SERVIZI POS ESERCENTE - Banca Alpi Marittime

Commenti

Transcript

SERVIZI POS ESERCENTE - Banca Alpi Marittime
FOGLIO INFORMATIVO relativo a:
SERVIZI P.O.S. ESERCENTE
INFORMAZIONI SULLA BANCA
BANCA ALPI MARITTIME - Credito Cooperativo Carru'
Via Stazione 10 - 12061 - Carru' (CN)
Tel. : 0173757111 - Fax: 0173757686
Email: [email protected] - PEC: [email protected] - Sito
internet: www.bancaalpimarittime.it
Registro delle Imprese della CCIAA di Cuneo n. 00195530043
Iscritta all'Albo della Banca d'Italia n. 4291.10 - cod. ABI 08450
Iscritta all'Albo delle società cooperative n. A 159716
Aderente al Fondo di Garanzia dei Depositanti (FGD) e al Fondo di Garanzia degli Obbligazionisti
(FGO) del Credito Cooperativo.
CHE COS’È IL SERVIZIO P.O.S. ESERCENTE
Il servizio P.O.S. ESERCENTE – Pago BANCOMAT e CARDS (Accettazione carte di credito) permette
agli Esercenti (definiti anche Convenzionati) di dotare il loro punto di vendita di una apposita apparecchiatura
automatica (terminale P.O.S. - Point of Sale) che consente il trasferimento delle informazioni necessarie per
l’autorizzazione e la registrazione, in tempo reale o differito, del pagamento sui conti del titolare della carta e
dell’Esercente.
Con l’accettazione del servizio e l’installazione del terminale è possibile ricevere immediatamente i
pagamenti con carte Pago Bancomat. Per l’accredito degli incassi derivanti da transazioni eseguite tramite
carte di credito (la cui scelta è lasciata alla discrezione del Cliente Esercente) occorre sottoscrivere apposite
convenzioni con le società emittenti le carte stesse.
Il terminale P.O.S. effettua autonomamente una telefonata per verificare la copertura dell’operazione
disposta. Il corrispettivo delle transazioni di pagamento viene accreditato sul conto corrente acceso
dall’Esercente presso la Banca.
Il servizio è basato su sofisticate procedure che garantiscono all’utente finale un elevato livello di sicurezza.
Dal punto di vista della sicurezza delle transazioni si precisa quanto segue :
1) per le carte PagoBANCOMAT, il grado di sicurezza è massimo, data la caratteristica delle operazioni
stesse che richiedono, unitamente alla strisciata della carta sul P.O.S., la digitazione, da parte del
Titolare della carta, del Codice Personale Segreto (P.I.N.);
2) per le carte di credito (CartaBCC-IccreaBanca, Cartasì, American Express, BankAmericard, DinersClub,
Visa), il grado di sicurezza è elevato purché siano osservate, da parte del Convenzionato, le norme e le
indicazioni fornite dalla Banca, che recepiscono i regolamenti imposti dai circuiti internazionali e la
vigente legislazione.
Principali rischi (generici e specifici)
- variazione in senso sfavorevole delle condizioni economiche (commissioni e spese) applicate al servizio.
- riaddebito degli importi delle transazioni al verificarsi di determinate situazioni (possessore della carta
non corrispondente al nominativo riportato sulla stessa; scadenza della carta; firma sullo
scontrino/ricevuta corrispondente alla firma riportata sul retro della carta). L’esercente è pertanto
obbligato alla conservazione dello scontrino emesso dal Pos a seguito della transazione.
- malfunzionamento delle infrastrutture tecniche (es. assenza linea telefonica o elettrica) che possono
comportare sospensioni o ritardi nell’erogazione del servizio.
Pag. 1/6
FOGLIO INFORMATIVO relativo a:
SERVIZI P.O.S. ESERCENTE
CONDIZIONI ECONOMICHE
Le condizioni di seguito riportate includono tutti gli oneri economici posti a carico del Cliente per la
prestazione del servizio.
Prima di scegliere e firmare il contratto leggere attentamente le condizioni economiche riportate nel presente
foglio informativo.
