Corriere di saluzzo

Commenti

Transcript

Corriere di saluzzo
22
Villafranca Piemonte
giovedì 22 gennaio 2015
COMUNE Soddisfazione degli amministratori locali
per interventi edilizi mirati
Convenzione: c’è l’accordo Sì a sgravi fiscali
FESTA DI SANT’ANTONIO
Caritun alla Cappella e
asta in frazione Mottura
Insieme a Cardè e Piscina per nove servizi Nuovo incentivo dalla Giunta
VILLAFRANCA/
CARDÉ – Villafranca,
Cardè e Piscina: il primo
passo verso la convenzione è fatto. Nel pieno
rispetto dei termini di legge, gli amministratori dei
tre comuni hanno portato
a termine la prima fase del
processo per la gestione
associata delle funzioni
fondamentali, così come
previsto dal provvedimento 147 del 2013.
«A seguito di numerose opzioni e proposte
valutate sia con i comuni
dell’ex Provincia di Torino, ora Città Metropolitana, sia con i comuni dell’ex Provincia di Cuneo,
abbiamo comunicato
alla prefettura l’intenzione di voler intraprendere
questo percorso con i
comuni di Cardè e Piscina – spiega il vice sindaco villafranchese Agostino Bottano –. Torre San
Giorgio, che in un primo
momento aveva manifestato la volontà di unirsi
al gruppo, ha successivamente optato per la
collaborazione con Moretta, che precedentemente voleva convenzionarsi con Racconigi.
Moretta ha comunque lasciato una porta aperta
per eventuali altri servizi
che verranno valutati ed
eventualmente deliberati
più avanti, nell’ottica di
quella collaborazione e
amicizia che da anni lega
i nostri due territori, nonostante siano parte di
Province diverse».
Bottano presenta la
convenzione, il primo cittadino cardettese Giuseppe Reitano interviene per conferirle solidità:
«sono molto soddisfatto
della decisione assunta,
in primis per il rapporto di
stima e rispetto reciproco che ho con il sindaco
e il vice sindaco villafranchesi – spiega –. Si tratta
della soluzione migliore
sia per il vicinato territoriale, caratterizzato dal
legame naturale rappresentato dal fiume Po, sia
per gli aspetti geomorfologici del nostro territorio,
per le peculiarità comuni,
la viabilità, le esigenze e
le problematiche, ma anche le tradizioni che legano i due comuni. Senza
dimenticare l’attività agricola, vero motore del nostro territorio e professione regina in entrambi i
paesi».
A queste si aggiunge
una motivazione di carattere tecnico: la legge
impone, infatti, alle future convenzioni una migliore organizzazione e
un risparmio sul personale e sulle posizioni organizzative.
«La pianta organica
attuale dei tre comuni –
riprende la parola Bottano – permetterà di rispettare le richieste della legge attraverso la nomina
di un solo responsabile
di servizio per ogni area
corrispondente alla funzione associata. Insomma, un unico responsabile di settore in capo ai
SMALTIMENTO PNEUMATICI AGRICOLI
Incontro martedì 27 per una
iniziativa comune
Una campagna comune e condivisa di raccolta
differenziata dei pneumatici di provenienza agricola: è questo il fine della riunione organizzata
dall’amministrazione comunale martedì 27 gennaio alle 21 presso la sala riunioni del municipio,
cui sono invitati tutti i titolari delle aziende agricole
locali. «Per rispondere alle esigenze degli agricoltori abbiamo avviato alcune trattative con l’Acea
Pinerolese e soprattutto con Amambiente, con
l’obiettivo di trovare una soluzione che possa
agevolare, sotto ogni profilo, la categoria – spiega
il consigliere con delega all’ambiente Gianluca
Monterzino –: per questo è davvero importante
che tutti gli interessati partecipino all’incontro».
Nel corso della serata, alla quale sono stati invitati
i rappresentanti delle ditte Acea e Amambiente e
quelli delle associazioni sindacali (Coldiretti e
Confagricoltura), sarà innanzitutto illustrata la normativa nazionale e vigente in materia «e poi si
procederà per capire quante aziende vorranno
aderire alla raccolta comunale e il quantitativo
indicativo del materiale raccolto. Una volta in
possesso di questo dato, infatti, sarà più facile
trovare un accordo anche in termini di costi».
L’incontro sarà anche l’occasione per gli agricoltori di presentare eventuali problematiche e di
valutare insieme le date della raccolta: a differenza dei teli agricoli, infatti, potrebbero essere previsti più punti di raccolta per il materiale in questione, che comprende gomme di trattori, camion e
macchine utilizzate per coprire i silos).
tre comuni».
Le funzioni associate
saranno 9: nello specifico, la gestione finanziaria e contabile, l’organizzazione dei servizi pubblici in ambito comunale
(compreso il servizio di
trasporto pubblico), il catasto (escluse le funzioni
mantenute dallo Stato), la
pianificazione urbanistica ed edilizia, la protezione civile, la gestione del
sistema locale di raccolta, avvio e smaltimento
dei rifiuti, i servizi sociali,
l’edilizia scolastica e la
polizia municipale.
silvia campanella
VILLAFRANCA –
