Le emozioni dei genitori

Commenti

Transcript

Le emozioni dei genitori
LE EMOZIONI DEI GENITORI
Suggerimenti bibliografici
SAGGISTICA e NARRATIVA
Materiale disponibile in biblioteca
Benini E., Malombra G. -
Le Fiabe Per…vincere la paura, Franco Angeli Editore
Chi non ha avuto mai paura nella vita? Solo l'incosciente o il folle possono rispondere
affermativamente.
Ci sono le paure del bambino di essere abbandonato, di andare a scuola, di non essere amato; le
paure dell'adolescente di non piacere, di non essere all'altezza, di essere debole; le paure dell'adulto
di perdere il lavoro, di separarsi dal partner, di non essere valorizzato; le paure dell'anziano della
malattia, dell'invalidità, della morte. E poi le paure della femmina e quelle del maschio, della
sessualità definita e di quella indefinita, della crescita che non arriva e di quella che è arrivata. E
ancora: le paure collettive del terremoto, dell'ignoto, dell'aereo, della cattiveria umana.
Fermiamoci, allora, e leggiamo una fiaba!
L'utilizzo della fiaba favorisce lo sviluppo psico-affettivo e aiuta a elaborare le sofferenze psichiche
che oggi sono forse più laceranti, o semplicemente più visibili di un tempo.
I piccoli e i grandi lettori, sia quelli più "fragili" sia quelli già "forti", potranno identificarsi nei vari
personaggi e, ritrovando le parti nascoste di sé, potranno recuperare l'energia necessaria a
proseguire il cammino.
Ogni fiaba si presenta con una veste di facile accessibilità e di immediatezza emotiva per ogni
lettore, specialista o no, ed è anticipata e seguita da un'analisi dettagliata che porta la fiaba stessa ad
essere utile nella vita di ciascuno.
Per grandi e piccini, per genitori e insegnanti, per psicologi ed educatori, per ogni persona che crede
nell'importanza della comunicazione emotiva, prima ancora che in quella cognitiva e razionale: solo
attraverso il cuore si può raggiungere la mente.
Coll. A 152.4 BEN
Bettelheim B. –
Il mondo incantato. Uso, importanza e significato psicoanalitici delle
fiabe, Franco Angeli Editore
Per imparare a destreggiarsi nella vita e superare quelle che per lui sono realtà sconcertanti, il
bambino ha bisogno di conoscere se stesso e il complesso mondo in cui vive. Gli occorrono
un'educazione morale e idee sul modo di dare ordine e coerenza alla dimensione interiore. Cosa può
giovargli più di una fiaba, che ne cattura l'attenzione, lo diverte, suscita il suo interesse e stimola la
sua immaginazione? Sia essa Cappuccetto Rosso o Cenerentola o Barbablù, la fiaba popolare, anche
se appare anacronistica, trasmette messaggi sempre attuali e conserva un significato profondo per
conscio, subconscio e inconscio. Si adegua perfettamente alla mentalità infantile, al suo tumultuoso
contenuto di aspirazioni, angosce, frustrazioni, e parla lo stesso linguaggio non realistico dei
bambini. Tratta di problemi umani universali, offrendo esempi di soluzioni alle difficoltà. È
atemporale e i personaggi dei suoi scenari fantastici sono figure archetipiche che incarnano le
contraddittorie tendenze del bambino e i diversi aspetti del mondo. Le situazioni fiabesche,
rispecchiando la visione magica infantile delle cose, esorcizzano incubi inconsci, placano
inquietudini, aiutano a superare insicurezze e crisi esistenziali, insegnano ad accettare le
responsabilità e ad affrontare la vita. Questo libro ricco di intuizioni e suggestioni, che spazia dalla
letteratura alla mitologia, dalla psicologia infantile alla psicoanalisi, esorta gli adulti - soprattutto
chi deve allevare ed educare i bambini - a essere più consapevoli dell'importanza fondamentale
delle fiabe.
Coll. A 398.2 BET
Bocca R-
Figlio mio adorato. Diario intimo di un apprendista padre, Baldini & Castoldi
Il racconto intimo di un anno di paternità. Archiviato il tempo in cui la nascita e lo svezzamento di un neonato erano
appannaggio esclusivo delle madri, ecco la cronaca di questa straordinaria esperienza narrata dal punto di vista
maschile. Un tragitto psicologico ed emotivo che si intreccia con quello femminile. Cosa smuove nell'animo dell'uomo
la nascita di un bambino? Come lo porta a rileggere il passato? In che modo cambia il rapporto con le persone alle
quali vuole bene? Sono le domande che il protagonista si porta dentro. Lo troviamo alle dieci di sera, seduto sul letto,
al termine della festa per il primo compleanno del figlio. Il bimbo è nella sua stanza. Dorme. Lui inizia a sfogliare con la
moglie il diario che ha tenuto giorno per giorno.
