09-06-2015 Comune di Concorezzo

Commenti

Transcript

09-06-2015 Comune di Concorezzo
Settore Servizi sul Territorio
Prot. n° ……………………………….….
Servizi Esterni Manutenzioni
Ns. Rif. Prot. n° …………………………
Vs. Rif. Prot. n° …………………………
Cat. ………………………………………
Piazza della Pace, 2 – 20863 Concorezzo (MB)
PEC: [email protected]
email: [email protected]
website: www.comune.concorezzo.mb.it
Comune di
Concorezzo
BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA
Procedura: aperta art. 3, comma 37 e art. 55, comma 5, Decreto Legislativo n. 163 del 2006
Criterio: offerta economicamente più vantaggiosa ai sensi dell’art. 83 del D.lgs 163/2006 ed s.m.i.
ATTIVAZIONE DI PARTERNARIATO PUBBLICO PRIVATO MEDIANTE PROPOSTA DI
LOCAZIONE FINANZIARIA DI OPERA PUBBLICA EX ART. 153, COMMA 20 DEL D.LGS
163/2006 AVENTE AD OGGETTO LA PROGETTAZIONE DEFINITIVA, ESECUTIVA LA
REALIZZAZIONE E LA MANUTENZIONE PER 12 ANNI DEI CAMPI DI CALCIO ESISTENTI
NEL CENTRO SPORTIVO DI VIA PIO X A CONCOREZZO
CIG 6281197FB9 CUP: J24H15000040005
SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE
I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto
Denominazione ufficiale:
Comune di Concorezzo (MB)
Piazza della Pace, 2- 20863 Concorezzo (MB)
Punti di contatto:
Arch. Roberto Levati - Responsabile Settore Servizi sul Territorio
Telefono:
039/62800435/420
e-mail:
[email protected]
PEC:
[email protected]
SEZIONE II: OGGETTO DELL’APPALTO
II.1) Descrizione
II.1.1) Oggetto dell’appalto
La procedura riguarda l’affidamento di un contratto in locazione finanziaria di opera pubblica
avente per oggetto la realizzazione e la manutenzione per 12 anni dei campi di calcio esistenti nel
centro sportivo di via Pio X, come oggetto di apposita proposta da parte di promotore privato, ai
sensi degli artt. n. 153 comma 20 e n. 160-bis del D.lgs 163/2006, dichiarata di pubblica utilità con
Deliberazione della Giunta Comunale n. 21 del 11/02/2015.
L’operatore economico selezionato dovrà provvedere alla predisposizione dei successivi livelli
progettuali (definitiva/esecutiva in un’unica fase), all'esecuzione dell'opera, delle forniture e dei
servizi necessari per consegnare alla A.C. l’opera “chiavi in mano”, affinché ne possa godere in
locazione per la durata di anni 12 con il diritto di riscatto al termine del periodo, oltrechè la
5LSURGX]LRQHFDUWDFHDGHOGRFXPHQWRLQIRUPDWLFRVRWWRVFULWWRGLJLWDOPHQWHGD
5REHUWR/HYDWLLO
Responsabile del Procedimento:
Arch. Roberto Levati
DLVHQVLGHOO
DUWHGHO'OJV
,'GHO
3URWRFROORGHO
manutenzione delle opere realizzate per tutta la durata del periodo e gli oneri di omologazione alle
competenti federazioni.
L’ A.C., al termine della procedura di gara, istituirà a favore dell’operatore economico selezionato
il diritto di superficie indispensabile per poter procedere alla realizzazione dei previsti impianti
sportivi.
Successivamente l’aggiudicatario procederà alla realizzazione dell’opera, previa approvazione da
parte dell’ A.C. del progetto definitivo/esecutivo, compresi tutti gli adempimenti autorizzativi e
amministrativi necessari, e consegnarlo all’ A.C. dotato di tutto quanto necessario per il suo
funzionamento.
A fronte del godimento del bene l’ A.C. corrisponderà un canone di locazione finanziaria
trimestrale per la durata di anni dodici ed un canone di manutenzione per la medesima durata,
trascorsi i quali potrà riscattare il bene goduto, acquisendolo al proprio patrimonio.
II.1.2) Tipologia di appalto: leasing in costruendo che prevede:
• Progettazione definitiva/esecutiva e costruzione degli impianti sportivi;
• Finanziamento delle opere tramite contratto di Leasing (leasing in costruendo);
• Manutenzione ordinaria e straordinaria per tutta la durata della locazione.