SPESE MASSIME
Costo di installazione
€ 55,00
Costo di disinstallazione e disattivazione
€ 70,00
Costo per mancata restituzione dell’apparecchio POS
€ 200,00
Costo di sostituzione su richiesta del Cliente
€ 70,00
Costo di uscita a vuoto del tecnico
€ 45,00
Costo per la richiesta di urgenza relativa all’installazione del
POS in 1 giorno lavorativi
€ 40,00
Costo per la richiesta di urgenza relativa all’installazione del
POS in 3 giorni lavorativi
€ 30,00
Intervento straordinario extra
€ 60,00
Penale
€ 120,00
Costo per attivazione differita per circuiti carte di credito
€ 0,00
Canone mensile per POS modello ICMP
€ 11,00
Canone mensile per POS Standard con PIN Pad
€ 15,00
Canone mensile per POS GSM – GPRS
€ 33,00
Contributo una tantum di attivazione per Sim abilitata al
protocollo GSM – GPRS
€ 15,00
Canone mensile per POS modello Cordless Standard
€ 25,00
Canone mensile per POS Ethernet
€ 28,00
Canone mensile per POS Ethernet con PIN Pad
€ 18,00
Spese invio comunicazioni ai sensi di legge
€ 3,00
ONERI e COMMISSIONI
Commissione sul transato carte circuito PagoBancomat
1,20 %
Commissione sul transato carte circuiti Visa e Mastercard
2,50 %
Pag. 2/6
FOGLIO INFORMATIVO relativo a:
SERVIZI P.O.S. ESERCENTE
Disciplinata dagli accordi tra
Esercente ed Emittente
€ 0,15
Commissione sul transato carte di credito Amex e Diners
Commissione minima per transazione
€ 99.999,99
Commissione massima per transazione
€ 2,00
Numero geografico per POS in commutate in prima e seconda
chiamata canone mensile
Numero verde per POS in commutate in prima e seconda
chiamata canone mensile
€ 2,00
POS VIRTUALI E-COMMERCE
Spese , Oneri e Commissioni
Costo di start – up
€ 50,00
Canone mensile
€ 10,00
Costo di disinstallazione
€ 75,00
Commissione sul transato circuiti Visa e Mastercard
4,00 %
Disciplinata dagli accordi tra
Esercente ed Emittente
Commissione sul transato circuiti Amex e Diners
Altre Spese
Spese per richiesta documentazione
€ 120,00 massimo per ogni documento
richiesto. Per i costi di dettaglio si rinvia allo
specifico foglio informativo.
I costi relativi a canoni e utilizzo delle linee telefoniche nonché al consumo dell’energia elettrica connesse
all’impiego di ogni terminale POS sono a carico dell’Esercente.
VALUTE di accredito delle operazioni transate dal terminale P.O.S.
per accredito delle
PAGOBANCOMAT
operazioni transate
con modalità
per accredito delle operazioni transate con Carta di Credito di
qualsiasi compagnia emittente
un giorno lavorativo successivo
alla data dell’operazione
concordato con compagnia
Per ulteriori informazioni si rinvia alla documentazione (Guide e Regolamenti) a disposizione della clientela
presso ogni locale aperto al pubblico.
Pag. 3/6
FOGLIO INFORMATIVO relativo a:
SERVIZI P.O.S. ESERCENTE
RECESSO E RECLAMI
Recesso
Il presente contratto è valido sino a recesso da parte di uno dei contraenti.
Il Convenzionato può sempre recedere dal contratto senza penalità e senza spese di chiusura, dandone
comunicazione scritta al Soggetto acquirer.
Il Soggetto acquirer può recedere dal contratto con un preavviso minimo di due mesi, e senza alcun onere
per il Convenzionato.
Qualora ricorra un giustificato motivo ai sensi dell’art. 33, comma 3 del D. Lgs. 6 settembre 2005 n. 206, il
Soggetto acquirer può recedere dal contratto senza preavviso, dandone immediata comunicazione al
Convenzionato.
In ogni caso di recesso o scioglimento del contratto, il Convenzionato è tenuto:
> a corrispondere al Soggetto acquirer per intero le commissioni relative alle transazioni effettuate fino al
momento in cui avranno efficacia il recesso o lo scioglimento;
> a corrispondere al Soggetto acquirer per intero le commissioni per la/e apparecchiatura/e POS, relativa al
mese in corso, nonché le spese di disinstallazione della/e apparecchiatura/e;
> a restituire immediatamente tutto quanto consegnatogli in uso dal Soggetto acquirer.
Tempi massimi di chiusura del rapporto
n. 15 giorni dal ricevimento della richiesta del cliente.
Reclami
Il cliente può presentare un reclamo alla banca, anche per lettera raccomandata A/R o per via telematica. I
reclami vanno inviati all’Ufficio Reclami della banca (Via Stazione n. 10 12061 Carrù (Cuneo)
[email protected]), che risponde entro 30 giorni dal ricevimento.
Se il cliente non è soddisfatto o non ha ricevuto risposta entro i 30 giorni, prima di ricorrere al giudice può
rivolgersi all’Arbitro Bancario Finanziario (ABF). Per sapere come rivolgersi all’Arbitro si può consultare il sito
www.arbitrobancariofinanziario.it, chiedere presso le Filiali della Banca d'Italia, oppure chiedere alla banca.
Oltre alla procedura innanzi all’ABF, il cliente, indipendentemente dalla presentazione di un reclamo, può –
singolarmente o in forma congiunta con la banca – attivare una procedura di mediazione finalizzata al
tentativo di conciliazione. Detto tentativo è esperito dall’Organismo di conciliazione bancaria costituito dal
Conciliatore BancarioFinanziario - Associazione per la soluzione delle controversie bancarie, finanziarie e
societarie – ADR, con sede a Roma, Via delle Botteghe Oscure 54, tel. 06.674821, sito internet
www.conciliatorebancario.it.
Rimane in ogni caso impregiudicato il diritto del cliente di presentare esposti alla Banca d’Italia e di rivolgersi
in qualunque momento all’autorità giudiziaria competente.