Coll. A 306.874 BOC
Coppola De Vanna A., Coppola De Vanna I. Edizioni La Meridiana
Senti chi urla! Quando i genitori litigano,
Quando due genitori litigano i figli sono le prime vittime. Ciascun genitore è così coinvolto nel conflitto con l'altro che
non si rende conto degli effetti sui propri figli. Anche quando sono apparentemente "tenuti fuori", i figli condividono
sempre la "relazione sofferente" dei propri genitori. La reazione di un bambino davanti a due genitori che urlano è altra
cosa rispetto a quella di un adolescente. Questo agile volume rappresenta un'utile guida offerta ai genitori affinché
acquisiscano consapevolezza degli effetti dei loro conflitti sui propri figli. Queste pagine riconducono gli adulti alla loro
unica, vera sfida educativa: testimoniare che i conflitti si possono gestire in modo non distruttivo.
Coll. A 306.874 COP
Foglia S.-
Maternità, Edizioni Rizzoli
L'amore materno è davvero un istinto radicato nella natura femminile? Da secoli a questa
domanda si risponde affermativamente. Ma, se così fosse, non eisterebbero madri che
maltrattano o sfruttano i propri figli. L'autrice di questo saggio, a metà tra un'autobiografia e
un'indagine sulla maternità, sostiene che l'amore materno è un sentimento e che, come tutti i
sentimenti, comporta eccessi, dubbi, ambivalenze, errori, amore e odio, dedizione e
discontinuità. Il libro è un viaggio attraverso il rapporto madre-figli, alla scoperta dei diversi
modi in cui questo legame viene sentito dalle donne.
Coll. A 306.874 FOG
Kitzinger S.
– Diventare nonna, Edizioni Mondadori
Per una madre giunta al culmine della maturità diventare nonna significa entrare in un territorio
inesplorato e affrontare profonde trasformazioni. Assumere il nuovo ruolo vuol dire infatti per lei
rivivere tutte le gioie, le emozioni, le fantasie provate alla nascita dei figli, con un più maturo
equilibrio e capacità di comprendere. Sheila Kitzinger, che si è occupata nei suoi precedenti saggi
dei vari aspetti della vita femminile - dalla sessualità al parto al ruolo materno - osserva che
diventare nonna può rappresentare per una donna una svolta decisiva, in grado di offrire piacevoli e
soddisfacenti opportunità di iniziare una nuova esistenza. Nato da lunghi anni di ricerche, il libro
della Kitzinger è il primo ad analizzare dal punto di vista della salute, della psicologia e dei ruoli
femminili una fase così importante nella vita di molte donne. E a fornire sostegno, incoraggiamento
e consigli a tutte coloro che affrontano o stanno affrontando questa esperienza.
Coll. A 306.87 KIT
Marcoli A.-
La rabbia delle mamme. Perdersi per ritrovarsi, Edizioni Mondadori (Oscar)
Da tempo Alba Marcoli conduce gruppi di lavoro con genitori ed educatori. Dall'esperienza del più longevo di questi
gruppi, attivo da ben quattordici anni, nasce "La rabbia delle mamme", quasi una summa della sua esperienza, che ha
finalmente il coraggio di affrontare il grande tabù della maternità: non sempre tutto è rose e fiori. Sentirsi di tanto in
tanto stanche, depresse, incomprese, deluse, non all'altezza, e soprattutto arrabbiate, è normale. Proprio come una
seduta di terapia di gruppo, la lettura di questo libro aiuterà tutte le mamme in crisi a guardare con occhi nuovi, con
ottimismo, forza e fiducia, le difficoltà che sembrano insormontabili. Aiuta coloro che sono vicini alle mamme compagni, amici, nonni, insegnanti... - a comprendere i loro contrastanti sentimenti. E insegna a tutti che essere
arrabbiate non significa essere cattive madri.
