TRIBUNALE DI CUNEO La sottoscritta avv. Paola

Commenti

Transcript

TRIBUNALE DI CUNEO La sottoscritta avv. Paola
Il professionista delegato
Avv. PAOLA LAUNO
TRIBUNALE DI CUNEO
AVVISO DI VENDITA
La sottoscritta avv. Paola Launo, con studio in Mondovì, Corso Italia n. 11/H, delegata
per le operazioni di vendita relative all’esecuzione immobiliare n. 238/15 R.G. Es. giusta
nomina del G.E. Dott. Rodolfo Magrì in data 01.06.16 AVVISA
che si procederà alla vendita senza incanto, ai sensi dell’art.570 e segg. c.p.c., in uno
con le modalità operative disposte dal Tribunale di Cuneo con provvedimento emesso il
26.10.15, dei seguenti beni immobili in Comune di Garessio:
Lotto uno - piena proprietà per l’intero – prezzo base euro 123.377,00
In Località Colle di Casotto, zona impianti sci Garessio 2000, terreni adibiti a piazzali per
parcheggio con entrostanti struttura prefabbricata Chalet “Scuola Sci” di mq. 22 nonché
unità immobiliare composta di locali ad uso noleggio, infermeria, ufficio, ingresso,
biglietteria, disimpegno, tre antibagno e wc a piano terra e terrazza piana ad uso esclusivo
con scala di accesso esterna a piano primo.
Il tutto è così censito:
al N.C.T. al Foglio:
3 – mappale 46 – bosco ceduo di are 61.50 – classe 2 – RD 2,86 – RA 1,27
4 – mappale 24 (ex 18/a) – bosco ceduo di are 1.18.33 – classe 2 – RD 5,50 – RA 2,44
4 – mappale 19 (area di sedime ex 19 + 18/b) – ente urbano di are 6.37 – privo di
classamento e rendita
al N.C.E.U. al Foglio 4 – mappale 19 – subalterno 1 – località Colle di Casotto, p. T-1 –
cat. C/2 – classe 1 – mq. 154 – RC 254,51
Il tutto in unico corpo alle coerenze: strada provinciale Garessio/Pamparato, mappali 13 e
10 del Foglio 4 e mappale 79 del Foglio 3.
Su parte del mappale 24 insiste manufatto precario non permanente (monoblocco
container) di proprietà di altra ditta – pertanto non compreso nella vendita - e di cui vi è
richiesta di demolizione in pristino di parte esecutata; la struttura prefabbricata Chalet
“Scuola Sci” insiste oltre che sul mappale 24 altresì su terreno di altra proprietà (per mq.
4); entrostante al mappale 24 insiste serbatoio gpl in prossimità dell’unità immobiliare
mappale 19/1; i beni sono in uso al Comune di Garessio in forza di contratto di comodato
d’uso ventennale gratuito rep. 1940 del 27.07.2010 regolarmente registrato; è compreso
nel lotto il solo sedime di mq. 183 dell’immobile censito a maggior consistenza al
mappale 19 a causa di errori negli atti di provenienza.
Per i fabbricati sono state rilasciate le seguenti autorizzazioni:
fabbricato 19/1 = Concessione Edilizia 1625/5770/5159 del 19.02.88 per ampliamento e
riordino aree esterne; Autorizzazione svincolo n. 4801 del 27.11.90 per aree esterne movimenti terra; Concessione Edilizia 4802 del 02.07.92 per nuovi locali e soletta
carrabile; sono presenti lievi modifiche interne.
Chalet “Scuola Sci” = Pratica Edilizia 3759 del 30.06.82 per posa di prefabbricato in
legno; Pratica Edilizia 4280 del 28.06.85 per ampliamento di prefabbricato in legno; il
porticato lato ingresso ha dimensioni maggiori rispetto a quanto autorizzato.