II.1.3) Sito o luogo principale dei lavori: Comune di Concorezzo- Centro sportivo via Pio X
II.1.4) Breve descrizione dell’appalto
• Rifacimento del manto di gioco del campo di calcio a 11 giocatori e su quello del campo
di calciotto, con la trasformazione di entrambe le superfici da erba naturale ad erba
artificiale;
• Adeguamento e parziale rifacimento delle recinzioni maggiormente ammalorate;
• Adeguamento e parziale rifacimento dell’impianto di illuminazione del campo;
• Manutenzione straordinaria delle gradonate della tribuna, formazione rampa di accesso
per i diversamente abili con piattaforma di sosta per le carrozzelle, allargamento del
camminamento di distribuzione e completamento con nuove sedute.
II.1.5) Ammissibilità di varianti: ai sensi dell’art. 76 del D.lgs 163/2006 si precisa che sono
ammesse offerte in variante, esclusivamente riferite all’elenco dei criteri e/o sub-criteri dell’offerta
tecnico-qualitativa e che non comportino aumento di spesa.
II.2) Quantitativo o entità dell’appalto
Il contratto è stipulato ai sensi dell’art. 160-bis del D.lgs 163/2006.
L’importo dell’appalto posto a base di gara è pari ad € 935.820,00= oltre IVA, comprensivo di
€ 8.100,13= ed € 6.000,00 per oneri della sicurezza.
5LSURGX]LRQHFDUWDFHDGHOGRFXPHQWRLQIRUPDWLFRVRWWRVFULWWRGLJLWDOPHQWHGD
5REHUWR/HYDWLLO
DLVHQVLGHOO
DUWHGHO'OJV
,'GHO
3URWRFROORGHO
Num. Descrizione
a)
b)
c)
d)
e)
f)
Importo esecuzione
dei lavori
Oneri
per
attuazione piani di
sicurezza
(non
soggetti a ribasso)
Importo
manutenzione
ordinaria
e
straordinaria
Oneri
per
la
sicurezza
per
manutenzione
ordinaria
e
straordinaria
Somme a
disposizione
stazione appaltante
Spese tecniche di
progettazione
definitiva/esecutiva
e coordinamento
della sicurezza,
Inarcassa
IMPORTO
TOTALE
Importi in
cifre €
Importi in lettere Euro
793.569,87
Settecentonovantatremilacinquecentosessantanove/87
8.100,13
Ottomilacento/13
60.000,00
Sessantamila/00
6.000,00
Seimila/00
37.990,00
Trentasettemilanovecentonovanta/00
30.160,00
Trentamilacentosessanta/00
935.820,00
Novecentotrentacinquemilaottocentoventi/00
Categoria di cui si compone l’intervento:
Categoria prevalente: OS6 classifica III finiture di opere generali in materiali lignei, plastici,
metallici e vetrosi € 801.670,00=.
II.3) Durata dell’appalto o termine di esecuzione
Periodo in giorni:
- 15 (quindici) giorni per progettazione definitiva/esecutiva decorrenti dalla data di stipula del
contratto;
- 105 (centocinque) decorrenti dall’approvazione del progetto esecutivo da parte
dell’Amministrazione Comunale;
- Locazione di anni 12 decorrenti dalla consegna dell’opera.
SEZIONE III: INFORMAZIONI DI CARATTERE GIURIDICO E TECNICO
5LSURGX]LRQHFDUWDFHDGHOGRFXPHQWRLQIRUPDWLFRVRWWRVFULWWRGLJLWDOPHQWHGD
5REHUWR/HYDWLLO
DLVHQVLGHOO
DUWHGHO'OJV
,'GHO
3URWRFROORGHO
III.1) Condizioni relative all’appalto
III.1.1) Cauzioni e garanzie richieste
a) per i concorrenti: garanzia provvisoria di € 16.033,40 (sedicimilatrentatre/40) pari al 2%
dell’importo dei lavori, ex art. 75 del d.lgs. n. 163 del 2006, da prestarsi mediante cauzione
con versamento in contanti o titoli di stato presso la tesoreria oppure mediante fideiussione
bancaria o assicurativa, conforme allo schema 1.1 approvato con d.m. n. 123 del 2004,
integrata dalla clausola esplicita di rinuncia all'eccezione di cui all'articolo 1957, comma 2,
del codice civile;
b) per l’aggiudicatario: cauzione definitiva non inferiore al 10% dell’importo del contratto,
incrementabile in funzione dell’offerta, ex art. 113 del d.lgs. n. 163 del 2006, mediante
fideiussione conforme allo schema 1.2 approvato con d.m. n. 123 del 2004, integrata dalla
clausola esplicita di rinuncia all'eccezione di cui all'articolo 1957, comma 2, del codice civile;
Importi della garanzia provvisoria di cui alla lettera a) e della cauzione definitiva di cui alla
lettera b), ridotti del 50% per concorrenti in possesso di certificazione del sistema di qualità
serie europea ISO 9001:2000 oppure IS0 9001:2008, di cui all’art. 75, comma 7, del d.lgs. n.
