Gennaio 2011

Commenti

Transcript

Gennaio 2011
ANNO III
NUMERO 1
GENNAIO 2011
www.ferroviedellostato.it
RIVISTA MENSILE
A DISTRIBUZIONE
GRATUITA
SPECIALE
Fine del Mondo
Rischio estinzione
al Festival delle Scienze
L’arte
viaggia AV
I volumi FMR
sulle Frecce FS
Flavio Insinna
Il mattatore
della tv torna
con La Corrida
Phil Collins
A sessant’anni
lascia le scene
con Going Back
Firenze fashion world.
In anteprima le nuove collezioni invernali
uomo, donna e bambino
2011
Arriva
il
mercato
FS fa shopping in Germania
e compra Arriva Deutschland
IL MENSILE PER I VIAGGIATORI DI FERROVIE DELLO STATO
QR C O D E
P/E 2 0 1 1
Il look intelligente
PRESENTAZIONE COLLEZIONE UOMO / 16 GENNAIO 2011 ORE 19:00 / SPAZIO FIRST FLOOR / PIAZZA MISSORI ang. VIA GONZAGA 7 MILANO
Special Star Carlo Conti
city-time.it
5 febbraio
italia vs irlanda
frecciarossa a/r + bigl
milano
>
piacenza
>
parma
>
reggio
www.trenidelrugby.it
26 febbraio
italia vs galles
12 marzo
italia vs francia
lietto partita a soli 99€
o emilia
>
modena
>
bologna
>
roma
CIRCLE©
GFCAssociati
infoline +39 0804858305
www.berwich.com
BEN VENUTI A BORDO
2011, arriva il mercato
di Federico Fabretti
Arriva il 2011, ma i fuochi d’artificio sono stati anticipati di qualche giorno per FS. Il 2010
si è chiuso infatti con tanti importanti colpi messi a segno: anzitutto l’acquisizione di Arriva
Deutschland, secondo operatore privato tedesco per il trasporto regionale; poi il web in banda larga mobile a bordo di Frecciarossa e Frecciargento; e ancora il parere del TAR del Lazio
che di fatto dà il via libera definitivo ad Ansaldo-Breda e Bombardier per la realizzazione del
nuovo supertreno ad Altissima Velocità: l’ETR 1000, che con i suoi 400 chilometri all’ora è
destinato a rivoluzionare i futuri collegamenti tra le principali città italiane. Non è finita. Venti milioni di passeggeri nell’ultimo anno sulle Frecce FS: + 24% sulla Roma-Milano, + 23%
sulla Milano-Napoli. E clienti soddisfatti al 93%, vero e proprio primato per un servizio. Infine i conti: margine operativo lordo e utile in crescita, rispettivamente a 1350 e 73 milioni di
euro contro i 966 e i 44 del 2009.
Parte ricco di positive premesse, dunque, questo nuovo anno. Premesse che impegnano
a mantenere uno standard di qualità e di offerta non solo adeguato ma addirittura superiore al 2010. E infatti sul fronte delle promozioni debutta la nuova tariffa MINI: ogni mese, oltre 1 milione e mezzo di biglietti scontati fino al 60%. E procedono a grandi passi anche le
nuove stazioni dell’Alta Velocità, veri e propri gioielli di architettura contemporanea che integrano le esigenze della moderna mobilità con quella altrettanto importante di ricucitura tra
il trasporto su ferro e il tessuto urbano. Entro il 2011 saranno completate Roma Tiburtina e
Torino Porta Susa. L’anno successivo sarà la volta di Napoli Afragola e Bologna. E nel 2014
arriva anche Firenze.
2011, THE MARKET IS HERE
2011 is just around the corner but the fireworks went off a few days early for FS. 2010
ended with it scoring some important hits: the acquisition ofArriva Deutschland, second most
important private regional transport operator in Germany; mobile broadband internet on board
Frecciarossa and Frecciargento; and the opinion of the TAR (regional administrative court)
of Lazio that gives the final go-ahead to Ansaldo-Breda and Bombardier to construct the new
Very High Speed super-train: the ETR 1000, whose 400 kilometre-an-hour speed makes
it destined to revolutionise future connections between major Italian cities. And it
doesn’t end there. Twenty million passengers travelling on the FS Freccia
trains in the last year: 24% up on the Rome-Milan, 23% up on the
Milan-Naples and customer satisfaction standing at 93%. Lastly,
the final balance: EBITDA and profit respectively growing
to 1350 and 73 million Euro from the 2009 figures
of 966 and 44 million Euro.
So plenty of positive premises to
start the new year. The new MINI
fare is making its debut on the
promotions front: each month,
more than one and a half million
tickets at a 60% discount. And
the new High Speed stations, true
gems of contemporary architecture
are also making great strides.
Roma Tiburtina and Torino Porta
Susa will be finished within 2011.
The year after, it will be Napoli
Afragola and Bologna’s turn. And
in 2014 also Florence will arrive.
GEN2011
9
www.tagliatore.com
GFCAssociati
IL MENSILE
PER I VIAGGIATORI
DI FERROVIE DELLO STATO
ANNO III
NUMERO 1
GENNAIO 2011
SOMMARIO
In questo numero
53
2011, che anno che fa
Pronti, via per nuove sfide ad Alta Velocità.
Viaggio alla scoperta dei prossimi 365 giorni, senza
dimenticare sport, magia, vizi e virtù del Balpaese. Con un
ultimo sguardo ai grandi eventi che hanno segnato i 12
mesi appena trascorsi.
44 Pitti City
Firenze fashion world a gennaio. In anteprima
1000 collezioni invernali uomo, donna e bambino.
E il futuro dell’alta moda viaggia on line.
69 L’arte è donna
16
21
26
30
34
37
41
A
B
C
D
E
F
G
Volti femminili in mostra. Agli Uffizi autoritratti di artiste
a confronto, dal Rinascimento a oggi. A Treviso le muse
ispiratrici dei grandi maestri, da Canova a Picasso.
genda
70 2012. Fine del mondo,
acheca
istruzioni per l’uso
La Terra sta cambiando. Ma il prossimo anno sarà
davvero catastrofico? Rispondono Ian McEwan e Stefano
Benni, protagonisti del Festival delle Scienze di Roma.
hi
‘autore
77 Due, uno, zero
conomia
The Faunal Countdown. La fine del mondo a quattro
zampe in mostra: gli ultimi coccodrilli, balene e gorilla
a spasso per le vie di Ferrara. E ad Aosta istantanee
di scenari selvaggi e specie a rischio.
ashion
usto
81 Un fuoriclasse allo sbaraglio
100
A tu per tu con Flavio Insinna, mattatore
del palcoscenico conteso tra teatro, cinema e tv.
A gennaio la sfida è La Corrida dell’indimenticabile
Corrado.
87 Phil Sixty
I primi 60 anni di Phil Collins. L’ex leader dei Genesis torna
alle origini con Going Back, forse l’ultimo capolavoro dopo
mezzo secolo di carriera.
95 L’arte viaggia AV
A bordo delle Frecce i grandi capolavori artistici
italiani. Alla scoperta del bello con i volumi d’arte
della Fondazione Marilena Ferrari.
100 Il cinema con il cappello
Borsalino e altre storie
Il classico copricapo maschile in feltro
dalla A alla Z: evoluzioni e deviazioni del celebre
accessorio, protagonista nella moda e nel cinema.
123
Appuntamenti, living, design, oroscopo 2011
e fumetto.
GEN2011
11
109
IL MENSILE PER I VIAGGIATORI DI FERROVIE DELLO STATO
ANNO III - NUMERO 1 - GENNAIO 2011
Foto e illustrazioni per questo numero
Archivio fotografico Ferrovie dello Stato, Dreamstime, Fotolia,
Paolo Gepri, Francesca Perego, Studioesse
Per le immagini pubblicate si resta a disposizione degli aventi
diritto che non si siano potuti reperire.
Precisazione
Nel numero di novembre, all’interno dell’articolo L’Italia dei record,
sono state pubblicate le immagini dei bozzetti preliminari dei
francobolli esposti nel 2005 in occasione del Centenario di Ferrovie
dello Stato. I francobolli emessi sono pubblicati su www.ibolli.it.
EDITORE
FSNews Radio
FS acquista
arriva su Facebook
Arriva Deutschland FSNews Radio arriva su Fa-
Il Gruppo FS entra nel mercato tedesco. Ferrovie dello Stato
e Cube Infrastructure si sono
aggiudicati la gara per l’acquisto di Arriva Deutschland, il
secondo operatore privato di
trasporto regionale in Germania. Un’acquisizione che vale il
5% del mercato ferroviario internazionale, altro importante
successo FS nello scacchiere
UE. Verso un futuro alla conquista dell’Europa.
109
cebook, il social network più
frequentato del mondo. Tra le
pagine di FB è possibile conoscere gli amici ospitati e intervistati in radio: dai personaggi
istituzionali ai vip dello spettacolo. Per scoprire tutte le novità on air sui protagonisti della musica italiana, del cinema
e dello sport, insieme a tante
altre informazioni e curiosità,
diventa amico di FSNews Radio su FB!
117
Direzione Centrale Relazioni con i Media
e Redazione di Gruppo
Piazza della Croce Rossa, 1 - 00161 Roma
Tel. 06 44105355
www.ferroviedellostato.it
Direttore Responsabile Federico Fabretti
Capo Redattore Claudia Frattini
In Redazione Silvia Del Vecchio, Luigi Cipriani
Segreteria di Redazione Francesca Ventre
Photo Editor Vincenzo Tafuri
Contatti di Redazione Tel. 06 44105298
[email protected]
Hanno collaborato a questo numero
Gaspare Baglio, Gian Paolo Collacciani, Federica Demaria,
Stefano Ebner, Emanuele Enria, Francesco Grillini,
Cecilia Morrico, Giuliano Papalini, Betti Puoti, Giuseppe Senese,
Antonio Stanga, Antonio Terlizzi, Lorenzo Terranera,
Antonino Traina, Gianfranco Vissani
REALIZZAZIONE E PROGETTO GRAFICO
Via A. Gramsci, 19 - 81031 Aversa (CE)
Tel. 081 8906734 - [email protected]
Coordinamento Tecnico Antonio Nappa
Coordinamento Grafico Massimiliano Santoli
Traduzioni Asap Srl
CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÀ
Via Melzi d’Eril, 29 | 20154 Milano
Tel. 02 76318838 | Fax 02 33601695
[email protected] | www.emotionaladv.it
Responsabile di testata Raffaella Romanenghi
Segreteria di direzione Emanuela Bottanelli
Gestione materiali Selene Merati
[email protected]
12
GEN2011
U
na Olivetti 82, un terrazzo sul Tevere, 15mila tra libri, lettere, articoli e
manoscritti autografi e non. Alle pareti quadri di Renato Guttuso, Mario Schifano, Giulio Turcato e altri artisti che ritraggono
l’amico Moravia. Finalmente, dopo anni di impegno, si aprono le porte di una casa “storica”
sul Lungotevere della Vittoria. Soprattutto grazie a Dacia Maraini e all’Associazione Fondo
Alberto Moravia. Una questione anche affettiva, visto che dal 1963 i due grandi protagonisti della cultura italiana hanno eletto l’appartamento al quinto piano come loro abitazione
romana.
Moravia stesso avrebbe fatto gli onori di casa
fino al giorno della sua morte, il 26 settembre
1990, elegante e sempre sbarbato. Come era
solito accogliere i suoi amici, intellettuali, da
Enzo Siciliano a Natalia Ginzburg, gli studenti e chiunque bussasse alla sua porta. In queste stanze l’autore di capolavori come La Noia
e Gli Indifferenti, seduto alla scrivania di legno
di Sebastian Shadhauser, ha trovato ispirazione per L’uomo come fine, 1934 e Lettere dal
Sahara, che hanno preso corpo dai tasti della
famosa macchina da scrivere.
Entrando s’incontra una delle principali figure
del ‘900, non soltanto italiana ma internazionale. Un uomo di profonda cultura, dal forte impegno civile, critico e saggista, che sperimentò varie forme letterarie e linguistiche. Ma anche un
grande viaggiatore, soprattutto in Africa e Oriente. Una formazione acquisita con anni di studio,
di cui resta una ricca biblioteca con testi italiani e
stranieri, saggi e riviste di ogni genere, dalla letteratura russa alle guide di viaggio.
La Casa Museo Alberto Moravia, visitabile su
prenotazione, è stata acquisita dal Sistema
Musei Civici di Roma Capitale. Una città e un
territorio che devono molto a uno dei suoi figli illustri, che li ha raccontati con maestria nei
tratti borghesi e popolari. Con storie di vita per
immagini come La romana e La ciociara, resi
ancora più celebri dalla trasposizione sul grande schermo.
FRECCIA
CO VER
di Francesca Ventre
After years of hard work, the doors to Alberto
Moravia’s home on Lungotevere della Vittoria,
where the great Roman intellectual lived
from 1963 until he died on 26th September
1990 have now been opened. The fifth floor
apartment museum has views over the Tevere,
and includes an Olivetti 82 typewriter as well
as 15 thousand books, letters, articles and
manuscripts. Paintings by Guttuso, Schifano,
Turcato and other artist friends of his are
displayed on the walls.
[www.fondoalbertomoravia.it]
[www.museiincomuneroma.it]
GEN2011
15
A
genda
S.CANDIDO E S.VIGILIO//12>19 GEN 2011
FIRENZE//22 GEN 2011
ITALIA//13 >31 GEN 2011
Gigantic cubes of frozen snow shaped by
more than 30 international artists for the
Dolomites Snow Festival. Barbed wire,
saws and shovels the only tools used for the
white sculptures sitting in the splendid San
Candido and San Vigilio valleys in Alto Adige.
[www.snow-festival.com]
The last stage of the Modà tour at the
Saschall theatre in Florence on Saturday
22nd January. Revelation of the year, after
the gold certifications for the singles Sono
già solo and La notte, the Milan-based poprock band has a new album of new releases
in store by Spring.
[www.rockmoda.com]
The metaphysical journeys of Max Gazzè arrive
in theatres. The Quindi? Tour by the Rome-based
singer-songwriter concludes in January with a
journey of music and poetry between Casale
Monferrato and Naples (13th and 17th), Florence
and Roma (20th and 21st), Milan, Modena and
Genoa (24th, 25th and 31st).
[www.maxgazze.it]
FERRARA//FINO AL 30 GEN 2011
VENEZIA//FINO AL 25 APR 2011
LEGNANO//FINO AL 20 MAR 2011
For the first time in Italy, at the Palazzo
dei Diamanti, Ferrara until 30th January,
monographic exhibition dedicated to Jean
Siméon Chardin. Considered by Van Gogh
«as great as Rembrandt», he paints the
silence and poetry of daily life. Creating the
least “Parisian” paintings of the 17th century.
[www.palazzodiamanti.it]
From the Lagoon bottom to the Museo Correr
in Venice, incredibly fragile masterpieces
on exhibition. L’avventura del vetro is an
adventure through glass until 25th April with
more than 300 works and archeological
finds from the 15th to the 20th centuries.
[www.museiciviciveneziani.it]
The biggest exhibition dedicated to Auguste
Rodin ever held in Italy: 65 sculptures, 26
drawings and 19 unreleased paintings cover
the training period of the French artist. At the
Palazzo Leone da Perego, Legnano, in the
province of Milan, until 20th March.
[www.mostrarodin.it]
Festival delle sculture di neve
Giganteschi cubi di neve ghiacciata, 3 metri per 3, plasmati da oltre 30 artisti internazionali per il Dolomites Snow Festival. Filo
spinato, seghe e palette gli unici attrezzi per
costruire le sculture bianche adagiate sulle
splendide valli di San Candido e San Vigilio. Tre giorni di tempo dal 12 gennaio, per
realizzare le opere “permanenti”. Almenofinché il sole primaverile non le scioglierà.
Il pittore del silenzio
Per la prima volta in Italia, al Palazzo dei
Diamanti di Ferrara fino al 30 gennaio, una
monografica su Jean Siméon Chardin. Tra
gli artisti francesi con maggiore influenza sui
maestri moderni, considerato da Van Gogh
«grande come Rembrandt», è l’autore delle
tele meno “parigine” del Settecento. Dipinge il silenzio, poesia del quotidiano.
16
GEN2011
Ultima notte con i Modà
Dopo le tappe a Montesilvano (il 5 gennaio), Cesena (il 6) e Villafranca (il 21), l’ultima fermata del tour dei Modà è al Teatro
Saschall di Firenze sabato 22. Rivelazione
dell’anno, premiata con i dischi d’oro per
i singoli Sono già solo e La notte, la band
pop-rock milanese ha in serbo un nuovo
album di inediti in primavera.
Tutte le forme del vetro
Dai fondali della Laguna al Museo Correr di Venezia, fragilissimi capolavori in
mostra. L’avventura del vetro è raccontata fino al 25 aprile con oltre 300 opere e reperti archeologici dal XV al XX secolo, molti dei quali emersi dall’acqua
dopo secoli. Di raffinata fattura muranese, anche maschere, figurine e costumi
dell’Ottocento.
Max Gazzè in tour
I viaggi metafisici di Max Gazzè approdano in teatro. Dal titolo dell’ultimo album, il Quindi? Tour
del cantautore romano si conclude a gennaio,
tra note, quesiti filosofici e scientifici. Un percorso musicale e poetico in partenza il 13 da Casale Monferrato, per Napoli (il 17), Firenze (il 20),
Roma (il 21), Milano e Modena (il 24 e 25). Arrivo a Genova lunedì 31.
Le origini del genio
A Palazzo Leone da Perego di Legnano
(MI), la più importante mostra mai realizzata in Italia su Auguste Rodin. Sessantacinque sculture, 26 disegni e 19 dipinti
inediti ripercorrono il periodo di formazione
del genio francese. Dalle prime opere del
1864, come la versione originale dell’Uomo dal naso rotto, alla grandiosa Porta
dell’Inferno del 1884.
BOLOGNA//FINO AL 31 GEN 2011
MANTOVA//15 GEN>28 FEB 2011
VENEZIA//29 GEN>15 MAG 2011
Mario Cresci in a brand new retrospective tour:
in Bologna, until 31st January, the Pinacoteca
Nazionale is the workshop and gallery for his
works. Eighty pictures show artistic beauty
experimenting with a wide range of languages
and technological innovations.
[www.beniculturali.it]
The great sculpturing skill of Enzo Nenci
exhibited in 20 works at the Madonna
della Vittoria, Mantua. Made from bronze,
marble, terracotta and aluminium, the fullbodied rebellious shapes formed by the
artist, the faces of Adolescenti and the
sensitive abstracts of his Stalagmiti-stalattiti.
[www.cittadimantova.it]
For the first time in Italy, an exhibition dedicated
to Vorticism, the English art movement that in
the years of World War I combined forms of the
mechanical era with the energy of the vortex, at
the Peggy Guggenheim in Venice.
[www.guggenheim-venice.it]
Forse fotografia
Mario Cresci in una retrospettiva inedita
itinerante: a Bologna, fino al 31 gennaio, è la Pinacoteca Nazionale il laboratorio e la galleria delle sue opere. Ottanta
immagini sperimentano il Bello artistico
con un’ampia varietà di linguaggi e innovazioni tecnologiche. Poi a Roma, dal 25
marzo, il fotografo ligure si misura con
la forma, e infine a Matera con l’umano.
Il linguaggio della scultura
La grande abilità scultorea di Enzo Nenci raccontata in 20 opere alla Madonna
della Vittoria di Mantova. In bronzo, marmo, terracotta e alluminio, le corpose forme ribelli elaborate dall’artista, i volti degli Adolescenti e delle Testine, i torniti
volumi degli Orientali e l’astrattismo sensitivo delle sue Stalagmiti-stalattiti.
Vorticisti ribelli
Alla Peggy Guggenheim di Venezia, per
la prima volta in Italia una mostra interamente dedicata al Vorticismo, il movimento inglese del primo Novecento che coniuga forme dell’era meccanica con l’energia
del vortice. Cento opere, tra quadri, sculture, fotografie e stampe, di noti artisti ribelli come Percy Wyndham Lewis, Edward
Wadsworth e Henri Gaudier-Brzeska.
SOLIDARIETÀ
Amref a teatro
ROMA//FINO AL 13 FEB 2011
TORINO//FINO AL 22 GEN 2011
He has travelled round the world and for 50 years
has symbolised the Roman stock character but
he never fails to entertain and touch the heart. He
is Rugantino. The lead character in this musical
comedy by Garinei and Giovannini back again
at the Sistina theatre with the face, the voice and
the verve of Enrico Brignano.
[www.ilsistina.com]
Organalia – Suoni d’Inverno is the tour of the
winter sounds of organ in churches in Turin
and its province. On the 20th in Chivasso, the
21st in Strambino and the 22nd in Moncalieri
space for latin-American spiritualism with the
choir from the “Stefano Tempia” academy.
[www.organalia.com]
Sempreverde Rugantino
Ha fatto il giro del mondo e da 50 anni è la maschera simbolo della cultura romanesca, ma non
smette di divertire e commuovere. È Rugantino.
La commedia musicale di Garinei e Giovannini
torna in scena al Teatro Sistina con il volto, la voce
e la verve di Enrico Brignano. Insieme a un cast
importante e al ritorno in buca dell’orchestra, con
le musiche del Maestro Trovajoli.
Suoni d’Inverno
Organalia - Suoni d’Inverno, rassegna
strumentale itinerante nelle chiese di Torino e provincia fino al 22 gennaio. Oltre ai classici concerti organistici, spazio alla spiritualità latinoamericana del
compositore argentino Ariel Ramirez: il
Coro dell’Accademia “Stefano Tempia”
è a Chivasso il 20, a Strambino il 21 e a
Moncalieri il 22.
MILANO//13>16 GEN 2011
Dalle strade di Nairobi al Teatro Leonardo
da Vinci di Milano. Dopo il successo di
Pinocchio Nero, la compagnia Malkia di
Amref porta sul palco Il cerchio di gesso,
libero adattamento dell’omonima opera
di Bertolt Brecht. Dal 13 al 16 gennaio,
un’occasione di riscatto per 20 ragazze
cresciute nelle baraccopoli della capitale
del Kenya. L’intero ricavato sostiene il
progetto “Children in Need”.
From the streets of Nairobi to the Leonardo
da Vinci theatre in Milan. The Malkia theatre
company of AMREF presents
Il cerchio di gesso, a free
adaptation of Bertolt Brecht’s
“The
Caucasian
Chalk
Circle”. From 13th to 16th
January, a redeeming
opportunity for 20
girls who grew up
in the shantytowns of the
Kenyan capital. Proceeds
will support the “Children in
Need” project.
[www.teatroleonardo.it]
[www.amref.it]
GEN2011
17
A
genda
Palazzo Farnese
in
mostra
A Roma, l’Ambasciata di Francia
apre le porte al pubblico fino al 27 aprile
di Silvia Del Vecchio
18
GEN2011
Più di 150 opere fanno rivivere Palazzo Farnese. Fino al 27 aprile, la storia della sede
dell’Ambasciata di Francia è raccontata attraverso dipinti, statue, disegni, sculture, monete,
arazzi e ceramiche. Cinque secoli di gloria della famiglia Farnese fino agli ultimi 135 anni vissuti come dimora dell’Ambasciatore e dell’Ecole française de Rome.
Porte aperte, su prenotazione, per ammirare
la splendida collezione del Museo Archeologico Nazionale di Napoli, e ritrovarsi accanto
alle imponenti sagome di Ercole, del Toro e di
Apollo. Di raro valore gli arredi, come lo stu-
diolo rinascimentale proveniente dal Museo di
Ecouen. Splendidi gli arazzi del Quirinale e del
castello di Chambord, in mostra nei saloni del
piano nobile. Nella galleria nord-est, una ricchissima quadreria, con prestiti dal Museo di
Capodimonte e dal Louvre: le opere di Tiziano, Sebastiano del Piombo, El Greco e Annibale Carracci testimoniano l’indiscutibile qualità
della collezione Farnese. Un’occasione unica
per intrecciare storie di pontefici, cardinali, re,
ambasciatori e artisti che nei secoli si incontrarono nel palazzo romano, facendone un luogo
di eccezionale vitalità.
More than 150 works breathe life into Palazzo Farnese. Until 27th April, the history of the
premises of the French Embassy will be told
through paintings, statues, drawings, sculptures, coins, tapestries and ceramics. Five centuries of Farnese family glory until the last 135
years as the home of the Ambassador and of
the Ecole française de Rome.
PROMOZIONI FS
Ingresso scontato a Palazzo Farnese per i
possessori di Fidelity Card Trenitalia e di biglietti Eurostar AV Italia destinazione Roma e
Napoli: fino al 9 gennaio 12 € al posto di 15.
Dal 10 gennaio, dal lunedì al venerdì, ingresso a 10 € invece di 12, mentre sabato, domenica e festivi a 12 € anziché 15.
[www.mostrapalazzofarnese.it]
[www.ferroviedellostato.it]
B
acheca
CINEMA//1
Hereafter
CINEMA//2
Vi presento i nostri
CINEMA//3
L’orso Yoghi
Tre storie si intrecciano in un thriller sovrannaturale con un denominatore comune: la morte. Una giornalista francese
sopravvissuta allo tsunami asiatico e una
madre inglese tossicodipendente che
perde uno dei suoi gemelli. Dulcis in fundo, un uomo che parla ai defunti. Nelle
sale dal 5 gennaio.
Dopo Ti Presento i Miei e Mi presenti i tuoi? come poteva mancare il sequel? Nel terzo capitolo dell'esilarante saga familiare l'arrivo dei due figli di
Gaylord Fotter (Ben Stiller) e Pam Byrnes (Teri Polo) fa rincontrare le due famiglie. Risate assicurate nei cinema dal
14 gennaio.
Yellowstone sta per chiudere e Yoghi e
Bubu non possono perdere la loro unica casa. Così, per salvare il parco, uniscono le forze con il Ranger Smith.
Il celebre cartone animato di Hanna &
Barbera diventa un film d’animazione.
Al cinema dal 14 gennaio per grandi e
piccini.
Three stories with one common denominator
– death. A journalist survived the tsunami in
Asia, a mother who loses one of her twins
in an accident and a man who talks to the
deceased.
In the third chapter of the hilarious family
saga, the arrival of two children to bring the
two families together again. Sure laughs.
Yellowstone park is about to close and Yogi
and Booboo can’t lose their only home.
They join forces with Ranger Smith to save
the park. Animated film for young and old.
Regia: Clint Eastwood
Regia: Paul Weitz
Regia: Eric Brevig
CINEMA//RITORNI
Tron Legacy
Regia: Joseph Kosinski
V
enticinque anni dopo Tron, Kevin Flynn è ancora in un
universo virtuale. Il figlio Sam parte alla sua ricerca, digitalizzandosi e ricomparendo sotto forma di energia
nella stessa dimensione parallela. Padre e figio uniranno le forze per tornare alla realtà.
Kevin Flynn has lived in a virtual world for 25 years. His son Sam
follows in his footsteps to look for him, digitalising himself. They’ll
join forces to come back.
GEN2011
21
B
acheca
LIBRI//1
Il dilemma dell’onnivoro
Michael Pollan
Giunti Editore, pp. 320, € 16,50
LIBRI//Focus
ANDARE AVANTI
GUARDANDO INDIETRO
Mauro e Mirco Bergamasco
Matteo Rampin
Ponte alle Grazie, pp. 192, € 14
Tutti i segreti di uno sport da belve
giocato da galantuomini nel primo libro dei fratelli Bergamasco. Vere e
proprie icone nazionali, raccontano il loro modo di pensare il rugby
come filosofia di vita. Competizione,
cooperazione ed eroismo: valori sani
di un gioco capace di veicolare contenuti positivi, ma anche di interpretare le relazioni umane. Scritto a 6
mani con lo psicoterapeuta Matteo
Rampin, il libro offre spunti interessanti sul mondo del rugby. Una buona lettura d’inizio anno in attesa del
6 Nazioni.
All the secrets of the sport of monsters
played by gentlemen in the first book
by the Bergamasco brothers. These
two Italian icons recount the way they
see rugby as a philosophy of life. Great
reading for the start of the year in the
run up to the 6-Nation cup.
22
GEN2011
LIBRI//2
La stella di Strindberg
Jan Wallentin
Marsilio, pp. 416, € 18,50
Un vademecum su quello che consumiamo a tavola. Da gennaio Michael Pollan si improvvisa detective per svelare
i segreti dell’industria del cibo. Dai fast
food ai supermercati fino alle fattorie,
un viaggio istruttivo per scelte alimentari consapevoli.
Grande attesa per il primo romanzo del
giornalista Jan Wallentin. Nuovo anno
con atmosfere thriller e autentica avventura in Europa, tra miti, cadaveri e simboli religiosi. E con una setta segreta alle
calcagna. Unica via di salvezza sciogliere
il mistero della croce ansata.
A handbook about what we eat. From
January, Michael Pollan reveals the secrets
of the food industry in an educational
journey through aware food choices.
New year with thriller atmospheres and
adventure in Europe through myths, bodies
and religious symbols. With a secret sect
at their heels. The only way to safety is to
solve the mystery of the looped cross.
MUSICA//1
Io e te
Gianna Nannini
Undici inediti e una cover: dopo 2 anni di
attesa l’11 gennaio arriva Io e te, il nuovo album di Gianna Nannini. Registrato a Londra con la collaborazione di Will
Malone, sarà il nuovo e grande successo
della neomamma senese.
After a wait of two years, here is Io e te,
Gianna Nannini’s new album with eleven
new releases and one cover. A new success
for the new mother from Siena.
MUSICA//2
The Party
Ain’t Over
Wanda Jackson,
Jack White
Settant’anni e non sentirli. La regina del rock
Wanda Jackson, prima donna a cimentarsi con il genere, torna a gennaio con la stessa voce straordinaria degli anni ’60. Il titolo del
nuovo disco, The Party Ain’t Over, in collaborazione con Jack White, dice già tutto. La festa non è finita!
Seventy years old without feeling it. Wanda Jackson,
the queen of rockabilly is back with her new album
The Party Ain’t Over, together with Jack White.
B
LIBRI//3
Wolf Hall
LIBRI//4
Perché Beethoven...
Hilary Mantel
Steven Isserlis
Fazi editore, pp. 800, € 19,50
L’Inghilterra del XVI secolo è in un vicolo cieco. Re Enrico VIII non riesce ad
avere un erede maschio e deve annullare il matrimonio con Caterina d’Aragona
per sposare Anna Bolena. Il Papa e i Regni d’Europa si oppongono, ma Thomas
Cromwell, controverso personaggio venuto dal nulla, risolve la situazione dando
un nuovo corso alla Chiesa d’Inghilterra.
A 16th century intrigue: King of England,
Henry VIII must annul his marriage to
Catherine of Aragon so he can marry Ann
Boleyn and sire a male heir. The Pope
opposes this but the controversial Thomas
Cromwell resolves the situation.