Lotto due - piena proprietà per l’intero – prezzo base euro 997.630,00
In Località Colle di Casotto, zona impianti sci Garessio 2000, terreni con entrostanti:
vasca piscina di mq. 360 ed annesso fabbricato pertinenziale seminterrato uso
servizi/spogliatoi allo stato grezzo (sul mappale 34), campo gioco (in parte sul mappale
34 in parte ricadente su terreno non oggetto della presente procedura), porzione di mq.
110 di vasca/sorgente acquedotto (in parte sul mappale 51 in parte sviluppata su proprietà
altrui) a servizio dei fabbricati ricadenti sui Fogli 3 e 4, altro campo gioco di mq. 660 (sul
mappale 63), piccola tettoia aperta con serbatoio gpl e campo bocce di mq. 245 (sul
Pubblicazione ufficiale ad uso esclusivo personale - è vietata ogni
ripubblicazione o riproduzione a scopo commerciale - Aut. Min. Giustizia PDG 21/07/2009
mappale 84); immobile uso commerciale (mappale 72/1) composto di ingresso, due wc,
sala, forno, cucina, lavanderia, ripostiglio, disimpegno, due dispense, bagno, caldaia,
vano montacarichi (piano terra), terrazza, sala bar, due wc, ripostiglio, cucina e vano
montacarichi (piano primo); magazzino (mappale 77/1) composto di due vani uso
sgombero; tettoia (mappale 85/1) in ferro con unico vano; due locali deposito predisposti
per utilizzo cabina elettrica (mappale 86/1); piccolo ripostiglio in muratura (mappale
87/1).
Il tutto è così censito:
al N.C.T. al Foglio 3 – mappali:
34 – bosco ceduo di are 15.37 – classe 2 – RD 0,71 – RA 0,32
47 – bosco ceduo di are 55.00 – classe 2 – RD 2,56 – RA 1,14
48 – bosco ceduo di are 01.30.77 – classe 2 – RD 6,08 – RA 2,70
50 – bosco ceduo di are 41.90 – classe 2 – RD 1,95 – RA 0,87
51 – bosco ceduo di are 07.96 – classe 2 – RD 0,37 – RA 0,16
55 – bosco ceduo di are 49.81 – classe 2 – RD 2,32 – RA 1,03
63 – bosco ceduo di are 03.48.58 – classe 2 – RD 16,20 – RA 7,20
84 (ex 71/a) – bosco ceduo di are 04.99.30 – classe 2 – RD 23,21 – RA 10,31
al N.C.E.U. al Foglio 3 – mappali:
72 – subalterno 1 (ex 72 + 75 nct) – località Colle di Casotto, p. T-1 – cat. C/1 – classe 4
– mq. 264 – RC 1799,75
77 – subalterno 1 – frazione Valcasotto, p. T-1 – cat. C/2 – classe 1 – mq. 79 – RC 130,56
85 – subalterno 1 (ex 71/b nct) – località Colle di Casotto, p. T – cat. C/7 – classe 2 – mq.
62 – RC 16,33
86 – subalterno 1 (ex 71/c nct) – località Colle di Casotto, p. T – cat. C/2 – classe 1 – mq.
40 – RC 66,11
87 – subalterno 1 (ex 71/d nct) – località Colle di Casotto, p. T – cat. C/2 – classe 1 – mq.
6 – RC 9,92
Il tutto in unico corpo (con entrostante quali coerenti i condomini I Residence, Abete,
Betulla e Larice ed i mappali 78, 64, 68, 65, 66, 69, 70) alle coerenze: strada provinciale
Garessio/Pamparato, mappali 23, 52, 49, 54, 28 del Foglio 3 e mappale 9 del Foglio 4.
Sul lotto insiste viabilità privata interpoderale comune di accesso ai fabbricati ed alle
strutture ricadenti sul Foglio 3, utilizzata altresì per l’accesso/recesso ai terreni agricoli
del versante boscato a monte. All’interno dell’immobile commerciale (mappale 72/1) è
presente attività gestita direttamente da parte esecutata.