163 del 2006, in corso di validità.
c) polizza assicurativa per rischi di esecuzione (C.A.R.) per una somma assicurata non
inferiore a
€ 800.000,00= per danni dovuti a distruzione parziale e totale di impianti ed opere anche
preesistenti, verificatesi nel corso dell’esecuzione dei lavori per :
• Partita 1) per le opere oggetto del contratto;
• Partita 2) per le opere preesistenti;
• Partita 3) per demolizioni e sgomberi.
per responsabilità civile per danni a terzi (R.C.T.) per una somma assicurata
(massimale/sinistro) non inferiore ad € 1.000.000,00 ex art. 129, comma 1, d.lgs. n. 163 del
2006, conforme allo schema 2.3 approvato con d.m. n. 123 del 2004.
d) Polizza di responsabilità civile professionale dei progettisti incaricati delle progettazioni in
appalto, di cui all’art. 111 del D.Lgs. 163/2006 e s.m.i.;
e) Polizza assicurativa a garanzia dell’opera realizzata per tutto il periodo di locazione
finanziaria, per una somma corrispondente al valore di ricostruzione a nuovo e massimale
per responsabilità civile per danni a terzi (R.C.T.) per una somma assicurata
(massimale/sinistro) non inferiore ad € 1.000.000,00.
III.1.2) Principali modalità di finanziamento e di pagamento
a) Il finanziamento dell’opera sarà a totale carico dell’aggiudicatario mediante la forma di
leasing in costruendo (100% del costo dell’intervento)
b) Il canone di locazione sarà versato dall’A.C. in 47 rate semestrali di uguale importo e non
conterrà le imposte (es: registro, catastale, IMU, ecc.) che qualora fossero sostenute
direttamente dal Realizzatore dell’intervento saranno rifatturate alla medesima A.C.;
c) Al termine del periodo di locazione di durata anni 12, per la quarantottesima rata del
leasing, l’A.C. potrà esercitare il diritto di riscatto dietro corresponsione di un importo pari
ad € 8.698,20 (invariabile indipendentemente dal ribasso d’asta).
d) La manutenzione straordinaria delle opere per tutta la durata della locazione, anch’essa
oggetto della presente gara, sarà riconosciuta dall’Amministrazione con contratto a parte,
escluso dall’ammontare finanziato con leasing e corrisposta 24 rate semestrali.
5LSURGX]LRQHFDUWDFHDGHOGRFXPHQWRLQIRUPDWLFRVRWWRVFULWWRGLJLWDOPHQWHGD
5REHUWR/HYDWLLO
DLVHQVLGHOO
DUWHGHO'OJV
,'GHO
3URWRFROORGHO
III.1.3) Soggetti ammessi all’appalto:
Alla gara d’appalto possono partecipare i Raggruppamenti Temporanei tra Imprese (R.T.I. o
più comunemente A.T.I. - Associazioni Temporanee di Imprese), costituite o costituende ai
sensi dell’art.160 bis del D.Lgs 163/2006, tra due o più soggetti, aventi come capogruppo
un’impresa costruttrice (di seguito SE – Soggetto Esecutore) che eseguirà i lavori indicati negli
atti di gara e, come mandante, un intermediario bancario o finanziario (di seguito SF –
Soggetto Finanziatore) che finanzierà i lavori a mezzo locazione finanziaria.
Nel caso in cui il SE non sia in possesso di adeguata attestazione SOA che lo qualifichi anche
per a progettazione, lo stesso dovrà avvalersi di o includere nel R.T.I. un soggetto incaricato
della progettazione, professionista singolo o associato, società di professionisti o società di
ingegneria (di seguito SP – Soggetto Progettista).