MUSICA//3
Ritual
White Lies
Con 10 canzoni precedute dal singolo Bigger Than Us, l’album n. 2 della alternative
rock band inglese arriva negli store dal 17
gennaio. Attesissimo dopo il debutto di successo nel 2009, che ha incoronato i White
Lies migliore gruppo esordiente UK.
With 10 tracks preceded by the single
Bigger than us, the 2nd album by alternative
English rock band is in stores from 17th
January.
Edizioni Curci, pp. 192, € 13,90
...lanciò lo stufato. Aneddoti, curiosità,
illustrazioni e informazioni storiche sulle vite
dei maggiori compositori classici: Beethoven, Mozart, Bach, Schumann, Brahms e
Stravinsky. In libreria una prosa leggera dal
pungente humour inglese e particolare attenzione alle opere. Per ogni maestro, una
guida ai brani e una descrizione dello stile.
All the absolutely true curiosities and
anecdotes on the lives of the leading
classical music composers. A hilarious
portrait in the bookshop, with music to the
fore and a music listening guide.
MUSICA//4
acheca
LIBRI//5
La ragazza di carta
Guillaume Musso
Sperling & Kupfer, pp. 384, € 19,90
Tom Boyd è uno scrittore di successo
ma attraversa un momento difficile. Aurore, la sua fidanzata, l’ha mollato e il suo
agente è scappato lasciandolo al verde.
Una notte però una ragazza che dice di
essere uscita dal suo romanzo gli confida
che se non riprenderà a scrivere morirà.
Tom le crede e inizia un’ avventura dove
niente è ciò che sembra.
Tom Boyd is a writer who is suffering from a
block. One night a young girl from his novel
appears to him and tells him that if he
doesn’t start writing again, he will die. An
adventure where nothing is what is seems.
MUSICA//5
Born Free
Kid Rock
Detroit è il catalizzatore del nuovo lavoro di Kid Rock e delle sue riflessioni sul
mondo. Crisi economica, disoccupazione e disagio in un disco che esprime
l’anima del nostro tempo.
Ora
Jovanotti
Anno nuovo, album nuovo. Il 25 gennaio è l’Ora di Jovanotti. Anticipato dal singolo Tutto l’amore che ho e dall’annuncio
di un prossimo tour del cantautore su e
giù per l’italia.
Detroit is the catalyser of the new work by Kid
Rock and his thoughts about the world. A
record that expresses the heart of our times.
Jovanotti’s Ora album is released on 25th
January. New album by the singersongwriter preceded by the single Tutto
l’amore che ho.
GEN2011
23
B
acheca
Ancora cinema
Intervista a
Raoul
Bova e Ricky Memphis
di Gaspare Baglio
Cosa ti ha convinto ad accettare la parte?
La sceneggiatura. Ho capito da
subito, infatti, che sarebbe diventato un film divertente. E poi
il cast davvero prestigioso, e la
possibilità di lavorare con il mio
amico Raoul, che frequento anche fuori dal set.
Difficoltà?
Non molte, quando mi offrono
una parte cerco sempre di divertirmi e impegnarmi. Il resto
viene da sé. Certo, durante le riprese si era creato un clima goliardico, degno di una vera classe di studenti!
E se gli esami di maturità fossero annullati? Accade ai protagonisti di Immaturi: 6 compagni di scuola che, 20 anni dopo, si cimentano ancora una volta
nella sospirata “maturità”. Con la voglia di riassaporare la giovinezza pur sapendo che indietro non
si torna. Il nuovo film di Paolo Genovese raduna
un cast stellare: Raoul Bova, Ricky Memphis, Luca
Bizzarri, Barbora Bobulova, Paolo Kessisoglu e Ambra Angiolini.
Ricky, chi è Lorenzo?
Lorenzo è un agente immobiliare mammone che, alla soglia
dei quaranta, vive ancora con i
genitori.
È un vitellone convinto, almeno
fino a quando non rincontra un
suo vecchio amore e deve rimettere in discussione tutto.
Prossimamente?
Dopo la serie di Raiuno La Narcotici, per la regia di Michele Soavi, lavorerò in due progetti Mediaset: vestirò i panni di un prete
nella fiction Come un delfino e
nel film tv Area Paradiso, diretto
da Diego Abatantuono e Armando Trivellini.
Raoul, chi è Giorgio?
Giorgio è un neuropsichiatria infantile che si vede annullare l’esame di maturità quando è già un affermato professionista. Dovrà rifarlo, così come i suoi ex
compagni di liceo, pena l'annullamento di tutti quanti i titoli successivi. Sarà il pretesto per tornare di nuovo insieme, come ai vecchi tempi ma con qualche
ruga in più.
Immaturi in che senso?
Il film racconta vite diverse, quelle dei protagonisti
che a un certo punto si ritrovano per fare i conti ciascuno con i suoi problemi. Emerge tutto il senso di
inadeguatezza di molti quarantenni rispetto alle sfaccettature della vita: immaturità sentimentale e non
solo.
Il tuo esame di maturità?
Mi capita ancora di sognarlo! È un vero incubo e mi
sveglio traumatizzato. Quando poi, in realtà, ho rimosso l’esame vero e proprio e ricordo solo la faticosa preparazione.
Prossimamente?
In primavera su Mediaset andrà in onda Come un
delfino. È la storia di un campione di nuoto che deve
interrompere l’attività agonistica all’apice del successo per motivi di salute. Ma che, grazie all’esperienza
e a una grande umanità, riesce a portare un gruppo
di ragazzi difficili a nuotare per la staffetta della vita.
24
GEN2011
...e per finire!
Qualunquemente
Regia: Giulio Manfredonia
Cetto rientra in Italia per difendere le sue proprietà minacciate da
un’improvvisa ondata di legalità.
Per riuscirci deve candidarsi a sindaco. Il ritorno di Antonio Albanese nei cinema dal 21 gennaio.
Cetto returns to Italy to defend his
properties, threatened by a sudden
wave of legality. To be successful he
has to stand for mayor.
C
hi
RADIO
Valeria
viso d'angelo
di Gaspare Baglio
R
appresenta la nuova generazione del cinema italiano, capace di passare dal teatro al grande schermo e
da ruoli drammatici a brillanti con
estrema facilità. Valeria Solarino è
un’interprete intensa che sta vivendo un momento magico: dopo
il successo di Come te nessuno
mai, La Febbre e Viola di mare, è
stata scelta come madrina all’ultimo Festival del Film di Roma.
E ora torna a teatro con La Signorina Giulia di Strindberg, diretta
Valter Malosti, mentre sul grande
schermo è tra i protagonisti di Vallanzasca – Gli Angeli del male, per
la regia di Michele Placido.
Il primo pensiero quando sali
in treno?
Spero di viaggiare in senso di marcia, per veder scorrere dal finestrino il panorama che arriva: è molto cinematografico, come le scene
di un film.
Il treno della vita?
Le mie soddisfazioni lavorative le
ho conquistate stazione dopo sta-
She represents the new generation
in the Italian film industry, easily
swapping between stage and
cinema and between dramatic and
comedy roles. Valeria Solarino is an
intense actor who is experiencing a
magical moment: after her success
in Come te nessuno mai, La Febbre
and Viola di mare she was chosen
to host the most recent Film Festival
in Rome. And now she’s back in the
theatre with Strindberg’s Miss Julie
directed by Valter Malosti, while
on the big screen she co-stars in
Vallanzasca - Gli Angeli del male,
directed by Michele Placido.
26
GEN2011
zione ponendomi, di volta in volta, un obiettivo. Tutti i ruoli che
ho interpretato sono stati il mezzo per poter fare altre cose: ancora oggi sono apprezzata per
aver recitato in Fame chimica o
La Febbre.
Il miglior compagno di viaggio?
Il cinema. Vedo tantissimi film sul
mio pc, vecchie e nuove pellicole
che avevo perso.
Frecciarossa è…
Idee chiare. L’importante è sapere con esattezza dove si sta
andando.
Non viaggi mai senza…
Telefonino, irrinunciabile. Soprattutto ora che posso parlare anche
in galleria senza che cada la linea.
L’ultimo pensiero prima
di scendere?
Che viaggio spensierato! Se poi,
invece, ho accanto il mio compagno, controllo se ha lasciato qualcosa in giro. Si dimentica tutto,
lui.
C
hi
Vallanzasca - Gli angeli del male
In apertura
Valeria Solarino
In questa pagina
La locandina e
immagini dal set di
Vallanzasca
Gli angeli
del male
Valeria Solarino
LE TAPPE
2000 Debutta a teatro con lo spettacolo Sogno
di una periferia, diretto da Aldo Turco
2002 Ancora teatro con due spettacoli di Mauro
Avogadro: Vasta è la prigione e Inferno
2003 Si diploma alla celebre Accademia del
Teatro Stabile di Torino e gira il film La felicità non
costa niente di Mimmo Calopresti
2004 È nel cast del film drammatico Fame
chimica di Antonio Bocola e Paolo Vari e tra i
protagonisti della commedia di Giovanni Veronesi,
Che ne sarà di noi
2005 Alessandro D’Alatri la vuole per La Febbre
e vince il Premio Diamante come Miglior Attrice
Esordiente al Festival del Cinema di Venezia
2006 È nel film Viaggio segreto di Roberto Andò
e nel videoclip dei Negramaro Solo 3 min.
2007 Recita nel thriller Holy Money di Maxime
Alexandre, nel drammatico Signorinaeffe di Wilma
Labate e in Valzer di Salvatore Maira
2009 È Angela in Viola di mare di Donatella
Maiorca, vince il Premio Nice Festival e recita nel
videoclip di Gianna Nannini Attimo
2010 Viene scelta come madrina del Festival del
Film di Roma, è al fianco di Kim Rossi Stuart nel
lungometraggio di Michele Placido Vallanzasca Gli angeli del male e torna a teatro, diretta da Valter
Malosti, con La Signorina Giulia di Strindberg
28
GEN2011
Un Renato Vallanzasca anziano, rinchiuso in carcere per scontare una
condanna all’ergastolo, ripercorre la sua vita da “boss della Comasina”,
il clan anni '70 che terrorizzò la Milano da bere con rapine, omicidi, sequestri ed evasioni. La Banda Vallanzasca riesce a insidiare l’incontrastato dominio di Francis Turatelo, innescando una sanguinosa guerra tra
clan. Il film è ispirato al libro autobiografico Il fiore del male. Bandito a Milano (Tropea, 2009) scritto dallo stesso Vallanzasca con l'aiuto del giornalista Carlo Bonini. Nella vita reale il boss, detenuto da 38 anni, sta scontando una condanna complessiva a 4 ergastoli e 260 anni di reclusione.
...e Chi 2
Michele Placido
F
accia a faccia con uno dei
registi più "tosti" del panorama italiano. Nelle sale
dal 25 gennaio il suo ultimo lavoro, Vallanzasca – Gli angeli del
male. Michele Placido, oltre a star
dietro alla macchina da presa, divide il suo successo tra teatro, cinema e televisione.
Un film su un personaggio
molto complesso…
Non è stata un’impresa facile, ma
ho trovato stimolante entrare nella mente di un criminale per capire, con un approccio lontano da
ogni giudizio morale, cosa si prova a stare in bilico tra il bene e il
male, scegliendo deliberatamente
questa seconda possibilità.
Kim Rossi Stuart, protagonista e non solo…
È stata una scelta determinante.
Kim è straordinario e ho voluto
che il suo coinvolgimento nel progetto fosse totale, tanto da chiedergli di partecipare alla stesura
finale della sceneggiatura.
E il resto del cast?
Tutti gli attori si sono messi a completo servizio della storia, contribuendo a ricreare il clima di
quegli anni e l’atmosfera di “milanesità” necessaria al racconto. Ho
potuto contare su un grande cast:
da Paz Vega a Moritz Bleibtreu e
Monica Barladeanu, passando
per i “nostri” Filippo Timi, Francesco Scianna e Valeria Solarino.
Lei ha incontrato il vero Vallanzasca. Che rapporto ha avuto
con lui?
Ho provato un po’ d’inquietudine,
ma credo che chiunque nutrirebbe
dei pregiudizi verso uno dei criminali più pericolosi del dopoguerra. E
lui sapeva che sono un regista che
non fa sconti a nessuno.
Cosa si aspetta dal pubblico?
Mi auguro che possa comprendere
il lavoro fatto. Vorrei che vivesse le
stesse emozioni che abbiamo provato noi girando il film, mentre sulla
scena il classico “ragazzo della porta accanto” diventava un “angelo
del male”. G.B.
D
'autore
LA LUNGA
MARCIA DEI
MONDINO
BOYS
a cura di Giuliano Papalini
PAePA arte e comunicazione [email protected]
Artista poliedrico, geniale, visionario e provocatorio. Aldo Mondino (Torino, 19382005) era uno spirito libero, amava andare controcorrente. Uno dei principali protagonisti della grande stagione culturale italiana degli anni Sessanta: la sua vena
creativa lo portava continuamente a sperimentare, a reinterpretare le fonti d’ispirazione, a ironizzare sugli artisti da cui voleva distinguersi, a provocare per sentirsi libero. Nelle sue creazioni si scoprono continuamente rapporti sottili e significati
velati, tasselli di una fantasia inesauribile che si mostrano allo spettatore nella loro
piena organicità.
Mondino ha esposto in importanti gallerie e musei in Italia e all’estero, ottenendo
una sala personale nel ’93 alla Biennale di Venezia. La sua opera ha liberato l’estro,
l’ironia e la curiosità di tanti giovani talenti. Proprio nell’atelier del maestro torinese
si sono formati Roberto Coda Zabetta, Federico Guida e Davide Nido. Sotto la sua
guida, ma in completa autonomia utilizzando linguaggi, tecniche e materiali diversi, i “Mondino boys” hanno intrapreso con successo la loro lunga marcia nell’affollato e non semplice universo artistico. Un cammino che ha incontrato rapidamente
il consenso del mercato e della critica. Le loro opere sono entrate in prestigiose collezioni pubbliche e private, battute nelle aste italiane e internazionali.
Versatile artist, brilliant, visionary and provocative. Aldo Mondino (Turin, 1938-2005)
was a free spirit who loved to buck the trend. One of the leading lights of the great Italian
cultural season of the Sixties, his creative vein continuously led him to experiment, to
reinterpret sources of inspiration, to mock artists who he wanted to stand out from, to
provoke in order to feel free. His work freed the genius, the irony and the curiosity of
young talents. And it is right in the studio of the Turin maestro where Roberto Coda
Zabetta, Federico Guida and Davide Nido trained. Under his leadership but totally free,
using different languages, techniques and materials, the “Mondino boys” successfully
set out on the long march through the crowded and not simple artistic universe. Their
works have become part of prestigious public and private collections, sold at Italian and
international auctions.
30
GEN2011
In questa pagina
da sinistra
verso destra
Colors
Roberto Coda
Zabetta, 2005
Smalti su tela,
cm. 250x250
Courtesy galleria
Poggiali e Forconi
© Roberto Coda
Zabetta by SIAE
2010
Roberto Coda Zabetta
Biella, 1975
Vive e lavora a Milano, ma trascorre
lunghi periodi all’estero, da New York
a Berlino fino in Oriente.
Nel 1996 entra all’Accademia di
Brera e diventa assistente di studio di Aldo Mondino. Nelle sue
enormi tele dà vita a elaborazioni
di primi piani che sfoggiano smorfie, urlano e inquietano. Dipinti con
smalti bianchi e neri tratti da scatti
fotografici. Volti che perdono contorni e identità nell’avvicinarsi alla
tela, trasformandosi in azione, gestualità e segno, con una tendenza
all’astrazione carica di matericità.
«Il mio lavoro è azione, non forma,
e la figura è il risultato di una lotta corpo a corpo con la materia»,
spiega Coda Zabetta. Dal ’97 partecipa a mostre e concorsi per giovani artisti, in Italia e all’estero. Nel
2000 vince il riconoscimento “Passaggi a Nord Ovest” della Fondazione Pistoletto. Premiato anche a
Milano al Miart 2003, ha partecipato alla sezione “Anteprima” della Quadriennale d’arte di Roma,
mentre Palazzo Venezia ospitava
una sua personale. L’anno seguente, a Palazzo Reale di Milano le
sue “Nuvole sacre”: quindici grandi tele per ricordare la follia umana
della bomba atomica in Giappone
nell’agosto 1945.
Gallerie di riferimento
Poggiali e Forconi di Firenze e MC2
Gallery Contemporary Art di Milano. All’estero lavora con OneOneOne Gallery di Londra e Valentine Willie Fine Art di Singapore e Berlino.
Prezzi
Da 4mila a oltre 30mila euro a seconda delle dimensioni.
Marry Christmas
Federico Guida,
2010
olio su tela
di lino, cm.
51x63,5
Courtesy galleria
Blu Milano
Profumo di
coriandolo 2
Davide Nido,
2009
colle su tela,
cm.150x140
Courtesy galleria
Blu Milano
Nella pagina
successiva
Torso
Ettore Spalletti,
1982/2000
marmo nero
del Belgio su
base laccata
Courtesy galleria
Oredaria arti
contemporanee
© Ettore Spalletti
by SIAE 2010
Federico Guida
Milano, 1969
Nasce pittore e, per sua stessa
ammissione, «naturalmente dedito all’uso dell’olio e della tela».
Si forma a Milano, dove frequenta l’Accademia di Belle Arti di
Brera e l’atelier di Aldo Mondino.
Le parole migliori per rappresentare la sua ricerca pittorica sono
quelle del critico Maurizio Sciaccaluga: «Guida è un pittore neoseicentesco contemporaneo. Impasta i fondi per fare in modo che
la luce vi rimbalzi, creando un effetto di profondità. Scava nel buio
alla ricerca di un volto capace di
raccontare una mistica rassegnazione, una improvvisa visione,
una pulsione interna e profonda». Protagonisti delle sue opere
sono amiche pittrici, collezionisti,
pazienti di una clinica psichiatrica, carrozzieri al lavoro. Figure
che, secondo una logica caravaggesca, rappresentano per l’artista
l’afflato divino dell’umanità, un
tocco di sano realismo al desiderio e alla necessità di pensare
l’immensità, il senso delle cose. Il
suo lavoro ha incontrato rapidamente il consenso della critica e
dei collezionisti e particolarmente intensa è l’attività espositiva in
Italia e all’estero.
Attualmente è in corso una sua mostra presso la K35 Art Gallery di
Mosca.
Gallerie di riferimento
Davide Nido
Senago (MI), 1966
Il pittore che non usa pennelli. Davide Nido dipinge le sue tele con una
tecnica insolita e assolutamente personale: scioglie sulla superficie del
quadro colle siliconiche termo-fusibili colorate, che trasmettono ai suoi
lavori la magia della tridimensionalità. Il suo linguaggio, inconfondibile e modulare, si articola attraverso
forme morbide e circolari, colori vivaci e suggestivi accostamenti cromatici. Con la purezza di un bambino e
la perizia di un grande architetto, tesse le sue accattivanti ragnatele colorate nelle quali imprigiona l’attenzione dell’osservatore, per trasmettergli
«la positività della vita e dell’arte».
Un messaggio che si evidenzia nella sua recente ricerca, le “Città Plastiche”, esposte alla Biennale di Venezia del 2009 e all’ultima Quadriennale
di Roma. Come in mappe immaginarie di luoghi reali, l’artista lombardo
prefigura un mondo utopistico fatto
di centri urbani diversi ma ugualmente vivibili, colorati, vitali, allegri. Quasi
a voler scongiurare le catastrofi ambientali e il grigiore delle metropoli. Intensa la sua attività espositiva in Italia
e all’estero, molto apprezzata dai collezionisti. Fino alla fine di gennaio è in
mostra alla Galleria Bianca di Palermo e allo studio Buonanno di Trento.
Un suo lavoro di grandi dimensioni,
Coriandoli in smoking (2002), è stato
battuto da Christie’s a Londra nell’ottobre 2006 per oltre 27mila sterline.
Roberta Lietti di Como, Galleria
Blu di Milano e K35 Art Gallery di
Mosca.
Gallerie di riferimento
Prezzi
Prezzi
Da 5mila fino a oltre 30mila euro per
i dipinti a olio di grandi dimensioni.
Blu di Milano, Roberta Lietti di Como
e Bonelli di Mantova.
Si parte da 4mila fino a oltre 25mila
euro per le tele di grandi dimensioni.
GEN2011
31
D
'autore
A Ettore
Spalletti
il Premio Terna
per l’Arte
Contemporanea
2010
Categoria grandi maestri, Premio Terna per
l’Arte Contemporanea 2010: il vincitore è
Ettore Spalletti, “poeta” del colore e della luce. Primi classificati, rispettivamente
nelle sezioni Connectivity, Gigawatt e Megawatt, Cai Weidond, Andrea Nacciariti e
Giancarlo Norese. A Marinella Senatore e
Zimmer Frei il premio speciale Musei Amaci, mentre al giovane artista cinese Zhao
Yiquian quello Online per l’opera più votata sul web.
Menzione speciale “alTERNAtiva” per le
opere E lucevan le stelle di Liliana Moro,
Test (Parrot), 2010 di Riccardo Previdi e
Changing is natural di Ciriaca+Erre.
La giuria presieduta da Luigi Roth e Flavio Cattaneo, presidente e amministratore
delegato di Terna, ha scelto tra oltre 3mila
partecipanti.
Gli artisti si sono ispirati al tema “Visione:
Origine e Potere. Energia attraverso le Generazioni” che, spiegano i curatori Gianluca Marziani e Cristiana Collu, celebra la
forza dell’intuizione e del pensiero creativo,
la capacità di proiettare se stessi e gli altri
nel futuro. Riflettendo al contempo sulla visione dei nostri padri, di una generazione
– quella del 1861 – che ha dato origine ed
energia all’Unità d’Italia.
I “visionari” del Premio Terna sono in mostra al Tempio di Adriano a Roma fino al
15 gennaio. A fianco di artisti di fama internazionale come Carla Accardi, Mario Airò,
Stefano Arienti, Massimo Bartolini, Maurizio Cannavacciuolo, Gianni Caravaggio,
Carlo Guaita, Maria Lai, Sara Rossi, Luigi
Serafini e Gianluigi Toccafondo.
32
GEN2011
Ettore Spalletti
Cappelle sul Tavo (PE), 1940
Classe 1940, dal ’75 Ettore Spalletti è impegnato in una ricerca artistica sospesa tra i diversi ambiti della pittura e della scultura. Elemento comune il colore, inteso come materia
e pigmento mescolato a gesso o impasto, e
steso sulle superfici, siano esse piani di legno, pareti di ambienti o forme pure. «L’arte è ciò che dona agli occhi il vedere. La luce
tocca la forma e il colore. E l’opera si arrotonda», spiega il maestro. «Quando uso il rosa
penso all’incarnato, è un colore sempre mobile perché vive gli umori della nostra condizione spirituale. L’azzurro non esiste in natura, è un colore atmosferico, di una realtà
impalpabile che non è superficie ma profondità». Per Spalletti ogni opera va oltre la sua
rappresentazione visiva. Semplice e profondo
il suo rapporto con l’arte: «Significa andare
ogni giorno in studio, passeggiarci dentro, accorgersi d’improvviso di un colore che si avvicina. Cerco le ombre e la luce, e quando le
trovo dipingo».
Invitato a quattro edizioni della Biennale di
Venezia, l’artista abruzzese espone regolarmente in Italia e all’estero, con personali al
Guggenheim Museum di New York, al Musée
d’Art Moderne di Parigi e al Museo d’arte moderna di Roma. I suoi lavori sono presenti in
importanti collezioni pubbliche e private, dal
Mart di Rovereto al Castello di Rivoli. Solide le
sue quotazioni di mercato: dal ’95 a oggi una
cinquantina di passaggi in asta, con una percentuale di venduto che supera l’80%. Top
Price: 36.750 euro per Senza titolo del ’93,
impasto di colori su centina di legno, aggiudicato nel 2009 da Sotheby’s a Milano, al doppio della stima.
Gallerie di riferimento
Oredaria di Roma, Lia Rumma di Milano e
Napoli, Studio La Città di Verona e Vistamare di Pescara.
Prezzi
Da 25mila a oltre 150mila euro a seconda
delle tipologie e delle dimensioni.
E
conomia
A MILANO
IL MEGLIO PER LA CASA
Novantesima edizione di Macef, il Salone Internazionale della Casa, a FieraMilano dal 27 al 30 gennaio.
Una tre giorni in cui i marchi internazionali del casalingo espongono il meglio della produzione. Nei 2 Buyer’s Club spazio dedicato al business degli operatori
della grande distribuzione: catene di negozi, bookshop museali internazionali e rivenditori italiani. In
rassegna anche Artex – Centro per l’Artigianato Artistico e Tradizionale della Toscana, con lavori realizzati in serie limitata. Tra le novità di quest’anno Fatto
ad Arte, l’area espostiva studiata per l’artigianato artistico. Una vetrina privilegiata del made in Italy per
sostenere le micro e piccole imprese, vero fulcro del
tessuto produttivo italiano.
IN
Ninetieth edition of Macef, at FieraMilano from 27th
to 30th January. A three-day event where international
homeware brands exhibit the best of their production.
Space in the two Buyer’s Clubs dedicated to the
business of the large retail industry, chain stores,
international museum bookshops and Italian retailers.
A privileged showcase of Made in Italy to support micro
and small enterprise, the true fulcrum of the Italian
production structure.
[www.macef.it]
ESPOSIZIONE
ECO-EDILIZIA A BOLZANO
A Bolzano dal 27 al 30 gennaio, Klimahouse è la
fiera leader nel settore dell’edilizia sostenibile. Quattrocento aziende espongono tecnologie all’avanguardia e propongono soluzioni
eco-friendly. In calendario anche un convegno internazionale, seminari, workshop
e visite guidate.
Oltre ai premi Klimahouse Marketing
Award, per le aziende in grado di comunicare al meglio i prodotti eco, e KlimahouseTrend, per le proposte più innovative ed efficienti.
In Bolzano from 27th to 30th January, Klimahouse, the
trade fair leader in sustainable housing. Four-hundred
companies exhibit avant-garde technologies and propose
eco-friendly solutions. An international convention,
seminars, workshops and guided tours also planned,
along with the Klimahouse Marketing Award and
KlimahouseTrend.
[www.klimahouse.it]
34
GEN2011
VICENZA CAPITALE DELL’ORO
Dal 15 al 20 gennaio Vicenzaoro First: 1500 espositori e una
gamma mondiale di preziosi. Spazio in T-Gold a 120 aziende
specializzate in macchinari e strumentazione per oreficeria.
Immancabile Glamroom, il padiglione del design: in mostra oggetti innovativi lavorati con legno, vetro, ceramica e acciaio. In programma anche un ciclo di incontri e seminari per approfondire i temi più caldi
del mercato.
Vicenza, capital of gold, from 15th to 20th January: 1500
exhibitors and a worldwide range of gemstones. Space
in T-Gold for 120 companies specialising in gold and
jewellery machinery and tools. A cycle of meetings and
seminars to probe the hottest issues on the market also
planned.
[www.firstevent.it]
BOLOGNA
NON SOLO CIBO
A Bologna il 19 e 20 la settima edizione di MarcabyBolognaFiere, l’appuntamento per la grande distribuzione. Una
rassegna dalla vocazione commerciale che integra la componente merceologica di prestigio con workshop, convegni e dibattiti. Per analizzare i trend
e gli scenari di mercato insieme a operatori e buyer internazionali. Occasioni di business anche nella sezione SO
FRESH dedicata al prodotto alimentare
freschissimo.
The seventh MarcabyBolognaFiere,
European private label conference and
exhibition, in Bologna on 19th and 20th
January. A trade show that integrates the
prestigious merchandise component with
workshops, conferences and debates.
[www.marca.bolognafiere.it]
A RIMINI GELATI D’AUTORE
Il Salone Internazionale della Gelateria, Pasticceria e Panificazione artigianali è a Rimini dal 22 al 26 gennaio. Una manifestazione di settore a livello mondiale, raccoglie
720 espositori e tutte le novità di: ingredienti, attrezzature, arredamento e servizi.
Quattordici padiglioni e il Gran Premio Italiano della Gelateria, che mette in palio un Gelato d’Oro per il
prodotto più prelibato. Il vincitore sarà il
capitano della squadra azzurra alla
Coppa del Mondo del 2012.
The International Artisan Ice-cream,
Confectionery and Bakery Show
is being held in Rimini from 22nd
to 26th January. Fourteen halls
and 720 exhibitors with all the
latest news about ingredients,
equipment, furnishings and
services.
[www.sigep.it]
GEN2011
35
AUDREY
e KATHERINE
Hepburn
a confronto
F
ashion
I must delle due
dive hollywoodiane
regine di stile
Tubino I love you
A 85 anni, mezzo secolo dopo il
debutto in Colazione da Tiffany,
il tubino è ancora il capo più
importante nella storia della
moda. Oggi sempre più glamour
e trasformista nella collezione Miu
Miu. Per le nuove Audrey, linee
dritte e strutturate mixate a dettagli
femminili stile Ottocento.
5 years after its birth and 50 years
since its appearance in Breakfast at
Tiffany’s, Miu Miu reinvents the little
black dress with 19th century details.
[www.miumiu.com]
1 per 2
Eleganza oversize
Giovani Katherine, è tempo di mostrarvi.
Con un paio di pantaloni a vita alta e gamba
larga! Per l’inverno Tommy Hilfiger si ispira a una
originalissima Hepburn. Completi che uniscono
l’irrinunciabile sartorialità maschile ai seducenti
modelli strizzati in vita.
Tommy Hilfiger, for winter draws inspiration from a very
young Hepburn. Outfits that combine the absolute must
of masculine lines with seductive waist-hugging models.
[www.tommy.com]
Un cognome da star, Hepburn.
La nomination agli Oscar nel
’68. Partner di scena tra i
più affascinanti, Cary Grant e
Humphrey Bogart. Audrey e
Katherine, che altro condividere?
Un paio di occhiali da sole unico.
Macro e dalla linea affusolata il
Jackie Ohh di Ray Ban
(€ 129) fa di ogni donna una
star. Sabbia con lenti sfumate in
perfetto stile Susanna. Total Black
immancabile per ogni Sabrina.
The surname, their Oscar
nomination in ’68, Cary Grant and
Humphrey Bogart as co-stars.
Audrey and Katherine, what else do
they share? The maxi sunglasses
Jackie Ohh by Ray Ban (€ 129),
sand or black.
[www.ray-ban.com]
GEN2011
37
F
ashion
Winter Bliss
Canadian baby
Delicati e avvolgenti come
la neve, i gioielli della
collezione Winter di Bliss.
Preziosi e raffinati collier
e orecchini intonati
con la fredda stagione
invernale.
Tre versioni per un
design che gioca sul
contrasto tra linee
geometriche in oro
bianco e diamanti.
Avventurieri, sportivi,
metropolitani: Canadian
Classics pensa anche
ai più piccoli. L’attenzione
alla vestibilità e la cura ai
dettagli rendono questi
piumini perfetti per
le fredde giornate
invernali. Bianco
irresistibile per
giocare a palle
di neve in
montagna e
in città.
Like the snow, the
jewellery in the
Winter collection by
Bliss.
