IL PROGETTO D`INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI DIVERSAMENTE

Commenti

Transcript

IL PROGETTO D`INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI DIVERSAMENTE
IL PROGETTO D’INTEGRAZIONE
DEGLI ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI
L’Istituto “G. Vallauri” già da numerosi anni accoglie alunni diversamente abili nelle
sue classi.
Il progetto d’integrazione di tali alunni prende il via ancora prima che i ragazzi
entrino nella nostra scuola, grazie ad un'azione d' orientamento con le scuole medie di
provenienza.
Subito dopo l’iscrizione al nostro istituto, i contatti con le scuole medie di
provenienza diventano più assidui, al fine di stendere i progetti d’ingresso di ogni
alunno. Spesso i ragazzi sono invitati a trascorrere una o più mattine in una prima
classe dell’indirizzo professionale prescelto, durante le ore di lezione delle materie
professionalizzanti, onde avere già un primo contatto diretto con la scuola in cui si
troveranno inseriti l’anno scolastico successivo.
In base al numero ed alle caratteristiche degli alunni iscritti la scuola provvede a
presentare richiesta di docenti di sostegno, di personale educativo-assistenziale e di
contributi per i tutor, nonché di ausili e altre attrezzature eventualmente necessarie.
Al momento dell’ingresso a scuola, gli alunni verranno accolti in modo adeguato
grazie al Progetto Accoglienza, visitabile sempre nel nostro sito.
Per ciascun alunno il Consiglio di Classe provvederà, ai sensi della legge 104/92, a
formulare un Piano Educativo Individualizzato, calibrato sulle esigenze del singolo
studente e modificabile nel tempo alla luce dei cambiamenti che generalmente
intervengono in questa delicata fase dell’età evolutiva.
Gli alunni diversamente abili in grado di seguire i programmi di classe godono delle
facilitazioni previste dalla L.104/92; pertanto, oltre ad usufruire del docente di
sostegno, potranno accedere a semplificazioni della programmazione disciplinare ed
eventualmente delle prove di verifica.
L’istituto “Vallauri” predispone, inoltre, un’interessante offerta formativa di attività
didattico-educative alternative ed integrative per gli alunni che trovano difficoltà nel
seguire, in tutto o in parte, la programmazione disciplinare di classe.
Sono infatti attivi svariati progetti laboratoriali, molti dei quali in collaborazione con
altri istituti superiori.
Nel corso dell’attuale anno scolastico sono stati introdotti il progetto di cucina, il
progetto di attività musicale, il laboratorio di espressività corporea e il laboratorio di
psicomotricità, tutti in collaborazione con l’I.T.I.S. “L. da Vinci”; il progetto di tiro
con l’arco, in collaborazione con l’I.I.S. “A. Meucci”; e il progetto di danza-teatro in
collaborazione con il C.S.I. di Carpi. Di tali progetti/laboratori si forniscono alcune
informazioni più dettagliate :
z Il progetto di cucina si svolge nell’angolo cucina dell’aula 6 del “Vallauri”,
dedicata ad attività integrative, e prevede l’uscita per recarsi al supermercato a
fare la spesa necessaria per cucinare, il giorno successivo, il menù concordato.
Questa attività laboratoriale, oltre a stimolare l’acquisizione di competenze
specifiche, costituisce spesso anche una validissima occasione di
socializzazione tra gli alunni, in quanto diventa spunto per festeggiare
compleanni e altre ricorrenze.
z Il laboratorio di attività musicale è condotto da un educatore competente in
quest’area, il quale, accompagnandosi con la chitarra, canta insieme agli
alunni, che sono invitati a scandire il ritmo suonando semplici strumenti a
percussione.
z Una docente esperta dell’ITIS “L. da Vinci” guida il laboratorio di espressione
corporea volto a favorire, grazie all’esecuzione di movimenti particolari,
spesso accompagnati anche dalla musica, l’acquisizione di un miglior schema
corporeo e la comunicazione con linguaggi non verbali.
z Il laboratorio di psicomotricità si svolge nella palestra del “Vallauri” ed è
condotto da un docente di educazione fisica del “Vinci”, il quale, attraverso
una serie di esercizi specifici, stimola in ciascun alunno il miglioramento delle
abilità motorie e non solo.
z Al laboratorio di tiro con l’arco, predisposto dall’I.I.S. “A. Meucci” nei locali
del Palazzetto dello Sport e condotto da una persona esperta in questa
disciplina sportiva, partecipano alunni sia del “Vallauri” che del “Vinci” oltre
che, naturalmente, del “Meucci”.
z L’opportunità offertaci dal CSI di Carpi è estremamente interessante: esperti
esterni conducono una volta alla settimana una stimolante attività dove
vengono coinvolte tutte le capacità espressive degli alunni e che si concluderà
con uno spettacolo realizzato dagli alunni stessi.
Nel procedere dell'attività didattica, inoltre, vengono realizzati progetti di breve
durata in relazione ad argomenti particolari collegati a precise esperienze: il progetto
“Chicco d’oro”, per esempio, è iniziato con la visita ad un vigneto durante il periodo
della vendemmia, è proseguito con la preparazione dei sughi d’uva e si è concluso
con la visita alla Cantina Sociale di Carpi; il progetto “Presepe multietnico”, invece, è
consistito nella realizzazione, con materiali poveri, di un presepe multietnico allestito
nel periodo prenatalizio nell’atrio della scuola.
La proposta di attività come quelle elencate può variare da un anno scolastico
all’altro, in relazione alle opportunità offerte dal territorio e alle esigenze specifiche
degli alunni. In passato ad esempio erano stati elaborati altri progetti, che
prevedevano l'utilizzo della piscina, l’avvicinamento al cavallo e l’accostamento al
gioco delle bocce; o lo sviluppo di un laboratorio sul corpo umano.
L’offerta formativa del nostro istituto contempla anche la realizzazione di percorsi di
alternanza volti a favorire la graduale uscita dal mondo della scuola: avremo pertanto
percorsi di alternanza scuola-azienda; scuola-scuola; scuola-altri enti; scuolalaboratorio protetto e scuola-centro diurno, a seconda del progetto di vita di ogni
singolo alunno diversamente abile.
Il nostro istituto, infine, grazie ai contributi dei Comuni di residenza degli alunni,
reperisce i tutor, giovani che seguono gli alunni in orario extra-scolastico, allo scopo
di agevolare l’acquisizione di autonomie, favorire la socializzazione ed
eventualmente aiutare nello svolgimento dei compiti a casa.

Documenti analoghi