III.1.4) Altre condizioni particolari cui è soggetta la realizzazione dell’appalto:
a) il Capitolato Generale d’appalto approvato con d.m. n. 145 del 2000, per quanto non
diversamente disposto dal Capitolato Speciale d’appalto, è parte integrante del contratto;
b) è prevista una penale giornaliera per il ritardo pari all’1 per mille dell’importo
contrattuale.
III.2) Condizioni di partecipazione
III.2.1) Situazione personale degli operatori, inclusi i requisiti relativi all’iscrizione nell’albo
professionale o nel registro commerciale
Dichiarazioni sostitutive ai sensi del D.P.R. n. 445 del 2000, in conformità al disciplinare di gara,
indicanti:
1) iscrizione alla C.C.I.A.A. o altro registro ufficiale per i concorrenti stabiliti in altri paesi della
U.E.;
2) assenza delle cause di esclusione di cui all’art. 38, comma 1, del d.lgs. n. 163 del 2006:
Il Soggetto finanziatore deve soddisfare i seguenti requisiti:
• insussistenza di cause di esclusione ex art. 38, comma 1, lett. a), b), c), d), e), f), g), h), i), l),
m), m-bis), m-ter) e m-quater) del D.Lgs. n. 163/06 e ss.mm.ii.;
• insussistenza di cause di esclusione ex art. 36, comma 5 del D.Lgs. n. 163/06 e ss.mm.ii. (se
del caso);
• insussistenza di cause di esclusione ex art. 37, comma 7 del D.Lgs. n. 163/06 e ss.mm.ii.;
• insussistenza di cause di esclusione ex art. 49, comma 8 del D.Lgs. n. 163/06 e ss.mm.ii.;
• insussistenza di cause di esclusione derivanti dalla L. 383/2001 e ss.mm.ii. sui piani
individuali di emersione;
• adempimento degli obblighi, interni alla società, previsti dalle vigenti norme in termini di
sicurezza, ai sensi della L. 81/2008 e ss.mm.ii.;
• iscrizione al Registro Imprese o a registri professionali/commerciali dello Stato di residenza
se Stato UE ai sensi dell’art. 39 del D.lgs. n. 163/06 e ss.mm.ii;
• iscrizione all'albo di cui all'art. 13, agli elenchi di cui agli artt. 106 e 107 del D.lgs.385/1993.
Saranno inoltre ammessi alla gara anche soggetti Comunitari non aventi sede stabile in Italia,
5LSURGX]LRQHFDUWDFHDGHOGRFXPHQWRLQIRUPDWLFRVRWWRVFULWWRGLJLWDOPHQWHGD
5REHUWR/HYDWLLO
DLVHQVLGHOO
DUWHGHO'OJV
,'GHO
3URWRFROORGHO
abilitati, nei rispettivi paesi di origine, a fornire servizi di locazione finanziaria.
Il Soggetto esecutore deve soddisfare i seguenti requisiti:
• insussistenza di cause di esclusione ex art. 38, comma 1, lett. a), b), c), d), e), f), g), h), i), l),
m), m-bis), m-ter) e m-quater) del D.Lgs. n. 163/06 e ss.mm.ii.;
• insussistenza di cause di esclusione ex art. 36, comma 5 del D.Lgs. n. 163/06 e ss.mm.ii. (se
del caso);
• insussistenza di cause di esclusione ex art. 37, comma 7 del D.Lgs. n. 163/06 e ss.mm.ii.;
• insussistenza di cause di esclusione ex art. 49, comma 8 del D.Lgs. n. 163/06 e ss.mm.ii.;
• insussistenza di cause di esclusione derivanti dalla L. 383/2001 ss.mm.ii. sui piani individuali
di emersione;
• adempimento degli obblighi, interni alla società, previsti dalla vigenti norme in termini di
sicurezza, ai sensi della L. 81/2008 e ss.mm.ii.;
• iscrizione al Registro Imprese o a registri professionali/commerciali dello Stato di residenza se
Stato UE ai sensi dell’art. 39 del D.lgs. n. 163/06 e ss.mm.ii.
