PER LA SETTIMANA – 21 ORDINARIO

Commenti

Transcript

PER LA SETTIMANA – 21 ORDINARIO
PER LA SETTIMANA – 21 ORDINARIO
Vangelo di Gv 6,61-70
Seguire la Parola di Dio richiede impegno e dedizione, e se
stiamo faticando un pò nel seguire
Cristo, allora tranquilli, siamo sulla
strada buona. Gesù, in queste ultime settimane proposte dalla Liturgia, ci ha parlato e proposto realtà
difficilmente accettabili dalla nostra umanità e, parlando del Suo
Corpo e del Suo Sangue, possiamo
anche dire difficilmente digeribili.
"Questo linguaggio è duro e chi può comprenderlo?"
dicono i suoi discepoli e gli ascoltatori, scandalizzandosi, e
molti cominciarono a defilarsi e a tagliare la corda. Ma Gesù
non mercanteggia né negozia, non si rifugia in giri di parole
o in compromessi accomodanti. Non ammorbidisce il suo
discorso, anzi "Volete andarvene anche voi?" dice agli Apostoli.
Cristo chiede di assumerci la nostra responsabilità e
scelta di vita alla proposta che Lui prospetta, un si o un no
responsabile alla fede, che non ammette adesioni variegate,
intermittenti o saltuarie, secondo i nostri interessi o capricci.
La fede non sta sui banconi del mercato, da scegliere a nostro gusto o addirittura sotto promozione.
"Mistero della fede" ripetiamo nella liturgia eucaristica, perché quello che avviene sull'altare si comprende solo
con un atto e una scelta di fede. Quell'atto che ha fatto dire a
Pietro: "Signore, da chi andremo? Tu solo hai parola di vita".
IL FIORE E LA FARFALLA
Una volta, un uomo chiese a Dio: un fiore e una farfalla. Ma Dio gli diede un cactus e una larva. L'uomo era triste poiché non capiva cosa aveva sbagliato nella richiesta.
Allora pensò: con tanta gente che aspetta.... e decise
di non domandare niente. Passato qualche tempo, l'uomo verificò la richiesta che era stata dimenticata. Con sua sorpresa, dallo spinoso e brutto cactus, era nato il più bel fiore. E la
orribile larva si era trasformata in una bellissima farfalla.
Dio agisce sempre giustamente. Il tuo cammino è
migliore, anche se ai tuoi occhi appare tutto sbagliato. Se
hai chiesto a Dio una cosa e ne hai ricevuto un'altra, abbi
fiducia.
Abbi la certezza che egli dà sempre quello di cui hai
bisogno, al momento giusto. Non sempre quello che desideri
è quello che necessiti. Siccome Egli non sbaglia mai la consegna delle tue richieste, vai avanti senza mormorare o dubitare.
La spina di oggi sarà il fiore di domani!
PREGHIAMO CON I
SALMI
PREGHIAMO CON
LA CHIESA
Rendete grazie al Signore perché è buono:
il suo amore è per
sempre.
Donaci la tua vita,
Signore
Dica Israele:
«Il suo amore è per
sempre».
Dica la casa di
Aronne:
«Il suo amore è per
sempre».
Dicano quelli che
temono il Signore:
«Il suo amore è per
sempre».
La pietra scartata
dai costruttori
è divenuta la pietra
d’angolo.
Questo è stato fatto
dal Signore:
una meraviglia ai
nostri occhi.
Ti preghiamo, Signore: Dona la salvezza! Ti preghiamo, Signore: Dona
la vittoria!
Benedetto colui che
viene nel nome del
Signore.
Vi benediciamo dalla casa del Signore.
Per il Papa Francesco, i vescovi e sacerdoti: agiscano
con la forza dello
Spirito che hanno
ricevuto
Per gli ammalati
nel corpo e nello
spirito, ci sentano
amici e fratelli nella
solidarietà e amicizia
Per le nostre comunità, perchè i
gesti che compiamo siano segni autentici di quello che
viviamo
Per coloro che cercano di realizzare
una umanità migliore attraverso la
non violenza: perchè sentano la
gioia di donare a
tutti speranza
Per noi e le nostre
famiglie: il Risorto
doni gioia e pace
AL MATTINO
Ti adoro mio Dio e ti amo con tutto il cuore. Ti ringrazio di avermi
creato, fatto cristiano e conservato in questa notte. Ti offro le
azioni della giornata: fa che siano tutte secondo la tua santa volontà e per la maggior tua gloria. Preservami dal peccato e da ogni
male. La tua grazia sia sempre con me e con tutti i miei cari. AMEN
ALLA SERA
Ti adoro mio Dio e ti amo con tutto il cuore. Ti ringrazio di avermi
creato, fatto cristiano e conservato in questo giorno. Perdonami il
male che oggi ho commesso e, se qualche bene ho compiuto, accettalo. Custodiscimi nel riposo e liberami dai pericoli. La tua grazia sia sempre con me e con tutti i miei cari. AMEN
LA PAROLA DEL PAPA
Cristo è risorto! Vorrei che giungesse in ogni casa, in ogni famiglia, specialmente dove c’è più sofferenza, negli
ospedali, nelle carceri questa notizia.
Soprattutto vorrei che giungesse a
tutti i cuori, perché è lì che Dio vuole seminare questa Buona Notizia: Gesù è risorto,
c’è speranza per te, non sei più sotto il dominio del peccato, del male! Ha vinto l’amore, ha vinto la misericordia!
Sempre vince la misericordia di Dio. Anche noi, come le donne
discepole di Gesù, che andarono al sepolcro e lo trovarono vuoto, possiamo domandarci che senso abbia questo avvenimento (cfr Lc 24,4).
Che cosa significa che Gesù è risorto? Significa che l’amore di Dio è più
forte del male e della stessa morte; significa che l’amore di Dio può trasformare la nostra vita, far fiorire quelle zone di deserto che ci sono nel
nostro cuore. Questo può farlo l'amore di Dio.