Qualora il cliente intenda, per una controversia relativa all’interpretazione ed applicazione del contratto,
rivolgersi all’autorità giudiziaria, egli deve preventivamente, pena l’improcedibilità della relativa domanda,
esperire la procedura di mediazione innanzi all’organismo Conciliatore BancarioFinanziario di cui sopra,
ovvero attivare il procedimento innanzi all’ABF secondo la procedura suindicata. La procedura di mediazione
si svolge davanti all’organismo territorialmente competente presso il quale è stata presentata la prima
domanda e con l’assistenza di un avvocato. Rimane fermo che le parti possono concordare, anche
successivamente alla conclusione del contratto, di rivolgersi ad un organismo di mediazione diverso dal
Conciliatore BancarioFinanziario, purché iscritto nell’apposito registro ministeriale.
LEGENDA
Canone minimo
Commissione applicata quando la sommatoria delle commissioni
applicate ai pagamenti Pago Bancomat non supera l’importo
minimo previsto.
Pag. 4/6
FOGLIO INFORMATIVO relativo a:
SERVIZI P.O.S. ESERCENTE
Canone POS
Commissione
applicata
mensilmente
dell’apparecchiatura comprensivo dei
manutenzione ed assistenza degli apparati.
Carta di Credito
Consente al suo Titolare di pagare beni e servizi presso gli esercizi
convenzionati. Gli importi dei pagamenti sono addebitati sul conto
corrente del Titolare una volta al mese e con data successiva alla
data dell’utilizzo.
Carta di Debito
Consente al suo Titolare il pagamento di beni e servizi presso gli
esercizi convenzionati. Gli importo dei pagamenti sono addebitati
sul conto corrente del Titolare. Le principali carte di debito sono: a)
la Carta Pago Bancomat, che consente il pagamento presso gli
esercizi convenzionati sull’omonimo circuito nazionale; gli importi
dei pagamenti sono addebitati sul conto corrente del titolare della
carta con data valuta giorno successivo al pagamento; b) la Carta
Bancomat, che consente di prelevare contante presso gli sportelli
bancari ATM.
Circuito
regola le modalità di accettazione delle operazione eseguite tramite
carte di pagamento.
Cliente –
Contraente
Convenzionato
–
per
costi
il
di
noleggio
gestione,
Sono utilizzati come sinonimi. Il Convenzionato/Cliente/Contraente
diventa tale solo con la firma del Contratto.
Emittenti
Soggetti che emettono e che gestiscono carte di debito o di credito.
Esercente
L’impresa che aderisce
stipulato con la Banca.
P.I.N. (Personal
Number)
al contratto “Servizi POS Esercente”
Identification
Codice da digitare, a cura del titolare della carta di pagamento,
quando richiesto dall’apparecchiatura elettronica, al fine di
completare la transazione.
P.O.S. (Point of Sale) o Terminale
Apparecchiatura elettronica abilitata alla lettura ed accettazione
delle carte di credito/debito che consente di ottenere le relative
autorizzazioni a svolgere la funzione di cattura dati e regolazione
contabile.
P.O.S. VIRTUALE
Applicazione necessaria alla gestione dei pagamenti di beni e
servizi acquistati via internet mediante l’utilizzo di carte di
pagamento abilitate al commercio elettronico (E-Commerce).
Servizi POS o Servizi
Gamma di servizi erogati da Banca e CIM, che consentono ai
Clienti convenzionati di accettare (mediante soluzioni di pagamento
con terminali POS) i pagamenti effettuati dai titolari di carte Pago
Bancomat (Servizio PagoBancomat) o di altre carte di pagamento
sia di debito che di credito (Servizio Cards).
Pag. 5/6
FOGLIO INFORMATIVO relativo a:
SERVIZI P.O.S. ESERCENTE
Tipologie
di
soluzioni
di
pagamento
a
mezzo
Pos/Terminali Pos
A) STANDARD (Desktop Stand Alone) terminale da banco,
collegato via cavo alla presa telefonica fissa dell’Esercente.
B) POS radiofrequenza (Cordless), terminale portatile
all’interno dell’area di vendita, collegato via radio a una
base fissa, a sua volta connessa alla presa telefonica fissa
dell’Esercente.
C) POS GPRS/GSM apparecchiatura portatile collegata al
telefono che utilizza la tecnologia GSM/GPRS (General
Packet Radio Service) anziché la rete telefonica fissa.
D) CLUSTER, sistema costituito da più PIN-PAD (tastierino
mobile per la digitazione del codice Pin), integrabili con i
registratori di cassa. Nel sistema è compreso un personal
computer, per l’esecuzione delle operazioni di gestione.
E) ETHERNET, sistema con linea ADSL, standard o cordless,
anziché essere collegato alla rete telefonica standard (non
viene effettuata una chiamata al centro servizi per poter
procedere con l’operazione, ma lo scambio di flussi avviene
su un canale a tariffazione fissa).
Transato
Insieme dei pagamenti effettuati tramite il terminale POS.
Valuta
Data di inizio di decorrenza degli interessi.
Pag. 6/6