Il Progettista deve soddisfare i seguenti requisiti:
• insussistenza di cause di esclusione ex art. 38, comma 1, lett. a), b), c), d), e), f), g), h), i), l),
m), m-bis),m-ter) e m-quater) del D.Lgs. n. 163/06 e ss.mm.ii.;
• insussistenza di cause di esclusione ex art. 36, comma 5 del D.Lgs. n. 163/06 e ss.mm.ii. (se
del caso);
• insussistenza di cause di esclusione ex art. 37, comma 7 del D.Lgs. n. 163/06 e ss.mm.ii.;
• insussistenza di cause di esclusione ex art. 49, comma 8 del D.Lgs. n. 163/06 e ss.mm.ii.;
• insussistenza di cause di esclusione derivanti dalla L. 383/2001 ss.mm.ii. sui piani individuali
di emersione;
• adempimento degli obblighi, interni alla società, previsti dalla vigenti norme in termini di
sicurezza, ai sensi della L. 81/2008 e ss.mm.ii.;
• iscrizione alla CCIAA o a ordini professionali dello Stato di residenza se Stato UE ai sensi
dell’art. 39 del D.lgs. n. 163/06 e ss.mm.ii.
3) assenza di partecipazione plurima artt. 36, comma 5, e 37, comma 7, d.lgs. n. 163 del 2006.
4) Tracciabilità dei pagamenti Legge n. 136/2010
Ai sensi dell’art. 3 L. 13/8/2010 n. 136 l’Appaltatore ed eventuali suoi subappaltatori si impegnano
ad ottemperare agli obblighi di tracciabilità dei flussi finanziari di cui alla citata legge. A tal fine,
l’Appaltatore, oltre ad eventuali suoi subappaltatori, si impegna ad utilizzare uno o più conti correnti
bancari o postali, accesi presso banche o presso la società Poste Italiane SPA, dedicati, anche non
in via esclusiva, a commesse pubbliche. I pagamenti verranno effettuati esclusivamente tramite
bonifico bancario o postale. Tutti i movimenti finanziari relativi all’appalto in oggetto verranno
registrati sul predetto conto dedicato. La violazione di tale obbligo determinerà la risoluzione ipso
iure del presente contratto, unitamente all’applicazione della sanzione di cui all’art. 6 della citata L.
136/2010. Fanno eccezione i pagamenti di cui all’art. 3 comma 3 della citata L. 136/2010. Il bonifico
bancario o postale deve riportare, in relazione a ciascuna transazione posta in essere dai medesimi
soggetti, il C.I.G. (Codice Identificativo Gara) e il seguente Codice Unico di Progetto (CUP).
III.2.2) Capacità economica e finanziaria
Il Soggetto finanziatore deve soddisfare i seguenti requisiti:
• disporre di un capitale sociale interamente versato di almeno € 50.000.000,00 i.v.;
• aver realizzato negli ultimi cinque esercizi antecedenti la data di pubblicazione del bando un
fatturato complessivo di € 100.000.000,00 IVA esclusa.
5LSURGX]LRQHFDUWDFHDGHOGRFXPHQWRLQIRUPDWLFRVRWWRVFULWWRGLJLWDOPHQWHGD
5REHUWR/HYDWLLO
DLVHQVLGHOO
DUWHGHO'OJV
,'GHO
3URWRFROORGHO
III.2.3) Capacità tecnica
Dichiarazione sostitutiva ai sensi del D.P.R. n. 445 del 2000, in conformità al disciplinare di gara,
indicante:
Il Soggetto finanziatore deve soddisfare i seguenti requisiti per il finanziamento:
• aver stipulato negli ultimi cinque esercizi antecedenti la data di pubblicazione del bando,
contratti di leasing caratterizzati da una fase di esecuzione nei confronti di Pubbliche
Amministrazioni e/o di soggetti privati, per un importo complessivo non inferiore a
€ 10.000.000,00 IVA esclusa.
Il Soggetto esecutore deve soddisfare i seguenti requisiti per la realizzazione:
• essere in possesso dell’ attestazione SOA OS6 classe III- Finiture di opere generali in
materiali lignei, plastici, metallici e vetrosi;
• essere in possesso, qualora non risulti indicato il Progettista, di adeguata attestazione SOA
per prestazioni di progettazione.
• Aver direttamente realizzato nel corso degli ultimi 5 anni almeno un campo sportivo in erba
sintetica.
Qualora indicato, deve soddisfare i requisiti di cui all’art. 263, comma 1 lett. b) del DPR 207 del
05.10.2010, ed in particolare “all’avvenuto espletamento negli ultimi dieci anni di servizi di cui
all'articolo 252, relativi a lavori appartenenti ad ognuna delle classi e categorie dei lavori cui si
riferiscono i servizi da affidare, individuate sulla base delle elencazioni contenute nelle vigenti tariffe
professionali, per un importo globale per ogni classe e categoria pari all'importo stimato dei lavori cui
si riferisce la prestazione, calcolato con riguardo ad ognuna delle classi e categorie”.