Per i fabbricati sono state rilasciate le seguenti autorizzazioni:
fabbricato 72/1 ed opere esterne 85/1 e 87/1 = prima realizzazione ante 01.09.67; Licenza
Edilizia 1636 del 22.06.72 per ricostruzione dell’edificio principale; Licenza Edilizia
1792 del 13.07.73 per variante in corso d’opera; sono presenti lievi modifiche interne.
fabbricato 86/1 = Pratica Edilizia 5693 del 1990.
Campi da gioco e strutture annesse = Concessioni Edilizie 2715/2716/2717 e 2718 del
14.12.77.
Muro contenimento campi da gioco = Concessione Edilizia 4160/4007 del 07.10.83.
Vasche acqua – condotte = Decreto di Autorizzazione Presidente della Giunta Regionale
n. 4007/89; Nulla Osta del Co.re.co. prot. 12249 del 10.05.89; Autorizzazione Edilizia
684/89 del 07.08.89.
Lotto tre - piena proprietà per l’intero – prezzo base euro 8.300,00
In Località Colle di Casotto, zona impianti sci Garessio 2000, beni facenti parte del
complesso denominato “Condominio 1° Residence” e precisamente: terreno con
entrostante tettoia di mq. 95 a protezione del piano autorimesse, due locali sgombero a
piano seminterrato, uno ad uso ski box comune ed uno ad uso vano caldaia comune con
Pubblicazione ufficiale ad uso esclusivo personale - è vietata ogni
ripubblicazione o riproduzione a scopo commerciale - Aut. Min. Giustizia PDG 21/07/2009
disimpegno di sicurezza e vano scala con ascensore e passaggio al piano autorimesse; il
tutto a servizio comune dell’intero Condominio.
Il terreno è censito al N.C.T. al Foglio 3 – mappale 70 – bosco ceduo di are 11.32 – classe
2 – RD 0,53 – RA 0,23
Alle coerenze di mappali 84 (ex 71/a) e 58 (condominio).
I locali sgombero sono censiti al N.C.E.U. al Foglio 3 – mappale 58 – subalterno 88 –
località Colle di Casotto, p. S1 – cat. C/2 – classe 1 – mq. 61 – RC 100,81
Alle coerenze: mappale 70, autorimesse a più lati e corridoio di manovra comune.
In relazione al fabbricato di cui fanno parte detti locali sono state rilasciate le seguenti
autorizzazioni: Concessione Edilizia 2432/2434 del 21.02.77 per opere interne;
Concessione Edilizia 2735 del 10.11.80 per variante in corso d’opera; Concessione
Edilizia 2559 del 04.09.96 per rifacimento copertura ingresso; Abitabilità rilasciata il
18.01.80 al n. 5665. L’immobile presenta difformità nei muri interni.
Lotto quattro - piena proprietà per l’intero – prezzo base euro 54.044,00
In Località Colle di Casotto, zona impianti sci Garessio 2000, beni facenti parte del
complesso denominato “Condominio 1° Residence” e precisamente: locale box;
monolocale con angolo cottura, servizio e terrazzo coperto a piano terreno; monolocale
privo di servizi e cucina non utilizzabile allo stato come abitativo a piano terreno; bilocale
composto di cucina, camera, bagno e terrazzo coperto a piano terreno.
Il tutto è censito al N.C.E.U. al Foglio 3 – mappale 58 – subalterni:
15 – frazione Valcasotto, p. S1 int. 15 – cat. C/6 – classe 2 – mq. 17 – RC 31,61
47 – frazione Valcasotto, p. T int. N1 – cat. A/2 – classe 2 – vani 1,5 – RC 89,09
87 – frazione Valcasotto, p. T int. PQ1 – cat. A/2 – classe 2 – vani 2 – RC 118,79
89 (ex sub. 50 e 51) – frazione Valcasotto, p. T int. TU1 – cat. A/2 – classe 2 – vani 2,5 –
RC 148,48
Coerenze: per il locale box terrapieno mappale 70, box interni 14 e 16, corsia di manovra
comune; per il sub. 47 corridoio comune, atrio-ingresso, alloggio M1, vuoto su mappale
70; per il sub. 87 hall comune, corridoio comune, alloggio R1, terrazzo/portico coperto
comune, mappale 70; per il sub. 89 corridoio comune, atrio-ingresso, alloggi S1 e V1,
mappale 70.