Precious and
refined colliers
and earrings that
evoke the cold
winter season.
[www.bliss.it]
Adventurers,
sportspeople,
city slickers:
Canadian Classics
also thinks of children.
White, cobalt blue and grey
down jackets for cold, winter
days.
[www.canadian.it]
Per weekend gelati in montagna e in città
Tacco Trekking
Gli scarponcini da montagna quest’anno si
portano con tacchi a spillo. Da indossare
con calzettoni in lana o sotto a romantici
abiti in chiffon. E perché no, abbinati
a pantaloni multicolor. Parola della stilista
Tory Burch: colore in primo piano nei
lacci rosso fuoco della versione
in camoscio, spazio alle frange
nei modelli black.
Trekking boots have heels this year.
Tory Burch combines them with
multicolour trousers or with total black
for teenagers.
[www.toryburch.com]
38
GEN2011
Peace, Love
& Juicy Couture
Emozioni in bottiglia. L’Eau de Parfum
Peace, Love and Juicy Couture ricorda
le sospirate fughe estive e la magia dei
tramonti sulla spiaggia. Una fragranza per
scaldare le fredde sere invernali
con uno spirito bohémien chic.
To warm up those cold winter
evenings, Peace, Love and Juicy
Couture Eau de Parfum. Bohemian
spirit and Malibu vibrations.
[www.juicycouture.com]
Cappe in spalla
Pezzi glamour per lo shopping
metropolitano. Cappe con doppio
collo in vernice, mantelle con frange
in camoscio, piumini in matellassé
degradé con balze in mongolia.
La collezione per l’inverno Ermanno Scervino significa stile
per l’abbigliamento di ogni giorno.
Ermanno Scervino brings style to the city, with double collar
capes, mantles with fringing and warm matellassé jackets.
[www.ermannoscervino.it]
Lola Solid
Perfume
Bracelet
Lady Gaga and the
Sociology of Fame
Caldo bouquet floreale con un cuore
di dolcissima peonia fucsia. Marc
Jacobs crea Lola Solid Perfume Bracelet,
un profumo-gioiello ideale per una notte fuori casa.
Dalla massiccia catena dorata sboccia l’inconfondibile fiore Lola
che sprigiona l’attraente fragranza.
Lady Gaga sale in cattedra!
La University of South Carolina dedica all’icona
pop un inedito corso di sociologia. Sotto la lente di
ingrandimento un vero fenomeno, il lavoro, la vita e
l’ascesa della pluripremiata cantante. Dalla prossima
primavera le lezioni, ma già dal 10 gennaio online il
programma del corso.
Marc Jacobs creates Lola Solid Perfume Bracelet,
a perfume-jewel perfect for a night away from home.
Lola gold-plated chain and flower to release the attractive fragrance.
[www.marcjacobs.com]
Lady Gaga steps up to the class! The University of South
Carolina dedicates a sociology course to her: life, work
and ascent of the pop icon.
[www.gagacourse.net]
GEN2011
39
suite 3.it
UNA NOTTE ITALIANA
2000 -
20
10
BARI - BENEVENTO - BERGAMO - BIELLA - BOLOGNA - BRESCIA - CATANIA - FIRENZE
www.unahotels.it
LODI - MILANO - MODENA - NAPOLI - ROMA - SIRACUSA - VENEZIA - VERSILIA
Numero verde - 800 606162
G
usto
MENU
lmo
lute: dal pompe
I colori della sa
la
al
gi
a
cc
rosa alla zu
ppone
Insalatina di ca sa
ro
o
lm
pe
m
po
con
_
oline
icchie con biet
Minestra di lent
)
le
sa
fresche (senza
_
gennaio detox
mele
nette, salsa di
Tatin di mele re
o
in
tech
e pioggia di co
_
VISSANI CONSIGLIA
DOPO LA MARATONA GASTRONOMICA DELLE
FESTE, È IL MOMENTO DI RIMETTERSI IN FORMA.
CIBI FRESCHI, FRUTTA E VERDURA CON UN
PIZZICO DI FANTASIA E COLORE.
to
gialla e amaret
Torta di zucca
la
nnel
al profumo di ca
Minestra
di lenticchie
con bietoline
fresche
Ingredienti per 4 persone
100 g lenticchie cotte,
50 g bietoline, 15 g sedano tritato,
15 g carota tritata, 15 g cipolla, 30 cl brodo vegetale,
1 spicchio d’aglio, 1 foglia di alloro, q.b. olio e pepe.
Preparazione
In un pentolino far sudare le verdure tritate con olio, aglio e alloro. Aggiungere 80 g di lenticchie e il brodo, portare a bollore e cuocere per 10
minuti circa. Dopo aver tolto l’aglio e l’alloro frullare e passare allo chinois. Rimettere la zuppa sul fuoco, aggiungendo le lenticchie rimaste e
le bietoline tagliate a striscioline. Cuocere per 2 minuti e aggiustare con
pepe e olio a crudo.
Torta
di zucca gialla
e amaretto
al profumo
di cannella
Ingredienti per 4 persone
1300 g zucca gialla,
100 g amaretti sbriciolati, 30 g liquore di amaretto,
2 g cannella in polvere, 60 g farina, 5 uova, 180 g zucchero,
250 g farina di mandorle, 20 g lievito in polvere.
Preparazione
Montare le uova con lo zucchero, unire la zucca gialla precedentemente frullata, la farina di mandorle, gli amaretti polverizzati, il liquore e la
cannella. Lavorare bene il tutto con una frusta, quindi aggiungere la farina e il lievito in polvere. Far riposare il composto per 20 minuti e poi infornare a 170 gradi per 40 minuti.
Insalatina
di cappone
con pompelmo
rosa
Ingredienti per 4 persone
1 cappone, 1 carota,
2 coste di sedano, 1 cipolla,
1 pomodoro, 1 porro, 2 pompelmi rosa, 5 g timo,
15 g cerfoglio, 5 g finocchietto, 5 g maggiorana,
5 g dragoncello, 2 cucchiai olio novello, q.b. pepe.
Preparazione
Preparare un brodo con gli odori e le verdure e cuocere il cappone per 2 ore circa. Tagliare il pompelmo rosa a vivo e farne tanti
spicchietti sottili. Disossare il cappone, tagliare la carne a cubetti e
condire con olio novello e pepe. Disporre gli spicchietti di pompelmo a raggiera e adagiare la carne al centro, decorando con qualche foglia di cerfoglio.
Tatin
di mele renette,
salsa di mele
e pioggia
di cotechino
Ingredienti per 4 persone
100 g pasta sfoglia, 100 g cotechino, 15 g scalogno tritato,
25 cl brodo vegetale, 1 mela renetta, 1 spicchio d’aglio,
1 foglia di alloro, q.b. olio, sale e pepe.
Preparazione
Stendere la sfoglia sottilmente e ricavarne 4 dischi da 7 cm. Tagliare mezza mela sottilmente e preparare le tatin in 4 stampi imburrati: appoggiare sul fondo alcune fette di mela e avvolgerle bene nei
dischi di sfoglia. Cuocere le tatin in forno a 250 gradi per 4 minuti circa. Tagliare il cotechino a cubetti di mezzo cm. In un pentolino far sudare lo scalogno con olio, aglio e alloro, poi aggiungere la
mezza mela rimasta tagliata a fettine e il brodo. Portare a bollore e
cuocere per qualche minuto. Frullare e passare allo chinois. Adagiare le tatin su un piatto piano, versare la salsa e decorare con il
cotechino a pioggia.
GEN2011
41
G
usto
Insalatina
di spaghetti
a freddo
con salmone
affumicato
e chicchi d’uva
Ingredienti per 4 persone
200 g spaghetti, 100 g salmone affumicato, 20 g erba cipollina,
20 chicchi d’uva, 4 cimette di finocchietto,
2 cucchiai olio novello, q.b. pepe.
Preparazione
Tagliare il salmone affumicato a cubetti da 2 mm e l’erba cipollina finemente. Cuocere gli spaghetti e raffreddarli su un piano di marmo. Condirli con l’olio novello, poi aggiungere il salmone e l’uva, pelata e tagliata
a cubetti come il salmone. Disporre su un piatto piano e decorare con
l’erba cipollina e la cimetta di finocchietto.
Zuppa
di lupini
con pane
di semola
di grano duro
e ananas
Ingredienti per 4 persone
1 kg lupini (vongole bianche), 25 cl brodo vegetale,
4 fette di pane di semola, mezzo ananas,
1 pizzico peperoncino, 1 cimetta prezzemolo, q.b. olio e alloro.
Preparazione
Cuocere l’ananas in forno a 180 gradi per almeno un'ora. Nel
frattempo riscaldare dell’olio in una casseruola e adagiarvi le
vongole, aggiungendo un pizzico di peperoncino. Bagnare con
il brodo vegetale fino a coprire i lupini, quindi chiudere con un
coperchio fino all’apertura di tutte le vongole.
Frullare l’ananas e setacciarlo, poi metterlo sul fuoco e far restringere la purea finché non sarà abbastanza densa da poterla
spalmare. Con il pane preparare 4 bruschette, da tagliare in due
spicchi per poi spalmarvi la purea. Sgusciare le vongole precedentemente aperte e riporre il frutto nella propria acqua di cottura.
Versare la zuppa in un piatto fondo, sistemare le due bruschette
al centro del piatto e dare colore con una cimetta di prezzemolo.
Torta di arancia
Ingredienti per 4 persone
2 uova, 4 arance, 80 g zucchero,
100 g latte, 50 g farina,
30 g liquore di arancia,
60 g olio di oliva,
1 cucchiaio di lievito in polvere.
5 g dragoncello,
2 cucchiai olio novello, q.b. pepe.
42
GEN2011
Tacchino
al vapore
al profumo
di liquirizia
con salsa di pera
e rape rosse
Ingredienti per 4 persone
500 g petto di tacchino, 100 g rape rosse cotte,
15 g scalogno tritato, 20 cl liquore di liquirizia,
75 cl brodo vegetale, 1 spicchio d’aglio, 2 foglie di alloro,
mezza pera, q.b. olio, sale e pepe.
Preparazione
Cuocere a vapore il petto di tacchino con 50 cl di brodo, il liquore di liquirizia e l’alloro per circa 30 minuti. Nel frattempo,
preparare la salsa di pera facendo sudare in un pentolino lo
scalogno con olio, aglio e alloro. Aggiungere la pera tagliata sottilmente e il brodo restante.
Portare a bollore, frullare e passare allo chinois.
Scaloppare il petto di tacchino, quindi adagiarlo su un piatto
piano, versare la salsa a nappare e un filo di olio a crudo. Completare con il colì di rape rosse a gocce.
MENU
Frutta supersta
r
dall’antipasto
al do
lce
Insalatina di sp
aghetti a fredd
o
con salmone af
fumicato, chicch
i
d’uva e olio no
vello
_
Zuppa di lupini
con pane
di semola di gr
ano duro e an
anas
_
Tacchino al va
pore al profum
o
di liquirizia co
n salsa di pera
e rape rosse
_
Torta di aranci
a
Preparazione
Montare le uova e lo zucchero, quindi unire la buccia grattugiata
delle arance, l’olio di oliva, il latte e, in ultimo, il liquore di arancia,
la farina e il lievito. Lasciar riposare per 15-20 minuti. Nel frattempo pulire le arance a vivo senza la parte bianca, unire al composto
e infornare a 180 gradi per 30-40 minuti circa.
FERMATA DEL MESE
44
GEN2011
FIRENZE
FASHION WORLD
A GENNAIO.
IN ANTEPRIMA
LE NUOVE
COLLEZIONI
INVERNALI
UOMO, DONNA
E BAMBINO
E IL FUTURO
DELL’ALTA MODA
VIAGGIA ON LINE.
di Silvia Del Vecchio
P
itti città della moda. Tutto il nuovo che c’è nel pianeta uomo, donna, bambino e filati, dall’11 al 28 gennaio
alla Fortezza da Basso di Firenze.
Un 2011 dai grandi numeri per
l’universo più completo del gusto
maschile. Un salone esplosivo e
perfettamente integrato con il capoluogo toscano, ancor più delle
edizioni precedenti: merito dei graphic artist Tankboys, che hanno disegnato enormi sagome di palazzi, grattacieli, piazze, monumenti e
negozi nella sede della fiera, suggellando così le diverse anime storiche di Pitti Immagine.
Si parte dall’uomo con 950 collezioni e 740 aziende internazionali,
GEN2011
45
FERMATA DEL MESE
in passerella da martedì 11 a venerdì 14. Tra debutti e grandi rientri, le
etichette parlano da sole: Dukes Finest Vintage Artisan dall’Austria,
Boss Selection dalla Germania, Caramelo dalla Spagna. Poi gli inglesi Hawick Knitwear e Jane Carr, gli
statunitensi Arrow, HTC - Hollywood Trading Company e Levi’s Made
& Crafted. Giocano in casa Ah-Mazing, Combo, Jacob Cohen, Moveroma, ncs, Pharmacy Industry
e Stewart. Una finestra sull’uomo
che verrà in una perfetta contaminazione di stile classico, eleganza sartoriale, avant-garde e fusione
metropolitana. Per un guardaroba
contemporaneo sempre più eclettico e sofisticato, che non dimentica
sperimentazioni e sportswear.
Dal Salone live
a quello virtuale
con e-Pitti:
la fiera prosegue
a febbraio
in versione
digitale,
con showroom
sempre aperti
sul web.
Main Event di Pitti Uomo 79 il
centenario del Gruppo Trussardi, che apre i festeggiamenti nella prestigiosa location fiorentina.
Un secolo di eccellenza artigiana
protagonista delle passerelle mondiali con uno stile deciso e grintoso, mai sopra le righe. Spegne 100
candeline anche la mantovana Lubiam, che presenta in anteprima
un evento-installazione alla Limonaia del Giardino di Villa Vittoria.
E si prepara per l’atteso rientro di
Hugo Boss con la linea premium
Boss Selection, il lancio europeo
della nuova collezione di Arrow per
la scuderia Tommy Hilfiger e i nuovi progetti del designer americano Adam Kimmel e dello scozzese
Folk Clothing.
46
GEN2011
Non solo Man style, ma anche
Woman: per 4 giorni, sotto i riflettori 70 marchi internazionali con le collezioni donna per il
prossimo autunno/inverno. Gli
spazi della Dogana di via Valfonda diventano il luogo in cui giocare d’anticipo per A.N.G.E.L.O.,
Alberto Fasciani, Barbara Boner, Gotha, Jeffrey Campbell e
Mou. Dal mondo delle fragranze a quello del vintage, l’offerta è sempre più trasversale e il
rapporto qualità-prezzo ottimo.
Divertente il remake del guardaroba: capi sottoposti a trattamenti innovativi o trasformati attraverso interventi sartoriali in un
progetto di recupero creativo di
materiali di riciclo. E a gennaio
l’eleganza femminile guarda fisso al made in Italy con Designer
Collections, il meglio di abbigliamento e accessori proposto ai
buyer delle boutique più attente, alla ricerca di nuove forme
d’autore.
Creatività è la parola d’ordine delle
proposte di abbigliamento e acces-
Florence fashion world in January. A preview of
the new 2011-2012 men’s, women’s, children
and yarn collections. Pitti Immagine opens
with everything that is new in the Uomo planet,
presenting the entire universe of male taste at
Fortezza da Basso from Tuesday 11th to Friday
14th: classic style, tailor-made elegance, avantgarde and metropolitan contamination. Then
the Woman style comes under the spotlight.
Again the first four opening days, the women’s
collections for next autumn/winter on show.
The spaces of the Dogana in via Valfonda will
become the place for a pre-emptive move and
a platform dedicated to women, from the world
of fragrances to that of vintage. High creative
level also in the clothing and accessories
proposed for children, with Pitti Bimbo from
20th to 22nd January, and from Wednesday 26th
to Friday 28th Fortezza da Basso turns
into a knitwear workshop
and observatory with Pitti Filati.
But the goal is the future, online. The
Florentine fashion world does exhaust itself
in the Show spaces – it turns virtual with
e-Pitti, a unique project that re-proposes the
experience of the live show on the web. Pitti
Uomo and Pitti Bimbo continue in the digital
version for another 30 days and exhibitors can
open showrooms on the web
for the whole season.
A
PITTI FLASH
L’UOMO 2011-2012
PITTI
ANTEPRIMA
(10-13 GENNAIO)
B
Capo di punta della nuova collezione Colmar Originals, il piumino in lana stretch con fantasia tinta
in filo in disegni madras e chiusura in alamari.
A
B Territori di puro maschile con la
nuova collezione Paoloni. Dal blu
al grigio, tutte le sfumature del cielo d’inverno per l’uomo contemporaneo. Dalle giacche decostruite e
leggere alle forme decise e strutturate del doppiopetto.
C
C Da Valstar il mitico Valstarino in
misto cachemire rasato con effetto frosted.
D
GARETH PUGH, GUEST DESIGNER
Speciale performance site-specific per celebrare la presenza a Firenze, giovedì 13, del giovane stilista britannico. D Per Berwich, pantalone in diagonale di cotone invernale, tasche
posteriori applicate a toppa e bottoni automatici al fondo.
ALBERTA FERRETTI, SPECIAL EVENT
Omaggio a uno dei più grandi nomi del prêt à porter italiano: Alberta Ferretti è protagonista del fashion show martedì 11, e sfila a Pitti Uomo con una collezione speciale.
E
Di Bagutta la camicia da lavoro
in tessuto indaco con due tasche
importanti.
E
NEW PERFORMERS
Fabio Quaranta presenta l’autunno/inverno 2011-2012
mercoledì 12 gennaio nello spazio Cango Cantieri Goldonetta di Firenze. L’anteprima assoluta della collezione di
Andrea Incontri è invece il giovedì al Cinema Odeon.
G
Franceschetti presenta il polacchino alto, con suola in gomma, cuciture sul puntale e pelliccia interna.
G
NEXT DIMENSION, MONDADORI SPECIAL EVENT
Il Gruppo Mondadori firma una serata esclusiva a Palazzo Corsini: lunedì 10 una video-sfilata in 3D stereoscopico
per presentare le aziende moda partner dell’evento.
H Dalla collezione 2011-2012 di
Crocs, sneaker in pelle Hover Mid
Leather per l’uomo.
I In anteprima per Piquadro, cartella porta computer e iPad della linea Pearson. In tonalità invernali
calde e piene, dal blu al marrone,
dal tortora al bordeaux, con due tasche separate di dimensioni diverse per trasportare in sicurezza pc,
iPad, cellulare e usb.
LUBIAM, SPECIAL PROJECT
La storica azienda mantovana della famiglia Bianchi ha
scelto il Salone fiorentino per festeggiare One Hundred Years con un evento multimediale, una mostra e una capsule collection dedicata al centenario.
F
L’atmosfera dei caffè fumosi londinesi è nella giacca firmata
Adhoc stile sport country, in cotone cerato e impreziosita da dettagli
in velluto, pied poule e lana lavata,
con fodera in micro checks.
F
TRUSSARDI, MAIN EVENT
Cento anni di successi tra moda, arte, cibo e design: martedì 11 alla Stazione Leopolda, la Fondazione Nicola Trussardi inaugura 8½, una mostra a cura di Massimiliano
Gioni sulle opere più significative prodotte e commissionate dalla Maison negli ultimi 8 anni. Un carosello artistico che coinvolge maestri come Maurizio Cattelan, John
Bock, Urs Fischer e Paul McCarthy. Mercoledì 12, Trussardi dal 1911 sfila con una collezione esclusiva disegnata
da Milan Vukmirovic, per fondere il savoir faire nella lavorazione della pelle con lo stile contemporaneo. Dalla tradizione guantiera alle biciclette, dalle poltrone agli abiti da
gran sera, un’esplorazione a 360 gradi tra i prodotti che
hanno segnato i successi del Gruppo. Chiude le celebrazioni una cena di gala al Ristorante Trussardi Alla Scala,
con un menù di Sapori Primari che evoca tutta l’eccellenza del made in Italy.
H
I
LIBERTY, PRIMA VOLTA A FIRENZE
Il gruppo Slowear lancia in anteprima il marchio Liberty
London, con un evento nel cuore di Firenze mercoledì 12.
BUYERS’ CLUB FASHION ILLUSTRATED
Fashion Illustrated, il webmagazine diretto da Fabiana
Giacomotti, e la Camera Italiana Buyer Moda inaugurano a Pitti Uomo il Buyers’ Club: video, interviste e incontri
con i protagonisti del fashion business. Mercoledì 12 una
tavola rotonda sul tema Mono, multi o pop: la distribuzione moda cambia volto.
[www.pittimmagine.com]
GEN2011
47
FERMATA DEL MESE
sori per i piccoli. Con 500 marchi
e quasi 9mila compratori all’ultima edizione invernale, Pitti Bimbo si conferma il salone più rappresentativo del childrenswear. Dal
20 al 22 gennaio la Città del Giglio
presenta il look di Sport Generation, EcoEthic, Nolita Pocket, Rare
Kids, Closed, Daniele Alessandrini, Philippe Model e Toywatche. E
poi baby sfilate con Miss Blumarine, Fendi, Calvin Klein, Ice Iceberg,
Custo Barcelona, CP Company e
Blauer.
Dulcis in fundo, i Filati. Dal 26 al
28, Fortezza da Basso diventa laboratorio e osservatorio di maglieria. All’interno dello Spazio Ricerca, un viaggio attraverso i sensi e
le loro potenzialità con nuovi stimoli legati alla vista, all’udito, al
tatto, al gusto e all’olfatto, per trasformare elementi e suggestioni
comuni in qualcosa di unico. Con
la direzione artistica del fashion
designer Angelo Figus, l’eccellenza della filatura seleziona le migliori collezioni primavera/estate
2012. E alla Stazione Leopolda,
fino al 30 gennaio, il vintage diventa testimone privilegiato della
creatività passata e contemporanea. Una mostra-mercato di abbigliamento, accessori e oggetti di
design richiama appassionati, collezionisti ed esperti di stile da tutto il mondo.
Il fashion world fiorentino non
si esaurisce negli spazi del Salone, ma accede all’universo virtuale per innovare nel profondo
il modo di fare business. Dalla nuova società FieraDigitale nasce e-Pitti, che ripropone
on line l’esperienza della manifestazione live. Per ampliarla e
renderla eterna, moltiplicando le
opportunità di contatto tra clienti e mercati. Pitti Uomo e Pitti
Bimbo proseguono in versione
digitale almeno per altri 30 giorni, mentre le aziende espositrici possono aprire showroom sul
web per un’intera stagione.
Nel 2011, l’alta moda è a portata
di mouse.
COME ARRIVARE
Frequenti e veloci i collegamenti tra Firenze e le
principali città italiane a bordo di Frecciarossa e
Frecciargento: 37 minuti per Bologna con 82 (8
in più rispetto al 2010) treni al giorno, 1 ora e 35
per Roma, 1 ora e 45 per Milano. Non solo AV, ma
anche Intercity ed Eurostar City collegano Firenze
con le località italiane servite dalla rete tradizionale.
LE OFFERTE
Fino al 23 gennaio ticket di seconda classe a 19
euro su Eurostar City, Intercity e Notte, a 29 a bordo di Eurostar e Cuccette, e a 49 su Frecce e WL.
E con le promozioni “meno30” e “meno15” si viaggia spendendo il 30 e il 15% in meno a bordo delle Frecce e di alcuni treni di media e lunga percorrenza. Da lunedì 24, grazie alla nuova tariffa MINI,
sconti fino al 60%: ad esempio, da Firenze a Torino
sono già disponibili per l’acquisto ticket a partire da
29 euro. Un viaggio AV andata e ritorno nello stesso giorno, da e per qualsiasi destinazione, costa 99
euro in seconda classe e 149 in prima. In famiglia,
da 3 a 5 persone con almeno un bambino sotto i 12
anni, sconti dal 50 al 20% per ragazzi e adulti.
Con il Carnet 10 Viaggi 20% di risparmio sul prezzo del biglietto Base per viaggiare in Frecciarossa,
Frecciargento ed Eurostar City.
[www.ferroviedellostato.it]
Oltre
Pitti
Non solo Firenze. Dal 15 al 18
gennaio anche Milano consacra l’uomo con le collezioni di prêt-à-porter per la stagione invernale 2011-2012.
Nei luoghi più in del centro
storico e negli showroom più
famosi, sfilate, eventi speciali e incontri con le grandi firme del Belpaese. A Roma, invece, appuntamento con l’alta
moda dal 29 gennaio al 1° febbraio, nella fashion week capitolina che promuove l’incontro
tra le storiche maison italiane e le nuove realtà produttive e creative internazionali. Tra
suggestive passerelle e inedite
location, si assaporano miscele uniche di design e arte, editoria e costume.
[www.cameramoda.it]
[www.altaroma.it]
48
GEN2011
In apertura
Modelli dalla
collezione
Trussardi 1911
Nella pagina
precedente
in senso orario
Anteprima
della nuova
collezione
Massimo
Rebecchi
e Trussardi
1911
A sinistra
L’autunno/inverno
2011-2012
di Eton
Non deve salvare
milioni di bambini.
Ne basta uno.
Ogni anno, lontano dal clamore dei media, quasi 4 milioni di bambini muoiono in Africa, 3,7 milioni in
Asia, poco meno di 250.000 in Sud America. La maggior parte di questi bambini muore per cause
prevenibili e curabili. La buona notizia è che possiamo salvarne tanti. Cominciamo da uno.
DONI OGGI STESSO CHIAMANDO LO 06 4807001 OPPURE VISITANDO IL
SITO WEB www.savethechildren.it/donazioni
Grazie!
INFORMAZIONE PUBBLICITARIA
Con UNA Hotels & Resorts
le feste continuano anche a gennaio!
UNA HOTELS & RESORTS PRESENTA UNA SPECIALE PROPOSTA DEDICATA AI VIAGGIATORI
ALTA VELOCITÀ PER SCOPRIRE L’ITALIA ANCHE DOPO LE FESTIVITÀ, CON SOGGIORNO IN
CAMERA DOPPIA A PARTIRE DA SOLI 74 EURO A NOTTE IN SPLENDIDE STRUTTURE NELLE
PIÙ BELLE CITTÀ, DAL NORD AL SUD DELLA PENISOLA.
UN BAMBINO FINO A 16 ANNI IN CAMERA CON I GENITORI È OSPITATO GRATUITAMENTE CON TRATTAMENTO DI
PERNOTTAMENTO E PRIMA COLAZIONE.
UNA Hotel Palace - Catania
Situato nel cuore artistico e commerciale di Catania, l’UNA Hotel Palace è
un prestigioso immobile in cui la storia e la modernità si intrecciano. Con 94
camere e 9 sale meeting, uno splendido roof garden da cui si gode di una
vista unica e spettacolare sui tetti di Catania, una corte interna a cielo aperto,
bagno turco, fitness center, due ampi ristoranti, American bar e garage,
UNA Hotel Palace accoglie gli ospiti alla scoperta dei profumi e dei sapori
di una terra millenaria.
UNA Hotel Napoli
UNA Hotel Napoli è la meta di soggiorno ideale per scoprire questa città
affascinante, ricca di storia, cultura, arte, natura e tradizioni. Caratterizzato
da uno stile unico e una spiccata attenzione al design e ai dettagli, con richiami
alla tradizione partenopea uniti a soluzioni architettoniche stupefacenti,
l’hotel, situato nelle vicinanze della stazione, offre 89 camere moderne e
confortevoli, 5 sale meeting, bar e ristorante affacciati sulla panoramica
terrazza del tetto, per degustare piatti della tradizione napoletana e sapori
della cucina mediterranea.
UNA Hotel Roma
Una comoda location nei pressi della stazione, a pochi passi dai più bei
tesori della città eterna. UNA Hotel Roma, con uno stile architettonico dalla
forte personalità, 197 camere, 5 sale meeting, bar e un ristorante che offre
specialità della tradizione culinaria italiana ed internazionale, si propone
come una nuova destinazione di stile, sia per un soggiorno di lavoro che per
una vacanza alla scoperta delle meraviglie di Roma.
50
GEN2011
UNA Hotel Vittoria - Firenze
UNA Hotel Vittoria, disegnato dal famoso architetto Fabio Novembre, unisce
la storica ed artistica ospitalità fiorentina con il design e la tecnologia più
moderni e all’avanguardia in una armonia accattivante, ironica e travolgente
di forme e colori. L’hotel è situato nello storico quartiere di San Frediano, in
prossimità del Lungarno, ricco di botteghe artigiane, negozi di antiquariato
e ristoranti, ed è il punto di partenza ideale per un soggiorno alla scoperta
delle bellezze di Firenze.
UNA Hotel Tocq - Milano
Sofisticato design hotel, nel cuore di Corso Como, la zona più alla moda
di Milano, meta di shopping e movida, UNA Hotel Tocq è un albergo
boutique con architettura di interni minimalista e tecnologia italiana, stile e
funzionalità. L’hotel propone 122 camere di cui 13 appartamenti e 6 sale
meeting. Il ristorante con terrazza e il bar sono meta ideale per incontri di
lavoro e per frizzanti cocktail parties. Fitness centre con piscina coperta e
garage convenzionati adiacenti all’hotel.
UNA Hotel Venezia
Vera e propria perla nella laguna, l’UNA Hotel Venezia è un lussuoso hotel
situato nel quartiere storico e vitale di Cannaregio, vicino alle più importanti
mete turistiche: il Ponte di Rialto e Piazza San Marco si trovano a pochi
minuti dall’hotel. Il prestigioso palazzo è stato riportato all’antico splendore
del più classico stile veneziano e dispone di 36 camere e un ricco American
bar per gustare sfiziosi cocktails e appetitosi spuntini.
UNA Hotel Bologna
A pochi passi dal centro storico e dalla Fiera, situato di fronte alla stazione
centrale, l’UNA Hotel Bologna, grazie alla sua posizione strategica, è adatto
per qualsiasi tipo di soggiorno, leisure o business. Con le sue 93 camere,
6 suites e 3 sale riunioni, offre ambienti di design, confortevoli e dotati delle
più moderne tecnologie. Il bar con terrazza e il ristorante - un ambiente
raffinato e accogliente che offre menù di tradizione locale e internazionale,
rivisitati in chiave moderna dallo chef - sono a disposizione degli ospiti per
una pausa di relax e ristoro all’insegna del gusto. Garage interno.
Le tariffe promozionali non sono rimborsabili. Validità fino al 28/02/11 per un numero limitato di camere, escluso periodi fieristici.
2000 10
Numero Verde 800 60 61 62
20
Per info e prenotazioni
[email protected]
www.unahotels.it
Citare il riferimento Freccia
GEN2011
51
ANDATA E RITORNO
CO VER
FS VERSO
LA SFIDA
DEI 400 ALL’ORA
20 milioni di viaggiatori lo scorso anno
e 93% di clienti soddisfatti.
Pronti, via verso il 2011, con la sfida del mercato
e Internet sul Frecciarossa.
2011
CHE ANNO
CHE FA
Come saranno i prossimi 365 giorni?
Si farà festa per i 150 anni d’Italia,
senza smettere di divertirsi
tra spettacoli, gossip e sport.
