SCHEDA PRODOTTO Professional 162

Commenti

Transcript

SCHEDA PRODOTTO Professional 162
SCHEDA PRODOTTO PROFESSIONAL 162
CARATTERISTICHE PRINCIPALI
Parquet multilayer a tecnologia 3 strati con spessore totale 10mm e dimensioni 162x1245mm.
Prodotto in Europa in uno stabilimento certificato: ISO 9001 e ISO 14001
PARTICOLARI COSTRUTTIVI
1. Strato superiore: è costituito da uno strato di Rovere con spessore 2.5mm
2. Strato intermedio: è composto da legno listellare di conifera. Conferisce stabilità e solidità al
parquet in azione sinergica con lo strato inferiore
3. Terzo strato: in derullato di conifera svolge un’azione di controbilanciamento
INCASTRO
Sistema di incastro Tongue & Groove di Tarkett (maschio-femmina).
DIMENSIONI (larghezza x lunghezza)
162 x 1245mm
INFORMAZIONI LOGISTICHE
M2/pacco = 1,61
Pacchi/pallet = 48
M2/pallet = 77,28
FINITURA
Finitura superficiale con verniciatura ad alta resistenza. La verniciatura Proteco Natura assicura
grande protezione, resistenza all’usura e facilità di manutenzione.
I 5 strati sovrapposti di vernice ad alta resistenza con processo finale di essiccazione a raggi UV la
rendono una delle verniciature più resistenti sul mercato con un risultato maggiore a 3500 giri al
Taber test effettuato secondo gli standard EN 13696 .
La finitura opaca conferisce al prodotto un aspetto particolarmente naturale (numero medio di gloss
10 +/-2).
BISELLATURE
Le doghe dei pavimenti Professional 162 sono minibisellate sui lati lunghi.
CARATTERISTICHE TECNICHE
Peso ca. 5.5 kg/m2
Miglioramento acustico (2mm Tarkofoam/flex II) secondo EN ISO 140-8/Acc NF EN ISO 717-2
pari a 17dB
Valore di isolamento termico:
solo la tavola = 0.079 Rm2K/W
con rag felt = 0.099 Rm2K/W
con 2mm Tarkofoam/flex II = 0.119 Rm2K/W
DICHIARAZIONE DI CONFORMITA’ CE
Dfl secondo EN 13501.
EMISSIONI DI FORMALDEIDE
Emissioni di formaldeide E1, secondo EN 13986.
Tarkett con i suoi valori di VOC inferiori a 100µg/m3 dopo 28 giorni dall’installazione, è certificato
classe A+ che contraddistingue i prodotti con emissioni VOC minime secondo la certificazione
L’EMISSIONS DANS L’AIR INTERIEUR.
SELEZIONI
Nel legno Rovere Tarkett propone diverse selezioni che si differenziano per le loro differenti
caratteristiche estetiche:
Nature: è una selezione tendenzialmente uniforme che può presentare alcuni elementi naturalmente
presenti nel legno come piccoli nodi, elementi di alburno più chiaro e variegature di colore. È
utilizzata per realizzare il Rovere Nature.
Country: è una selezione molto naturale che mette in risalto le caratteristiche tipicamente presenti
in questo materiale e si distingue per la forte presenza di nodi, anche di grandi dimensioni e
variazioni marcate di colore e struttura. È utilizzata per realizzare il Rovere Country e il Rovere
Praline.
Light Robust: è una seleziona naturale su tonalità prevalentemente chiara in cui possono essere
presenti variazioni marcate di colore, elementi di alburno più chiaro e piccoli nodi. È utilizzata per
realizzare il Cotton White e il Sandy Grey.
ISTRUZIONI DI POSA
Prima della posa. Il sottofondo deve essere pulito, asciutto, uniforme e perfettamente planare.
L'umidità relativa dell’aria nell’ambiente deve essere compresa tra 30 e 60% prima, durante e dopo
la posa, mentre la temperatura deve essere non inferiore a 18 °C.
Planarità. Asperità del sottofondo maggiori a 3 mm ogni 2 m di lunghezza o maggiori di 1,2 mm
su 25 cm devono essere rimosse o appianate.
Umidità. Se l'UR (Umidità Relativa) del pavimento è pari al 60–95%, occorre utilizzare
una membrana impermeabile costituita da un foglio di PE di 0,20 mm. Utilizzare sempre
una membrana impermeabile o Tarkoflex II su pavimenti di cemento al piano terra.
Riscaldamento a pavimento. I pavimenti in legno Tarkett possono essere utilizzati su
riscaldamento a pavimento autoregolante. La temperatura della superficie di un parquet
non deve mai superare 27 ˚C; tale limite vale anche per le aree coperte da tappeti. Occorre utilizzare
un foglio di PE di 0,20 mm durante la posa di un pavimento in legno su un sottofondo con
riscaldamento a pavimento.
Posa. La posa del pavimento deve essere eseguita sul lato lungo della stanza per ridurre al
minimo il movimento del pavimento in caso di variazioni di umidità. Durante la posa
del pavimento, è importante utilizzare cunei per distanziare parete e parquet. Lo spazio
dovrebbe essere pari almeno a 8–10 mm. Per spazi più grandi occorre considerare un
margine di espansione pari a 1,5 mm per ciascun metro di larghezza del pavimento. Ciò
vale anche per altri elementi fissi come piloni, tubi e soglie. Una parete irregolare può
