Quotazioni

Commenti

Transcript

Quotazioni
le prime della classe
su queste avete investito bene
ferrari 250 gt
spider california
effetto asta
+233%
Tra quelli selezionati, è
il modello più quotato.
Merito del marchio e
della sua bellezza, ma
anche di un asta del
2008, nella quale un
esemplare nero,
appartenuto all’attore
James Coburn, è stato
aggiudicato per una
cifra equivalente a
7 milioni di euro.
trentina di anni fa pochi consideravano
l’auto storica come un investimento:
fatte le debite eccezioni, chi conservava la vecchia
“Astura” di famiglia lo faceva per motivi affettivi o
culturali, non certo per calcolo. Successivamente, la
nostalgia per gli anni della giovinezza, densi di sogni,
speranze e ideali, ha fatto esplodere la passione per il
modernariato, e con essa quella per le auto d’epoca,
ma è solo dagli anni 90 che si è andata consolidando
una sana passione collezionistica che ha alimentato
una forte richiesta di automobili d’epoca e, di
conseguenza, la corsa dei prezzi al rialzo, a volte oltre
ogni ragionevole previsione. Nell’ultimo decennio i
veicoli storici sono diventati anche una moda: li vedi
negli spot pubblicitari, si affittano per i matrimoni,
fanno notizia quando alle aste internazionali vengono
battuti a cifre iperboliche. Non solo: l’auto d’epoca
CITROËN 2 cv
piace ESSENZIALE
ASTON MARTIN DB5
lo sponsor è 007
+133%
+287%
Lo stile unico ne fa
un’auto fuori del
tempo. Spartana ed
essenziale, all’inizio
piacque solo ai
francesi. Oggi la prima
serie è ambita dai
collezionisti di tutto
il mondo.
Signorile e prestante,
questa coupé con
carrozzeria Touring fu
resa famosa dai primi
film dell’agente 007.
Eccezionale la sua
rivalutazione negli
ultimi dieci anni.
esprime lo status culturale e il buon gusto di chi la
possiede e la “frequenta”, partecipando a raduni, gare e
manifestazioni, un’élite di appassionati che conoscono
la storia dell’automobile e dei suoi protagonisti e
temono la volgarità di certe automobili moderne. Ciò
ha contribuito non tanto a una generale rivalutazione
dell’auto da collezione, ma alla selezione dei modelli
d’auto considerati più meritevoli di attenzione. Gli
effetti di questa evoluzione del mercato li abbiamo
“misurati” mettendo a confronto le nostre quotazioni
attuali con quelle dell’anno 2000, attraverso un
decennio particolarmente turbolento per l’avvento
dell’euro, l’attentato alle Torri Gemelle, la crisi del 2008
non ancora esauritasi e così via. Abbiamo individuato i
casi più eclatanti di apprezzamento, deprezzamento o
stagnazione, arrivando a selezionare quaranta “buoni
affari” e quaranta “cattivi affari”, ben evidenziati nelle
QUOTAZIONE 2000 - euro
Aston Martin DB5 Coupé (1963-65)
46.500
Lamborghini P400 Miura SV (1971-73)
144.500
Ferrari 250 GT Spider California SWB (1960-62)
600.000
Bugatti Type 35B (1927-31)
260.000
Ferrari 250 GT SWB (1960-62)
568.000
Alpine Renault A110 1600 S (1970-73)
19.000
Alfa Romeo Giulia 1300 (1964-71)
2100
Citroën 2 CV (1948-60)
3000
Citroën DS Cabriolet (1960-71)
31.000
Abarth 1000 Berlina (1962-67)
9300
Porsche 911 Carrera RS 2.7 (1972-73)
46.500
Abarth 595 SS (1964-71)
6700
Maserati 3500 GT Coupé Touring (1957-64)
39.000
Fiat 1100/103 (1953-56)
3000
BMW 507 Roadster (1956-60)
155.000
Fiat 500 C Belvedere (1952-55)
3100
Lancia Aurelia B24 Spider (1955)
77.500
Mercedes-Benz 300 SL (1954-56)
165.300
Jaguar XK 120 O.T.S. (1948-49)
67.000
Porsche 356A Speedster (1954-58)
51.700
Porsche 356A 1600 S (1955-59)
23.300
Ferrari 365 GTB/4 Daytona (1968-73)
129.000
Austin Healey 3000 Mk III (1963-68)
26.900
BMW 250/300 Isetta (1955-62)
4200
Jaguar E Type I Serie Spider (1962-64)
36.000
AC Cobra 427 (1964-68)
180.800
Ferrari 250 GT 2+2 (1960-64)
67.200
Fiat 1200 Cabriolet (1959-63)
6200
Mercedes-Benz 190 SL (1955-63)
31.000
MG A (1955-59)
15.500
Lancia Appia C10 II Serie (1956-59)
5000
BMW 2002 TII (1969-75)
4400
Alfa Romeo Giulietta Spider V. I Serie (1956-58)
20.700
Volkswagen 1200 (1953-57)
5200
Jaguar Mk2 3.8 Litre (1959-67)
19.600
Triumph TR3 A (1957-61)
18.000
Alfa Romeo 1600 Spider Duetto (1966-68)
10.300
Peugeot 403 Cabriolet (1957-67)
8300
Mercedes-Benz 230 SL Pagoda (1963-66)
25.000
Volkswagen 1200 Cabriolet (1952-57)
9300
+67%
QUOTAZIONE 2010 - euro
180.000
500.000
2.000.000
700.000
1.500.000
50.000
5000
7000
70.000
20.000
100.000
14.000
80.000
6000
300.000
6000
150.000
300.000
120.000
90.000
40.000
220.000
45.000
7000
60.000
300.000
110.000
10.000
50.000
25.000
8000
7000
32.000
8000
30.000
27.000
15.000
12.000
35.000
13.000
VARIAZIONE VARIAZIONE
ASSOLUTA
%
287
133.500
246
355.500
233
1.400.000
169
440.000
164
932.000
163
31.000
138
2900
133
4000
126
39.000
115
10.700
115
53.500
109
7300
105
41.000
100
3000
94
145.000
94
2900
94
72.500
81
134.700
79
53.000
74
38.300
72
16.700
71
91.000
67
18.100
67
2800
67
24.000
66
119.200
64
42.800
61
3800
61
19.000
61
9500
60
3000
59
2600
55
11.300
54
2800
53
10.400
50
9000
46
4700
45
3700
40
10.000
40
3700
+246%
lamborghini miura sv
è sempre più boom
È ricercata da appassionati di tutto il mondo, ma
l’offerta è limitata. E il prezzo continua a salire.
+115%
PORSCHE 911 RS 2.7
il plusvalore della carrera
La carreggiata posteriore allargata e il motore più
grintoso ne fanno la più apprezzata delle “911”.
+81%
mercedes-benz “300 SL”
una spanna sopra le altre
Un’autentica icona. Con lei si va sul sicuro, come
con un quadro di De Chirico o di Dalì.
austin healey 3000 mk iii
il “classico” va sempre
Anche se le spider inglesi non “tirano” più come
una volta, la “Big Healey” è sempre molto ambita.
84
luglio 2010
luglio 2010
85