ITALIANI, CHE NUMERI!
Pregi e difetti, vizi e virtù del Balpaese,
secondo l’Annuario Istat 2010.
10
VOLTE 2010
Gli eventi che hanno segnato
l’anno appena trascorso.
MAGICA
ITALIA
Lo Stivale non smette di giocare:
dalle slot al gratta e vinci,
dal poker on line alla lotteria.
GEN2011
53
ANDATA E RITORNO
ITALIANI,
CHE NUMERI!
PREGI E DIFETTI,
VIZI E VIRTÙ
DEL BELPAESE.
NEL 2010 GLI ITALIANI
SI CONFERMANO
UN POPOLO CHE VENDE
CARA LA PELLE.
SODDISFATTI NONOSTANTE
TUTTO, AFFINANO
“L’ARTE DI ARRANGIARSI”
IN MANCANZA DI LAVORO
E SERVIZI.
LE NUOVE GENERAZIONI
PROMETTONO BENE.
A
U
n popolo di eroi, santi,
poeti, artisti, navigatori, colonizzatori e trasmigratori». Che però non rinuncia
al cellulare. L’87,8% degli italiani ne possiede almeno uno, ed è
il bene tecnologico preferito. Segue a ruota il personal computer
con il 52,3%, in crescita rispetto al 48,7% del 2008. Trend confermato anche dall’impennata di
Internet, 48,9% contro il 44,4%
dell’anno precedente. Il pc spopola soprattutto tra i giovani: 9
ragazzi su 10 non ci rinunciano,
ma stanno aumentando anche
gli irriducibili tra i 65 e i 74 anni
(13,7%). A proposito, gli ultrasessantacinquenni sono tanti, 1 su 5,
e neanche il contributo degli immigrati riesce a far ringiovanire il
Paese, vista la media poco esaltante di 1,41 figli per ogni donna.
B
di Luigi Cipriani
VOLTE
2010
54
GEN2011
A [12 gennaio] Terremoto ad Haiti di magnitudo 7
con epicentro distante 25 km dalla capitale Port-auPrince. Un’ecatombe in cui si contano: 230mila morti, 300mila feriti e 1 milione di senza tetto. Il sisma ha
colpito uno degli stati più poveri al mondo, provocando anche un’epidemia di colera.
B [Aprile/maggio] Il vulcano islandese Eyjafjöll emette una nube di ceneri vulcaniche che manda in tilt il
traffico aereo europeo.
C [20 aprile/4 agosto] Esplosione della piattaforma
petrolifera Deepwater Horizon nel Golfo del Messico.
Disastro ambientale e marea nera sulle coste di Louisiana, Mississippi, Alabama e Florida. I danni del più
grave disastro ambientale mai avvenuto sono incalcolabili e lo sversamento in mare di petrolio è di circa 4
milioni di barili. Ci sono voluti 87 giorni per tappare la
fuoriuscita e sono 11 gli operai della compagnia petrolifera morti nell’esplosione.
D
[Agosto] Alluvione in Pakistan dopo incessanti
piogge monsoniche. Ha coinvolto 13 milioni di persone: una catastrofe con oltre 1700 morti e un danno
economico stimato in 43 miliardi di dollari.
[5 agosto/14 ottobre] Crollo della miniera sotterranea
di San Josè in Cile, con 33 minatori rimasti intrappolati a circa 700 metri di profondità. Tra il 13 e 14 ottobre il salvataggio straordinario tramite una capsula introdotta in una galleria perforata dalle squadre di
soccorso.
E [Settembre] Iniziano dopo 20 mesi di stop i nego-
D
ziati di pace tra Israele e Palestina.
A Washington l’incontro tra il Premier Israeliano Benjamin Netanyahu e il presidente dell’Autorità
Nazionale Palestinese Abu Mazen. Ad aprire i lavori Hillary Clinton, Segretario di Stato americano.
Fine ufficiale della guerra in Iraq.
L’annuncio di Barack Obama in diretta TV dalla Casa Bianca conferma
il termine delle missioni di combattimento e l’affidamento della sicurezza nazionale alle autorità irachene.
Questo il bilancio dell’Annuario
Statistico Italiano 2010 pubblicato dall’Istat.
Trasmigratori. Per la Fondazione
Migrantes sono poco più di 4 milioni, cioè il 6,7% dei residenti in
Italia: un numero quasi equivalente alla quota immigrati. Cifre,
in pericoloso aumento: in molti casi si tratta della cosiddetta
“fuga di cervelli” verso (migliori)
università straniere e, complessivamente, di 113mila emigranti in
più rispetto al 2009, addirittura 1
milione in confronto al 2006.
Poco confortanti anche i dati economici dell’ultimo rapporto Censis: la piccola impresa, storico
motore produttivo del Belpaese, registra un calo del 7,6% tra
il 2004 e il 2009. Il debito pubblico drena risorse dal Pil e ogni
F
anno almeno 100 miliardi di euro
vanno in fumo per evasione fiscale. Cresce la disoccupazione (-1,6%) e superano i 2 milioni i giovani tra i 15 e i 34 anni
che non studiano, non lavorano
e neppure cercano un impiego.
Il morbo degli italiani, fa notare il
Censis, è un vero e proprio «calo
del desiderio». Una volta, in cima
alla hit c’erano la casa di proprietà (3 su 4 ne possiedono almeno
una), beni di consumo e vacanze. Oggi, invece, si rincorre l’ultimo modello di telefonino.
Forse basterebbe puntare su
quello che abbiamo, e farne il
nuovo oggetto del desiderio. Emblematico, in tal senso, il caso
dei ricercatori, ben illustrato dal
Tg Zero del 2 dicembre: lo Stato
spende l’1,2% del Pil in ricerca,
le aziende lo 0,61%, cifre irrisorie rispetto alla media UE. Eppure
il 10% delle domande di brevetto proviene da ricercatori italiani, mentre il loro numero, 70mila,
è di gran lunga inferiore a quello
delle altre nazioni.
C
[Ottobre] Il Nobel per la pace è
assegnato a Liu Xiaobo, docente e attivista cinese in carcere. La
Cina ha duramente condannato
la scelta di premiarlo definendola un’indecenza. I media internazionali che riportavano la notizia
sono stati immediatamente oscurati e sua moglie, Liu Xia, rinchiusa ai domiciliare per evitare contatti indesiderati con i giornalisti.
F
[Novembre] Liberazione,
dopo 15 anni di prigionia, della
politica birmana Aung San Suu
Qualities and faults, vices and virtues,
difficulties and achievements. In 2010,
Italians are confirmed as a population
that sells itself dearly. Satisfied with their
lifestyle, they refine “the art of getting by”
faced with a lack of jobs and services.
The prisons are bursting, but the new
generations are promising.
E
G
Kyi. Nel 1990 vinse le elezioni
come leader della Lega Nazionale per la Democrazia, ma il regime militare annullò il voto popolare e prese il potere con la
forza. Nel 1991 vinse il premio
Nobel per la pace.
G [29 novembre] Inizia il Cablegate: Wikileaks, il sito internet guidato da Julian Assange, rivela sul
web il contenuto di numerosi cablogrammi riservati tra le ambasciate americane di tutto il mondo
e Washington.
GEN2011
55
ANDATA E RITORNO
I dati dell’Istituto per la competitività stimano in 4 miliardi di
euro il valore dei brevetti dei nostri 20 migliori scienziati all’estero. Popolo di colonizzatori, ma al
contrario.
Nonostante le difficoltà, per cui
gli italiani dovrebbero essere
davvero santi o eroi per sopravvivere, in fondo ci sentiamo soddisfatti. Secondo l’Istat circa il
50% delle famiglie valuta positivamente la propria condizione economica. Il 75,9% dichiara
altrettanto rispetto alla situazione professionale e il 64,4% circa il tempo libero. L’80,4% è in
buona salute e l’82,7% ritiene di
avere solide relazioni interpersonali. Tra gli svaghi preferiti spicca il cinema: più del 50% degli
intervistati almeno una volta nel
2010 è andato a vedere un film
in sala. Il 30,1% gradisce mostre
e musei, il 26,4% gli eventi sportivi e il teatro, unico caso in cui
la percentuale di donne (24,4)
supera di qualche punto quella
degli uomini (20,5). Si direbbe un popolo di danzatori, più che di navigatori: il 22,4% frequenta discoteche e balere, mentre il 21,4% assiste regolarmente a concerti.
Quanto al salvadanaio, si conferma la tendenza al risparmio delle famiglie: i depositi bancari superano i
906 miliardi di euro, 90 in più in un solo anno. E considerando la crisi non è poco.
Veniamo alle dolenti note. I disagi riguardano soprattutto i servizi: il 55,1% del campione Istat lamenta problemi nell’accesso ai pronto soccorso,
il 38,5% non riesce a contattare facilmente le forze dell’ordine e il 26,8% ha difficoltà con gli uffici postali. Addirittura, sembra impossibile nel
Terzo Millennio, il 28,6% denuncia complicazioni nel raggiungere i supermercati, il 34,9% gli uffici comunali e in molti (32,8%) non si fidano a
bere l’acqua del rubinetto. Critica anche la situazione del traffico, che condiziona pesantemente
il 42,6% delle famiglie, seguita a ruota dall’incubo del parcheggio (39,6%) e poi da inquinamento
dell’aria (38%), rumore (32,9%) e sporcizia in cit-
tà (30%). Per non parlare della situazione nelle carceri, una
vera e propria bomba a orologeria: quasi 65mila detenuti - di
cui un quarto tossicodipendenti e il 37,1% di stranieri - in crescita dell’11,5% rispetto all’anno precedente. Ma i reati, per
fortuna, sono in calo, così come
la paura della criminalità.
Ancora scarsa, purtroppo, l’abitudine alla lettura: nel 2010 legge un quotidiano almeno una
volta a settimana il 55% degli italiani, soprattutto uomini,
mentre il 46,8%, donne in testa, preferisce i libri. Ma a conferma che le nuove generazioni
migliorano, arriva sorprendente
un dato: i ragazzi tra gli 11 e i
14 anni sono i lettori più accaniti. Artisti e poeti fatevi largo,
perché il futuro è vostro.
I
//CINEMA
[29 giugno] Muore a Terni l’attore
Pietro Taricone a causa di un lancio
con il paracadute finito in tragedia.
H [Novembre] L’Italia piange due
grandi registi che hanno fatto divertire e commuovere tante generazioni: Dino De Laurentiis si
spegne a Beverly Hills e Mario Monicelli, suicida a 95 anni, sull’asfalto dell’ospedale San Giovanni di
Roma dopo essersi lanciato dal
quinto piano.
H
//SPORT
[12/28 febbraio] Giochi olimpici invernali a Vancouver. L’Italia partecipa con una delegazione di 109 atleti, raccogliendo 5 medaglie. Oro a Giuliano Razzoli nello sci alpino.
Argento a Pietro Piller Cottrer per lo sci di fondo. Tre bronzi: Alessandro Pittin nella combinata nordica, Armin Zöggler per lo slittino e Arianna Fontana nello short track.
[L’Inter conquista il “triplete”] Per la prima volta nella storia del calcio italiano: Scudetto
Serie A TIM, Coppa Italia e Champions League.
[5 giugno] Francesca Schiavone, tennista milanese, si aggiudica il Roland Garros a Parigi.
I [11 giugno/11 luglio] I Mondiali di Calcio per la prima volta nel Continente Nero.
In Sud Africa l’11 luglio vince la Spagna 1-0, battendo ai tempi supplementari l’Olanda.
56
GEN2011
ANDATA E RITORNO
IN BARBA ALLA CRISI,
L’ITALIA NON SMETTE DI GIOCARE:
DALLE SLOT AL GRATTA E VINCI,
DAL POKER ALLA LOTTERIA,
SPERANDO SEMPRE NELLA FORTUNA
E IN UN PIZZICO DI MAGIA.
PURCHÉ NON DIVENTI UN VIZIO.
Italy never stops playing, from slot
machines to scratch-its, online
poker and Superenalotto. From
north to south, every year the
amount spent on lotteries and
betting is near to 14 billion euros.
Internet lord’s it over the rest,
offering casino and betting lovers a
new way to gamble. 7% of Italians
entrust their luck to the heavens
and to the wizards to interpret the
future. And more and more of them
are also faithful followers of their
horoscopes.
Gaming and magic go hand in
hand with illusionism as well.
From 28th January to 6th February
in Rome, the capital of illusione
is back with the 8th edition of
Supermagic, the festival of magic at
the Olimpico theatre. The Japanese
Yo Kato, Vic & Fabrini, the Asian
champion Lim Jae Hoon, Aaron
Crowe and Raymond Crowe will be
performing. Grand finale with Dani
Lary, the most famous magician
in France with a flying piano in his
wake.
58
GEN2011
T
di Gian Paolo Collacciani
exas hold’em, Gratta e Vinci e Superenalotto.
Sale la febbre del gioco in tutto lo Stivale, contagiando grandi e piccini da nord a sud. Un
vizio che non teme la crisi. Anzi, mentre il portafoglio piange miseria e arriva vuoto a fine mese, le
giocate si intensificano nella speranza di una grossa vincita, la classica svolta della vita. Tradotto in cifre, l’82% degli italiani dichiara di tentare abitualmente la sorte: il Gratta e Vinci è il gioco più diffuso,
seguito a stretto giro dal Superenalotto, che abbaglia col suo montepremi stellare, e dal “povero” e
“vecchio” Lotto, che un po’ di smalto l’ha perso.
Poi scommesse sportive, Bingo e lotterie varie, per
una spesa annua complessiva di 14 miliardi euro.
New entry a non finire. Spopolano, gli skill games, in
cui per vincere non serve fortuna e basta, ma anche
una buona dose di abilità. Primo fra tutti il poker on
line, in forte espansione soprattutto tra i giovani. E
se una volta il tempio dei giocatori d’azzardo
era il casinò, oggi è internet a far da
padrone, foraggiando un mercato già in ottima
salute.
The spaceless
weightless
bathrobe
Realizzato in
Spaziale Splendy® è un marchio registrato di GIL srl.
Venticinque Italia srl.
In vendita presso / Available at
L’Unico Originale
L’accappatoio che non occupa spazio
Composizione: 80% Poliestere e 20% Poliammide
asciuga rapidamente - pesa solo 300 g
ipoallergenico - antibatterico - certificato Oeko-Tex
www.spazialesplendy.it
Antonio Rossi Testimonial Spaziale Splendy e Emilio Mina l’inventore
ANDATA E RITORNO
Gli italiani ne hanno subito approfittato, sperando di
gonfiare il portafoglio con appassionanti sfide al poker texas hold’em o alle slot virtuali. Sembrano lontani anni luce i tempi in cui si ambiva allo storico “13”
al Totocalcio o al primo premio della Lotteria Italia,
formule che sopravvivono a fatica nel mare di nuove
opportunità per tentare il gran colpo.
Ma perché si gioca? È solo un passatempo, una questione di soldi, o c’è dell’altro? L’esperienza dell’azzardo è spesso descritta dai giocatori incalliti come
esaltante. Una scarica di adrenalina della quale non
si riesce più a fare a meno, e che nel peggiore dei
casi può diventare una patologia da curare in centri specializzati. Fortunatamente si tratta solo di una
modesta percentuale di giocatori, quasi il 3%, ma il
fenomeno non passa inosservato, perché è in grado
di distruggere patrimoni e relazioni, salute e affetti.
Gli appassionati del “tavolo verde” sono scaramantici per definizione: cornetto rosso, quadrifoglio, gesti e oggetti propiziatori sono i fedeli compagni di chi
è alla ricerca del brivido della vincita. Per i giocatori del Lotto, invece, l’interpretazione dei sogni è la
pratica più diffusa, per scovare “nell’altro mondo”
i fatidici numeri dell’agognato terno. E che gli italiani abbiano un certo feeling con il mondo dell’ignoto
e della magia è dimostrato anche dal 7% della popolazione che si affida alle stelle e ai maghi per decifrare il futuro.
Sempre più numerosi sono anche i fedelissimi
dell’oroscopo, appuntamento fisso per quasi 13 milioni di italiani. Problemi di cuore, questioni di salute, soldi e lavoro i temi più gettonati. Si interroga
l’oracolo, ma gioco e magia vanno di pari passo anche con l’illusionismo. Sold out assicurato 365 giorni all’anno per le performance dei grandi prestigiatori, che incantano spettatori di tutte le età con trucchi
di ogni tipo. Davvero strepitosi quelli di Supermagic,
il Festival della Magia al Teatro Olimpico di Roma dal
28 gennaio al 6 febbraio. Tra scommesse, astrologia e illusioni il popolo del Belpaese si conferma
un accanito consumatore di sogni a occhi
aperti. E visto che il 2011 è appena
iniziato, tra un brindisi e l’altro saranno stati in molti a invocare la fortuna. Per un anno
all’insegna del gioco,
facendo attenzione a non esagerare.
60
GEN2011
Supermagic
Roma torna la capitale dell’illusione con l’8° edizione di Supermagic, il Festival della Magia al Teatro Olimpico dal 28
gennaio al 6 febbraio. Un ricco cast di prestigiatori e illusionisti da tutto il mondo per una
kermesse, diretta da Vito Lupo,
che riscuote sempre un enorme successo di pubblico. C’è il
campione in carica nella categoria della “manipolazione”, il giapponese Yo
Kato, la cui destrezza
ha sbalordito anche i
prestigiatori più smaliziati. Dal Brasile Vic
& Fabrini, con un
numero di magia
generale in cui il
pupazzo assistente del mago si anima e ne combina delle belle. Poi il
campione d’Asia, il coreano Lim Jae
Hoon, con il classico numero delle colombe. Dal Belgio arriva Aaron
Crow, con la sua magia bizzarra, e
dall’Australia l’incredibile Raymond
Crowe. Gran finale con Dani Lary,
il più famoso mago di Francia con
pianoforte volante al seguito. Come
da tradizione, l’organizzatore Remo Pannain porta
in scena l’illusione dei
nodi che passano tra
sei fazzoletti, con una
sorprendente spiegazione che lascia
davvero di stucco.
[www.supermagic.it]
ANDATA E RITORNO
[GENNAIO] A un mese dal
completamento dei 1000 chilometri Alta Velocità/Alta Capacità Torino-Salerno, Frecciarossa e Frecciargento fanno
già tremare i concorrenti alati e
non: 1 milione e mezzo di viaggiatori, +40% tra Roma e Milano e 10mila nuove iscrizioni
on line a CartaFreccia, la fidelity card dedicata ai clienti AV.
[APRILE] Alta Velocità ad alta convenienza, con le
nuove offerte “scacciacrisi” per viaggiare AV che premiano chi prenota in anticipo. Ogni mese 250mila biglietti scontati dal 15 al 60%.
Emergenza nube islandese. FS potenzia i collegamenti
tra Roma e il nord Italia e richiama i dipendenti in ferie
per far fronte alla sospensione dei voli.
[GIUGNO] La rivoluzione del lowcost viaggia AV anche
in estate: oltre mezzo milione di biglietti in promozione sulle Frecce e un pieno di sconti per giovani e famiglie. Cresce la flotta Alta Velocità e nasce il biglietto “verde” di FS, con incentivi e premi per viaggiatori
eco-responsabili.
[LUGLIO - AGOSTO] FS porta in Italia i migliori costruttori internazionali con la gara per realizzare i 50
esemplari di treni superveloci. Dal 2013, il Frecciarossa costruito da ATI Ansaldo-Breda/Bombardier potrà
raggiungere i 400 all’ora. Anche gli USA studiano il sistema AV di FS, mentre salgono a 12 milioni e mezzo i
passeggeri che da inizio anno hanno preferito le Frecce ad aereo, auto e pullman.
[SETTEMBRE] Il Frecciarossa “vola” a Milano
A
Malpensa. L’hub più importante del nord Italia è collegato direttamente al capoluogo lombardo e a tutte le
principali città dell’asse Nord/Sud.
Dati di bilancio positivi per il Gruppo FS, che nel primo semestre raggiunge i 115 milioni di euro di risultato operativo lordo, +542% rispetto ai -26 milioni di
euro dello stesso periodo 2009.
C
Da settembre anche La Freccia
cambia, con un progetto editoriale fresco e dinamico e una veste grafica più moderna, giovane
e leggera.
[OTTOBRE] Ottobre è rosa
B
nel mese dedicato alla salute delil
la donna. Parte
primo progetto FS tutto al femminile, che porta sui binari italiani una
rete di scambio e solidarietà per
costruire una cultura comune sui
temi della prevenzione, della sicurezza e delle pari opportunità. Oltre 160mila i biglietti venduti in un
mese con le promo al femminile.
[DICEMBRE] Internet sale sul
Frecciarossa. Grazie al nuovo progetto FS-Telecom Italia, connessione UMTS e WiFi affidabile e
di qualità sui 1000 chilometri di
binari AV. Vinta anche la sfida
coi telefonini che funzionano in
galleria.
C Ferrovie dello Stato e Cube Infrastructure acquisiscono il Gruppo
Arriva Deutschland, secondo operatore ferroviario privato per il trasporto regionale in Germania.
FS e Regione Piemonte siglano
il Contratto ponte per il trasporto
regionale.
Il Gruppo FS chiude il 2010 con il
segno più. Secondo le prime stime,
Mol e utile in crescita rispettivamente a 1350 e 73 milioni di euro contro
966 e 44 del 2009.
Fine d’anno ad alto gradimento
per FS: 20 milioni di passeggeri nel
2010 su Frecciarossa e Frecciargento, +24% sulla Roma-Milano,
+23% sulla Milano-Napoli. E clienti soddisfatti al 93%. Con l’orario invernale sconti fino al 60% e un pieno di novità che cambiano il modo
di viaggiare a 300 all’ora.
62
GEN2011
A
B
F
D
www.telecomitalia.com
www.trenitalia.com
A BORDO
E
F
Far crescere l’Italia è un gioco da grandi
Telecom Italia e Trenitalia portano l’accesso ad internet tramite wi-fi sui
treni Frecciarossa. Due grandi aziende, insieme per connettere il Paese.
Il servizio wi-fi sarà fornito anche da altri operatori mobili.
[Pronti, via] Le Ferrovie aprono alla concorrenza. Dopo l’acquisizione di Arriva Deutschland, il
piano industriale FS 2011-2015 punta a nuove
alleanze e acquisizioni in Europa nei settori passeggeri e merci.
[Orario 2011] Aumentano l’offerta Frecciarossa
e Frecciargento e i collegamenti nei giorni e nelle ore di punta. Si arriva a Milano e Roma entro
le 9. Al via 4 nuovi servizi veloci Roma-Torino e
2 Frecciargento Venezia-Napoli. Raddoppiano i
Frecciarossa tra Salerno e Milano e quelli in arrivo e partenza da Torino. Novità anche per i servizi Eurostar City e internazionali, e trasporto regionale sempre più coerente con la domanda.
[Promozioni] Oltre 1 milione di posti al mese a
partire da 19 euro fino al 23 gennaio. E per viaggiare da lunedì 24 è già disponibile la nuova tariffa MINI: ogni mese oltre 1 milione e mezzo di
biglietti scontati fino al 60%.
D [Super Frecciarossa nel 2011] Verso la sfida dei 400 all’ora. Si lavora a pieno ritmo per costruire il nuovo treno superveloce di FS, sui binari italiani dal 2013, con la maquette pronta dalla
seconda metà del 2011. La nuova generazione
di ETR 1000 sarà in grado di soddisfare ogni esigenza di mobilità del terzo millennio in termini
di velocità, comfort e sicurezza. Con un occhio
all’ambiente e capacità di competere e crescere
sui mercati internazionali con la garanzia di regole comuni.
E [Mobile Office AV] A giugno sul Frecciarossa nuovi servizi di informazione e intrattenimento. Grazie all’accordo FS-Telecom Italia,
non solo WiFi, UMTS e telefonate senza interruzioni anche in galleria. Basterà collegarsi al
Portale di Treno per accedere a news, filmati, musica, meteo, informazioni di viaggio, clip
e video.
[Stazioni Alta Velocità] Completate entro
F
l’anno Roma Tiburtina e Torino Porta Susa. Nel
2012 è la volta di Napoli Afragola e Bologna. E
nel 2014 arriva anche Firenze. I nuovi terminal AV segnano l’avvio di una inedita stagione
nell’architettura contemporanea: luoghi d’incontro e di rigenerata identità urbana e territoriale,
rispondono alle esigenze di mobilità ferroviaria e
di interscambio con altri mezzi di trasporto. E diventano fondamentali elementi di aggregazione
capaci di dare nuovo slancio alla funzionalità dei
servizi urbani.
GEN2011
63
ANDATA E RITORNO
C
DIFFICILE DIRE COME SARANNO
I PROSSIMI 365 GIORNI.
SOTTO UN CIELO DI NUVOLE E SOLE,
SI FARÀ FESTA PER I 150 ANNI D’ITALIA.
TRA CELEBRAZIONI PER LA PACE
E LA SOLIDARIETÀ, SENZA SMETTERE
DI DIVERTIRSI TRA SPETTACOLI,
GOSSIP E SPORT.
di Francesca Ventre
he aria tirerà nel 2011? Più
di qualche previsione non
si può fare, pronta, magari,
a sciogliersi come neve al sole con
l’arrivo dei primi caldi. A proposito di clima, gli esperti parlano di
un inizio d’inverno ghiacciato, anche se con bel tempo. Ma le cose
peggiorano decisamente dopo il
10 gennaio, con l’arrivo della neve
anche su Alpi e Appennini e della pioggia al centro sud. Variabilità
è ancora la parola d’ordine, anche
per l’estate che si preannuncia
calda e bagnata. Quasi la norma,
oramai, per noi italiani, che speriamo se non altro di risalire la china della crisi e della disoccupazione. Abituati a non stupirci più,
ma piuttosto a indossare calosce,
guanti e cappello e quasi sicuramente a domare gli incendi della
bella stagione così come i piccoli
contrattempi della vita quotidiana.
Siamo un popolo che sa prenderla con filosofia, sempre pronto a
festeggiare. E di sicuro grande festa sarà per il centocinquantesimo anniversario dell’Unità d’Italia. Candeline tricolore a perdita
d’occhio nel 2011, a volte un po’
flebili o appannate, ma sempre e
comunque accese grazie a nuovi
guizzi o colpi di coda. Come una
fede cieca o un amore viscerale,
che non si discute (o forse sì), ma
si ama anche contro l’evidenza.
Torino, la prima Capitale, fa da
padrona di casa, raccontando la
storia del Belpaese, dall’arte alla
moda, dal design ai giardini, da
Leonardo ai sapori mediterranei.
A partire da marzo un ricco calendario di eventi riporta indietro
nel tempo. Palcoscenici del tutto diversi, la Reggia della Venaria e le Officine Grandi Riparazioni
aprono le porte a mostre tematiche che ricostruiscono il profilo di
una Nazione, come La bella Italia o Stazione futuro. Un made in
Italy storico, esportato nel mondo, che per la prima volta solca
le pagine del Dizionario dell’Emigrazione italiana 1861-2011, con
parole, suoni e segni dell’identità
tricolore.
Mentre lo Stivale brinderà a taral-
64
GEN2011
lucci e vino, gli Stati Uniti celebreranno un ben più tragico anniversario, il decennale dell’attentato
alle (ex) Torri Gemelle, ancora
scolpito nella mente e negli occhi increduli di tutto il mondo. Migliaia di morti e una spallata alla
pace mondiale che hanno scosso gli animi e cambiato irreversibilmente il corso della storia. Solo
qualche anno dopo, non a caso, è
stato eletto il primo Presidente di
colore, Barack Obama, che presto ha dovuto fare i conti con scelte difficili come l’approvazione del
progetto di una moschea a pochi
passi da Ground Zero, memoriale del crollo al World Trade Center.
Difficile è ripartire da zero, conservando il ricordo anche dei fatti più cruenti e dolorosi senza
però mai scivolare sui sacri principi del rispetto e della convivenza civile. Succede il 27 gennaio di
ogni anno nel Giorno della Memoria, quando in ricordo dell’abbattimento dei cancelli di Auschwitz si
organizzano «cerimonie, incontri
Italia pronta
a festeggiare
i 150 anni.
Torino fa
da padrona di casa
raccontando
la storia del nostro
Belpaese
[OROSCOPO 2011
SALUTE
AMORE
LAVORO
ARIETE
TORO
GEMELLI
CANCRO
LEONE
e momenti comuni di narrazione
dei fatti e di riflessione, in modo
particolare nelle scuole», come
voluto dalla legge italiana del 20
luglio 2000. «Al fine di ricordare
la Shoah, le leggi razziali, la persecuzione italiana dei cittadini ebrei,
gli italiani che hanno subito la deportazione, la prigionia, la morte,
nonché coloro che…si sono opposti al progetto di sterminio, ed
a rischio della propria vita hanno
salvato altre vite e protetto i perseguitati». E perché il passato ci
VERGINE
BILANCIA
SCORPIONE
SAGITTARIO
CAPRICORNO
ACQUARIO
PESCI
GEN2011
65
ANDATA E RITORNO
serva di lezione, il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca affida agli uomini e alle donne
di domani il compito di preservare la memoria. La IX
edizione del concorso I giovani ricordano la Shoah è
un’importante occasione per riflettere ed esprimere le
proprie emozioni di fronte a uno degli eventi più tragici di tutti i tempi. Una pagina buia della storia europea, che coinvolse anche molti bambini costretti a lasciare improvvisamente la loro casa, le abitudini di vita
e tanti affetti.
A temi di concordia per il presente è dedicata anche
la Terza Giornata Internazionale di Intercessione per
la Pace in Terra Santa, il 29 e 30 gennaio: 24 ore no
stop di preghiera in 2mila città del pianeta volute da
un gruppo di associazioni cattoliche giovanili nei giorni della Quinta Preghiera Straordinaria di tutte le Chiese per la Riconciliazione. A distanza di appena una
settimana dalla Giornata di preghiera e digiuno per la
Pace, il 22 e 23 ad Assisi. E il 2011 è l’Anno Europeo
del Volontariato con progetti e iniziative in collaborazione anche con il Gruppo FS. Tutti segni di un’istanza incrollabile di tolleranza, ecumenica e senza frontiere spirituali da estendersi anche alla natura e alle
sue risorse, così preziose per l’umanità. Questo è infatti l’Anno Internazionale delle Foreste e della Chimica, due elementi letteralmente vitali: il primo con
un’influenza determinante sulle condizioni di vita di 1
miliardo e 600 milioni di persone, il secondo essenziale per la produzione di cibo, medicine e carburante.
[IL GIORNO DELLA MEMORIA]
27 gennaio, Giorno della Memoria. Tra le tante iniziative in programma la biografia ufficiale a fumetti
di Anne Frank, creata da Sid Jacobson ed Ernie Colón per i 50 anni dall’apertura della casa di Amsterdam. Un modo semplice per avvicinare i giovani a un
periodo storico tragico e spesso difficile da spiegare.
Chi non ricorda l’emozionante descrizione della vita
nel nascondiglio segreto, il dramma della deportazione e la tragica morte nel campo di concentramento di
Bergen-Belsen? Adesso per i ragazzi sarà più facile
conoscere la storia di una coetanea meno fortunata.