essere resa uniforme tramite cunei in modo tale da installare la prima fila diritta. Un
foglio resistente di PE di 0,20 mm deve essere utilizzato come membrana impermeabile su
tutti i sottofondi non in legno.
Tubi. Misurare il diametro del tubo e contrassegnare la posizione e il diametro del tubo
sulla tavola. Praticare un foro (diametro del tubo più almeno 16–20 mm) ed effettuare
un taglio di 45° fino al foro. Incollare nuovamente le parti assicurandosi che ci sia una buona
collocazione intorno al tubo.
Posa flottante o posa incollata. Grazie alla tecnologia 3 strati e agli innovativi sistemi d’incastro
brevettati, tutta la gamma può essere posata sia con posa incollata che flottante con incollaggio
sull’incastro. Su aree più piccole di 20x12 metri, è possibile la posa flottante ma deve essere inserito
un giunto di dilatazione a separazione delle diverse stanze. Su superfici più grandi o laddove oggetti
pesanti sono collocati sul pavimento (anche per superfici ridotte, come isole per cucine o librerie
cariche di libri) il pavimento deve essere incollato al sottofondo. Per ulteriori informazioni,
rivolgersi al proprio rivenditore.
Dopo la posa. Utilizzare sempre feltrini o cuscinetti in plastica sotto le gambe di sedie e tavoli, ecc.
Sollevare i mobili e non trascinarli mai sul pavimento. Utilizzare rotelle morbide su mobili
e sedie che ne sono provviste. Utilizzare tappetini protettivi sotto le sedie da ufficio
provviste di ruote.
MANUTENZIONE E PULIZIA
Pulizia
- Per la pulizia quotidiana, il pavimento ha solo bisogno di essere pulito con straccio asciutto o
aspirapolvere.
- Per una pulizia più approfondita, utilizzare un panno leggermente umido. Il mocio lascia sulla
superficie una quantità eccessiva d’ acqua e pertanto non è consigliato. Per un risultato perfetto,
aggiungere in 10 litri d’acqua 15ml di Tarkett Bioclean o detergente delicato senza ammoniaca.
- Per prolungare la finitura del pavimento verniciato si consiglia di mantenerla con Tarkett
Refresher. Il refresher è un prodotto per la cura e la manutenzione a base acquosa, ecologico e
agisce come una pre-verniciatura per il vostro pavimento. Pulisce e allo stesso tempo lascia una
finitura di protezione. Inoltre previene lo scivolamento e l’ingiallimento.
- Tarkett Refresher dona una leggera lucentezza. Non utilizzare cera.
Rimozione di macchie
I pavimenti in legno Tarkett sono molto resistenti alle macchie. La regola generale è quella di
rimuovere le macchie, prima che si secchino, il più velocemente possibile. Successivamente pulire
con un panno ben strizzato. Non utilizzare mai l’acetone in quanto potrebbe danneggiare la vernice.
MODALITA’ DI SMALTIMENTO
Il pavimento quando dismesso, non va disperso nell’ambiente ma affidato ai sistemi pubblici di
smaltimento rifiuti.
NOTE INFORMATIVE
- Ghiaia, sporcizia e umidità sono nemici per tutti i pavimenti in legno. Buoni zerbini fuori e dentro
riducono la necessità di manutenzione. Mobili con feltrini di protezione e tappetini sotto le sedie a
rotelle riducono il rischio di segni e graffi sul pavimento. Eventuali liquidi devono essere
immediatamente rimossi.
- Il legno è un materiale naturale e presenta caratteristiche diverse a seconda della specie. La
durezza differisce tra le varie specie e conferisce una diversa sensibilità ad eventuali segni o
ammaccature.
- Tutti i pavimenti in legno tendono a cambiare colore quando sono esposti ai raggi ultravioletti,
alcuni più altri meno. Si tratta di un processo naturale che non può essere evitato.
- È importante avere cura del clima interno e dell’umidità dell’aria. L’umidità relativa (RH) in
ambiente chiuso dovrebbe essere tenuta tra 30-60% al fine di prevenire movimenti eccessivi del
pavimento (dilatazione/contrazione). La prevenzione dall’umidità eccessiva (durante la costruzione
di edifici o la normale umidità estiva) richiede una buona ventilazione. Utilizzando un
umidificatore, è possibile evitare un’eccessiva secchezza durante la stagione invernale.
- Un pavimento in legno è realizzato con materiali organici, vivi, e reagisce alla luce ultravioletta
cambiando di colore: diventa più chiaro o si scurisce. È un processo naturale per i prodotti realizzati
in legno. La reazione varia a seconda del tipo di legno così come variabili sono i tempi di reazione.
- I pavimenti in legno si restringono in presenza di climi asciutti e dilatano con l'umidità. È
possibile percepire scricchiolii quando si cammina sul pavimento. Superfici sottoposte a una
corretta preparazione nel rispetto delle istruzioni riportate sopra presentano rischi minori.
- La persona che si occupa della posa deve garantire che non venga utilizzato materiale non
adeguato o difettoso.