Sono fatte salve le disposizioni in materia di raggruppamenti temporanei e consorzi ordinari ai sensi
dell’art. 37, commi 1, 3, da 5 a 10 e da 12 a 19, d.lgs. n. 163 del 2006; requisiti di ciascun operatore
economico raggruppato non inferiori alle quoti di partecipazione fermi restando i limiti minimi (art. 92
D.P.R. 207/2010) come segue:
• orizzontali: mandatario 40%,ciascun mandante 10%;
• verticali: mandatario in prevalente, mandanti nelle scorporabili
E’ ammesso avvalimento ai sensi dell’art. 49 del d.lgs. n. 163 del 2006;
III.2.4) Appalti riservati:
sì
no
SEZIONE IV: PROCEDURA
IV.1) Tipo di procedura
IV.1.1) Tipo di procedura: aperta in formato elettronico attraverso la piattaforma Sintel
IV.2) Criterio di aggiudicazione
IV.2.1) Criterio di aggiudicazione: offerta economicamente più vantaggiosa ai sensi dell’art. 83,
del D.lgs n. 163/2006
01- Offerta tecnico-qualitativa: punti 60/100
02- Offerta economica: punti 40/100
PUNTEGGIO MINIMO DI AMMISSIBILITA’ PARI AD ALMENO 30 PUNTI CALCOLATI
SUI CRITERI QUALITATIVI
5LSURGX]LRQHFDUWDFHDGHOGRFXPHQWRLQIRUPDWLFRVRWWRVFULWWRGLJLWDOPHQWHGD
5REHUWR/HYDWLLO
DLVHQVLGHOO
DUWHGHO'OJV
,'GHO
3URWRFROORGHO
Criteri qualitativi
1- qualità prestazionali
materiali
Ponderazione
dei
2- varianti migliorative
TOTALE
Criteri quantitativi
45 su 100
3- tempistiche realizzative
15 su 100
4- somma degli esborsi che
l’Amministrazione Comunale
dovrà sostenere nel corso
delle locazioni
Ponderazione
10 su 100
30 su 100
60
40
IV.2.2) Diritto di prelazione
Ai Soggetti Promotori costituiti in associazione temporanea di imprese (A.T.I.) dalla società
ITALGREEN spa con sede in via Crusnigo, 11 -Villa d’Adda (BG), capitale sociale
€ 5.000.000,00=, codice fiscale e numero d’iscrizione del Registro delle Imprese di Bergamo
07075130158, R.E.A. n. BG 214799 in qualità di MANDATARIA, e la UBI Leasing S.p.A., con
sede legale in Brescia (BS), via Cefalonia 74, capitale sociale 196.557.810,00=, codice fiscale
e numero d’iscrizione del Registro delle Imprese di Brescia 01000500171, R.E.A. n. 223920 in
qualità di MANDANTE ed la società di ingegneria Sering srl, con sede in via Brodolini, 29Concorezzo (MB), P.IVA e C.F. n. 02280620960, è concesso il diritto di prelazione come
previsto dal comma 19 dell’articolo 153 del D.Lgs. 163/2006.
In caso di aggiudicazione ad altro soggetto ai Soggetti Promotori come sopra costituiti dovranno
essere rimborsate le spese di progetto preliminare, già documentate all’Amministrazione, per un
importo di euro 7.000,00= oltre INARCASSA e IVA come di Legge.
IV.3) Informazioni di carattere amministrativo
IV.3.1) Numero di riferimento attribuito al dossier dall’amministrazione aggiudicatrice:
CUP: J24H15000040005
CIG: 6281197FB9
IV.3.2) Pubblicazione relative allo stesso appalto
SÌ
NO
IV.3.4) Termine ultimo per il ricevimento delle offerte:
Giorno:
lunedì
Data: 06 07
2015
Ora: 12 00
IV.3.5) Lingue utilizzabili per la presentazione delle offerte: Italiano
IV.3.6) Periodo minimo durante il quale l’offerente è vincolato alla propria offerta
giorni: 180 (dal termine ultimo per il ricevimento delle offerte)
IV.3.7) Modalità di apertura delle offerte
Giorno:
martedì
Data: 07 07
2015
Ora: 09 00
Luogo: Sede Comunale – Piazza della Pace, 2 – 20863 Concorezzo (MB)
no
Persone ammesse ad assistere all’apertura delle offerte: sì
Rappresentanti dei concorrenti, in numero massimo di una persona per ciascuno; i soggetti
muniti di delega o procura, o dotati di rappresentanza legale o direttori tecnici dei
concorrenti, come risultanti dalla documentazione presentata, possono chiedere di
verbalizzare le proprie osservazioni.