Da ieri a oggi. Il 12 e il 13 gennaio arriva per la prima volta a Roma l’artista tedesco Gunter Demnig, per
posizionare sull’asfalto 54 Stolpersteine, alla lettera
“pietre d’inciampo”. Un’idea originale per ricordare
chi ha vissuto l’esperienza drammatica dei campi.
L’iniziativa, già sperimentata a Colonia e in altri paesi europei, è ospitata nella Capitale in 5 Municipi: un
sampietrino di ottone, inserito nel marciapiede vicino alle case dei deportati, costringe i passanti a “inciampare” nella storia e ad interrogarsi sull’accaduto. E’ infatti quasi impossibile non leggere il nome, la
data e il luogo di nascita, e spesso anche di morte,
dei suoi sfortunati ed eroici protagonisti. Per intrecciare continuamente passato e presente, memoria e
attualità. E soprattutto, per non dimenticare.
66
GEN2011
Lo sapeva bene anche Marie Curie, premio Nobel per la chimica un
centinaio di anni fa.
2011 tempo di anniversari, e non
solo per il Tricolore. Buon centenario
a tre famosi scrittori nostrani: Emilio Salgari, morto un secolo fa, indimenticato creatore del personaggio
di Sandokan, sarà ricordato in modo
inedito e originale, dal 28 ottobre al
1° novembre, al Lucca Comics &
Games. Il 17 marzo saranno i cento anni dalla morte anche di Antonio
Fogazzaro, autore di Piccolo Mondo
Antico, mentre festeggia il 150esimo
dalla nascita Italo (non a caso) Svevo, nato nel 1861 a Trieste.
Torniamo ai giorni nostri, e con i piedi per terra. I calciatori continueranno certo ad inseguire un pallone
per cucirsi uno scudetto sul petto,
tra inutili polemiche e un pizzico di
gossip, di fronte a tifoserie avverse
ma speriamo non violente. In attesa dei mondiali del 2014 in Brasile, del 2018 in Russia, che ha battuto imprevedibilmente la candidatura
dell’Inghilterra, e del 2022 per la prima volta in Qatar. E speriamo Cam-
ni Morandi, l’argentina Belen Rodriguez e la mediterranea Elisabetta Canalis. Milioni di spettatori incollati alla tv,
metà collegati con il digitale terrestre e metà ancora no,
per curiosare sulla kermesse canora più amata e più criticata dell’anno. A proposito: ma Elisabetta convolerà a nozze con George Clooney, a dispetto delle invidie del 99%
dell’universo femminile? Il cinepattone boldiano A Natale
mi sposo, che durante le feste l’ha vista l’ha vista interpretare una simpatica wedding planner, potrebbe essere di
buon auspicio. Per le due fanciulle “sanremesi”, entrambe nate sotto il segno della Vergine, le stelle, infatti, prevedono fortuna. Soprattutto per la Canalis, che potrebbe
prendere per le corna il Toro George. Segno favorito insieme a Sagittario, Gemelli e Ariete. Mentre per Belen si prevede una bella lotta, perché il suo Ariete Fabrizio Corona
sarà difficile da tenere a freno, confermando la sua vocazione agli eccessi e ai colpi di scena. Se le due protagoniste del Festival ancora aspettano per il fatidico sì, fervono
già i preparativi per due matrimoni regali. Con un’eredità
impegnativa per gli sposi, nei confronti di due madri bellissime e indimenticate: Grace Kelly e Lady Diana. Alberto di
Monaco a luglio sposerà Charlene Wittstock, campionessa di nuoto. William d’Inghilterra, invece, il 29 aprile nella storica Abbazia di Westminster, metterà la fede al dito
della tenace Kate Middleton. E dopo, teste coronate e non
saranno invitate al ricevimento organizzato da un wedding
planner d’eccezione, il suocero del Principino. “Spose bagnate, spose fortunate?” Forse sì, visto che le stagioni non
sono più quelle di una volta.
The experts are predicting a
freezing but fine winter for the start
of the year. Then the weather in
summer will vary between rainy
and hot. All things considered
quite normal for Italians, who
are celebrating 150 years with
grand events. In 2011, the world
will remember the tragic 10th
anniversary of the Twin Tower
terrorist attack of 11th September
2001. But there will be lots of
other serious or fun appointments
not to be missed in the new year
as well: from remembering The
Shoah to the Italian Music Festival
in Sanremo, from sport to royal
weddings.
Nel 2011 attesissimi
il Festival
di Sanremo e due
matrimoni regali
po libero anche per gli sport ritenuti,
a torto, minori. Partenza anticipata
per Giro d’Italia, il 7 maggio dalla Venaria Reale di Torino, per non
mancare ai festeggiamenti nazionali. Tra febbraio e marzo confronto europeo tra 6 nazioni sui campi
da rugby, sempre più seguiti anche
in Italia, con nuovi idoli da calendario come Mirco Bergamasco. E infine disputa mondiale di nuoto a
Shangai. In una Cina che si conferma ai primi posti nello scenario
mondiale anche nell’anno del Coniglio, segno zodiacale che per gli
orientali significa talento, altruismo
e ambizione.
Dai campi sportivi al palcoscenico.
Attesissimo come sempre il Festival
di Sanremo, con l’ever green GianGEN2011
67
Io libera,
lui free
... e tu di che polizza sei?
Io libera perchè
ho scelto la polizza
che mi somiglia
e mi da la sicurezza
che cerco:
RuotaLibera
Io free perchè
detesto gli sprechi
e grazie a
Sarafree
meno guido,
meno pago
Prima della sottoscrizione leggere il Fascicolo Informativo disponibile presso le Agenzie Sara Assicurazioni e sul sito www.sara.it.
Per sottoscrivere Sarafree è necessaria l'installazione di un sistema di radiolocalizzazione satellitare convenzionato con Sara Assicurazioni mediante l'attivazione di un contratto di servizio.
Perchè gli automobilisti non sono tutti uguali...
E per i soci ACI i vantaggi continuano!
Per maggiori informazioni e per conoscere l’Agenzia più vicina:
chiama il Numero Verde 800.095.095 oppure visita il sito www.sara.it
VIAGGIARE
CO VER
Da sinistra in
senso orario
Digital c-print
20’’ SD
Vanessa Beecroft
(Genova 1969)
Marchesa Casati
Giovanni Boldini
Marilyn Monroe
Andy Warhol
L’ARTE È DONNA
di Federica Demaria
rte femminile, in Toscana come in Veneto. Autoritratte. Artiste di capriccioso e destrissimo ingegno, fino al
30 gennaio agli Uffizi, è la rassegna fiorentina che raccoglie effigi
d’eccellenza femminile dal 1500 ai
giorni nostri. Una singolare miscellanea che attualizza l’intenzionalità
del ritrarsi guardandosi allo specchio: da esercizio stereotipato nel
Rinascimento a libera espressione
ed esplosione identitaria nel Novecento. Dalle storiche Elisabeth
Chaplin e Olga Carol Rama alle
contemporanee Vanessa Beecroft
e Patti Smith, un gineceo di termini
artistici che rivelano mutamenti di
stile, mode e qualche fragilità.
A
M
ogli, amanti, sorelle, figlie e madri. Il pittore e
la modella, da Canova
a Picasso porta nella suggestiva
cornice della Casa dei Carraresi
di Treviso le muse ispiratrici dei
maestri che hanno fatto la storia dell’arte tra Otto e Novecento. Una torre di Babele internazionale che vede sfilare, fino al 13
marzo, la giovane fotografa Dora
Maar amata da Picasso, la divina Marilyn immortalata da Andy
Warhol e l’affascinante Marchesa Casati ritratta da Alberto Martini e Giovanni Boldini. L’essenza
cangiante e misteriosa del corpo
femminile in 100 capolavori di oltre 70 grandi artisti.
Autoritratte. Artiste di capriccioso e destrissimo
ingegno, the Florentine art show that groups feminine
effigies of excellence from 1500 to the present day,
at the Uffizi gallery until 30th January. From the
historical Elisabeth Chaplin and Olga Carol Rama to
the contemporary Vanessa Beecroft and Patti Smith, a
gynaecium of artistic terms that reveal changes in style,
fashions and some fragility.
Il pittore e la modella, da Canova a Picasso, at the
Casa dei Carraresi in Treviso until 13th March, is a
showcase of the muses who inspired the masters whose
names stamped the history of 19th and 20th century art.
The shimmering, mysterious essence of the female body
in 100 masterpieces by more than 70 artists.
GEN2011
69
VIAGGIARE
SCIENZE
70
GEN2011
I
2012
FINE DEL MONDO
ISTRUZIONI PER L’USO
RESET, LA TERRA STA CAMBIANDO.
MA IL PROSSIMO ANNO
SARÀ DAVVERO CATASTROFICO?
O COINCIDERÀ SOLTANTO
CON LA FINE DI UN CICLO
E L’INIZIO DI UNA NUOVA ERA?
RISPONDE (O ALMENO CI PROVA)
IL FESTIVAL DELLE SCIENZE DI ROMA.
di Silvia Del Vecchio
l countdown è inarrestabile,
mancano poco meno di 2 anni
all’ora X. Lo ricordano siti web
ufficiali, forum, libri, film, oracoli e
l’onnipresente Facebook. Dalle ipotesi di spostamento dell’asse terrestre ai violenti cambiamenti climatici, dalle profezie di Nostradamus a
quelle dei Maya, si è diffusa una sorta di coscienza universale dell’Apocalisse. Sì, perché l’idea che il mondo finirà è radicata nella cultura
umana dalla notte dei tempi. E in
fondo poco importa se dipenderà
da cataclismi naturali, guerre nucleari o attacchi terroristici.
L’uomo non sa resistere al fascino della fine, che si tratti o meno
di autodistruzione. A spazzare via
la nostra specie potrebbe essere il sole o un anonimo asteroide,
ma comunque il primo appuntamento da superare resta dicembre 2012, capolinea dell’antico
calendario mesoamericano.
E se sul grande schermo 2012 di
Roland Emmerich non ha saputo spaventare abbastanza, dal 20
al 23 gennaio la fine del mondo va
in scena all’Auditorium Parco della Musica di Roma. Tra pronostici,
analisi scientifiche, ironia e un pizzico di superstizione, prende il via
la sesta edizione del Festival delle Scienze, prodotto dalla Fondazione Musica per Roma in collaborazione con Codice – Idee per la
Cultura. Lectio magistralis, incontri, dibattiti, film, mostre e spettacoli per esorcizzare le prospettive
più pessimistiche insieme a filosofi, storici, artisti e grandi ricercatori italiani e internazionali. Dal fisico esperto di buchi neri Brandon
Carter al filosofo John Leslie, strenuo difensore dell’ottimistica sopravvivenza dell’uomo in galassie
più ospitali. Fino ai famosi scrittori
Ian McEwan e Stefano Benni, e al
Maestro cantore ufficiale del Dalai
Lama. Una guida corale non solo
per comprendere se e quando il
collasso arriverà, ma per fiutarne i
risvolti etici e filosofici passando in
rassegna rischi concreti e parametri evoluzionistici.
A inaugurare la rassegna scientifica capitolina è il Blues della fine
del mondo di McEwan, giovedì 20
GEN2011
71
VIAGGIARE
SCIENZE
in sala Petrassi. Lo scrittore inglese, tradotto in tutto il mondo, entra
subito nel vivo: che cosa c’è dietro
al desiderio inconscio e un po’ perverso di approssimarci alla fine? Si
tratta di un epilogo naturale o forse
di una nemesi per le nostre colpe?
Il pensiero della catastrofe collettiva
risorge in tutti i movimenti apocalittici, pacifici o bellicosi, musulmani o cristiani, capaci di influenzare la politica contemporanea. Ma
l’antidoto c’è. Da un maestro della letteratura contemporanea, una
riflessione provocatoria e sorprendente sui modi di guardare all’esistenza: «Ogni racconto ha bisogno
di una fine, oltre che di un inizio. E
il racconto dell’umanità si alimenta
da sempre al mito di un’apocalisse
gloriosa. In realtà nessuno verrà a
salvarci, dovremo pensarci da soli.
Magari con l’invincibile impulso
alla curiosità, vero marchio dell’indipendenza mentale».
Però il punto è anche capire perché molte civiltà e culture siano deflagrate senza riuscire ad evitarlo.
Domenica 23 si interrogano sulla
distruzione della Terra nella storia
del pensiero e sulla scienza e l’etica dell’estinzione umana i filosofi
Remo Bodei e John Leslie, insieme
al fisico teorico australiano Brandon Carter e al sociologo toscano Massimiano Bucchi, membro
del comitato internazionale Public
Communication of Science and
Technology. Ad augurare la buonanotte, si fa per dire, un excursus
sulle estinzioni di massa del passato dei paleontologi Peter Ward e
Michael Benton.
E se il Diluvio Universale fa spettacolo, non c’è niente di più creativo che scegliere cosa mettere su
un’arca di Noè spaziale che solcherà le orbite celesti quando la
razza umana sarà estinta. Stefano
Benni, accompagnato dal pianista Umberto Petrin, mette in scena
la storia del mondo commentata
da due scienziati pazzi e da insolite immagini proiettate su un maxischermo. Un viaggio ironico sul
filo della comunicazione, tra graffiti
paleolitici e maestri d’arte, elefanti rosa, girasoli in fiamme e mammuth parlanti. Meglio attrezzarsi,
venerdì 21, prima di salpare con
L’ultima astronave.
Se le previsioni sul destino del pianeta non sono confortanti, niente
panico. L’astronomo Robert Connon Smith e l’astrofisica Giovanna Tinetti, sempre il 21, illustrano
le sorti del globo. Bene che vada,
UNIVERSO
IN LIBRERIA
POCKET
Una piccola ma avvincente biografia del cosmo svela il posto
dell’uomo nello spazio. La Storia portatile dell’universo di Christopher Potter (Longanesi, pp. 334, 17,60 €) è un’insolita mappa per orientarsi nella galassia e allargare le proprie vedute. Un
viaggio attraverso l’evoluzione della vita e della scienza in più direzioni: alla scoperta dell’infinitamente grande, esplorando oggetti distanti miliardi di anni luce, ma anche delle piccolissime
particelle della materia, passando per gli abissi più remoti del
tempo, all’alba del Big Bang. A metà strada fra il tutto e il nulla, l’umanità che esplora l’universo dal suo concepimento al destino finale.
72
GEN2011
LA FINE FA SPETTACOLO
PAROLA DI STEFANO BENNI
Faccia a faccia con il protagonista dello show L’ultima astronave, venerdì 21 gennaio all’Auditorium
Parco della Musica di Roma.
La fine fa spettacolo: tra buchi neri e ossessioni di massa, cosa c’è dietro al fascino della
catastrofe?
Vogliamo illuderci che dipenda da noi, che abbiamo ancora un controllo su di essa, mentre l’abbiamo già perso. Vogliamo lo spettacolo della catastrofe per poi uscirne come da un cinema.
Giudizio universale, istruzioni per l’uso: da
dove cominciare?
Dal venire a vedere il nostro spettacolo.
Apocalisse, catastrofe naturale, autodistruzione. Quali antidoti? L’innato impulso alla curiosità, la capacità artistica dell’uomo?
L’arte, la scienza, il senso di sopravvivenza e appartenenza alla specie. Ognuno ha la sua speranza
personale, ognuno la sua paura. Siamo diversi anche nel guardare alla fine del mondo.
La fine del mondo in musica: rock, jazz, blues?
Queste musiche hanno fatto parte della colonna sonora del mondo. Alla fine ci saranno tutte, e anche di più.
Dicembre 2012: se davvero la fine è vicina, cosa mettere sull’ultima astronave in partenza per lo spazio?
Penso che ci siano cinque miliardi di risposte, una
per ogni uomo. Io però ho una data diversa: il 2064.
Non tutti abbiamo lo stesso contatto stellare.
Razza umana in via d’estinzione: lacrime,
sorrisi o grida?
Me lo chieda cinque minuti prima che succede.
E i comuni mortali? Semplici spettatori, o
nel frattempo possono fare qualcosa?
Non esistono “comuni” e non esistono semplici
spettatori. Esiste l’umanità. Un gran volo di uccelli nel cielo. Difficile dire quale degli uccelli ha deciso quando posarsi, quando voltare e quando sparire
nel nulla, se c’è un cervello collettivo o una stupidità
collettiva che ci guida.
Stefano Benni crede in una fine?
Se dico di no stiamo tutti meglio?
S.D.V.
Windows®. Life without Walls™. ASUS consiglia Windows 7
ASUS serie N
Audio by Bang&Olufsen • USB 3.0 • Finiture “Aluminium brushed”
I notebook ASUS serie N definiscono un nuovo e più elevato standard per l’audio su PC: l’esclusiva
tecnologia ASUS SonicMaster e l’avanzato sistema audio firmato Bang&Olufsen ICEPower assicurano
una riproduzione dei suoni sempre realistica e fedele. In più design di qualità, con finiture eleganti ed
esclusive, prestazioni eccellenti e dotazione al top, ricca e completa, per un piacere visivo e d’ascolto
davvero inedito e coinvolgente.
Notebook ASUS serie N sono ottimizzati con Windows® 7
VIAGGIARE
SCIENZE
il nostro sistema solare collasserà
tra cinque miliardi di anni, quando il sole esaurirà il combustibile
espandendosi in una gigante rossa.
Ma forse già prima di allora la nostra galassia avrà iniziato a scontrarsi con quella di Andromeda, in una
danza stellare di milioni di anni alla
quale nessun essere umano potrà
assistere. Con qualche altro serio rischio nel frattempo. Quanto al pericolo di essere risucchiati dai buchi
neri, per saperne di più basta partecipare all’aperitivo scientifico con
Gian Francesco Giudice, studioso
delle particelle elementari al Cern
di Ginevra, il 22 nello spazio Bart
dell’Auditorium.
Nonostante la nostra specie, secondo i parametri evoluzionistici,
sia ancora piuttosto giovane, negli ultimi 200mila anni la sua evoluzione culturale e tecnologica è
stata rapidissima, letteralmente
fuori controllo. E tutto può ancora succedere: dall’intelligenza artificiale che si ribella al suo creatore al rischio di una pandemia
per un nuovo virus mutante, fino
a improvvise glaciazioni e devastanti guerre petrolifere. Per farsi un’idea completa delle possibili sciagure c’è la Guida alla fine
del mondo: tutto quello che non
avreste mai voluto sapere del geofisico e vulcanologo Bill McGuire
(il 21 gennaio alle 16 in sala Petrassi), mentre di terremoti, tsunami e altre catastrofi ragionano
il geologo William M. White e l’architetto Mary Comerio, sabato 22
a mezzogiorno. E per mandar giù
l’amara pillola, è perfetto l’aperitivo sull’effetto domino del clima
impazzito insieme a Stefano Camerini, esperto di ingegneria ambientale, giovedì 20 alle 19.30.
E se tutto fosse solo un sogno? Le
musiche di Karlheinz Stockhausen e Philip Glass, con la partecipazione straordinaria del Tashi
Lama, primo cantore ufficiale del
Dalai Lama, portano al Festival delle Scienze l’atmosfera onirica e sacra dell’eternità. Una serata ispirata al Libro Tibetano dei Morti, il 20
in sala Sinopoli, fulminante come
la fine del mondo.
74
GEN2011
The Earth is changing. So will 2012 really be that
catastrophic? The Festival of Science in Rome answers (or at
least tries to answer).
Humankind is always fascinated by the end, whether it’s
a question of self-destruction or not. Our species could be
swept away by the Sun or by a nameless asteroid but in any
case the first date to overcome is December 2012, when the
last era of the antique Meso-American calendar ends. From
20th to 23rd January, the end of the world is on stage at the
Auditorium Parco della Musica in Rome, amid prognostics,
scientific studies, irony and a dash of superstition. Opening
lecture, meetings, debates, exhibitions and shows to exorcise
the most pessimistic prospects together with Italian and
international philosophers, historians, artists and great
researchers. From physicist Brandon Carter, an expert
in black holes to the philosopher John Leslie, strenuous
defender of the optimistic survival of humans in more
hospitable galaxies. Through to the famous authors, Ian
McEwan and Stefano Benni, ready to take off on the last
spaceship in L’ultima astronave.
2012 o 2064?
Per farsi un’idea
completa delle possibili
sciagure c’è la Guida
alla fine del mondo.
COME ARRIVARE
Con l’Alta Velocità Roma è vicina a tutte le principali
città italiane. Un’ora e 10 da Napoli con 42 treni al
giorno, 2 ore e 59 da Milano (2 ore e 45 tra Tiburtina
e Rogoredo) con oltre 70 servizi, poco più di 4 ore da
Torino e 3 ore e 30 da Venezia no stop.
Non solo AV, ma anche Intercity, Eurostar ed Eurostar
City collegano Roma alle località italiane servite dalla
rete tradizionale.
LE OFFERTE
Fino al 23 gennaio biglietti di seconda classe a 19
euro per Eurostar City, Intercity e Notte, a 29 a bordo
di Frecciargento Roma-Puglia, Eurostar e Cuccette, e
a 49 su Frecce e WL. E con le promozioni “meno30”
e “meno15” si viaggia a bordo delle Frecce e di alcuni
treni di media e lunga percorrenza risparmiando il
30 e il 15%. Da lunedì 24, grazie alla nuova tariffa
MINI, sconti fino al 60%: ad esempio, da Roma per
Napoli o Bari ticket a partire da 19 euro.
Un viaggio AV andata e ritorno nello stesso giorno,
da e per qualsiasi destinazione, costa 99 euro in
seconda classe e 149 in prima. In famiglia, da 3 a
5 persone con almeno un bambino sotto i 12 anni,
sconti dal 50 al 20%.
Con il Carnet 10 Viaggi 20% di risparmio sul prezzo
del biglietto Base per viaggiare in Frecciarossa,
Frecciargento ed Eurostar City.
[www.ferroviedellostato.it]
IL PIANETA
CHE CAMBIA
Cosa succederà quando i
ghiacciai si scioglieranno?
L’umanità riuscirà a vincere la sfida energetica per uno
sviluppo sostenibile? Ai grandi quesiti sulla sopravvivenza
del globo terrestre prova a rispondere Il pianeta che cambia, un progetto divulgativo
articolato in tre mostre curate dall’American Museum of
Natural History di New York
e approdate nella verde Umbria, con la supervisione di
Piero Angela.
Clima, a Palazzo Baldeschi
di Perugia fino al 5 giugno,
propone percorsi interattivi
per toccare con mano i problemi ambientali più scottanti e riflettere sul piccolo ma importante ruolo di
ognuno nel salvare il mondo. Ad Assisi, invece, ci si
interroga sull’Acqua: a Palazzo Bonacquisti, fino al 15
maggio, si analizza il meraviglioso e fragile mondo della
sorgente della vita. Tra ecosistemi, microscopi e quiz,
un’esplorazione per diventare custodi consapevoli e
attivi dell’acqua di oggi e di
domani. Chiudono il ciclo
i Dinosauri. Secoli di studi
non sono bastati per scoprire tutta la verità su di loro. Ci
si riprova al Palazzo dei consoli di Gubbio fino al 25 aprile: passeggiando nella foresta cinese di 130 milioni di
anni fa, alla ricerca di risposte sulla fine dei dinosauri e
sul destino del pianeta.
[www.ilpianetachecambia.it]
Sui voli lungo raggio di Air France
40% di spazio in più, a prezzi contenuti.
LOGO PREMIUM
Nº dossier : 2008189E
Date : 26/02/09
100
75
00
60
Validation DA/DC :
Validation Client :
A bordo dei voli internazionali di lungo
raggio Air France propone la nuova classe Premium Voyageur.
Una nuova cabina che si posiziona tra la
classe Business “Affaires” e quella economica “Voyageur”.
Il suo lancio ufficiale è avvenuto nell’ottobre 2009 e l’introduzione su tutti i voli internazionali di lungo raggio Air France è
avvenuta progressivamente nel corso del
2010 (con la sola esclusione delle destinazioni Caraibi e Oceano Indiano).
Questo prodotto rappresenta la scelta
ideale sia per viaggi d’affari che di piacere, con una gamma di servizi speciali sia
a terra che in volo e con tutto il comfort
di uno spazio privato, a prezzi contenuti.
Premium Voyageur è una cabina separata, posizionata nella parte anteriore
dell’aereo e con un numero limitato di
posti. Il design elegante si basa su uno
schema cromatico blu scuro e grigio-beige, per creare un ambiente sereno, ideale per lavorare o semplicemente per
rilassarsi.
La nuova poltrona a scocca rigida offre il 40% di spazio in più rispetto alla
cabina economica “Voyageur”. Il sedile
ergonomico ha una seduta ampia con
braccioli in cuoio ben proporzionati. Lo
schienale é reclinabile all’interno della
scocca rigida, per proteggere la privacy
76
GEN2011
di tutti. Lo spazio personale rimane invariato per tutta la durata del volo, consentendo di lavorare o rilassarsi senza
essere disturbati. La massima cura è stata dedicata ai dettagli: con poggiatesta
regolabile in pelle imbottita, poggia piedi regolabile, un ampio schermo di 10,4
pollici (26 cm), cuffie audio con riduzione del rumore, e 500 ore di programmazione on-demand.
E ancora: una luce individuale da lettura
orientabile, una presa di corrente, nonché un ampio tavolino reclinabile che
consente di utilizzare il computer portatile e un block notes allo stesso tempo ...
In pratica : maggior spazio, anche se si
desidera lavorare!
Con la Premium Voyageur Air France ha
raggiunto standard più elevati nel rapporto qualità prezzo.
prodotti da bagno e una crema idratante Clarins, una coperta di pura lana vergine, un cuscino di piume e una bottiglia
di acqua minerale.
In aeroporto: sono disponibili banchi
check-in prioritari ed è prevista una franchigia bagaglio maggiore rispetto alla cabina economica “Voyageur”.
Alla partenza, è possibile imbarcarsi al
momento desiderato ed essere tra i primi a poter scendere dall’aereo, all’arrivo. I bagagli avranno la priorità nella consegna, per garantire un reale risparmio
di tempo. Inoltre, quando si vola in Premium Voyageur, è possibile accedere, a
seconda della disponibilità, alle Business
Lounge, pagando con carta di credito
o con Miglia Flying Blue. (I soci Flying
Blue Elite Plus possono accedere gratuitamente alle Lounge).
Al momento dei pasti viene servito un
menu vario, con champagne in apertura e una scelta di due piatti caldi. I menu
sono stati creati da Michel Nugues,
membro del club Aerochef élite Toques
du Ciel, e la lista dei vini è stata scelta accuratamente da Olivier Poussier, miglior
sommelier del mondo nel 2000.
Il cliente Premium Voyageur gode inoltre di alcuni piccoli piaceri extra: viene
offerto un kit di comfort che comprende
Se il passeggero è iscritto al programma
Flying Blue di AIR FRANCE KLM, viaggiando in Premium Voyageur, guadagna
più Miglia Flying Blue.
A determinate condizioni, è inoltre possibile utilizzare le Miglia premio per richiedere un upgrade dalla classe Voyageur
alla classe Premium Voyageur.
Tutte le informazioni sul prodotto, le tariffe e le destinazioni su : www.airfrance.it
VIAGGIARE
FOCUS
DUE,
UNO,
ZERO.
THE FAUNAL COUNTDOWN.
LA FINE DEL MONDO
A QUATTRO ZAMPE IN MOSTRA:
GLI ULTIMI COCCODRILLI,
BALENE E GORILLA A SPASSO
PER LE VIE DI FERRARA.
E AD AOSTA ISTANTANEE
DI SCENARI SELVAGGI
E SPECIE A RISCHIO.
di Cecilia Morrico
R
inoceronte? Presente! Coccodrillo? Pure! Gorilla? Eccolo! Ma per quanto ancora? Se a Roma
si discute sulla fine del mondo, a Ferrara si fa il
punto sul rischio sopravvivenza per gli abitanti del Pianeta Terra, soprattutto quelli a quattro zampe: fino al 25
gennaio The Faunal Countdown, 1° Rassegna Urbana di Arte Invadente, mette in fila per le strade e i vicoli cittadini ingombranti animali in via d’estinzione. Mentre ad Aosta da sabato 15, Wildlife Photographer of the
Year 2010 mostra scenari selvaggi e tesori sottomarini.
Passeggiando per la città estense è facile imbattersi in
animali di ogni genere. Niente paura: si tratta di riproduzioni a grandezza naturale: una specie di zattera di Noè
per far riflettere sul rischio estinzione, un museo a cielo
aperto creato dal genio di Stefano Bombardieri. Basta girare l’angolo ed ecco sculture spettacolari con impresso
sopra un numero luminoso. Non un dettaglio artistico,
ma un dato fondamentale e, in fondo, una brutta notizia: la quantità esatta, di solito esigua, di esemplari rimasti sul Pianeta. Se i 560mila dell’elefante lasciano ottimisti, il 723 tatuato sul gorilla di montagna dà da pensare.
Una tigre, qualche coccodrillo e due enormi balene.
Tutti in bella mostra in punti di particolare spettacolarità artistica e architettonica. Per parlare e far parlare di sé: l’originalità delle istallazioni coniuga l’aspetto
emotivo della cultura con quello razionale della scienza,
GEN2011
77
VIAGGIARE
FOCUS
in un calibrato incrocio tra i principi della biodiversità e i linguaggi
dell’arte contemporanea. Un vero
countdown destinato a diventare il
simbolo di una natura da preservare, e in cui il pubblico è chiamato a
intervenire con un proprio messaggio: un commento o una riflessione
da lasciare nelle buche delle lettere
disseminate per l’occasione in ogni
angolo della città. E un inedito approccio multidisciplinare a tematiche che coinvolgono i vari aspetti
del sapere.
La mostra-evento, portata avanti
dalla Maria Livia Brunelli home gallery, è solo la prima tappa di un progetto più ampio. L’art safari si ferma
a Ferrara fino al 25 gennaio, per poi
aspettare a Bologna la fine del mese
in compagnia di Arte Fiera, e infine allargare i suoi orizzonti a Dubai,
Istanbul e Pechino per tutto il 2011.
Animali, piante e panorami. Imperdibili anche le istantanee di Wildlife Photographer of the Year 2010,
l’attesissima mostra-evento per fotografi professionisti e amatoriali, dal 15 gennaio a Forte di Bard.
Protagoniste le oltre 100 immagini
vincitrici del concorso del Natural
History Museum di Londra, in colla-
borazione con il BBC Wildlife Magazine. Comportamento animale, elogi alle piante, mondo subacqueo,
visioni creative e paesaggi incontaminati. E tanti modi, nuovi e diversi, di interpretare soggetti e scene
naturali, come il passo di un orso
bianco sulla neve di Predatory Step.
