ATTO DI TRANSAZIONE TRA 1) Tedil Srl, con

Commenti

Transcript

ATTO DI TRANSAZIONE TRA 1) Tedil Srl, con
ATTO DI TRANSAZIONE
TRA
1) Tedil S.r.l., con sede in Casoria (NA) alla Via Sambuco n. 12/B
(C.F. e P. IVA 04781861218), in persona del legale rappresentante pro
tempore Sig. Giuseppe Terlizzo domiciliato per la carica presso la
sede della società;
2) COMUNE DI GAETA (C.F. 00142300599 ) in persona del Sindaco
pro tempore domiciliato per la carica presso la casa comunale in
Gaeta alla Piazza XIX Maggio, 10;
PREMESSO CHE
A) Con contratto rep. n. 27 del data 15.05.2006, il Comune
formalizzava
l’affidamento
dei
lavori
di
“completamento,
riqualificazione ed adeguamento normativo del complesso sportivo A.
Riciniello” in favore della TEDIL S.r.l., risultata aggiudicataria della
relativa gara ad evidenza pubblica, per un corrispettivo di Euro
912.469,56 di cui Euro 151.133,17 per oneri della sicurezza non
soggetti a ribasso;
B) Che
parte
dei
lavori,
in
particolare
la
realizzazione
del
bocciodromo, veniva sospesa e stante il perdurare della sospensione
la ditta TEDIL srl conveniva in giudizio il Comune di Gaeta onde
conseguire la risoluzione contrattuale ed il risarcimento del danni
quantificato in € 563.253,61
C) Si costituiva nel giudizio recante n. RG 439/2011 il COMUNE DI
GAETA contestando in toto le pretese avanzate dall’appaltatore e
concludendo per il rigetto della domanda;
1
D) Nel corso del giudizio veniva nominato consulente tecnico d’Ufficio
dal G.U. dott.ssa Piscitiello al fine di verificare le rispettive doglianze e
la causa veniva rinviata al 13.05.2013 per esame dell’elaborato
peritale;
E) Il
Consulente
contraddittorio
nominato
ad
una
dal
verifica
Giudice
della
procedeva
quindi
documentazione
in
relativa
all’appalto ed all’esame delle rispettive posizioni nel corso dei
sopralluoghi effettuati in data _____ ;
F) All’esito di tali incontri le parti, ferme le reciproche posizioni e
senza che ciò comporti riconoscimento alcune delle reciproche
domande e/o eccezioni, si sono accordate per la definizione
transattiva della lite in corso, secondo gli accordi come di seguito
specificati;
Tutto ciò premesso
SI CONVIENE E PATTUISCE QUANTO SEGUE
Articolo uno: La premessa è parte integrante del presente atto, ne
costituisce causa giuridica ed ha valore di patto.
Articolo due: Le parti transigono la controversia descritta in
premessa
GAETA
concordando il pagamento da parte del COMUNE DI
della
somma
omnicomprensiva
di
€
218.000,00
(duecentodiociottomila/00) quale risarcimento danni ai sensi dell’art.
_____ del ________, a tacitazione di ogni pretesa derivante dal giudizio
in corso;
Articolo tre: le parti dichiarano di essere interamente soddisfatte
della
regolamentazione
dei
rapporti
e
della
definizione
della
2
controversia secondo gli accordi raggiunti e di null’altro aver a
pretendere in virtù dell’intercorso contratto di appalto ad eccezione di
quanto previsto nel presente atto.
Per effetto del presente accordo il contratto di appalto descritto in
premessa viene consensualmente sciolto reciprocamente dichiarando
le parti di liberarsi da ogni obbligazione da esso nascente.
In particolare la TEDIL S.r.l. rinunzia a qualsiasi diritto, ragione e/o
azione derivante dall’appalto, ivi comprese le riserve già iscritte in
contabilità, dichiarandosi interamente soddisfatta del riconoscimento
operato nel presente accordo e di null’altro aver a pretendere
relativamente all’appalto descritto in premessa.
Il COMUNE DI GAETA, a sua volta con la sottoscrizione del presente
accetta definitivamente le opere eseguite e già consegnate a sua volta
dichiarando di null’altro aver a pretendere dalla TEDIL S.r.l., a
qualsivoglia titolo, in virtù del contratto di appalto descritto in
premessa.
Articolo
quattro:
pagamento
le
parti
dell’importo
espressamente
concordato
di
€
convengono
218.000,00
che
il
dovrà
inderogabilmente avvenire entro e non oltre il 28 febbraio 2013. A tal
fine il COMUNE DI GAETA si obbliga a porre in essere entro e non
oltre il 31 gennaio 2013, tutti gli atti e/o attività necessarie ivi
compresa l’approvazione della presente transazione da parte degli
organi comunali competenti dandone comunicazione alla TEDIL S.r.l.
Il COMUNE DI GAETA
Articolo cinque: le parti convengono di comunicare al Consulente
3
Tecnico nominato dal giudice il raggiungimento del presente accordo
ed il definitivo abbandono del giudizio. Quest’ultimo sarà lasciato
estinguere ai sensi e per gli effetti di cui all’art. 309 c.p.c.
Articolo sei: le parti espressamente convengono che il presente atto
di transazione non ha natura novativa ed il mancato pagamento di
dell’intero importo di € 218.000,00 concordato entro il termine ultimo
del 28 febbraio 2013 comporterà la sua automatica risoluzione di
diritto ai sensi dell’art. 1456 c.c. ed il giudizio in corso verrà quindi
proseguito.
Articolo sette: tutte le spese del presente atto e del giudizio in corso
sono compensate, ivi comprese le spese di CTU, ed il presente atto
viene pertanto sottoscritto dai difensori costituiti in giudizio delle
rispettive parti per la rinunzia alla solidarietà professionale prevista
dalla vigente normativa.
Articolo otto: L’eventuale registrazione necessaria in caso di
inadempimento cederà interamente a carico della parte che vi avrà
dato causa, sulla quale graverà il pagamento, a titolo di penale, di
tutte le eventuali imposte, sovrattasse, interessi e pene pecuniarie.
4