In relazione al fabbricato di cui fanno parte detti locali sono state rilasciate le seguenti
autorizzazioni: Concessione Edilizia 2432/2434 del 21.02.77 per opere interne;
Concessione Edilizia 2735 del 10.11.80 per variante in corso d’opera; Concessione
Edilizia 2559 del 04.09.96 per rifacimento copertura ingresso; Abitabilità rilasciata il
18.01.80 al n. 5665. Gli immobili che compongono il lotto risultano regolari.
Lotto sei - piena proprietà per l’intero – prezzo base euro 13.950,00
In Località Colle di Casotto, zona impianti sci Garessio 2000, beni facenti parte del
complesso denominato “Condominio Abete” e precisamente due locali box a piano
seminterrato.
Il tutto è censito al N.C.E.U. al Foglio 3 – mappale 59 – subalterni:
152 – frazione Valcasotto, p. S1 int. 167 – cat. C/6 – classe 3 – mq. 30 – RC 65,07
174 – frazione Valcasotto, p. S1 int. 145 – cat. C/6 – classe 3 – mq. 30 – RC 65,07
Coerenze: per il box 152 terrapieno mappale 68, box interno 166, corsia di manovra
comune, box interno 168; per il box 174 terrapieno mappale 68 a due lati, corsia di
manovra comune, box interno 146.
In relazione al fabbricato di cui fanno parte detti locali sono state rilasciate le seguenti
autorizzazioni: Concessione Edilizia 2715/2741 del 28.12.77 per opere interne;
Autorizzazione Edilizia 143/3169 del 22.01.80 per variante in corso d’opera; Concessione
Edilizia 2559 del 04.09.96 per rifacimento copertura ingresso; Abitabilità rilasciata il
15.01.80. Gli immobili che compongono il lotto risultano regolari.
Pubblicazione ufficiale ad uso esclusivo personale - è vietata ogni
ripubblicazione o riproduzione a scopo commerciale - Aut. Min. Giustizia PDG 21/07/2009
Lotto sette - piena proprietà per l’intero – prezzo base euro 3.970,00
In Località Colle di Casotto, zona impianti sci Garessio 2000, bene facente parte del
complesso denominato “Condominio Abete” e precisamente locale box a piano
seminterrato, censito al N.C.E.U. al Foglio 3 – mappale 59 – subalterno 143 – frazione
Valcasotto, p. S1 int. 176 – cat. C/6 – classe 3 – mq. 15 – RC 32,54
Alle coerenze di terrapieno mappale 68, box interno 175, corsia di manovra comune, box
interno 177.
L’immobile non è in possesso di parte esecutata.
In relazione al fabbricato di cui fanno parte detti locali sono state rilasciate le seguenti
autorizzazioni: Concessione Edilizia 2715/2741 del 28.12.77 per opere interne;
Autorizzazione Edilizia 143/3169 del 22.01.80 per variante in corso d’opera; Concessione
Edilizia 2559 del 04.09.96 per rifacimento copertura ingresso; Abitabilità rilasciata il
15.01.80. L’immobile risulta regolare.
L’apertura delle buste avrà luogo il giorno 28.10.2016 alle ore 11,00 in Mondovì, Via
Vasco n. 2, presso i locali dell’ex Tribunale di Mondovì, alla presenza del delegato,
delle parti e degli offerenti.
Modalità di presentazione delle offerte
Le offerte di acquisto devono essere depositate in busta chiusa (all’esterno della quale
verranno annotate le generalità di chi materialmente provvede al deposito, il nome del
professionista delegato e la data d’udienza fissata per l’esame delle offerte) presso lo
studio dell’avv. Paola Launo in Mondovì, Corso Italia n. 11/H, entro e non oltre le ore
12.00 del 27.10.2016.