Ma anche tanti premi, a partire dal
prestigioso Gerarld Durel, dedicato alle specie a rischio d’estinzione,
che ha visto trionfare la tigre in assetto di caccia di Andy Rouse (Tiger
Stalking). Ad aggiudicarsi il riconoscimento più ambito, il Veolia Environnement Wildlife Photographer of
the Year, l’ungherese Bence Máté
con un’istantanea capace di fissare
nel tempo l’universo della formica
tagliafoglie della foresta pluviale del
Costa Rica (A marvel of ants). Primo classificato della sezione giovani
il tenero uccellino selvaggio di The
frozen moment, colto dallo sguardo
dello scozzese Fergus Gill.
In apertura
e in basso
a sinistra
Immagini da
The Faunal
Countdown
MLB Maria Livia
Brunelli home gallery
Sopra e a lato
The frozen
moment
Fergus Gill
(United Kingdom)
© Fergus Gill / Veolia
Environnement
Wildlife Photographer
of the Year 2010
Due diversi modi di fare scienza. Perché parlare di futuro non è
solo fare i conti con fredde statistiche e calcoli di laboratorio, ma anche osservare la vita intorno a noi.
Una eterna scoperta, un miracolo
dall’alba al tramonto.
Tiger stalking
Andy Rouse
(United Kingdom)
© Andy
Rouse / Veolia
Environnement
Wildlife Photographer
of the Year 2010
SAFARI:
ARTISTI E SCIAMANI
While the end of the world is discussed at the Science Festival, in
Ferrara an outdoor art safari reproduces animals threatened with
extinction: crocodiles, whales, an elephant, a mountain gorilla
and a rhinoceros until 25th January at The Faunal Countdown 1°
Rassegna Urbana di Arte Invadente. A LED above each statue shows
the examples of each species remaining on the planet. A new way
of discussing biodiversity resulting from the genial idea of Stefano
Bombardieri and promoted by the Maria Livia Brunelli home gallery.
Snapshots of animals, plants and views at Wildlife Photographer of
the Year 2010, from 15th January in Forte di Bard, Valle d’Aosta.
Some of the photos being exhibited: A marvel of ants by Hungarian
photographer, Bence Máté, winner of the Veolia Environnement
Wildlife Photographer of the Year. Young overall winner was the
tender wild bird inThe frozen moment, captured by the eye of
Scottish photographer, Fergus Gill.
78
GEN2011
Metropoli, fermatevi! A Malindi, fino al 28 febbraio,
occhi puntati sul comportamento delle “tribù artistiche” contemporanee. Al via la terza Biennale Internazionale d’Arte Safari: Artisti e Sciamani, curata
dal critico italiano Achille Bonito Oliva. Punto di partenza la parola “safari”, che in arabo significa movimento, spostamento. Protagonisti 43 artisti provenienti da ogni angolo del mondo: Europa, Asia, Sud
America, Giappone, Canada e Africa. Un confronto culturale sull’arte africana raccolto anche in un
catalogo bilingue inglese-italiano. E un interessante parallelismo tra la figura dell’artista e quella dello sciamano, testimoni e interpreti d’eccezione della contemporaneità.
[www.labiennaledimalindi.com]
Luxury Chauffeur
Luxury Land
Luxury Air
ASK FOR MORE
Entra nel mondo esclusivo del Luxury Rent
Con Maggiore Extra puoi chiedere la comodità di viaggiare sempre
in prima classe, a bordo del lusso e della mobilità senza confini:
• Servizio di noleggio auto con conducente: trasferimenti da/per gli aeroporti, porti
e stazioni ferroviarie, servizio navetta, servizi di rappresentanza e sicurezza,
servizio notturno, gestione trasporti per eventi e manifestazioni.
• Noleggio di auto sportive e di prestigio: city car,
executive, sport & convertible, SUV e 4x4, van.
• Trasferimenti con elicotteri e jet privati: sorvoli panoramici, trasferimenti VIP business
e corporate, voli offshore, organizzazione per gruppi incentive ed eventi.
• Noleggio yacht a motore e charter nautico: crociere, noleggio con
equipaggio, incentive, eventi aziendali, viaggi di nozze.
maggioreextra.it
199 151 169
numero soggetto a tariffazione specifica
Luxury Sea
VIAGGIARE
INCONTRO
Theatre, film and television. Flavio Insinna, almost 46,
hasn’t missed a thing and he’s still got big stakes to claim
ahead of him, the legendary Corrida, the Mediaset TV show
back at prime time in January. Genuine Roman and with
directors fighting over him, who steals the limelight on any
stage, likes to call himself a “tradesman”. Initially, love at
first sight with the theatre, then the school of Gigi Proietti
and his first time in a film with Gole Ruggenti by Pingitore.
One success after another, up to the successful TV serial on
Raiuno Don Matteo in ’99. And more - Distretto di polizia,
Don Bosco, Affari tuoi, Ho sposato uno sbirro, at the theatre
in Senza swing by Solari and on the big screen with Ex by
Brizzi. Never a moment to rest for the chameleonic Flavio.
And now “in the deep end” ready to take over heritage left
by the unforgettable Corrado.
UN FUORICLASSE
ALLO SBARAGLIO
SI SENTE SEMPRE UN DEBUTTANTE,
MA HA CONQUISTATO MILIONI
DI TELESPETTATORI.
CONTESO TRA TV, CINEMA E TEATRO,
FLAVIO INSINNA TORNA A GENNAIO
CON LA STORICA CORRIDA DI CORRADO.
di Claudia Frattini
«Diamoci del tu, altrimenti
se facciamo tutto col “lei”
non la finiamo più!».
(Flavio Insinna)
Q
uando si dice avere le idee chiare, e anche saper andare al nocciolo della questione. Dall’altra parte del telefono c’è Flavio Insinna, quasi 46 anni e una grande
scommessa ancora da vincere, la storica Corrida che riparte
a gennaio in prima serata su Mediaset. Un vero mattatore del
palcoscenico, che però ama definirsi “artigiano”.
Modestia da fuoriclasse?
Altro che modestia, non è mica una cosa da poco! Di solito mi
definisco un “operaio di lusso”: non mi prendo troppo sul serio, ma faccio le cose sul serio. Costruisco il mio tavolo, lo limo
e lo miglioro fino alla maniacalità, perché un tavolo con le gambe storte non sta in piedi. Il termine “artista” lo lascio a Michelangelo, Baryšnikov, De Niro e Proietti.
GEN2011
81
VIAGGIARE
INCONTRO
Gambe e schiena dritta. È
questa la formula del successo?
Mi sento sempre un debuttante,
dormo poco e vivo tutto con un’ansia pazzesca, per fare le cose al
meglio e non tradire mai la fiducia
del pubblico. Questo è il mio motore, la mia benzina e la mia fortuna. E poi quando è il momento
di andare in scena, come diceva Orson Welles, lascio in camerino tutto quello che non serve, e
sono solo me stesso. Il mio lavoro
è un’occasione continua per guardarmi allo specchio, e anche un
grande rifugio dal dolore: quando
si alza il sipario, è solo magia e incanto. Una vera medicina che alleggerisce l’anima.
E così scatta la comicità,
l’ironia…
Quando il pubblico si diverte è
meglio di un’aspirina. Senti le risate e l’aria si sposta, fai il surf
senza neanche la tavola. Ma bisogna lavorare sodo e studiare. Altrimenti rischi che si rida di te, e
non per te.
Non c’è pericolo quando si cresce alla scuola di Gigi
Proietti…
Quanto a maestri non mi posso
proprio lamentare. Mi sono diplomato con Gigi, e ho avuto la fortuna di incontrare sul set Castellitto,
Abatantuono, Frassica e Villaggio. A teatro, poi, ho lavorato con
Giampiero Solari, un vero genio. E
dovrò sempre ringraziare Enrico
Oldoini, l’ideatore di Don Matteo:
mi ha visto un minuto a teatro e
mi ha arruolato quando ero ancora uno sconosciuto. Ha avuto coraggio, rischiando molto.
La lezione di Proietti?
La leggerezza, la stessa di cui parla
Calvino nelle Lezioni americane, da
non confondere mai con la superficialità. Gigi mi ha insegnato anche
il valore delle regole: se sali sul palco non hai scuse, non c’è appello.
Questo mestiere è un gioco serio.
Se non studi e non rispetti le regole sei fuori al primo giro. E bisogna
anche saper dire basta, per non
scadere: puoi fare cose meravigliose, ma il pubblico ricorda sempre
82
GEN2011
la tua ultima battuta, l’ultimo minuto di spettacolo: se sbagli quello è un bel guaio. Come a tombola,
dopo un po’ bisogna passare il cartellone, come ho fatto io dopo due
anni di Affari tuoi.
E arriviamo a Corrado. Da
bambino ascoltavi La Corrida alla
radio insieme a tuo padre, e oggi
la conduci in prima serata tv.
Se ci penso resto ancora a bocca aperta. Mi rivedo bambino nello studio di mio padre con la radio accesa, e quasi non ci credo.
Sarò il primo dei “dilettanti”, perché vado allo sbaraglio insieme ai
concorrenti. E non c’entra niente che faccio questo mestiere da
anni! Le mie sfide le vivo di petto:
non mi tiro indietro e non prendo
le distanze da chi lavora con me.
Corrado era un fuoriclasse, le sue battute non avevano bisogno di doppi sensi o spunti maliziosi. Resta un
classico, come Sordi, Totò e Vianello.
Classici che ti hanno fatto innamorare…
Il colpo di fulmine è scattato guardando Corrado che
presentava Domenica in: talento, grazia e all’improvviso una cannonata di battute che tirava giù il teatro.
Ma se dopo 40 anni sono ancora innamorato di questo
mestiere, la colpa è anche dei miei genitori. Mi hanno
portato all’Opera a 6 anni, e a 5 avevo già visto al cinema Indagine su un cittadino al di sopra di ogni sospetto. Forse avevano sottovalutato il rischio…
Questo spiega anche la tua versatilità: dal Capitano Anceschi al Partigiano Johnny fino a Don Bosco. Ma come si fa a far ridere?
È l’arte più difficile. Certo, anche commuovere non è
cosa da poco e serve grande sensibilità. Ogni tanto mi
piace avventurarmi nel mondo serio, ma forse, soprattutto in questo periodo, c’è bisogno di un po’ più di leggerezza. Spero che La Corrida serva a questo, anche
SONO UN OPERAIO
DI LUSSO.
NON MI PRENDO
TROPPO SUL SERIO,
MA FACCIO
LE COSE
SUL SERIO .
VIAGGIARE
INCONTRO
QUANDO IL PUBBLICO
,
SI DIVERTE È MEGLIO DI UN ASPIRINA.
FAI IL SURF SENZA NEANCHE LA TAVOLA .
perché non si vince niente e non si diventa famosi. Puro
divertimento e, credo, anche qualche emozione.
Ripartiamo dal Capitano Anceschi, poi di nuovo
in divisa nella serie Ho sposato uno sbirro. Una bella
rivincita per uno che voleva fare il carabiniere!
La vita è così, da una parte prende e dall’altra restituisce.
Morale: quello che non mi è riuscito per davvero alla fine
l’ho fatto comunque. Nessuna rivincita, però: è stato un
onore indossare una divisa tanto prestigiosa. E pure una
bella soddisfazione, perché sono piaciuto anche agli “addetti ai lavori”. Alla base c’è stato sempre un grande rispetto, e il messaggio è passato forte e chiaro.
Non ti sei fatto mancare neanche il cinema.
Dopo Il partigiano Johnny, l’anno scorso sei tornato
al grande schermo con Ex di Fausto Brizzi.
È stato un regalo, frutto della volontà di Fausto. Ho fatto il tifo per lui anche all’anteprima di Maschi contro
femmine. Se non fossi stato impegnato con la seconda serie di Ho sposato uno sbirro, mi sarebbe piaciuto far parte del cast. Fausto è una persona all’antica,
così educato e capace di farti sentire a tuo agio. Spero
lavoreremo ancora insieme.
Teatro, passione antica. Nel 2008 il successo con Senza Swing. Un aperitivo che prelude a un
grande rientro?
Le regole del teatro sono come il blu, vanno bene su tutto: poche ma essenziali, da mettere in pratica in qualunque contesto. Non vedo l’ora di tornare sul palco,
magari con una bella commedia da portare in giro per
l’Italia. Sono d’animo gitano, uno scavalcamontagne.
Ce ne farai vedere delle belle nel 2011?
Una sorpresa, che non voglio svelare, e un sogno, i
vent’anni della Corrida. Vediamo come riuscirò a cavarmela in questa edizione e, come direbbe Corrado,
speriamo che non finisca qui.
84
GEN2011
Robin Hood anni Duemila
Teatro, cinema e televisione. Non si fa mancare nulla Flavio Insinna,
quasi 46 anni e una grande scommessa ancora da vincere, la storica
Corrida che riparte a gennaio in prima serata su Mediaset.
Dopo il diploma, il colpo di fulmine per il teatro. Studia alla scuola di
Alessandro Fersen, poi la svolta nel 1988 quando approda al Laboratorio di esercitazioni sceniche di Gigi Proietti. Dalle performance impegnate nei teatri di tutta Italia, anni Novanta all’insegna del grande schermo.
La prima volta al cinema è con Gole ruggenti di Pingitore. Poi un successo dietro l’altro con Un bugiardo in paradiso diretto da Oldoini, Figli di
Annibale di Davide Ferrario e Metronotte di Francesco Calogero al fianco
di Diego Abatantuono. Registi e produttori, tutti cercano Flavio. Che nel
’99 indossa la divisa nella fortunata fiction di Raiuno Don Matteo. Sarà la
passione per l’Arma, ma il personaggio del Capitano Anceschi gli sembra davvero cucito addosso: malinconico, lunatico e anche un po’ impacciato. Dal set umbro, dove si svolgono le stravaganti indagini su uccisioni e rapimenti, Insinna vola già verso Guardami, di Davide Ferrario.
Qui interpreta un maestro malato di cancro che si innamora di un’attrice hard (Elisabetta Cavallotti) in fin di vita. La corsa continua con Maria
figlia del suo figlio (1999), Padre Pio - Un santo fra noi di Carlo Carlei, Il
partigiano Johnny di Guido Chiesa e La finestra di fronte di Ozpetek. Eccolo nel 2000 anche in Distretto di Polizia, e nei panni di Don Basilio nello sceneggiato Maria Goretti di Giulio Base. Raggiunge la consacrazione
televisiva per le interpretazioni di Don Bosco e Don Pietro Pappagallo.
Dai santi ai pacchi. Nel 2006 Insinna arriva ad Affari tuoi, raccogliendo
l’eredità di Antonella Clerici e guadagnandosi il Telegatto come conduttore rivelazione dell’anno. Alterna citazioni colte a parodie romanesche e
conquista milioni di telespettatori. Autodefinendosi il Robin Hood di San
Giovanni, il quartiere capitolino di origine. Ma Flavio non si accontenta:
dopo la sit-com Cotti e mangiati, e una volta chiusa l’esperienza preserale a Raiuno, torna a indossare la divisa in Ho sposato uno sbirro. E poi
di nuovo a teatro con Senza swing di Giampiero Solari, in cui racconta
momenti significativi e paradossali della gloriosa e misera storia di una
banda di caserma. Due anni fa è al cinema al fianco di Claudia Gerini
nel film Ex, per la regia di Fausto Brizzi, e protagonista, insieme a Neri
Marcorè, della miniserie Rai L’ultima trincea. Nel 2010 è ancora sul set
per le riprese di Ho sposato uno sbirro 2.
Mai un attimo di riposo per il camaleontico Flavio. E adesso una nuova sfida sul palco della Corrida dell’indimenticabile Corrado. Una scommessa che, non c’è dubbio, saprà vincere anche stavolta.
A cura di Gian Paolo Collacciani
Prima sperimentazione con la Regione Lombardia
Filosofia
e fatti
...per la
formazione
Fondo paritetico nazionale interprofessionale
per la formazione continua
Integrazione tra risorse pubbliche
per 20 milioni di € per finanziare la formazione
Il Fondo Formazienda è un attore della formazione che opera in tutta
Italia. Nell’esercizio dell’attività il Fondo ha creato un forte connubio tra filosofia e fatti che
hanno ravvivato l’interesse delle parti
sociali e degli enti pubblici. Nel promuovere l’attività del Fondo abbiamo intervistato il Direttore, Rossella Spada, che ha
messo in luce una delle linee guida di
Formazienda che risponde alle logiche di
virtuosità sempre più richieste nel sistema economico globale.
Direttore, qual è la mission del Fondo
Formazienda?
Il Fondo finanzia piani formativi a favore dei dipendenti e promuove lo sviluppo
della formazione continua.
Il Lifelong Learning è un diritto delle persone al quale Formazienda cerca di dare
respiro nel corso del periodo lavorativo
con uno sguardo rivolto con attenzione a
coloro che il lavoro non l’hanno (inoccupati, disoccupati, cassintegrati, lavoratori
in cerca di occupazione etc).
Qual è la filosofia del Fondo?
Favorire l’apprendimento dei dipendenti delle imprese in tutto l’arco della vita lavorativa (formazione continua e
permanente).
Nell’esercizio dell’attività il Fondo ha sviluppato una nuova filosofia, cioè quella
di utilizzare prioritariamente le proprie risorse economiche integrandole a risorse
Il direttore del Fondo Formazienda Rossella Spada
di altri “attori” pubblici o privati
della formazione, evitando duplicazioni, sprechi e azioni non rispondenti
ad una logica virtuosa.
Con quali azioni e con quante risorse
il Fondo intende concretizzare la nuova filosofia?
Nelle linee guida di programmazione
triennale 2011-2013 Formazienda ha
stanziato 10 milioni di euro che, integrati
in egual misura alle risorse di altri “attori” che finanziano la formazione (Regioni, province etc), potranno raddoppiare a
20 milioni. Questa nuova formula sta riscontrando notevole interesse tra gli enti
locali, in primis tra le regioni.
Chi ha condiviso la nuova logica del
Fondo?
La prima attuazione dell’indirizzo programmatico del Fondo si è concretizzata
con un partner di eccellenza e da sempre
pioniera nell’intraprendere nuovi percorsi in molti ambiti: la Regione Lombardia.
A seguito di un’intesa politica siglata tra
Fondo e Regione è stato elaborato un
Avviso regionale innovativo, a favore del
quale sono stati stanziati 2 milioni di euro
(1 milione ciascuno) per il finanziamento
di piani formativi.
Quali sono gli elementi innovativi
dell’Avviso?
Oltre all’aspetto dell’integrazione delle
risorse tra Formazienda e Regione, la
principale novità è rappresentata dalla possibilità di finanziare piani formativi in cui si formano contestualmente sia
i lavoratori dipendenti che gli impren-
ditori. Si interviene così in modo puntuale verso tutte le risorse umane che
concorrono allo svolgimento dell’attività di impresa. Inoltre è previsto il finanziamento delle attività di servizi a sostegno della partecipazione ai corsi (baby
sitter, assistente sociale etc); infine, si
è voluta promuovere la presentazione
di progetti tematici, candidati da forme
aggregate di impresa. Riteniamo credibile affermare che questa sperimentazione è un’innovazione di metodo e di
merito, una pratica istituzionale da diffondere ed una condotta esemplare da
promuovere.
Dove si possono reperire le informazioni sull’Avviso?
Ogni informazione relativa all’Avviso congiunto è reperibile sui siti
www.formazienda.com
e www.regione.lombardia.it.
Come possono aderire le imprese al
Fondo Formazienda?
Aderire al Fondo è semplice e non comporta alcun costo aggiuntivo per le imprese. Bisogna inserire il codice FORM
in un’apposita sezione dell’Uniemens.
Per le modalità tecniche di adesione al
Fondo invitiamo a visitare il sito
www.formazienda.com.
GEN2011
85
VIAGGIARE
VINTAGE
DoReMi.
Nessun dorma!
PARTE LA NUOVA STAGIONE
NEI GRANDI TEATRI ITALIANI.
DALLA SCALA DI MILANO AL MAGGIO
FIORENTINO FINO ALL’OPERA
DI ROMA, OMAGGIO AL TRICOLORE
E PROGETTI TAGLIATI SU MISURA
PER I GIOVANI.
di Silvia Del Vecchio
PHIL SIXTY
I PRIMI 60 ANNI DI PHIL COLLINS.
L’EX LEADER DEI GENESIS TORNA ALLE ORIGINI
CON GOING BACK, FORSE L’ULTIMO CAPOLAVORO
DOPO QUASI MEZZO SECOLO DI CARRIERA.
di Gian Paolo Collacciani
«Suono la batteria da quando avevo 5 anni.
Nella mia testa ero già un professionista».
(Phil Collins)
GEN2011
87
VIAGGIARE
VINTAGE
Genuine Londoner, born in 1951 and backed by
an artistic career featuring more than 40 years of
successes. Phil Collins has sold more than 100 million
records as a solo artist, has received many awards,
including 8 Grammy Awards, an Academy Award, a
Golden Globe and the prestigious Johnny Mercer Award
of the Songwriters Hall of Fame. And just one step away
from 60 candles, which will go out on 20th January, Phil
has announced he is leaving the scene. However, not
before giving his public a final masterpiece, the album
Going Back released in September: 18 unforgettable
covers, all marked Motown, the prestigious US soul
music label. A personal tribute to this genre that he
has always adored and to whose notes he grew up in
sixties London. And the title of the album is certainly
no random choice, given his intention to revive unique
sounds and emotions together with the greats of soul
music. There’s Stevie Wonder, the Doobie Brothers, the
Four Tops, the Temptations and even the Supremes.
Of course, for someone who has music running through
their veins, goodbyes are not part of their vocabulary.
And indeed, from his Geneva home, Phil is forced to
admit: «I will always write songs but it’s as if I were
painting pictures to hang them on the wall and not to
promote and sell them. I still have a lot of things I want
to do in life, including dedicating myself to my children».
All in all, it looks like Phil is really serious this time. And
disappointed fans can only console themselves by diving
into the glorious ’60s of Going Back. And hope that it is
just a “see you soon” for now.
A UN PASSO
DALLE 60 CANDELINE,
L’ECLETTICO PHIL
ANNUNCIA
L’USCITA
DALLE SCENE.
L
ondinese doc, classe 1951,
e una carriera sorprendente alle spalle che abbraccia
oltre 40 anni di successi. Bastano
poche righe per tracciare l’identikit di un “grande” della musica,
e in questo caso la statura non
c’entra: più di 100 milioni di dischi venduti da solista, 8 Grammy Awards, un premio Oscar, un
Golden Globe e il prestigioso Johnny Mercer Award della Songwriters Hall of Fame, che completa uno stratosferico palmares
di successi.
L’eclettico Philip Charles David
88
GEN2011
Collins è oggi a un passo dalle 60
candeline e, prima di spegnerle, sorpresa! Il caro, vecchio Phil
dice addio alle scene, the show
must go on, ma senza di lui. Non
prima, però, di aver regalato al
suo pubblico un ultimo capolavoro, l’album Going Back uscito
a settembre: 18 indimenticabili cover tutte targate Motown, la
prestigiosa etichetta statunitense di soul music che ha lanciato, tra gli altri, Diana Ross, Marvin Gaye, i Jackson Five e Stevie
Wonder. E un tributo personale al
genere che ha sempre adorato,
VIAGGIARE
VINTAGE
e sulle cui note è cresciuto nella Londra anni Sessanta. «I Genesis erano il mio lavoro, l’occasione di vivere facendo il musicista
– ha ammesso Collins nel lanciare Going Back – ma è il soul che
avrei sempre voluto suonare». E
non è sicuramente un caso il titolo dell’album, vista l’intenzione di far rivivere suoni ed emozioni uniche insieme ai grandi del
genere. Ci sono Stevie Wonder,
i Doobie Brothers, i Four Tops,
i Temptations e anche le Supremes. Roba d’altri tempi, dirà
qualcuno. O forse solo un sogno
chiuso nel cassetto per 40 anni,
che vede finalmente la luce prima che sia scritta la parola fine.
Sicuramente, un eccellente tributo alla musica con la emme maiuscola, fuori dagli schemi commerciali del momento.
Un amore antico, quello tra Phil e
il pentagramma, cominciato a soli
5 anni quando uno zio gli regala la
90
GEN2011
sua prima batteria. Dopodiché la
Barbara Speake Stage School per
studiare recitazione, tanti provini e
piccole parti al cinema, ma senza
mai smettere di suonare. Complici anche mamma e papà, che forse già intravedono il genio all’opera verso una promettente carriera.
Che parte ufficialmente nel ’69
con la band dei Flaming Youth,
per poi virare al successo, un
anno più tardi, quando Collins diventa il drummer ufficiale dei Genesis alle prese con il nuovo Nursery Cryme. Scelto tra oltre 400
aspiranti, dopo ben tre batteristi liquidati nel giro di due album.
È solo l’inizio. Quando nel ’75 Peter Gabriel decide di tentare la
carriera da solista, Collins diventa
prima voce e frontman dell’osannato complesso inglese: A Trick of
the Tail raggiunge la top 40 negli
Usa, e scala le hits UK fino al terzo posto.
A fine anni ’80 anche Phil comincia
«È IL SOUL LA MUSICA
CHE AVREI SEMPRE
VOLUTO SUONARE,
ANCHE NEI GENESIS».
a muoversi da solista, con uno stile
personale che gli frutta un indiscusso successo di pubblico e critica.
L’84 è la volta di Against All Odds
(Take a Look at Me Now), colonna
sonora del film Due vite in gioco di
Taylor Hackford, che gli fa vincere il
primo Grammy. E subito dopo pubblica No jacket required, al quale partecipa anche Sting, mentre a
fine decennio sbanca le vendite con
But Seriously, che può contare sulle voci di Eric Clapton, David Crosby
e Steve Winwood. Ciliegina sulla torta un tour mondiale che raggiunge
per la prima volta anche Milano e
Roma. Corre l’anno 1990.
COME ARRIVARE
Con l’Alta Velocità Roma è vicina a tutte le
principali città italiane. Un’ora e 10 da Napoli,
2 ore e 59 da Milano (2 ore e 45 tra Tiburtina e
Rogoredo), poco più di 4 ore da Torino e 3 ore e
30 da Venezia no stop.
Frequenti e veloci anche i collegamenti tra il
capoluogo lombardo e le città AV a bordo di
Frecciarossa e Frecciargento: 60 minuti da
Torino, 3 ore da Roma no stop, 1 ora e 45 da
Firenze e meno di 5 ore da Napoli.
Non solo AV, ma anche Intercity, Eurostar ed
Eurostar City collegano Roma e Milano alle
località italiane servite dalla rete tradizionale.
LE OFFERTE
Fino al 23 gennaio biglietti di seconda classe
a 19 euro per Eurostar City, Intercity e Notte,
a 29 a bordo di Frecciargento Roma-Puglia,
Eurostar e Cuccette, e a 49 in Frecciarossa,
Frecciargento e WL. Un viaggio AV andata e
ritorno nello stesso giorno, da e per qualsiasi
destinazione, costa 99 euro in seconda classe
e 149 in prima. In famiglia, da 3 a 5 persone
con almeno un bambino sotto i 12 anni, sconti
dal 50 al 20% per tutti. E con le promozioni
“meno30” e “meno15” si viaggia a bordo
delle Frecce e di alcuni treni di media e lunga
percorrenza, risparmiando il 30 e il 15%.
VIAGGIARE
VINTAGE
Si sa, prima o poi anche le avventure più belle finiscono. E nel
1996 Collins lascia i Genesis, che
senza di lui incidono solo un altro album, per dedicarsi esclusivamente a progetti personali.
Phil non resta a guardare e sperimenta sempre nuove frontiere
scrivendo splendide colonne sonore per alcuni film di animazione della Disney. Quella di Tarzan
in primis, che gli vale l’Academy
Award per poi sbarcare a Broadway nel 2006. Eppure si intravede qualche nuvola all’orizzonte, dovuta soprattutto ai problemi
d’udito che rendono difficile la
sua partecipazione a lunghi tour
in giro per il mondo. È così che
il suo settimo album, Testify del
2002, viene interpretato in versione live solo tre volte. Niente paura: il 2007 è l’anno della reunion,
senza Peter Gabriel e Steve Hackett. Un’esperienza breve ma
intensa di cui Collins è sempre e
comunque protagonista, infiammando i palchi di mezzo mondo.
Resta nella storia il concerto gratuito al Circo Massimo di Roma,
davanti a oltre 500mila spettatori.
Non dev’essere facile per un animale da palcoscenico smetterla
con la musica, soprattutto dopo
una carriera costellata da un successo dietro l’altro: «Il momento più felice della mia vita è stato
suonare la batteria con Eric Clapton, fare cioè la cosa che mi riusciva meglio dietro uno dei migliori chitarristi del mondo».
Come dubitarne? Certo è che per
uno che la musica ce l’ha dentro
gli addii sono esclusi dal vocabolario. E infatti, dalla sua casa di
Ginevra, Phil è costretto ad ammettere: «Scriverò sempre canzoni, ma è come se dipingessi
quadri per appenderli alla parete
e non per promuoverli e venderli.
Ci sono ancora tante cose che voglio fare nella vita, tra le quali dedicarmi ai miei figli». Insomma,
sembra che stavolta Phil faccia
proprio sul serio. E ai fan delusi
non resta che consolarsi tuffandosi nei gloriosi anni ’60 di Going
Back. Sperando che sia solo un
arrivederci.
92
GEN2011
In queste pagine
Momenti della vita
di Phil Collins
In Alto
Going Back, 2010
A lato
in senso orario
In The Air
Tonight, 1981
Dance into the
Light, 1996
Love Songs, 2004
Serious Hits Live,
1990
Maggiore Usato Blu
Veicoli usati certificati.
Trattati con estrema cura.
Più di 150 controlli per un check up completo.
maggioreusatoblu.it
Tel. 06 65766511
[email protected]
Con Maggiore Usato Blu, la qualità della nostra flotta, i nostri
servizi e le nostre attenzioni possono essere tue non solo a
noleggio. Usato Blu è un usato garantito che sulle vetture e sui
veicoli commerciali ti assicura:
Permuta
Possibilità di permutare il proprio veicolo per l’acquisto di uno usato.
Chilometraggio certificato
Tutti i veicoli vengono venduti con una certificazione su chilometri e motore.
Finanziamento
Possibilità d’acquisto con finanziamento personalizzato.
VIAGGIARE
ARTE
L’arte
viaggia AV
IL PATRIMONIO
ARTISTICO ITALIANO
SALE SULLE FRECCE FS.
VIAGGIO ALLA SCOPERTA DEL BELLO
CON I VOLUMI
DELLA FONDAZIONE
MARILENA FERRARI.
di Cecilia Morrico
A
gennaio i grandi capolavori dell’arte salgono a bordo delle Frecce FS,
e attraversano virtualmente tempo e spazio a 300 all’ora grazie ai volumi
FMR. Perché la rivoluzione dell’Alta Velocità fa crescere il Paese, così come la bellezza è da sempre motore di sviluppo della
società. Ne è convinta anche Marilena Ferrari, storica leader della Fondazione e Casa
d’arte omonime, che qualche anno fa è riuscita ad aggiudicarsi il prestigioso progetto editoriale di Franco Maria Ricci.
