rottura del peridio.
Principali famiglie
Lycoperdaceae
Sclerodermataceae
Phallaceae
Geastraceae
FAMIGLIA LYCOPERDACEAE
Sono funghi
caratterizzati da
una forma più o
meno
rotondeggiante e
da una gleba
bianca e soda,
che diventa poi
giallo verdastra
ed infine
pulverulenta.
FAMIGLIA LYCOPERDACEAE
Generi principali;
Lycoperdon
Calvatia
Bovista
GENERE LYCOPERDON
Le specie del genere Lycoperdon,
sono caratterizzate da una forma
più o meno a pera. Sono racchiusi
in una sorta di corazza, detta
peridio, composto da due strati,
quello esterno detto esoperidio, di
aspetto farinoso, granuloso o
verrucoso e quello interno detto
endoperidio. In sezione è visibile
la parte interna fertile (gleba) ed
una parte basale sterile (subgleba).
Tutte le specie sono commestibili
quando la gleba è bianca e soda.
Lycoperdon perlatum
Commestibile
Lycoperdon echinatum
Commestibile
GENERE BOVISTA
Il funghi del Genere Bovista sono caratterizzati dalla forma di un piccola
sfera, di solito leggermente appiattita. La deiscenza avviene di norma
attraverso una fessura più o meno estesa. Sono commestibili quando la
gleba è bianca e soda.
Bovista pumblea
Commestibile
Bovista pumblea
Commestibile
GENERE CALVATIA
Genere dalle dimensioni maggiori rispetto alle
specie precedenti, la deiscenza è molto vistosa,
tutta la parte superiore del peridio si lacera e si
stacca, lasciando la gleba matura esposta all’azione
degli agenti atmosferici. Sono commestibili
quando la gleba è bianca e soda.
Calvatia utriformis
(nome attuale Lycoperdon utriformis)
Calvatia gigantea
Commestibile
FAMIGLIA GEASTRACEAE
Sono funghi di nessun interesse per la commestibilità, hanno un
esoperidio di notevole spessore. Negli stadi iniziali sono ipogei. Sono
di forma sferica, spesso con una tipica protuberanza appuntita nella
parte superiore, appena emergono dal terreno, si spacca l’esoperidio e
assumono l’aspetto di una stella. Nessuna specie commestibile.
Principali generi:
Geastrum
GENERE GEASTRUM
I carpofori negli stadi iniziali sono ipogei. Sono di forma sferica,
spesso con una tipica protuberanza appuntita nella parte superiore,
appena emergono dal terreno, si spacca l’esoperidio e assumono
l’aspetto di una stella. Nessuna specie commestibile.
Geastrum fimbriatum
Non commestibile
Gaestrum triplex
Non commestibile
FAMIGLIA SCLERODERMATACEAE
Simile alle Lycoperdaceae, è diversa per la formazione imeniale. La
gleba è inizialmente soda ed è suddivisa in cellette, che a maturità
possono disintegrarsi oppure indurirsi a formare dei peridioli.
Principali generi:
Scleroderma
Pisolithus
GENERE SCLERODERMA
Le specie del genere Scleroderma, hanno un’aspetto che da giovani può
ricordare quello delle Lycoperdaceae. La loro consistenza è però
decisamente diversa, infatti è normalmente gommosa e dura, il peridio è
più spesso e vi è una colorazione precocemente grigia o nerastra.
Nessuno scleroderma è commestibile.
Scleroderma verrucosum
Non commestibile
GENERE PISOLITHUS
Unico rapppresentante è
Pisolithus arhizus, che ha
sporofori piriformi con base
profondamente infossata nel
substrato di crescita.Alla
sezione la gleba si presenta
divisa in numerose cellette di
forma lenticolare, che durante
la maturazione volgono ad
una colorazione fulva.
Consumato in alcune regioni.
Pisolithus arrhizus
Non commestibile
FAMIGLIA PHALLACE
Funghi a gleba deliquescente ,inizialmente racchiusi in un
involucro membranaceo e gelatinoso all’interno.Sono terricoli e
umicoli
Principali generi:
Phallus
Clathrus
Mutinus
Colus
FAMIGLIA PHALLACEAE
GENERE PHALLUS
Funghi generalmente a forma fallica
e dall’odore nauseabondo, che
attirano mosche e numerosi altri
insetti. Di taglia da piccola a media,
a gleba verde mucillaginosa,
inizialmente di forma ovoidale o
piriforme e avvolti in una sorta di
sacco membranaceo che nel corso
dello sviluppo si apre, liberando una
forma curiosa con gambo bianco,
cilindraceo, cavo con una sorta di
cappello. Non commestibili.
Phallus impudicus
Non commestibile
GENERE CLATHRUS
Inizialmente conglobati in
una volva membranosa
bianca è presente una gleba
verdastra maleodorante. I
sporocarpi assumono una
conformazione a gabbia di
colore rosso. Nessuna
specie è commestibile.
Clathrus ruber
Non commestibile
Clathrus archeri
Non commestibile
Genere Mutinus
Mutinus caninus
Non commestibile
ALTRE FORME PARTICOLARI
DI BASIDIOMICETI
Gomphus clavatus
Commestibile
Tremiscus helvelloides
Non commestibile
Tremella mesenterica
Non commestibile
Auricularia auricula-judae
Velenoso
SINDROME DI SZECHWAN
(Auricularia auricula-judae-Auricularia polytricha)
Latenza
Sintomi
Danno
Evoluzione
3-8 h
Emorragie
Porpore emorragiche
Fenomeni emorragici
24 h Benigna

Documenti analoghi

Agaricacei Omogenei - Provincia di Ancona

Agaricacei Omogenei - Provincia di Ancona anche come saprotrofi, lignicoli e generalmente a crescita cespitosa. Le lamelle sono da adnate a leggermente decorrenti, il cappello è decorato da minute squamule di vario colore, il gambo è fibro...

Dettagli