5LSURGX]LRQHFDUWDFHDGHOGRFXPHQWRLQIRUPDWLFRVRWWRVFULWWRGLJLWDOPHQWHGD
5REHUWR/HYDWLLO
DLVHQVLGHOO
DUWHGHO'OJV
,'GHO
3URWRFROORGHO
SEZIONE VI: ALTRE INFORMAZIONI
no
VI.1) Trattasi di un appalto periodico:
sì
VI.2) Appalto connesso ad un progetto/programma finanziato da fondi comunitari:
no
sì
VI.3) Informazioni complementari:
a) appalto indetto con deliberazione n. 589 del 05/06/2015 (art. 55, comma 3, d.lgs. n. 163 del
2006);
b.1) Non sarà ritenuta valida e non sarà accettata alcuna offerta pervenuta oltre tale termine,
anche per causa non imputabile al Concorrente. Il mancato ricevimento di tutta o parte della
documentazione richiesta per la partecipazione alla procedura comporta l’irricevibilità dell’offerta
e la non ammissione alla procedura;
b.2) E’ in ogni caso responsabilità dei fornitori concorrenti l’invio tempestivo e completo dei
documenti e delle informazioni richieste pena l’esclusione dalla presente procedura.
L’offerta si considera ricevuta nel tempo indicato da Sintel, come risultante dai log del Sistema. Il
fornitore potrà presentare una nuova offerta entro e non oltre il termine sopra indicato, previsto
per la presentazione della medesima; questa nuova offerta sarà sostitutiva a tutti gli effetti della
precedente. Non è necessario provvedere alla richiesta scritta di ritiro dell’offerta
precedentemente inviata poiché Sintel automaticamente annulla l’offerta precedente (stato
“sostituita”) e la sostituisce con la nuova.
I concorrenti esonerano il Comune di Concorezzo e Agenzia regionale Centrale Acquisti (ARCA)
da qualsiasi responsabilità inerente il mancato o imperfetto funzionamento dei servizi di
connettività necessari a raggiungere Sintel e a inviare i relativi documenti necessari per la
partecipazione alla procedura.
Saranno escluse le offerte irregolari, equivoche, condizionate in qualsiasi modo, difformi dalla
richiesta o, comunque, inappropriate
La Stazione Appaltante si riserva facoltà di sospendere o rinviare la procedura qualora riscontri
anomalie nel funzionamento della piattaforma o della rete che rendano impossibile ai partecipanti
l’accesso a Sintel o che impediscano di formulare l’offerta
c) verifica delle offerte anomale ai sensi degli articoli 86, comma 1, 87 e 88, d.lgs. n. 163 del
2006
d) aggiudicazione anche in presenza di una sola offerta valida (art. 55, comma 4, d.lgs. n. 163
del 2006);
e) obbligo di indicazione delle parti di lavori che si intendono subappaltare; la Stazione appaltante
non provvede al pagamento diretto dei subappaltatori (art. 118, d.lgs. n. 163 del 2006);
f) obbligo per i raggruppamenti temporanei e consorzi ordinari di dichiarare l’impegno a costituirsi
e di indicare le parti di lavori da affidare a ciascun operatore economico raggruppato o
consorziato (art. 37, commi 8 e 13, d.lgs. n. 163 del 2006);
g) obbligo per i consorzi di cooperative e di imprese artigiane di indicare i consorziati per i quali il
consorzio concorre e, per tali consorziati, dichiarazioni possesso requisiti punto III.2.1) (art. 37,
comma 7, d.lgs. n. 163 del 2006);
h) obbligo per i consorzi stabili, qualora non eseguano i lavori in proprio, di indicare i consorziati
esecutori e, per questi ultimi, dichiarazioni possesso requisiti punto III.2.1) (art. 36, d.lgs. n. 163
del 2006);
i) obbligo di dichiarazione di avere esaminato gli elaborati progettuali, di essersi recati sul luogo,
di conoscere e aver verificato tutte le condizioni, ai sensi dell’art. 106, comma 2, d.P.R. n.
