Stati Uniti d`America

Commenti

Transcript

Stati Uniti d`America
Liberty Private Investment s.r.l.
Villa Formicone, 24
66014 Crecchio (CH) Italy
P.Iva: 02194270696
Tel/Fax +39 0871 941748
Mobile +39 335 6129629
www.libertyhome.it
[email protected]
La Florida (USA) è una delle aree con il più alto tasso di interesse per gli
investimenti immobiliari da parte degli italiani. Una casa in Florida è il sogno di tanti
italiani. La crisi dei sub prime ha generato una tale mole di pignoramenti che le
banche si sono ritrovate con un enorme patrimonio immobiliare che stanno ancora
offrendo a prezzi “di recupero”, mediamente inferiori del 70% rispetto al
valore di acquisto. Tra questi molti condo-hotel. Per la Società, destinare parte
degli investimenti in una regione dove la stagione turistica avviene durante il nostro
pieno inverno, è anche un buon motivo per destagionalizzare il cash flow derivante
dai fitti. Si tenga poi conto dell’aumento della probabilità che Cuba torni ad essere
un Paese in un “orbita” diversa; del resto le recenti aperture del Paese vanno in tal
senso.
La Turchia. E’ davvero difficile racchiudere in poche righe gli argomenti che fanno
della Turchia uno dei Paesi emergenti più interessanti su cui investire. Nuovo
protagonista dell’economia e della politica mondiale, considerata la Cina delle
imprese italiane, la Turchia è un mix di forte crescita economica, islam moderato e
democrazia, con una popolazione giovane, qualificata e dotata di forte spirito
imprenditoriale, che sta gradualmente occupando il vuoto geopolitico nel
Mediterraneo. Tra i principali Paesi che attraggono i maggiori investimenti, parte dei
quali provenienti dall’Italia, la Turchia è al 10° posto nella graduatoria mondiale At
Kearney dei Paesi con più chance per il commercio, al 13° posto nella classifica
mondiale del Fdi Confidence Index di At Kearney e tra i Paesi mondiali a più basso
rischio secondo il punteggio Genworth Index 2010. La crescita del Pil reale medio,
per il periodo 2011-2017, è previsto in crescita del 6,75 contro l’1,9% dell’Italia
(Fonte OCSE).
Grazie agli ottimi rapporti con l’Italia, sono presenti in Turchia 900 imprese
italiane. Tanto per citarne alcune: Intesa, Palladio, UniCredit, Recordati, Atlantia,
Italcementi. Si consideri, poi, che di 5517 prodotti italiani esportati in tutto il mondo,
1535 occupano i primi tre posti proprio in Turchia.
La Repubblica Turca di Cipro,invece, sotto molti aspetti, offre opportunità ancora
più interessanti. Storicamente e culturalmente legata all’Italia e alla Turchia, questa
parte dell’isola deve compiere un percorso che la parte sud ha già intrapreso. Ed è su
questa parte di Cipro, infatti, che prestiamo maggiore attenzione.