Per secoli il “bello” ha permeato di sé le
rappresentazioni della natura, dell’uomo,
di Dio. E nel lungo corso della storia ogni
cultura è stata specchio di un diverso canone e di una idea originale. Per Aristotele e Platone è “il vero”. Per Giambattista
Vico è il factum, ovvero l’operato dell’uomo. Dall’unione dei due criteri prende forma il modello occidentale di bellezza che
consiste, inevitabilmente, nell’arte. E se
GEN2011
95
VIAGGIARE
ARTE
da principio l’armonia risiede nella natura tout court, per Kant non
esistono oggetti “essenzialmente”
belli, ma è l’uomo a renderli tali. In
quest’ottica, il giudizio estetico è
basato sull’attrazione: il piacere di
ammirare un paesaggio su tela, la
perfezione di una statua classica,
i colori e le proporzioni di un grande capolavoro. Nasce così l’intellettualizzazione dell’opera d’arte, e
i Romantici dell’Ottocento confermano: l’uomo è al centro di ogni
cosa, osserva e trasferisce il suo
stato d’animo sull’universo che lo
circonda, smarrimento compreso. Così come nel Viandante sul
mare di nebbia di Caspar David
Friedrich l’esperienza del sublime
deriva dalla contemplazione dello
spettacolo.
Una volta giardino dell’Eden per
pochi eletti, oggi l’arte è pane quotidiano per ogni palato. È il diktat
dell’iniziativa “La bellezza per Tutti” della casa d’arte FMR in occasione delle celebrazioni per i 150
anni dell’Unità d’Italia. Per lo sto-
96
GEN2011
‹‹La bellezza è l’unica cosa
contro cui la forza del tempo sia vana.
Ciò che è bello è una gioia
per tutte le stagioni,
ed è un possesso
per tutta l’eternità››
(Oscar Wilde, Aforismi)
VIAGGIARE IN ITALIA CON L’AV
Con l’orario 2011 di FS sempre più servizi per
viaggiare AV. Settanta Frecciarossa giornalieri tra
Milano e Roma, 76 il venerdì grazie all’ulteriore
potenziamento nelle ore di picco massimo. Si
arriva dalla Stazione Centrale a Termini in 2 ore e
59 minuti (entro le 9 nelle due capitali con le
prime due corse del mattino). Da Torino a Napoli in
poco più di 5 ore e mezzo, con fermata a Tiburtina,
prossimo hub AV della Capitale. Raddoppia
l’offerta tra Milano e Salerno: salgono a 8 i servizi
tra le 2 città in 5 ore e 44 minuti, e passano
da 6 a 10 i collegamenti veloci Fercciarossa e
Frecciargento tra la Capitale e Salerno. Ventidue
i Frecciarossa tra Torino e Milano, tutti con stop
a Porta Susa. Diciannove, invece, le corse tra la
Mole e il Colosseo, con 4 nuovi collegamenti che
fermano a Milano Porta Garibaldi. Quarantasei i
servizi giornalieri per Bologna e Firenze (4 in più
rispetto al 2010), di cui 15 tra Santa Maria Novella
e Bologna in direzione Torino.
Con l’orario invernale potenziati anche i
collegamenti Frecciargento, che uniscono Roma
ai grandi centri del Nord-Est e del Sud. Due in
più tra Verona e Roma con fermata a Firenze
Campo Marte, e altrettanti che si aggiungono
ai 26 già esistenti tra Venezia e la Capitale.
Tra il capoluogo scaligero e Roma si viaggia
quindi in 3 ore con 8 collegamenti al giorno, 2
con prosecuzione su Brescia e 4 per andare e
tornare in giornata da Bolzano. Altra novità, un
servizio diretto Venezia-Napoli in circa 5 ore e 10
con stop anche a Bologna e Firenze SMN. Sulla
linea Roma-Venezia, 2 collegamenti proseguono
dalla città lagunare fino Udine. Infine, verso Sud,
8 servizi veloci con la Puglia e 2 con la Calabria.
Immagini tratte
dalle riviste FMR
che in 197 numeri,
dal 1982 al 2009,
hanno raccontato
l’arte e la cultura
italiana.
In apertura
Le Grazie
Canova
olio su tela, (1799)
A sinistra
Bugatti
Type 35B Sport
particolare
Prima metà
del XX secolo
Cappella Palatina da sfogliare
Quattro tomi, oltre 1.600 pagine e più di 1.300 immagini a colori scattate al termine dei restauri dal
grande fotografo Giovanni Chiaromonte. Risultato:
una ripresa mozzafiato della Cappella Palatina di
Palermo, capolavoro assoluto dell’arte medievale,
oggi in libreria per le edizioni Franco Cosimo Panini. Diciassettesimo titolo della collana Mirabilia Italiæ, il volume testimonia la rinnovata collaborazione tra la casa editrice modenese e il FAI - Fondo
Ambiente Italiano. Sullo sfondo un progetto ambizioso: la campagna Meraviglie di Sicilia per valorizzare il Giardino della Kolymbetra di Agrigento,
bene FAI dal 1999.
[www.cappellapalatina.it]
Nella pagina
seguente in alto
Anomia
ephippium
bambola
di conchiglie
madreperla
tecnica mista
XX secolo
In basso
Scarabattolo
particolare
Domenico Remps
olio su tavola
(1620 ca.-1699 ca.)
LE OFFERTE
Fino al 23 gennaio, offerte per viaggiare in
seconda classe a 19 euro su Eurostar City, Intercity
e Notte, a 29 a bordo di Frecciargento RomaPuglia, Eurostar e Cuccette, e a 49 in Frecciarossa,
Frecciargento e WL. Con le promozioni “meno30”
e “meno15” si viaggia spendendo il 30 e il 15% in
meno a bordo delle Frecce e di alcuni treni di media
e lunga percorrenza. E per viaggiare da lunedì 24
è già disponibile la nuova tariffa MINI: ogni mese
oltre 1 milione e mezzo di biglietti scontati fino al
60% per salire a bordo delle Frecce. L’andata e
ritorno in giornata, da e per qualsiasi destinazione,
costa 99 euro in seconda classe e 149 in prima.
Invece in famiglia, da 3 a 5 persone con almeno
un bambino sotto i 12 anni, sconti dal 50 al 20%
per ragazzi e adulti.
Con il Carnet 10 Viaggi 20% di risparmio sul
prezzo del biglietto Base per viaggiare in Frecciarossa, Frecciargento ed Eurostar City.
[www.ferroviedellostato.it]
Sulle orme della bellezza
Si chiama bellezza il nuovo modo di fare impresa.
Con un linguaggio comprensibile a tutti per essere
veramente apprezzata e valorizzata. Parola di Marilena Ferrari, che dopo l’esperienza decennale di
ART’È, nel 2002 rilancia l’impegno per la diffusione
di servizi e prodotti artistico-culturali con l’acquisizione della prestigiosa casa editrice Franco Maria Ricci. Comincia dalla fusione di ART’È e FMR la creazione delle “opere d’arte in forma di libro”, massima
espressione del genio creativo del Belpaese, sintesi
perfetta del talento tutto italiano dei migliori maestri
dell’arte del saper fare.
[www.marilenaferrari-fmr.it]
GEN2011
97
VIAGGIARE
ARTE
rico compleanno, la Fondazione
Marilena Ferrari mette a disposizione il suo vasto patrimonio di libri e riviste: oltre 150mila esemplari di pregio donati a scuole,
Province, ambasciate e istituti di
cultura. Obiettivo dichiarato, oltre
alla valorizzazione dei tesori artistici e culturali italiani, la diffusione della bellezza come patrimonio da condividere. I volumi, di
grande pregio e raffinata fattura,
sono vere e proprie gallerie d’arte
rilegate, con straordinari apparati
iconografici esaltati dalle migliori
tecniche di stampa.
«La perla nera dell’editoria mondiale», secondo Federico Fellini,
sceglie nel 2011 un palcoscenico d’eccezione, la metropolitana
veloce d’Italia. A gennaio le stazioni e le Frecce FS si tingono virtualmente delle tele di Raffaello,
della maestosità delle statue di
Canova e degli ori sfavillanti dei
mosaici di San Marco. Perché
cultura e sviluppo viaggiano da
secoli a braccetto. Oggi sempre
più vicini alle città e alle persone grazie all’Alta Velocità FS.
98
GEN2011
‹‹La Bellezza
delle cose
esiste nella
mente che le
contempla››
(David Hume, Aforismi)
In January, the fine masterpieces
of art board the FS Freccia trains
to cross time and space at 300
Km an hour thanks to the FMR
volumes. Because the High Speed
revolution is making the country
grow, just like beauty has always
been the driving force behind the
development of society. Marilena
Ferrari, historical leader of the
Foundation and Art house of the
same name is also convinced
of this and a few years ago she
managed to secure the prestigious
publishing project by Franco
Maria Ricci. The Foundation has
made its huge legacy of books
and magazines available for the
150-year anniversary celebrations
of Italian unity. These include
more than 150 thousand fine
examples donated to schools,
Provinces, embassies and other
cultural institutions. The stated
goal, apart from making the
most of the Italian artistic and
cultural treasures, is to spread
beauty as a heritage to share.
The extremely valuable and finely
crafted books are true bound
art galleries, with extraordinary
iconographic devices exalted by
the best printing techniques. «The
black pearl in world publishing»,
according to Federico Fellini,
choose an exceptional stage in
2011 – the fast underground
of Italy. In January the stations
and the FS Freccia trains will
be virtually covered with the
canvases of Raffaello, with the
majestic statues of Canova and
with the glittering gold of the
mosaics of San Marco. Because
culture and development have
travelled hand in hand for
centuries. Now increasingly closer
to cities and to people thanks to
Frecciarossa and Frecciargento.
VIAGGIARE
VISIONI
IL CINEMA
CON IL CAPPELLO.
BORSALINO
E ALTRE STORIE
IL CLASSICO COPRICAPO MASCHILE IN FELTRO
DALLA A ALLA Z: EVOLUZIONI E DEVIAZIONI
DEL CELEBRE ACCESSORIO,
PROTAGONISTA NELLA MODA E NEL CINEMA.
di Emanuele Enria
100
GEN2011
C’
è qualcosa di magico nel
rapporto tra un cappello e la testa che lo indossa. Un viaggio affettivo, un gioco di
rimbalzo tra identità possibili, realtà e immaginazione. Indossarlo fa
la differenza: il tocco di eleganza,
la severità di un ruolo, la spensieratezza della comicità. O la voglia di
nascondersi sotto una larga falda.
Da sempre interprete del bon ton,
scandisce gesti e comportamenti,
professioni e gerarchie.
Niente e nessuno ha saputo raccontare questo incantesimo meglio del cinema. Cosa sarebbe Indiana Jones senza l’inseparabile
cappello? O Charlot senza la sua
bombetta? E Totò? Risponde una
mostra singolare, alla Triennale di
Milano dal 18 gennaio al 6 marzo:
Il cinema con il cappello. Borsalino e altre storie, affascinante rassegna ideata da Elisa Fulco,
curatrice della Fondazione Borsalino, con la supervisione del critico
cinematografico Gianni Canova.
Cinque nuclei tematici: si parte
dal cilindro multimediale, una giocosa rappresentazione di celebri
personaggi attraverso il copricapo.
Sono gli stessi protagonisti, come
Peter Falk nel Cielo sopra Berlino
di Wim Wenders, a raccontare il
cambio di identità sotteso a ogni
modello indossato. Poi la scansio-
Dedicated to the combination of cinema and hats,
the exhibition called Il cinema con il cappello.
Borsalino e altre storie proposes a trip through
the contemporary and historical languages of this
accessory. Beginning from a large multimedia
cylinder, kaleidoscopic time machine, visitors
are taken from room to room through five theme
centres. The journey ends where it began, with
an emblematic showcase of the most famous
headwear of the big screen. From Charlie Chaplin to
Indiana Jones, a miscellanea of images that testify
to the old, indissoluble link between the narrative
capacity of the hat, the long-standing, famous
Borsalino hat making company and arthouse films.
At the Milan Triennale from 18th January to 6th
March.
ne delle emozioni: il cappello che
fa ridere, piangere, che seduce o
spaventa. Il viaggio prosegue con
una ricca sequenza di Scappellamenti e gesti: una carrellata di
immagini simbolo di riverenza, rispetto, saluto, ringraziamento ed
esultanza a confronto con i molteplici significati legati all’uso del
popolare accessorio.
Un’installazione particolare diventa una giostra di termini e forme.
All’interno di una galleria del vento, si fluttua tra nomi e sagome, dal
Borsalino al basco alla bombetta. La
parabola si conclude con la sfilata
dei più famosi e invidiati nella storia
del cinema: dai film di Jacques De-
ray Borsalino (1970) e Borsalino &
co (1974), con Jean Paul Belmondo e Alain Delon, una passerella indimenticabile. Completano la narrazione splendidi disegni di Jacques
Fonteray, costumista delle due pellicole, e lavori appositamente realizzati per la mostra dall’illustratore Gianluigi Toccafondo. E una vera
chicca: la versione integrale restaurata di un documentario del 1912
sulla ditta Borsalino, realizzato dal
regista Luca Comerio. Anche la fabbricazione del cappello diventa fiction.
[www.triennale.it]
[www.borsalino.com]
GEN2011
101
VIAGGIARE
VISIONI
Indossato
da Alain Delon,
incarna
l’eleganza,
lo stile
e l’ascesa
sociale
nella Marsiglia
anni Trenta.
In apertura da sinistra a destra
COWGIRL: IL NUOVO SESSO
(1993)
di Gus Van Sant
Uma Thurman
© Photomovie Collection
NEMICO PUBBLICO (2009)
di Michael Mann
Johnny Depp
© Photomovie Collection
SEX AND THE CITY THE
MOVIE (2008)
di Michael Patrick King
Kim Cattrall
© Photomovie Collection
INDIANA JONES E L’ULTIMA
CROCIATA (1989)
di Steven Spielberg
Harrison Ford e Sean Connery
© Photomovie Collection
FEDERICO FELLINI e
MARCELLO MASTROIANNI
foto di Tazio Secchiaroli
© Photomovie Collection
CASABLANCA (1942)
di Michael Curtiz
Humphrey Bogart
e Ingrid Bergman
© Photomovie Collection
A destra
BORSALINO (1970)
J. Deray collection
Cinémathèque française
Alain Delon
(ph. Pierre Manciet)
Nella pagina accanto
FINO ALL’ULTIMO RESPIRO
(1960)
di Jean Luc Godard
Jean-Paul Belmondo
e Jean Seberg
102
GEN2011
GEN2011
103
VIAGGIARE
VISIONI
La falda
larga
di Sophia Loren
la rende
affascinante
miliardaria
in cerca
di marito.
A destra
LA MILIARDARIA (1960)
di Anthony Asquith
Sophia Loren
© Photomovie Collection
104
GEN2011
VIAGGIARE
VISIONI
di Federica Demaria
L’Ottocento vitale dei grandi salotti à la page, delle corse, dei
balli mascherati e dei ricevimenti è il mood della mostra a Palazzo Roverella di Rovigo fino al 12
giugno. Travestimenti, idilli e feste popolari nel segno della pittura italiana a cavallo degli ultimi
due secoli. Un’elegante fotografia del trentennio 1860-1890, in
cui si coglie soprattutto l’euforia
e la fiducia per il nuovo Regno
d’Italia. Fa bella mostra di sé
una vitalità forse mai più ritrovata nell’arte del Novecento.
Lo spagnolo Mariano Fortuny è
il cronista che porta sulla tela il
calore e il colore del periodo, per
raccontare con dovizia di particolari la quotidianità della borghesia dell’epoca. La pittura diventa specchio variopinto delle
emozioni generate dal nascente
Stato unitario.
[www.palazzoroverella.com]
The lively 19th century of the great
à la page salons, of the races,
of the fancy dress balls and of
receptions sets the mood for the
exhibition at Palazzo Roverella
in Rovigo until 12th June. An
elegant photography of the 1860
to 1890 30-year period recounted
on the canvas of the Spanish
Mariano Fortuny, who brings out
the warmth and colour of the
bourgeoisie at that time.
106
GEN2011
The FS Group enters the German market. Ferrovie dello
FOCUS ON
Stato and Cube Infrastructure won the tender for the
acquisition of Arriva Deutschland, the second most
important private regional transport operator in Germany.
Headquartered in Berlin, it boasts a turnover of more
than 460 million euro, over 30 million train-kms, 31
Il Gruppo FS entra nel mercato tedesco. Ferrovie delmillion bus-kms and three thousand employees.
lo Stato e Cube Infrastructure si sono aggiudicati la gara
And assets including 252 trains, 830 buses, 546
per l’acquisto di Arriva Deutschland, il secondo operakilometres of track and 12 maintenance shops.
tore privato di trasporto regionale in Germania. Con sede
With this acquisition, the Ferrovie dello Statoa Berlino, può contare su oltre 460 milioni di fatturato, più
Cube Infrastructure joint venture has taken
di 30 milioni di treni-km, 31 milioni di bus-km e 3mila diover 5% of the international railway market.
pendenti. E un asset di 252 treni, 830 bus, 546 chilometri
And it is getting ready to increase its own
di binari e 12 officine per la manutenzione.
presence, also thanks to the high quality
Con questa acquisizione, il consorzio Ferrovie dello Statoservices and to the know-how of the
Cube Infrastructure conquista il 5% del mercato ferroviaGerman company. The Group, headed
rio internazionale. E si prepara ad accrescere la propria
by Moretti, third most important
presenza anche grazie all’alta qualità dei servizi e al knowrailway operator in Europe,
how della Società tedesca. Il Gruppo guidato dall’ad Mohas therefore made another
retti, terzo operatore ferroviario europeo, raggiunge così
significant, successful move on
the EU chessboard.
un altro importante successo nello scacchiere UE.
FS ACQUISTA
Arriva Deutschland
GEN2011
109
PRIMA CLASSE
FIRST CLASS
110
GEN2011
SECONDA CLASSE
SECOND CLASS
CARATTERISTICHE TECNICHE
Velocità max: 360 km/h
Posti: 195 (prima classe) 408 (seconda classe)
Trasporto disabili: previsto
SER VIZI A BORDO ON BOARD SER VICES
SEDUTE SEATINGS
IN PRIMA CLASSE ON FIRST CLASS
Welcome drink Welcome drinks
Snack dolce e salato Snacks
Quotidiano gratuito Free newspapers
SALOTTINO
Luce individuale
PER TUTTI FOR ALL PASSENGERS
Comando luce
individuale
Presa di
corrente
ma
x
112
Vettura bar/ristorante, connessione WiFi, monitor informativi in ogni
vettura, spazio per bagagli di grandi dimensioni.
Regolazione
inclinazione
°
Wagon cafe/restaurant, WiFi, informative monitor, space for large
luggage.
Tavolo
pieghevole
12
78
214
PRIMA CLASSE FIRST CLASS
Luce individuale
POSIZIONE DEL SEDILE
Tavolo
reclinabile
Presa di
Tavolo pieghevole
ma corrente
x1
15°
39
Regolazione
inclinazione
12
78
106
SECONDA CLASSE SECOND CLASS
Luce individuale
Tavolo
reclinabile
Presa di
LUCE DI CORTESIA
Per una migliore lettura
premere il pulsante posto sotto il numero del
proprio posto per accendere o spengere la
luce di cortesia.
Tavolo pieghevole
ma corrente
x1
12°
39
PRESA ELETTRICA
12
Regolazione
inclinazione
75
106
In prima classe
Premere il tasto sul
bracciolo per far scorrere automaticamente il sedile. Mantenere
premuto il pulsante fino
al raggiungimento della
posizione desiderata.
In seconda classe
Tirare la leva posta sotto il sedile e contemporaneamente spingere il sedile in avanti o indietro per passare dalla posizione normale a quella relax.
Le prese elettriche sono
posizionate sotto il tavolino. Possono essere
utilizzate per dispositivi
funzionanti a 220v.
GEN2011
111
PRIMA CLASSE
FIRST CLASS
112
GEN2011
SECONDA CLASSE
SECOND CLASS
CARATTERISTICHE TECNICHE
Velocità max: 280 km/h
Posti: 100 (prima classe) 332 (seconda classe)
Trasporto disabili: previsto
SEDUTE SEATINGS
SER VIZI A BORDO ON BOARD SER VICES
IN PRIMA CLASSE ON FIRST CLASS
SALOTTINO
Luce individuale
Free newspapers in the morning
PER TUTTI FOR ALL PASSENGERS
Tavolo pieghevole
117
Welcome drink Welcome drinks
Snack dolce e salato Snacks
Quotidiano gratuito sui treni della mattina
Vettura bar, monitor LCD touch screen nel vestibolo, monitor LCD e
monitor a LED in ogni vettura, spazio per bagagli di grandi dimensioni.
°
Wagon cafe, LCD touch screen monitor in every carriage, space for
large luggage.
55
Regolazione
inclinazione
10,6
Presa di
corrente
83
200
PRIMA CLASSE FIRST CLASS
Luce individuale
POSIZIONE DEL SEDILE
Tavolo pieghevole
Tavolo
reclinabile
90
°
117
°
10,6
30
Presa di
corrente
Regolazione
inclinazione
83
Spingere la leva accanto al sedile e contemporaneamente spingere
il sedile nella posizione
desiderata. Riportare la
leva nella posizione di
partenza per bloccare lo
schienale.
95
LUCE DI CORTESIA
SECONDA CLASSE SECOND CLASS
Luce individuale
Per una migliore lettura è possibile attivare
la luce situata fra i due
sedili adiacenti premendo il pulsante di
accensione.
Tavolo pieghevole
Tavolo
reclinabile
90
°
117
°
10,6
30
Presa di
corrente
Regolazione
inclinazione
83
PRESA ELETTRICA
Seduto al proprio posto
è possibile utilizzare la
presa elettrica per caricare il proprio cellulare o PC.
90
GEN2011
113
I servizi di ristorazione a bordo delle Frecce FS sono
studiati per corrispondere alle esigenze di viaggio e
alle richieste della clientela. Chi vuole fare un break
veloce ma di qualità, può trovare al Bar un notevole
assortimento di prodotti: snack delle migliori marche,
sfiziosa biscotteria dolce e salata per soddisfare piccole voglie e una gustosa linea di panini, IFreschissimi,
per appagare l’appetito in modo dinamico.
Da gennaio un’invitante novità: i tramezzini Le Voglie
della Negroni, sempre più genuini e originali. Il caffè ILLY, con il suo aroma inconfondibile, regna sovrano nella vettura Bar di tutte le Frecce, da accompagnare magari ad un croissant di pasticceria. Inoltre, in
ogni momento della giornata sono disponibili le Formule Convenienza per avere il massimo del risparmio.
Il ristorante Gourmet delle Frecce accoglie sempre la
clientela con una proposta ricca e variegata, che soddisfa piccoli e grandi appetiti. L’ampia scelta e la rotazione settimanale dei menu offrono l’opportunità di
gustare ogni volta nuove prelibatezze di grande qualità. Si possono consumare pietanze alla carta o sceglierle dalle proposte del menu del giorno con piatti tipici regionali, come i tortiglioni all’amatriciana o il
manzo alla piemontese.
The AV catering Service on board the Frecce FS is
designed to meet all your travel needs, satisfying your
appetite at the right price. For those who want a break
without sacrifi cing quality, the bar service is available
throughout your journey. Alongside traditional delicious
pastries and filling snacks, it offers tasty sandwiches or
freshly baked croissants. At the bar too our excellent
espresso coffee is a pleasure to taste. In the restaurant
car you can take your pick from different kinds of set
meals as well as traditional dishes, accompanied by
quality wines.
RISTORANTE
i nostri menu convenienza
“PASTA RICCA”
€ 19,00
Primo piatto, Contorno, Frutta o Dessert - First course, Side dish, Fruit or Dessert
“BUONGUSTAIO”
€ 22,00
Secondo piatto, Contorno, Frutta o Dessert - Main course, Side dish, Fruit or Dessert
“COMPLETO”
€ 32,00
Primo piatto, Secondo piatto, Contorno, Frutta o Dessert - First course, Main course, Side dish, Fruit or Dessert
cartaBAR
i nostri combo convenienza
Buongiorno
SfizioSalato
SfizioDolce
€
€
€
6,00
Croissant fresco, Succo di frutta,
Bevanda calda, Giornale
Fresh Croissant, Fruit juice, Hot drink, Newspaper
7,50
Sandwich fresco,
Bibita in lattina, Patatine
Fresh sandwich, Soft drink, Chips
piattiASSORTITI
Primi piatti - First courses
Secondi piatti con contorno - Main courses with side dish
Piatti Freddi - Cold dish
Insalatone - Salads
GEN2011
€ 10,00
€ 15,00
€ 10,00
€ 8,00
iPANINI
Sandwich iFRESCHISSIMI
Tramezzino fantasia - Club sandwich
€ 4,00
€ 4,00
cartaCAFFÈ
Caffè espresso - Espresso
Caffè decaffeinato - Decaffeinated coffee
Cappuccino
Latte macchiato - Milk and coffee
€
€
€
€
1,50
1,50
1,70
1,60
T&B ha scelto l’eccellenza di Illy
T&B has choosen the excellence of Illy
bevandeCALDE
Latte - Milk
The/Camomilla/Orzo - Tea/Camomille/Barley coffee
Cioccolata calda - Hot Chocolate
€ 1,50
€ 1,50
€ 1,70
snackSALATI
Biscotti salati - Salty biscuits gr100
Pringles/Cipster
€ 3,00
€ 2,00
snackDOLCI
Croissant
Fetta di torta* - Slice of cake*
Yogurt ml125 - Yoghurt ml125
Yogurt Minisnack - Minisnack Yoghurt
Macedonia - Fruit salad
Frutta fresca - Fresh fruit
Ringo/KitKat/Kinder Bueno
Biscotti dolci gr100/125 - Sweet biscuits gr100/125
Wafer Loacker
Barrette Fitness - Fitness bar
Caramelle o Chewing-gum
Barretta cioccolato - Chocolate bar
Tavoletta cioccolato - Chocolate tablet
€
€
€
€
€
€
€
€
€
€
€
€
€
1,50
4,00
1,50
2,50
5,00
3,20
1,50
2,60
1,30
1,40
2,50
1,60
2,00
leBEVANDE
Acqua minerale cl50 - Mineral water cl50
Bibita in lattina cl33 - Soft drink cl33
Succo di frutta cl20 - Fruit juice cl20
Birra Moretti cl33 - Moretti beer cl33
Birra Heineken cl33 - Heineken beer cl33
Vino rosso o bianco cl37,5 - Red or white wine cl37,5
€
€
€
€
€
€
1,60
2,80
3,00
3,50
4,00
9,00
*il prodotto può essere surgelato in origine - the product could be frozen
114
8,50
Sandwich fresco,
Fetta di Torta*, Bibita in lattina
Fresh sandwich, Slice of cake*, Soft drink
madvertising.it
RISTORAZIONE
GEN2011
115
SICUREZZA
SUGGERIMENTI
PER UN VIAGGIO SICURO
a cura della Protezione Aziendale del Gruppo Ferrovie dello Stato
Le stazioni sono più di un luogo di passaggio, così come i treni sono
più di un semplice mezzo di trasporto. La sicurezza non è un prodotto, ma un valore sociale: è impegno quotidiano di tutti gli operatori della Polfer e del Gruppo FS, oltre che comportamento attento da parte
dei passeggeri.
COSA PUOI FARE TU
CONSIGLIO DELL’ESPERTO
GLI ARMADIETTI DIGITALI
PER LA CUSTODIA DELLE CHIAVI
La nostra esperienza nel campo della security ci permette di consigliare una soluzione semplice ed efficace per la custodia delle
chiavi di locali o autovetture, particolarmente adatta ad applicazioni in piccole aziende,
ma anche alberghi, magazzini e officine.
Avete mai avuto il problema della gestione
delle chiavi, spesso lasciate in semplici bacheche o affidate ad un portiere? Volete garantire la necessaria rintracciabilità di tutte le operazioni legate al ritiro, all’uso e alla
riconsegna delle chiavi da parte del vostro
personale?
Basta utilizzare gli armadietti digitali, disponibili ormai in vari modelli con diverse fasce
di costo, legate soprattutto alle caratteristiche di robustezza fisica dell’apparato.
Gli armadi sono apribili attraverso un codice PIN personale; le chiavi custodite all’interno sono fissate attraverso speciali spinotti, la cui apertura può essere abilitata solo
a determinati profili di accesso. I movimenti
vengono tutti registrati e sono scaricabili su
supporti esterni attraverso un software proprietario. Eventuali manomissioni generano
un allarme acustico, nonché l’eventuale remotizzazione del segnale.
Gli armadi digitali più utilizzati sono tutti dotati di batteria tampone, per garantire il funzionamento e il mantenimento della banca
dati degli accessi per 48 ore in assenza di
corrente. Per incrementare il livello di sicurezza, al codice PIN può essere abbinato un
lettore di badge o biometrico.
116
GEN2011
IN STAZIONE
Non perdere mai di vista il
bagaglio (se incustodito viene
sottoposto a controlli di polizia)
Chiudi le borse tenendo
separati denaro e documenti
Non accettare biglietti dagli
sconosciuti: acquistali solo
utilizzando i canali di vendita
ufficiali
Fai attenzione nei luoghi in
cui operano i borseggiatori (atrii,
biglietterie e aree self-service)
Non acquistare servizi
e merci da persone prive di
regolare licenza
IN TRENO
Posiziona i bagagli sulla
cappelliera sopra il tuo posto
Non lasciare incustoditi gli
oggetti di valore e tieni con te il
biglietto
Non acquistare merci da
venditori abusivi e non accettare
cibi o bevande da persone
occasionalmente conosciute in
viaggio
Per qualsiasi problema
rivolgiti al personale in servizio
ATTENZIONE
AI TRUCCHI
PIÙ USATI
PER DERUBARE
Urtare la vittima
Utilizzare cartoni, giornali o
indumenti per coprire il movimento
delle mani durante il borseggio
Provocare assembramento
durante la salita e la discesa dai treni
Sporcare di proposito la vittima
per poi offrirle aiuto
Chiedere informazioni per
distrarre la vittima
Raccontare storie commoventi
per elemosinare denaro
COSA FACCIAMO NOI
SECURITY
Abbiamo installato nelle
principali stazioni sistemi di
videosorveglianza e colonnine
SOS
Presenziamo stazioni e treni
con personale specializzato
Abbiamo istituito un canale
telefonico diretto tra treno e
Polfer per rapidi interventi delle
Forze dell’Ordine su tutto il
territorio a contrasto degli illeciti
Monitoriamo le transazioni
on line per impedire acquisti
con Carte di Credito frodate
Lavoriamo H 24 insieme
alla Polizia Postale per prevenire
gli attacchi informatici
Abbiamo intensificato il
controllo dei biglietti
(“no ticket no parti”)
Collaboriamo con
Protezione Civile e Ministero
dell’Interno nelle situazioni di
emergenza
Security is a constant
commitment of all the staff
of Gruppo FS and Polfer, the
railway police. The main stations,
supervised by specialised staff,
are fitted with surveillance
systems and SOS columns. A
train-Polfer phone network makes
it possible to rapidly combat illegal
behaviour nationwide. On-line
ticket purchases are monitored
in collaboration with the Postal
Police in order to prevent IT fraud.