Sgravio di imposte e tasse comunali per chi decide di ristrutturare gli immobili del centro storico:
è questa l’ultima decisione della Giunta comunale per provare a rivitalizzare il Comune, riqualificare le vie centrali e incentivare le attività commerciali.
«Dopo l’approvazione del bando che prevedeva un contributo fino a
2.500 euro (applicato
negli anni passati) per il
recupero delle facciate,
per i prossimi anni abbiamo scelto di dare un
nuovo, tangibile segnale – spiega il vice sindaco Agostino Bottano –:
gli sgravi sono previsti
per gli interventi di ristrutturazione edilizia e risanamento conservativo
per gli immobili ubicati
nel centro storico secondo il vigente piano regolatore e anche per i fabbricati che, pur non inseriti nel centro storico, presentino particolari caratteristiche storico-architettoniche che verranno
valutate, di volta in volta,
dalla Giunta».
Quali sono gli sgravi
ammissibili?
A COLLE DON BOSCO
Week end di condivisione per i ragazzi dell’UP49
Confronto, gioco, dialogo, riflessione, adorazione eucaristica notturna: sono
solo alcune delle attività in cui sono stati coinvolti una settantina di ragazzi, tra
cui numerosi animatori dell’Oratorio 10068, durante la due giorni organizzata
a Colle don Bosco dall’Unita Pastorale 49. Guidati da due chierici salesiani che
collaborano con la parrocchia di Moretta, e da alcuni mesi anche con quella di
Villafranca, i giovani sono stati divisi tra 1ª e 2ª superiore e i più grandi, per i
momenti formativi e, insieme, hanno vissuto la messa celebrata da don Luca
Ramello. «Non sono mancate le difficoltà a livello organizzativo, ma possiamo
ritenerci soddisfatti del cammino intrapreso come Unità Pastorale – spiega uno
dei responsabili villafranchesi –: specialmente il nostro moderatore don Gianni
si è adoperato insieme a don Giuseppe di Villafranca e don Paolo di Moretta
affinchè l’esperienza fosse ben preparata, e le parrocchie hanno sostenuto
parte del costo del bus e della sistemazione al colle». L’entusiasmo dei
responsabili si fonde perfettamente con quello dei ragazzi, che hanno già
comunicato il desiderio di replicare l’esperienza in un’altra località.
«Gli oneri per il costo
di costruzione, eventuali
oneri di urbanizzazione,
monetizzazioni, oneri od
opere di mitigazione o
compensazione, l’occupazione del suolo pubblico e l’azzeramento
dell’eventuale applicazione della Iuc, compresiva di Tasi (che per il
2014 non abbiamo applicato), Imu, Tari (tassa
rifiuti) e di ogni altra tassa
o imposta sugli immobili
di natura comunale. Gli
sgravi dureranno per i tre
anni successivi alla data
di abitabilità e agibilità
dei locali inerenti l’intervento edilizio».
Le domande dovranno pervenire al Comune
entro il 31 dicembre
2015: l’intervento dovrà
riguardare la totalità dell’edificio e qualora l’immobile fosse intestato a
più proprietari sarà necessario il consenso
unanime, specificato nella domanda.
«È necessario denunciare l’insostenibile
tassazione sulla casa
che gli ultimi governi
hanno imposto ai contribuenti – chiude Bottano
–: dal 2012, infatti, la tassazione patrimoniale
che grava sulle abitazioni è triplicata, passando
dagli 11 miliardi del
2011 durante il governo
Berlusconi agli attuali
32,5 miliardi. Da 10 anni
ormai la nostra amministrazione lavora per tutelare la casa, che non
può essere trattata
come un bancomat da
cui governi locali e nazionali attingono continuamente: da qui nasce
il nostro ulteriore impegno, reso concreto con
l’introduzione degli
sgravi fiscali».
s. c.
Doppi, riusciti festeggiamenti nel week end di sabato 17 e domenica 18 gennaio dedicato al patrono
di agricoltori, allevatori e animali sant’Antonio Abate. Presso la cappella di corso Wuillermin i rettori
Mario e Caterina Airaudo, Sebastiano Peretti e
Bartolo Sanmartino hanno distribuito tutto il Caritun, mentre la domenica di frazione Mottura è stata
animata dall’asta dei prodotti della terra.
INCIDENTE SULLA PROVINCIALE
Coinvolto Guido Di Leonardo
Venerdì 16 gennaio intorno alle ore 14 Guido Di
Leonardo, 58 anni, il titolare della storica pizzeria
villafranchese “Stella d’oro”, ha perso il controllo
della sua auto mentre percorreva la strada provinciale che lega Cavour e Villafranca all’altezza
della curva divenuta ormai “famosa” per la sua
pericolosità. Sul posto sono intervenuti i Carabinieri di Villafranca, l’ambulanza e l’elisoccorso,
che ha trasportato Di Leonardo d’urgenza al Cto,
dove è tuttora ricoverato in prognosi riservata.
SABATO 24 GENNAIO
Teatrodialettale
Torna sabato 24 gennaio presso il teatro parrocchiale l’allegria della commedia dialettale piemontese: alle 21 il gruppo teatrale “Siparietto” di San
Matteo di Moncalieri propone “Torta, bignola, moscato e pasta frola”, commedia in tre atti di Dino
Trivero. La rassegna teatrale promossa dall’assessorato alle manifestazioni continuerà nelle serate
di sabato 21 febbraio e 28 marzo. Ingresso gratuito.