Tendenze fragranze - Accademia del Profumo

Commenti

Transcript

Tendenze fragranze - Accademia del Profumo
18° Premio Internazionale - Edizione 2007
Innovazione e tradizione nelle fragranze finaliste
del 18° Premio Internazionale
La scelta dei finalisti per il Premio Internazionale Accademia del Profumo 2007 rispecchia le
tendenze più recenti e rilevanti del mercato internazionale dei profumi e s’iscrive nelle aree
olfattive preferite dai consumatori italiani. Si afferma un rilancio delle composizioni tradizionali e
nobili della profumeria tanto nella scelta delle strutture che nella ricchezza delle materie prime
utilizzate, trasformate da tocchi innovativi, frutti di ricerche artistiche e tecnologiche:
opulente strutture chypre e fougère;
composizioni di legni preziosi, spesso percorse da contrastanti connubi speziati;
esplosioni di fiori sontuosi;
l’ambra s’impone come rinnovata espressione di sensualità sia al femminile che
al maschile;
come-back d’eccezione: le note di “cuoio” e “cipria” accentuano eleganza e
romanticismo.
I PROFUMI MASCHILI
Già da alcuni anni le creazioni rivolte al pubblico maschile si orientano all’area dei legni,
infondendo alle composizioni un’impronta di sobrietà e raffinatezza. Le note legnose o “boisées”
hanno da sempre definito l’universo maschile avvalendosi della presenza d’essenze nobili come il
vetiver, il sandalo, il cedro o ancora il patchouli. Sono stati però gli ultimi sviluppi in materia
olfattiva a determinare un rinnovamento del genere, proponendo esplorazioni in foreste
sconosciute. Ai legni tradizionali succedono le tonalità intriganti e sensuali di quelli esotici dal
legno di Balsa in Just Cavalli Him Blue, il legno di teak in Trussardi Inside for Man, alle note di
palissandro in Amor pour Homme. Miscelati ad accordi di spezie esaltano una personalità intensa
dagli accenti profondi che invitano a misteriosi viaggi: Geoblack Man e Polo Double Black.
Le ambre scure, moderne espressioni della maestosità orientale, nel fondersi con una lussuosa
struttura fougère in Prada e Roberto Cavalli Black simboleggiano una crescente tendenza “neoclassica”, rinforzata dal ritorno delle note “cuoio”, appannaggio della profumeria europea sin
dall’esordio dei maestri-profumieri di Grasse. Ne scaturiscono memorie di folti sottoboschi, con
inflessioni di foglie aromatiche (J’S Exte Man e Boss Selection), mix di legni e spezie come in
Terre d’Hermès o di tabacco biondo come in Bulgari pour Homme Soir.
Accende curiosità l’uso delle note cipriate, sino a poco tempo fa prevalentemente dedicate
all’universo femminile, in fragranze dalla decisa personalità vegetale (Ferrè for Men) per
ammorbidirne la scia con soavi tonalità.
Sempre più, l’uomo si concede tocchi di malizia: le note frizzanti del sudachi elettrizzano la natura
boise-aromatica d’Euphoria Men, tocchi golosi di cognac e di rhum creano giochi di contrasto con
il legno d’Okume in DKNY Red Delicious Men, mentre le note del caffè mettono in luce la
profonda eleganza del legno di nocciolo e dei semi di sesamo in Very Irrésistibile Givenchy pour
Homme.
Via Accademia, 33 -– 20131 Milano -– Tel. 02 2817731 -– Fax 02 28177394
www.accademiadelprofumo.it - [email protected]
Chi avrebbe mai pensato che le austere e lineari costruzioni maschili d’inizio secolo avrebbero
aperto la strada a tanta fantasia e versatilità!
I PROFUMI FEMMINILI
Il panorama dei candidati femminili si manifesta con altrettanta creatività.
Le donne, e soprattutto le donne italiane, hanno da sempre affidato alla tenerezza dei fiori
l’espressione della loro femminilità, riscoprendo di recente la ricchezza e la solarità dei fiori
mediterranei, ai quali tecniche sempre più ricercate d’estrazione e di produzione conferiscono una
nuova trasparenza e sensualità.
-
-
-
La rosa domina incontrastata. Percorre le sue multicolori sfaccettature in Bvlgari Rose
Essentielle o si unisce in mazzi intensi e vitali al gelsomino, al fior d’arancio e alla mimosa
per esaltare il fascino estroverso di F by Ferragamo, Breil Milano Fragrance for Woman,
Allure Sensuelle.
Il gioco della seduzione si fa più impertinente, in giochi d’ombra e luce floreali, dando vita
a composizioni in bilico tra innocenza e sex-appeal: gelsomino e fiori bianchi in The One di
Dolce&Gabbana, peonia e tiare in Just Cavalli Her Pink, la leggiadria dei fiori d’arancio e
la soavità del gelsomino e della cassia in Armani Code.
La violetta, vivida e nostalgica, si ripresenta in nuove vesti olfattive al centro della
creazione in Insolence di Guerlain, in un inatteso mix con il lampone.
Le note cipriate o “poudré” fanno da star in quest’edizione, interpretate dal lussuoso iris o dalle
più versatili “ionone”, generazione di molecole odorose dalle evocazioni di “polvere di fiori”.
Rendono vellutate, intensificano, impreziosiscono le strutture più diverse dai bouquet fioriti
all’aristocratico chypre Soir de Lune di Sisley, incrocio degli elementi più nobili della tradizione
profumistica, sino alla mitica rosa Centifolia, e dei sentori più moderni e cristallini.
Immancabile il connubbio frutta e fiori a conquistare una donna romantica e spensierata: note di
litchi e di mela verde evaporano con l’effetto frizzante dello champagne in DKNY Red Delicious,
pesca e amarena accentuano la morbida miscela di gelsomini in un malizioso Délices de Cartier,
yuzu e melograno fregiano le sonorità acquatiche del fior di loto e della magnolia in Versace
Bright Cristal.
Sono sottili accenti ambrati in Kenzoamour a temperare le resine d’incenso e sfumare il legno di
Tanaka in una soffice carezza con i fiori di frangipane e di ciliegio e il velo cipriato del vapore di
riso. La stessa vena esotica scorre lungo la freschezza aromatica di Bvlgari Eau Parfumée au Thé
Rouge, in un insolito balletto tra le essenze di tè rosso Yunnan e Roiboos e un cocktail d’agrumi e
spezie fresche.
L’edizione 2007 del Premio Internazionale Accademia del Profumo concentra un panorama di
fragranze dalle identità incredibilmente diversificate e innovative atte a suscitare un ampio
ventaglio di sensazioni che emozioneranno i consumatori più esigenti.
Milano, 11 dicembre 2006
Per ulteriori informazioni: Federica Borsa, tel 02 281773.45, [email protected]