Group Ferrovie dello Stato
recommends contacting the
service staff and paying special
attention when purchasing
tickets, looking after luggage and
the possible presence of bag
snatchers and unlicensed sellers.
Ogni giorno, 24 ore su 24, notizie in tempo reale sulla circolazione ferroviaria, aggiornamenti
dall’Italia e dal mondo con i GR
Ansa Live e i grandi successi della musica italiana. Per collegarsi
basta un click su www.fsnews.it,
il quotidiano on line del Gruppo Ferrovie dello Stato. La prima
web radio ferroviaria, diffusa nel
circuito Freccia Club, raggiungerà entro fine anno più di 300
stazioni italiane. FSNews Radio
è anche consigli per il weekend
e interviste ai tanti amici del treno, dai protagonisti dello spettacolo e della cultura ai campioni
dello sport.
Every day, round the clock, real
time news on rail transport,
updates from Italy and the world,
the greatest hits of Italian music
and interviews with entertainment
and cultural personalities. The first
railway web radio, broadcast in
the Freccia Club circuit, will reach
more than 500 Italian stations by
the end of the year: to connect,
click on www.fsnews.it
Mara Maionchi, Il Kif, Massimo
Ghini and many more will be on air
in January.
RADIO
ANDATA
E RITORNO
10
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
I brani più trasmessi
da FSNews Radio
Nathalie - In punta di piedi
Niccolò Fabi feat. Mina - Parole parole
Jovanotti - Tutto l’amore che ho
Ministri - Gli alberi
Pino Daniele - Boogie boogie man
Negramaro - Sing-ghiozzo
Emma - Cullami
Pooh - Isabel
Matia Bazar - Gli occhi caldi di Sylvie
Lola Ponce - Perché
A gennaio ai microfoni di
FSNews Radio, nello spazio “Andata e Ritorno”, on air la grande musica italiana con gli amici Vip del treno. Mara Maionchi,
il Kif, Massimo Ghini, Caterina
Cavina, autrice del libro La Merla (Baldini Castoldi Dalai), Maria
Tronca, con il romanzo Rosanero (Baldini Castoldi Dalai) e tanti
altri ospiti. E inoltre tutte le informazioni in tempo reale sulla circolazione ferroviaria e tante curiosità sul mondo FS e non solo.
Per un viaggio imperdibile ad
Alta Velocità.
Che treno fa
appuntamenti giornalieri sulla circolazione ferroviaria
dalle 7.10 alle 20.50 - sabato e domenica
dalle 14.30 alle 20.50 ai minuti 10, 30 e 50
FS Flash
notizie sul mondo ferroviario
a rotazione
Green Flash
notizie sui risparmi energetici determinati dall’uso del treno a rotazione
Focus on
interviste ai manager FS
per conoscere i fatti di Ferrovie dello Stato
a rotazione
GR Ansa Live
notizie dall’Italia e dal mondo
dalle 8 alle 23.40 ai minuti 00, 20 e 40
Andata/Ritorno
informazioni sul traffico ferroviario in tempo reale,
curiosità e ospiti vip
dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 12
e dalle 14 alle 15
Fermata Sport
notiziari sportivi e incontri con i campioni dello sport
a rotazione
Ieri e Oggi
in viaggio nel tempo: i fatti e i personaggi storici del giorno
a rotazione
Il Salvadanaio
le notizie convenienti: news e curiosità per il consumatore
a rotazione
Beauty Farm
salute e benessere: i consigli per un sano stile di vita
a rotazione
Book & Go!
un libro e parti: recensioni e consigli letterari
a rotazione
Coming Soon Radio
trailers cinematografici
a rotazione
Jazz Night
il grande jazz italiano
mercoledì dalle 22 alle 24
Correva l’Anno
i grandi successi musicali di ieri
domenica dalle 22 alle 24
GEN2011
117
AGENDA
PROMOZIONI D’INVERNO
Fino al 23 gennaio, offerte per viaggiare in seconda classe a 19
euro su Eurostar City, Intercity e Notte, a 29 a bordo di Frecciargento Roma-Puglia, Eurostar e Cuccette, e a 49 in Frecciarossa,
Frecciargento e WL. Con le promozioni “meno30” e “meno15” si
viaggia spendendo il 30 e il 15% in meno a bordo delle Frecce e
di alcuni treni di media e lunga percorrenza.
E per viaggiare da lunedì 24 è già disponibile la nuova tariffa
MINI: ogni mese oltre 1 milione e mezzo di biglietti scontati fino al
60%. L’andata e ritorno in giornata, da e per qualsiasi destinazione, costa 99 euro in seconda classe e 149 in prima. Invece in famiglia, da 3 a 5 persone con almeno un bambino sotto i 12 anni,
sconti dal 50 al 20% per ragazzi e adulti. Con il Carnet 10 Viaggi 20% di risparmio sul prezzo del biglietto Base per viaggiare in
Frecciarossa, Frecciargento ed Eurostar City.
Until 23rd January, more than one million tickets each month at
advantageous rates. Second class journeys at 19, 29 and 49
Euro throughout Italy. Eurostar City, Intercity and Notte for 19
Euro. Frecciargento Rome-Puglia, Eurostar and Cuccette 29 Euro,
while Frecciarossa, Frecciargento and WL (excluding single and
Excelsior) at only 49 Euro, all in second class. Meno30 and meno15
promotions are also continuing, with discounts of up to 30% on
Frecce FS and on some medium and long distance trains.
And to travel from Monday 24th, the new MINI fare is already
available: each month, more than one and a half million tickets at a
60% discount. Day return journeys to and from any destination cost
99 Euro second class and 149 first.
Information and details at: [www.ferroviedellostato.it]
118
GEN2011
L’OFFERTA AV
Con l’orario 2011 di FS sempre più servizi per viaggiare
AV. Settanta Frecciarossa giornalieri tra Milano e Roma,
76 il venerdì, grazie all’ulteriore potenziamento dei collegamenti nelle ore di picco massimo. Si arriva dalla Stazione Centrale a Termini in 2 ore e 59 minuti (entro le 9
nelle due capitali con le prime due corse del mattino). Da
Torino a Napoli in poco più di 5 ore e mezzo, con fermata a Tiburtina, prossimo hub AV della Capitale. Raddoppia
l’offerta tra Milano e Salerno: salgono a 8 i servizi tra le 2
città in 5 ore e 44 minuti, e passano da 6 a 10 i collegamenti veloci Frecciarossa e Frecciargento tra la Capitale e
Salerno. Ventidue i Frecciarossa tra Torino e Milano, tutti
con stop a Porta Susa. Diciannove, invece, le corse tra la
Mole e il Colosseo, con 4 nuovi collegamenti che fermano
a Milano Porta Garibaldi. Quarantasei i servizi giornalieri
per Bologna e Firenze (4 in più rispetto al 2010), di cui
15 tra Santa Maria Novella e Bologna in direzione Torino.
Con l’orario invernale potenziati anche i collegamenti Frecciargento, che uniscono Roma ai grandi centri del
Nord-Est e del Sud. Due in più tra Verona e Roma con fermata a Firenze Campo Marte, e altrettanti che si aggiungono ai 26 già esistenti tra Venezia e Roma. Tra il capoluogo scaligero e la Capitale si viaggia quindi in 3 ore con 8
collegamenti al giorno, 2 con prosecuzione su Brescia e 4
per andare e tornare in giornata da Bolzano. Altra novità,
un servizio diretto Venezia-Napoli in circa 5 ore e 10 con
stop anche a Bologna e Firenze SMN. Sulla linea Roma
- Venezia, 2 collegamenti proseguono dalla città lagunare
fino Udine. Infine, verso Sud, 8 servizi veloci con la Puglia
e 2 con la Calabria.
With the 2011 FS timetable, more and more services to travel HS. Sixty-eight Frecciarossa trips a day between Milan and
Rome, 76 on Fridays during the peak hours. The trip from
Stazione Centrale in Milan to Termini in Rome takes 2 hours
and 59 minutes (by 9 in each of the cities with the first two
early morning trains). From Turin to Naples in just over 5 and
a half hours, stopping in Tiburtina, next HS hub in the capital.
Double the trains between Milan and Salerno: services between the two cities in 5 hours and 44 minutes rise to eight and
fast connections between Rome and Salerno increase from
six to ten. Twenty-two Frecciarossa trains between Turin and
Milan, all with stops in Porta Susa. On the other hand, nineteen trains between Turin and Rome, with four new connections stopping in Porta Garibaldi, Milan. Forty-six daily services
for Bologna and Florence (four more than 2010), including fifteen between Santa Maria Novella and Bologna in the Turin
direction.
The winter timetable also includes an increase in the
Frecciargento connections between Rome and the main
cities in the Northeast and South. Two more between Verona
and Rome, stopping in Florence-Campo Marte, and the same
number added to the already existing twenty-six between
Venice and Rome. Another piece of news, a direct VeniceNaples service in about 5 hours and 10 minutes, stopping
in Bologna and Florence SMN. 3 hours to travel between
Verona and the Capital with eight connections a day, two
continuing on to Brescia and four for the Bolzano round trip
in one day. Southwards, eight fast services with Puglia and
two with Calabria.
A FEBBRAIO
I TRENI
DEL RUGBY
SCONTO ALLE MOSTRE
PER CHI VA IN TRENO
Per partecipare alle competizioni sportive del 6 Nazioni,
a febbraio si può viaggiare
con i treni speciali organizzati dalla Federazione Italiana Rugby. Nei giorni delle partite, il 5 Italia contro
Irlanda e il 26 contro il Galles, partenza da Milano con
fermate a Piacenza, Parma,
Reggio Emilia, Modena e
Bologna. A 99 euro andata
e ritorno in Frecciarossa.
I clienti Frecciarossa e Frecciargento con destinazione Roma e i titolari di Carte Fedeltà Trenitalia hanno diritto a uno sconto del 25% sul biglietto di ingresso (8,50 euro anziché 12) alla mostra Vincent van Gogh.
Campagna senza tempo - Città moderna. Fino al 6 febbraio il Complesso del Vittoriano ospita nella Capitale, dopo ventidue anni, il genio assoluto del pittore olandese con oltre 70 capolavori del maestro e circa 40
opere di altri autori contemporanei.
Fino al 23 gennaio si entra a prezzo ridotto anche a Palazzo Strozzi a Firenze in occasione della mostra Bronzino. Pittore e poeta alla corte dei Medici,
dedicata a uno dei più grandi artisti del Cinquecento con opere provenienti dai più importanti musei del mondo. Riduzione del 20% sull’ingresso e
del 10% sul catalogo per i viaggiatori in possesso di biglietto internazionale
o con destinazione Firenze, titolari di carte fedeltà, Pass Eurail Italy e Interrail o altro Pass Trenitalia destinato alla clientela europea ed extraeuropea.
[www.trenidelrugby.it]
[www.ferroviedellostato.it]
TRENO E AMBIENTE
BIGLIETTO ECOLOGICO
I clienti FS possono conoscere i kg di anidride carbonica che hanno fatto risparmiare all’ambiente scegliendo il treno. Per i possessori di fidelity card ogni kg vale
anche un punto fedeltà che si aggiunge a quelli normalmente acquisiti e che danno diritto a ticket omaggio e altri premi.
SCUOLA, VIAGGI LOW COST
BAGAGLIO FACILE
In gita tutto l’anno con la scuola sui treni FS, a prezzi
convenienti e in tutta sicurezza. School Group Italy offre
prezzi fissi per qualsiasi destinazione ai gruppi di almeno 10 studenti. Si può partire dal lunedì al giovedì, più
il sabato, al costo di 20 euro su Espressi, Intercity e Intercity Notte, 25 e 30 euro rispettivamente su Eurostar
City ed Eurostar, 40 euro in Frecciarossa, Frecciargento
e cuccette. Venerdì e domenica riduzione del 10% sugli
stessi treni della lunga e media percorrenza e ogni giorno sui servizi del trasporto regionale.
Sconti e tariffe speciali per studenti con la formula
treno+nave grazie al progetto Viaggiaimpara di FS e Grimaldi Lines. Collegamenti via mare per Spagna, Tunisia
e Marocco e, una volta arrivati a destinazione, pacchetti
turistici completi di hotel, escursioni e altri servizi a terra.
Il servizio dedicato ai clienti Frecciarossa e Frecciargento per spedire le valigie door to door a prezzi speciali. Viaggiare senza pesi non è mai stato così facile ed economico: con costi a partire da 20 euro,
i bagagli saranno ritirati dalla TNT Express Italy e
consegnati in 24-48 ore all’indirizzo indicato dal
cliente in tutte le destinazioni AV. Il servizio è attivo dal lunedì al venerdì, anche il sabato mattina nelle principali città. Prenotazioni al numero verde 800.923.924.
[www.viaggiaimpara.trenitalia.com]
[www.grimaldi-lines.com]
FREE PARKING
I clienti Frecciarossa e Frecciargento possono parcheggiare l’auto a Roma Termini o a Milano Centrale
a prezzi vantaggiosi. E una volta arrivati a destinazione, noleggiarne una con navigatore satellitare incluso.
Frecciarossa and Frecciargento customers can park
their cars at Roma Termini or Milano Centrale at
advantageous prices. Once they reach their destination,
they can then hire one with satnav included.
[www.ferroviedellostato.it]
[www.maggiore.it]
A door-to-door luggage transport service
for Frecciarossa and Frecciargento
customers at special prices. Travelling
luggage free has never been so easy
and cheap: with prices starting at 20
euros, luggage will be collected by
TNT Express Italy and delivered
in 24-48 hours to the customer’s
address in all HS destinations. The
service is operative from Monday
to Friday, and also Saturday
morning in large cities. Bookings
at free-phone 800.923.924.
[www.ferroviedellostato.it]
[www.tnt.it]
GEN2011
119
AGENDA
PREMIO
PER L’ALTA TECNOLOGIA FS
Alta tecnologia al servizio dei clienti. Presentato in
anteprima allo SMAU 2010, il nuovo sistema FS di
controllo dei biglietti ha ricevuto il prestigioso Premio
Innovazione ICT Milano. Già operativo su Frecciarossa e Frecciargento, sarà introdotto progressivamente
anche sui treni a media e lunga percorrenza.
Grazie alla speciale fotocamera dello smartphone
in dotazione al personale di bordo, i biglietti vengono convalidati con velocità, esattezza e «riducendo al minimo - come recita la motivazione del Premio - il disturbo al cliente». L’esperienza di viaggio
è così sempre più comoda, moderna e positiva.
MAURO MORETTI
RIELETTO ALL’UNANIMITÀ
VICEPRESIDENTE UIC
Confermato il 6 dicembre a Pechino l’incarico internazionale alla Vicepresidenza dell’International Union of
Railways (UIC) per l’ad del Gruppo FS. In occasione
del congresso internazionale sull’Alta Velocità, a Mauro Moretti sono stati riconosciuti l’impegno in ambito europeo e internazionale e l’attività concreta nelle
FS, come conferma anche la carica di Presidente del
CER (Community of European Railway and Infrastructure Company).
ROMA TIBURTINA:
FS PER LA MOBILITÀ
L’ATRIO PIETRALATA SOSTENIBILE
È PRONTO
MONDIALE
Prosegue a grandi passi la realizzazione della nuova Stazione AV di
Roma Tiburtina. Inaugurato a dicembre l’atrio Pietralata, che a lavori ultimati sarà collegato da un
passaggio pedonale al quartiere
Nomentano. Previsto entro giugno il completamento della Galleria vetrata e dell’atrio Nomentano.
«La nuova porta di Roma», come
l’ha definita l’ad FS Mauro Moretti,
può contare su 50 mila metri quadrati di superficie, 8 volumi galleggianti all’interno, 57 scale mobili,
29 ascensori e 800 posti auto. Per
un investimento complessivo di
322 milioni di euro. Pensato come
una grande galleria di cristallo sospesa a 9 metri d’altezza sui binari, il nuovo terminal AV, progettato
dell’architetto Paolo Desideri e da
ABDR Architetti Associati, sarà il
più importante nodo di interscambio con la rete di mobilità urbana
della Capitale.
120
GEN2011
Contribuire allo sviluppo del trasporto sostenibile, recependo i 10
principi del Global Compact delle Nazioni Unite, relativi a diritti
umani, lavoro, ambiente e anticorruzione. È l’impegno che le Ferrovie dello Stato hanno fatto proprio
sottoscrivendo, insieme ad altre
Ferrovie mondiali, la Dichiarazione Mobilità e Trasporto Sostenibile, promossa dall’International
Union of Railways (UIC). Il Gruppo FS e le altre società internazionali si propongono di diventare
l’asse portante per un trasporto e
una mobilità sostenibili con soluzioni innovative a sostegno del business, e con una valida, responsabile e corretta leadership.
ON LINE LA VENDITA DI IMMOBILI FS
Ferservizi, per conto di Ferrovie dello Stato, RFI e Sistemi Urbani, vende immobili di
varie tipologie in tutta Italia. Il catalogo è on line su www.ferroviedellostato.it,
nella sezione “Opportunità di business/Immobili e Terreni FS”.
SU FSNEWS
DA GENNAIO
ANCORA PIÙ INFORMAZIONE
Informazioni in tempo reale sulle attività del Gruppo FS
INTERNET SUL
sono disponibili ogni giorno su FSNews.it, il quotidiano
FRECCIAROSSA
web che da ormai 3 anni tiene puntualmente aggiornati
Frecciarossa, vero e proprio momigliaia di lettori. Oltre alle notizie di interesse nazionale
bile office ad Alta Velocità per
e alle “top news” dell’Ansa, il giornale dedica spazio alle
navigare WiFi e UMTS e teleforegioni. Attraverso una cartina dell’Italia, cliccando sulla
nare senza interruzioni anche in
regione che interessa si possono ottenere informazioni
galleria. Grazie all’accordo FSsu eventi, novità, modifiche agli orari di treni e biglietteTelecom Italia, 74 nodi esterni
rie, lavori in corso e scioperi locali. Rinnovato di recente
nell’impostazione grafica e funzionale, FSNews è con- ripetono il segnale UMTS lungo i 1000 chilometri AV, gallerie compresultato ogni giorno da 15-20mila utenti, con picchi che, se, mentre l’intera flotta Frecciarossa è ormai attrezzata con una nuoFar
crescere
l’Italia è un
gioco eda
grandi
va strumentazione
radiomobile
punti
di accesso WiFi in ogni carin occasione di particolari avvenimenti, arrivano
a tocrozza.
Alta
Velocità
anche
telematica,
quindi, che l’estate prossima si
care i 100mila navigatori.
Telecom Italia e Trenitalia portano l’accesso ad internet tramite wi-fi sui
arricchirà
di nuovi
servizi
diper
informazione
e intrattenimento a bordo.
[www.fsnews.it]
treni Frecciarossa.
Due grandi
aziende,
insieme
connettere il Paese.
Come collegarsi A gennaio basta 1 centesimo per navigare in rete a
Information about FS Group activities available in real
bordo dei Frecciarossa, con netbook, notebook, tablet e smartphone
time every day on FSNews.it, the web daily that has
equipaggiati con dispositivi WiFi 802.11 b/g:
kept thousands of readers punctually updated every day 1] selezionare la rete “WiFi Frecciarossa” dall’elenco dei network disponibili;
for three years now. Apart from the latest Italian news
2] disabilitare il Proxy, se selezionato;
and the top news from the ANSA news agency, this
Il servizio wi-fi sarà
anche da il
altri
operatori mobili.
3]fornito
lanciare
browser
digitando l’URL desiderato;
page also has spaces for regions that can be accessed
4]
acquistare
con
carta
di credito le credenziali per l’accesso, valide 24 ore.
through a map of Italy.
More information on FSNews.it
[www.ferroviedellostato.it]
LA POSTA
Sono una giovane Capotreno di Bologna e sono felicissima di sapere che
la foto scattata dal padre di Devika, la nostra carissima collega srilankese,
per il concorso fotografico Ferrovie e Integrazione sarà esposta alla mostra ufficiale che parte dalla Capitale per viaggiare in Europa. È un esempio importante e ricchissimo per un’impresa come Ferrovie dello Stato,
nella quale esistono cittadini cosmopoliti che hanno scelto l’Italia come
punto di partenza, di continuità o di speranza per una vita migliore.
Il signor Muhandiramge ha confidato a sua figlia che mentre scattava la foto
le sue mani tremavano dalla forte emozione, nel vederla per la prima volta in
divisa insieme ai colleghi. E questo per me rappresenta una grande vittoria.
Rana Ghandoura
Questo mese l’ad FS Mauro Moretti risponde personalmente alla signorina Ghandoura.
Gentile signorina Ghandoura,
ho avuto modo di leggere l’e-mail con cui ha voluto esprimere la Sua gratitudine per aver partecipato alla premiazione del concorso. Raramente,
Le confesso, mi è capitato di leggere riflessioni così autentiche e prive di
retorica come quelle che ha deciso di condividere con la Sua Azienda.
Scoprire che dal concorso non è scaturito solo un successo di partecipazione, ma anche un reale momento di integrazione all’interno del
Gruppo che dirigo, è di conforto e stimolo per proseguire. E per continuare a dare sempre più attenzione e spazio ai giovani in gamba. Indistintamente dal cognome o dal colore della pelle.
I cinque ferrovieri della Passeggeri di Bologna, come Lei scrive, sono
un esempio positivo per le Ferrovie dello Stato e, aggiungo, per l’Italia.
Grazie, congratulazioni e i migliori auguri anche a Viorica, Devika, Vitor,
Kam e alle vostre famiglie.
Mauro Moretti
Inviate le vostre e-mail a [email protected]
GEN2011
121
TAPPE
DESIGN
DELL’ALTA
VELOCITÀ
Nel cuore della Città Eterna l’hotel Mercure Roma Delta,
a pochi passi dal Colosseo. Un’ampia terrazza
con vista mozzafiato: l’Anfiteatro Flavio, la casa di
Nerone e il parco del Colle Oppio. All’interno 160 stanze
che rievocano la potenza dell’impero romano
insieme al modernismo della Capitale anni Duemila.
Right in the centre of the Eternal City, the Mercure Roma
Delta Colosseo hotel. 160 rooms that evoke the power of
the Roman Empire together with the modern Capital of the
3 rd millennium.
[www.mercure.com]
GEN2011
123
APPUNTAMENTI
Vivi la Casa
Entrare nel mondo
dell’arredamento ed essere
travolti da mille idee per le mura
domestiche? Con Vivi la Casa è
possibile. A Verona Fiere dal 27
al 31 gennaio, un lungo weekend
da trascorrere alla ricerca delle
migliori soluzioni indoor: classico,
moderno o design. Un percorso
che spazia dai complementi
d’arredo alla bioedilizia, dalla
sostenibilità alla lista nozze.
From 27th to 31st January, Vivi
la Casa at Verona Fiere. A long
weekend to spend looking for the
best furnishing solutions: classic,
modern or design.
[www.vivilacasaweb.it]
Arte Fiera
Art First
Dal 28 al 31 gennaio a Bologna,
la 35esima edizione di Arte
Fiera Art First. Vetrina del
mercato dell’arte mondiale
e trampolino di lancio delle
nuove tendenze internazionali
dai primi del ‘900 ad oggi.
Oltre 200 gallerie e 1500 mq
espositivi dedicati alla cultura
del “bello”. Da fissare in agenda
per sabato 29 l’Art White Night,
la notte bianca ad “art” del
capoluogo emiliano.
From 28th to 31st January in
Bologna, the 35th edition of Arte
Fiera Art First. Showcase for the
world art market and launching
pad for the new international
trends.
[www.artefiera.bolognafiere.it]
124
GEN2011
Giovani architetti
italiani crescono
Fino al 9 gennaio alla Triennale
di Milano le migliori opere della
nuova collana editoriale Progetti
di giovani architetti italiani
di GiArch e UTET Scienze
Tecniche. In primo piano i due
volumi iniziali, con oltre 600
pagine raffiguranti lo sviluppo
e la realizzazione di 80 idee dei
professionisti under 40.
Until 9th January at the Milan
Triennale, the new editorial series,
Progetti di Giovani Architetti
Italiani. 600 pages showing the
development and creation of 80
selected design ideas by young
professional Italian architects
(under 40).
[www.triennale.org]
L I VING
Chef Touch
KitchenAid pensa ai
moderni gourmet che
vogliono diventare veri
chef. Nasce Chef Touch,
l’originale sistema di
cottura sottovuoto ad uso
domestico che permette
di cucinare rispettando i
sapori, la consistenza e
l’aspetto degli alimenti.
Anche a casa, risultati da
prova del cuoco.
Cuckoo clock
Colori ed effetti fluorescenti in casa,
soprattutto sulle pareti. Diamantini &
Domeniconi realizza Plex, orologio a cucù
di ispirazione minimal e plexiglass fluo
autoilluminante. Cassa in multistrato di
betulla nelle varianti wengè e laccato bianco,
in versione standard oppure con pendolo.
Chef Touch, the original
vacuum cooking system by
KitchenAid for the home,
so aspiring chefs can cook
and retain all the flavours,
guaranteeing impeccable
results at home.
[www.cheftouch.eu]
Fluorescent effects and colours at home,
particularly on the walls. Diamantini &
Domeniconi creates Plex, minimal design,
fluorescent Plexiglas cuckoo clock.
[www.diamantinidomeniconi.it]
MAXIMA
Artistica ed elegante nell’inedito accostamento
di colori: interno bianco, esterno canna di
fucile e particolari rosso fuoco per manici
e maniglie. Superba e lussuosa nella
linea, MAXIMA di Moneta ha tutte le
caratteristiche di un oggetto da collezione.
Top di gamma da esibire non solo in
cucina.
Moneta proposes MAXIMA, superb,
deluxe line combining an ivory
inner coating, gun barrel grey
exterior and bright red details.
[www.moneta.it]
126
GEN2011
Uno e centomila
sedute
Un modo libero, aperto e non
convenzionale per vivere il
divano. Verzelloni inventa Joe,
un sistema di sedute con mille
possibilità compositive.
Chaise longues, angoli, laterali e
pouf soddisfano tutte le esigenze
di comodità e di estetica.
Verzelloni invents Joe a free,
open and unconventional way to
experience the sofa. With chaise
longues, corner and side sofas and
poufs.
[www.verzelloni.it]
“Venezia”al MoMA
A gennaio i raffinati bicchieri Venezia in policarbonato
trasparente della MarioLucaGiusti volano a
New York. Il Museum of Modern Art (MoMA) ha
commissionato all’azienda fiorentina un progetto
speciale per la vendita dei calici in eleganti confezioni
bianche solo per la Grande Mela.
In January, the refined Venezia glasses by
MarioLucaGiusti enter the Museum of Modern Art
(MoMA). On sale in the design stores of the Museum in
the Big Apple.
[www.mariolucagiusti.com]
Atipico Chic
Un tocco etnico all’ambiente
grazie ad Atipico. Per la casa
i tavolini Reton e Tamburo:
semplice fil di ferro piegato ad
arte, grate elementari e fitte
inferriate in una collezione
armoniosa in varie forme e
dimensioni. E lanterne in bambù
laccato e intrecciato nelle varianti
bianco, cenere e tortora.
Ethnic style at home with the Reton
and Tamburo side tables and
the Bamboo lanterns by Atipico.
Different coloured and shaped
close-knit iron wire and weaves.
[www.atipiconline.it]
Pups your life
Oggetti d’arredo, curiosi peluche,
compagni di avventure, morbidi
cuscini e molto altro ancora.
Ideati e creati da un team di
giovani artisti di LUDIKO, i Pups
hanno primeggiato alla Triennale
di Milano (The New Italian
Design) e sono entrati a far parte
del prestigioso catalogo Fall del
MoMA di New York.
Trasformandosi in caldi
manicotti o in cuscini per
confortevoli viaggi in treno.
The Pups, furnishings selected for
the The New Italian Design exhibition
at the Milan Triennale and in the Fall
catalogue of MoMA, New York. They turn
into warm muffs or cushions for comfortable
train journeys.
[www.pups.it]
GEN2011
127
a cura
di
OROSCOPO 2011 E FUMETTO
ARIETE
Un 2011 con partenza
spumeggiante vi darà
ambizione, buone occasioni
professionali e sensualità.
Occhio a Saturno!
LEONE
2011 generoso: energia,
buon umore, apertura alle
relazioni e creatività.
L’anno giusto per le
decisioni importanti.
SAGITTARIO
Grandi stimoli e creatività nel
vostro 2011: occasioni, nuovi
interessi e persone speciali
irromperanno nella vostra
vita. Che anno generoso!
TORO
Si chiude un anno faticoso,
ma dovete scrollarvi di dosso
la stanchezza, i dubbi
e le insicurezze: vivrete così
un 2011 luminoso.
VERGINE
Comincerete in sordina
quest’anno a causa di fatiche
personali ed economiche,
ma da giugno arriverà
la tanto meritata fortuna.
CAPRICORNO
Lasciatevi alle spalle le
difficoltà, nei cambiamenti
si nascondono occasioni di
autentica felicità. Vi aspetta
un anno scintillante.
GEMELLI
Socievolezza, dinamismo,
ambizione e occasioni
imperdibili, questo vi regalerà
il 2011. Veri colpi di fortuna.
Sappiate coglierli.
BILANCIA
Si prospetta un 2011
decisivo, con rotture
nei rapporti problematici
e forza in quelli incerti.
Sarete alleggeriti e felici.
ACQUARIO
Un 2011 decisamente
stimolante, che vi renderà
dinamici e curiosi, ma
dovrete staccare la zavorra
di chi vi appesantisce.
CANCRO
Sarà un anno ricco di sfide e
prove impegnative,
che restituiranno ai nati
del segno sicurezza e fiducia
nelle proprie capacità.
SCORPIONE
Il nuovo anno richiede
impegno per concretizzare
ciò che state costruendo. È il
momento del grande salto di
qualità, le stelle sono amiche.
PESCI
Faville nel cielo dei pesci nel
2011: creatività, intraprendenza,
buone occasioni, amicizia e
amore. All’anno nuovo non
potreste chiedere di più!
Buon compleanno il 1° gennaio a Cesare Paciotti, il 3 a Mel Gibson e Michael Schumacher, il 5 a Christian De Sica, il 6
ad Adriano Celentano, il 14 a Giancarlo Fisichella, il 15 a Margherita Buy, il 16 a Kate Moss, il 17 a Jim Carrey e Cassius
Clay, il 21 a Uto Ughi, il 25 ad Alessandro Baricco, il 30 a Phil Collins e il 31 ad Alessandro Benvenuti.
128
GEN2011
Dj Giulia Salvi
VIRGIN RADIO TELEVISION
FREE SUL DIGITALE TERRESTRE
virginradio.it

Documenti analoghi

Marzo 2011

Marzo 2011 eccellenze di oltre 100 anni di storia, più di 170 se si parte dalla Napoli-Portici. Sicurezza, affidabilità e innovazione, che attraverso la strada ferrata hanno saldato nel tempo il territorio, d...

Dettagli