Scarica qui il pdf del Gioco dell`Oca Verde

Commenti

Transcript

Scarica qui il pdf del Gioco dell`Oca Verde
Il gioco dell’oca… Verde.
L’eco gioco interattivo che ci insegna ad amare l’ambiente
Il gioco dell’oca verde – un percorso ecosostenibile
Il gioco dell'oca è un gioco antico che si presta ad una lettura simbolica;
abbiamo creato un macroallestimento, che permette di giocare a squadre
lungo il percorso della eco-sostenibilità.
1
Il gioco dell’oca verde – un percorso ecosostenibile
Il gioco è composto da un numero variabile di
piastrelle di legno decorate e numerate (minimo
33 fino a 63 in relazione allo spazio da arredare)
ed è collocabile in una piazza, in un parco, in una
fiera, in una palestra, praticamente ovunque.
2
Il gioco dell’oca verde – un percorso ecosostenibile
I partecipanti diventano delle vere e proprie pedine viventi,
cimentandosi con prove di abilità eco consapevole.
3
Il gioco dell’oca verde – i temi
Lo scopo è divertirsi ed acquisire una coscienza ecologica, discutendo su
temi quali le energie rinnovabili, la salvaguardia dell’ambiente, la raccolta
differenziata, l’alimentazione, le risorse, lo stile di vita.
4
Il gioco dell’oca verde – le prove
Vince chi completa prima il percorso; partecipando ogni giocatore avrà
l’occasione di approfondire divertendosi le tematiche proposte dal gioco, in
particolare durante le prove guidate dai due eco-animatori, che saranno di
vario tipo, ad esempio:
• Differenziare correttamente ;
• Fare un dipinto con colori naturali;
• Creare un abito con tessuti in canapa;
• Realizzare una “bomba di semi” secondo le tecniche del guerrilla
gardening;
• Riconoscere piatti e bicchieri usa e getta biodegradabili da quelli non
differenziabili;
• Costruire la Kyoto Box: il forno solare per climi tropicali.
(Le prove possono anche essere modulabili in base alle esigenze del committente)
5
Il gioco dell’oca verde – un esempio
Dipingere
Molte vernici utilizzate
contengono componenti chimiche
nocive particolarmente inquinanti
per l’ambiente. Alcune aziende
hanno attivato un percorso di
ricerca per produrre tempere
naturali, in particolare la
Springcolor, con il suo Biocolore,
produce tempere con ingredienti
completamente alimentari nel
rispetto della salute, dell’ambiente
e nella sicurezza.
6
Il gioco dell’oca verde – un esempio
Differenziare
Rifiuti. Una questione che ci
riguarda tutti. Non importa se
abitiamo in una grande città o in
un piccolo paese. Dobbiamo tutti
imparare a gestire meglio i nostri
rifiuti, buttando meno e buttando
meglio. Le risorse che abbiamo per
vivere non sono tutte rinnovabili
ed è quindi indispensabile
recuperare e riciclare tutto quello
che può essere riutilizzato.
7
Il gioco dell’oca verde – a chi è rivolto
Pubblico Diretto: 2 squadre di 6 persone. Essendo pensato come “gioco di
piazza”, il pubblico a cui si rivolge l’oca verde può comprendere dai bambini
della scuola elementare agli adulti, ovviamente calibrando le prove, in base
a gruppi scelti in maniera omogenea.
Pubblico Indiretto: Si tratta del numero delle persone ipoteticamente
presenti nell’area durante il gioco e per tutta la durata dell’allestimento.
8
Il gioco dell’oca verde – i crediti
L’ideazione e la realizzazione del progetto è affidata :
animazioni e regia Adriana Zamboni
maestri di gioco Luisella Tamietto, Adriana Zamboni
assistenti di squadra Giulia Giacchè, Giulia Maria Marini
scariolanti Giulia Ausili, Matteo Secchi
scene e costumi Lucio Diana, Adriana Zamboni
aiuto scenografo Giulia Maria Marini
realizzazione costumi Raela Dimitraqi
relazioni esterne Silvia Malatesta
consulenza scientifica Giulia Giacchè
consulenza botanica Valentina Piselli
9
Il gioco dell’oca verde – un movimento di pensiero
Il Gioco dell’Oca verde è un vero e
proprio movimento di pensiero che
riunisce tutte le persone che finalmente
trovano divertente occuparsi del
proprio territorio e dell’ambiente in
maniera intelligente.
Tutti coloro cioè che pensano che
differenziare sia una risorsa e non una
scocciatura, che vogliono uscire dagli
schemi della società attuale per trovare
una nuova logica di consumo, per coloro
che quando vanno al supermercato non
comprano oggetti e cibi “con la pancia
ma con il cervello”.
Il progetto ocaverde.com è il punto di
riferimento, per un confronto aperto,
interattivo e stimolante.
10
Il gioco dell’oca verde – contatti
Silvia Malatesta
Relazioni Esterne
Inteatro
Villa Nappi - Via Marconi 75
60020 Polverigi (AN - Italy)
T. + 39 071 9090007
F. + 39 071 906326
E-mail: [email protected]
http://www.inteatro.it
http://www.inteatrotv.com
http://www.ocaverde.com
11