All’interno della busta chiusa dovrà essere inserita dichiarazione in bollo da euro 16,00
(moduli disponibili presso lo studio del professionista delegato) sottoscritta
personalmente, a pena di inammissibilità, dall’offerente e contenente, sempre a pena di
inammissibilità:
a) L’indicazione del numero della procedura esecutiva (R.G. Es. riportato all’inizio del
presente avviso) e del lotto per il quale si intende concorrere;
b) L’offerta di una somma che, ai sensi dell’art. 571 c.p.c., non sarà efficace se inferiore
di oltre un quarto al prezzo base sopraindicato (pertanto non inferiore a euro 92.530,00
per il lotto 1, euro 748.200,00 per il lotto 2, euro 6.225,00 per il lotto 3, euro 40.533,00
per il lotto 4, euro 10.460,00 per il lotto 6 ed euro 2.977,00 per il lotto 7) nonché il
termine di pagamento del saldo, con espresso avvertimento che non verranno tenute in
considerazione offerte che prevedano tempi di pagamento superiori a 90 (novanta) giorni
dall’aggiudicazione.
c) Assegno circolare non trasferibile intestato a Tribunale di Cuneo – RG 238/2015 pari
al 10% del prezzo offerto, a titolo di cauzione.
d) Le complete generalità dell’offerente e precisamente:
per le persone fisiche - nome, cognome, data e luogo di nascita, codice fiscale, recapito
telefonico e residenza (ove diversa da Cuneo, l’elezione di domicilio nella città; in
mancanza le comunicazioni verranno effettuate presso la cancelleria del Tribunale
competente), nonché, in caso di persona coniugata, del regime patrimoniale prescelto per
l’acquisto;
per le società ed altri enti - denominazione della società o ente, sede sociale, numero di
iscrizione al Registro delle Imprese, codice fiscale e recapito telefonico.
e) Fotocopia del documento di identità in corso di validità e del codice fiscale
dell’offerente e, in caso di offerta presentata in nome e per conto di una società, copia
della visura camerale in corso di validità o di altro documento equipollente attestante la
costituzione della società o ente ed i poteri conferiti all’offerente in udienza.
L’offerta così presentata è irrevocabile, ai sensi dell’art.571 c.p.c. e con le eccezioni ivi
Pubblicazione ufficiale ad uso esclusivo personale - è vietata ogni
ripubblicazione o riproduzione a scopo commerciale - Aut. Min. Giustizia PDG 21/07/2009
previste.
Condizioni di svolgimento della gara
Se perviene un’unica offerta pari o superiore al valore dell’immobile come indicato
nell’avviso di vendita, la stessa verrà senz’altro accolta.
Se perviene un’unica offerta compresa tra il 75% ed il 100% del prezzo base e non siano
state presentate istanze di assegnazione il delegato procederà alla vendita, sentite le parti,
se la ritiene conveniente.
In caso di più offerte tra cui almeno una non inferiore al prezzo base il delegato disporrà,
ai sensi dell’art.573 c.p.c., la contestuale gara sull’offerta più alta tra tutti gli offerenti
presenti, pronunciando l’aggiudicazione a favore del maggior offerente. La gara verrà
disposta anche in caso di più offerte tutte inferiori rispetto al prezzo base d’asta in misura
non superiore ad un quarto, salvo, in quest’ultima ipotesi, che non sia stata presentata
istanza di assegnazione.
Tutte le condizioni di gara (prezzo base, aumenti minimi, tempo massimo tra un’offerta e
l’altra) verranno determinate dal professionista delegato in udienza.
Pagamento del residuo prezzo
Le spese di registrazione, trascrizione e voltura, l’onorario del professionista per dette
attività ed ogni altra inerente e conseguente sono poste a carico dell'aggiudicatario; sono a
carico della procedura le spese di cancellazione delle formalità pregiudizievoli gravanti
sugli immobili trasferiti.