Coll. A 115.6 MAR
Marcoli A.-
Il bambino arrabbiato, Edizioni Mondadori (Oscar)
La rabbia infantile cela il più delle volte una situazione di conflitto e di sofferenza psicologica. Quando un genitore si
trova di fronte a tali manifestazioni spesso si sente in un tunnel: vede che il piccolo sta male ma non riesce a
individuare i reali motivi che si nascondono dietro al disagio e all'angoscia del proprio figlio. La rabbia del bambino e
spesso uno strumento per esprimere e comunicare altro, dolore, impotenza, paura dell'abbandono. Emozioni e
sensazioni che, se fossero trasmesse con altri canali, potrebbero gettare un ponte tra bambini e adulti. Le favole
raccontate nel volume, scaturite da storie reali, offrono importanti spunti per aiutare a comprendere meglio "il
bambino arrabbiato", favorendo lo scioglimento di quei nodi che gli impediscono di crescere in armonia con se stesso e
con il mondo che lo circonda
Coll. A 155.412 MAR
Marshall F.-
Mamma in blu, Salani Editore
La maternità è un evento straordinario nella vita di una donna e dovrebbe essere vissuto come un momento di
estrema gioia e serenità. In realtà, il periodo successivo al parto è per la maggior parte delle donne un momento di
grande vulnerabilità. Malinconia, tristezza, crisi di pianto, di ansia, sbalzi d'umore, insonnia, senso d'impotenza,
spossatezza, mal di testa, disturbi alimentari, questi sono solo alcuni dei molti sintomi di un malessere tanto ignorato e
misconosciuto quanto diffuso: la depressione post partum. Un disturbo che colpisce il 50-60% delle neomamme.
Coll. A 618.7 MAR
Pietropolli Charmet G. –
Mondadori Editore
Un nuovo padre. Il rapporto padre-figlio nell’adolescenza,
Coll. A 155.5 PIE
Oliverio Ferraris A.–
Arrivano i nonni!, Rizzoli Editore
Sono creativi, moderni, travolgenti. E aiutano a crescere.
I nonni non sono più quelli di una volta. Sono più attivi, hanno una vita più piena e ricca di interessi, sono più
aperti al rapporto con gli altri e meno legati alla tradizione. Nonostante, o forse proprio per questo, sono una
grande risorsa per la vita familiare. Nella nostra società disordinata e convulsa il loro ruolo è sempre più
prezioso e per nulla scontato. Anzi, va ripensato giorno per giorno, con fantasia, rispetto reciproco e
intelligenza. Essere nonni non è più qualcosa di automatico, ma richiede un piccolo sforzo per comprendere
come cambiano nipoti e figli e le loro esigenze senza sacrificare troppo la propria vita, spesso ancora vivace e
dinamica. Occorrono dunque nuove competenze per rispondere a questa sfida in modo armonico e costruttivo.
Con gli strumenti della psicologia dello sviluppo Anna Oliverio Ferrarsi accompagna i nuovi nonni – ma non solo
loro – attraverso l'infanzia e l'adolescenza dei loro nipoti, dà conto delle diverse tipologie familiari e mostra i
molto modi in cui, con la loro esperienza, possono dare un contributo efficace all'equilibrio generale della
famiglia, soprattutto oggi che papà e mamma lavorano fuori casa. Li invita a non sostituirsi ai genitori ma anche
a non tirarsi indietro. La loro generazione ha sperimentato grandi trasformazioni sociali e culturali e ora, più di
prima, è in grado di apprezzare la spontaneità dei bambini e dei ragazzi, di coltivare il loro naturale idealismo e
di condividere con loro la curiosità nei confronti del mondo. La famiglia di oggi è forse meno stabile di un tempo
ma più tollerante, flessibile e aperta alle novità. I nonni di oggi lo sanno. E non vedono l'ora di dimostrarlo in
prima persona.
Coll. A 306.87 OLI
Ortner G. – Dimmelo con una fiaba. Migliorare il rapporto con i propri figli, Erickson
Che cosa potete fare se vostro figlio dice le parolacce o manifesta comportamenti aggressivi? E
se è disordinato, disobbediente o non è mai pronto? Partendo da situazioni difficili che ci si
trova a vivere durante le fasi critiche della crescita, il volume affronta i più comuni errori
educativi e propone alcune strategie per farvi fronte in maniera positiva e adeguata alle
esigenze dei bambini. Ogni comportamento problematico viene presentato attraverso una
storia, pensata come strumento di mediazione all'interno di un dialogo tra adulti e bambini, ed
è accompagnato da indicazioni e consigli pratici rivolti ai genitori per aiutarli a comprendere e
gestire al meglio il rapporto con i figli, creando con loro relazioni serene e prive di tensioni. Le
fiabe contenute nel libro possono essere lette ai bambini così come sono o essere utilizzate
dagli adulti come spunto per inventare storie e situazioni nuove, adeguate al vissuto, agli
interessi e ai bisogni dei propri figli. Un approccio diverso, per avvicinare i genitori ai temi
dell'educazione, che suggerisce una valida proposta per una corretta opera di motivazione e di
modifica dei comportamenti scorretti.
Coll. A 649 ORT
Stern D.N., Bruschweilwer Stern N..-
Nascita di una madre: Come l’esperienza della
maternità cambia una donna, Edizioni Mondadori
Il volume, basato sulle testimonianze di giovani mamme, affronta, oltre agli aspetti psicologici della
maternità, temi a essa collegati come la paternità, la nascita prematura, l'adozione.
Coll. A 155.6 STE