207/2010;
5LSURGX]LRQHFDUWDFHDGHOGRFXPHQWRLQIRUPDWLFRVRWWRVFULWWRGLJLWDOPHQWHGD
5REHUWR/HYDWLLO
DLVHQVLGHOO
DUWHGHO'OJV
,'GHO
3URWRFROORGHO
j) pagamento di € 80.00 a favore dell’Autorità per la Vigilanza sui Contratti Pubblici, mediante
versamento del contributo secondo istruzione operative emanate da Avcp in vigore;
k) ogni informazione, specificazione, modalità di presentazione della documentazione per
l’ammissione e dell’offerta, modalità di aggiudicazione, indicate nel disciplinare di gara, parte
integrante e sostanziale del presente bando
m) la Stazione appaltante si avvale della facoltà di cui all’art. 140, commi 1 e 2, d.lgs. n. 163 del
2006 in caso di fallimento dell'appaltatore o risoluzione del contratto per grave inadempimento;
n) Responsabile del procedimento: Arch. Roberto Levati
VI.4) Procedure di ricorso
Denominazione ufficiale:
unicamente presso il T.A.R. Tribunale Amministrativo Regionale della Lombardia sezione di
Milano, entro 30 giorni (trenta) dalla data di pubblicazione del bando di gara o dalla ricezione
della comunicazione degli atti ai sensi dell’art. 79 del d.lgs n. 163/2006 come modificato dal d.lgs
n. 53/2010;
Organismo responsabile delle procedure di mediazione
Responsabile del procedimento di cui al punto VI.3, lettera n).
VI.4.2) Presentazione di ricorso
Informazioni precise sui termini di presentazione del ricorso:
A norma del D.lgs. n. 53 del 20.03.2010, le parti che intendono proporre ricorso giurisdizionale
sono tenute a informare la Stazione Appaltante della presunta violazione e dell’intenzione di
proporre ricorso giurisdizionale. Tale informativa deve essere fatta mediante comunicazione
scritta e sottoscritta dall’interessato o da un suo rappresentante. La Stazione Appaltante
comunicherà entro 15 giorni le proprie determinazioni e se intervenire o meno in autotutela. A
norma del decreto legislativo citato il termine per la proposizione dei ricorsi giurisdizionali è di 30
giorni
VI.4.3) Servizio presso il quale sono disponibili informazioni sulla presentazione di ricorso
Responsabile del procedimento di cui al punto VI.3, lettera n).
VI.4.4.) ALTRE INFORMAZIONI
Domicilio: I concorrenti hanno l’obbligo di indicare il domicilio eletto per l’invio delle
comunicazioni ai sensi dell’art. 79, comma 5-quinquies, del d.lgs n. 163/2006 modificato e
integrato dal d.lgs n.53/2010. Tutte le comunicazioni inerenti la presente gara (esclusione,
aggiudicazione definitiva, ect.) verranno effettuate ai soggetti partecipanti all’esperimento in una
delle forme previste dalla vigente normativa (art. 79, comma 5-bis, del d.lgs 163/2006 e ss.mm.ii.)
Clausola compromissoria: Ai sensi del D.lgs 53/2010, la Stazione Appaltante da atto che lo
schema di contratto non contiene la clausola compromissoria.
Chiarimenti sugli atti di gara: Eventuali chiarimenti circa gli atti di gara potranno essere
richiesti, fino al 30/06/2015.
Si applicherà il regime delle incompatibilità di cui agli artt. 36, comma 5, 37, comma 7, 38, comma
1, lett. m-quater, e 90, comma 8, del d.lgs. n.163/2006.
IL RESPONSABILE DEL
SETTORE SERVIZI SUL TERRITORIO
Arch. Roberto Levati
Documento informatico firmato digitalmente ai sensi del D.lgs 82/2005 s.m.i. e norme collegate, il quale sostituisce il
documento cartaceo e la firma autografa
5LSURGX]LRQHFDUWDFHDGHOGRFXPHQWRLQIRUPDWLFRVRWWRVFULWWRGLJLWDOPHQWHGD
5REHUWR/HYDWLLO
DLVHQVLGHOO
DUWHGHO'OJV
,'GHO
3URWRFROORGHO

Documenti analoghi