Il residuo prezzo, dedotta la cauzione, dovrà essere versato entro il termine indicato nella
domanda di partecipazione e comunque entro e non oltre 90 giorni dalla data di
aggiudicazione mediante assegno circolare non trasferibile intestato a Tribunale di Cuneo
– RG 238/2015 oppure con bonifico bancario sul conto corrente indicato dal delegato;
nello stesso termine e con le medesime modalità dovrà essere corrisposto l’importo delle
spese e dei compensi necessari per il trasferimento dell’immobile, pari al 20% del prezzo
di aggiudicazione (con riserva di restituire l’eventuale differenza dopo l’esaurimento
delle operazioni relative al trasferimento della proprietà e/o di richiedere integrazione). E’
facoltà dell’aggiudicatario pagare dette somme anche prima dello scadere del termine
onde conseguire immediatamente l’emissione del decreto di trasferimento.
In caso di mancato, insufficiente e tardivo versamento l’aggiudicatario sarà considerato
inadempiente a norma dell’art. 587 c.p.c..
Dispone ed avvisa
fin d’ora che nel caso in cui non pervengano offerte (efficaci a norma dell’art. 571
comma 2 c.p.c.) e, comunque, in ogni caso di infruttuoso esperimento della vendita senza
incanto alle condizioni suindicate ed in mancanza di domande di assegnazione si
procederà da subito all’audizione delle parti presenti in vista dell’emissione di nuovo
avviso di vendita a norma dell’art. 591 c.p.c., con ribasso del prezzo fino ad 1/4.
FA PRESENTE
che ogni creditore può presentare istanza di assegnazione a norma dell’art. 589 c.p.c. nel
termine di dieci giorni prima della data dell’udienza fissata per la vendita per il caso in
cui la vendita non abbia luogo.
DA’ ATTO
che la pubblicità legale del presente avviso viene effettuata mediante affissione del testo
integrale all’Albo del Tribunale di Cuneo;
che la pubblicità commerciale del presente avviso viene effettuata con onere delle spese a
carico del creditore procedente entro i termini di legge secondo le modalità disposte dal
Tribunale di Cuneo con provvedimento emesso il 20.10.14 ed all’uopo
ORDINA
al creditore procedente di provvedere al versamento delle somme necessarie per la
Pubblicazione ufficiale ad uso esclusivo personale - è vietata ogni
ripubblicazione o riproduzione a scopo commerciale - Aut. Min. Giustizia PDG 21/07/2009
pubblicità commerciale (standard pubblicitario prescelto n. 1) nel termine di giorni 15
(quindici) successivi alla data fissata per la vendita. Il pagamento dovrà essere effettuato
mediante bonifico bancario a favore della società ASTE GIUDIZIARIE INLINEA
S.p.A. sul c/c 000000147C00 presso CASSA DI RISPARMIO DI FIRENZE, Ag. 2, Viale
Della Libertà, Livorno – Iban IT 66 J 06160 13902 000000147C00), con causale “spese
di pubblicità” e specificazione del Tribunale competente, del numero e dell’anno del
procedimento. Si avvisano il creditore procedente e, in subordine, gli altri creditori
intervenuti, che la pubblicità commerciale verrà effettuata esclusivamente ove siano in
regola con i pagamenti relativi alle pubblicità già svolte.
RENDE NOTO
che gli immobili sono affidati in custodia all’Istituto Vendite Giudiziarie di Torino, con
studio
in
Torino,
Via
Bonzanigo
n.16
(Tel.
0114731714;
e-mail
[email protected]). Gli interessati hanno facoltà di contattare al suddetto
recapito l’Istituto onde poter consultare gli atti relativi alla vendita e concordare i tempi
dell’eventuale visita all’immobile.
***
Tutte le attività che a norma degli artt.571 e segg. c.p.c. devono essere compiute in
cancelleria o davanti al giudice dell’esecuzione sono effettuate presso lo studio dell’avv.
Paola Launo in Mondovì, Corso Italia n. 11/H (tel. 0174-552480). Atti relativi alla
vendita consultabili presso lo stesso dal martedì al giovedì, dalle ore 15.00 alle ore 18.00.
Mondovì, lì 24 giugno 2016
Il professionista delegato
Avv. Paola Launo
Pubblicazione ufficiale ad uso esclusivo personale - è vietata ogni
ripubblicazione o riproduzione a scopo commerciale - Aut. Min. Giustizia PDG 21/07/2009