Il Ginnasta Nov_Dic:Il Ginnasta Nov_Dic

Commenti

Transcript

Il Ginnasta Nov_Dic:Il Ginnasta Nov_Dic
24
MILANO: UN PIENO DI RECORD PER
L’AIA AEQUILIBRIUM CUP
di Federica Ronchi
A
nche quest’anno la Ginnastica l’ha fatta da padrona con
oltre 9.730 biglietti staccati,
in quello che oramai è l’appuntamento più atteso a livello nazionale: il
Grand Prix di Ginnastica AIA Aequilibrium Cup che sabato 3 novembre,
nonostante il ponte di Ognissanti, ha
riempito il Datch Forum di Milano.
Tanti gli appassionati accorsi da ogni
parte d’Italia per ammirare le stelle
della Ginnastica, che illumineranno il
firmamento dei prossimi Giochi Olimpici di Pechino. Ancora con i bagarini presenti nel piazzale antistante l’impianto di Assago, ancora con l’entusiasmo dei tanti giovanissimi che con
le proprie società o i genitori hanno
letteralmente fatto tremare gli spalti
a ritmo di applausi e urla, in una animata cornice alle esibizioni dei campioni in pedana. Un successo che si è
ripetuto anche a questa edizione. Un
successo all’insegna dello sport e dei
suoi valori. Tanti i nomi sul cartellone della kermesse milanese, magistralmente orchestrata, dal punto di vista
tecnico, dal prof. Gianfranco Marzol-
la, referente per le relazioni internazionali della Federazione, e dal DTN
Fulvio Vailati, con Jury Chechi, mattatore e special guest d’eccezione. Le
rappresentative azzurre, reduci dai
Campionati del Mondo di Stoccarda
e Patrasso, si sono presentate al gran
completo per raccogliere le meritate
celebrazioni dopo la qualificazione
olimpica. In campo maschile Matteo
Angioletti, Alberto Busnari, Igor Cassina, Matteo Morandi e Enrico Pozzo;
in quello femminile Francesca Benolli, Monica Bergamelli, Federica Macrì, Lia Parolari, Vanessa Ferrari e le
“farfalle d’argento” della Squadra di
Ritmica, Elisa Bianchi, Marinella Falca, Fabrizia D’Ottavio, Elisa Santoni,
Angelica Savrajuk, Daniela Masseroni, Francesca Pasinetti. Sugli spalti si
sono viste anche Carlotta Giovannini
e Silvia Zanolo, infortunate ma sempre pronte a dare al gruppo il proprio
apporto, così come Sara Bradaschia,
terza gemma di Trieste. Di fronte una
sfilza di star mondiali con curricula
sportivi d’eccellenza: Steliana Nistor
(Romania), Shanshan Li e Yibing Chen
Le Farfalle azzurre nell’esercizio con le 5 funi - (foto M. Bertolini)
Igor Cassina alla sbarra - (foto M. Bertolini)
(Cina), Elisabeth Tweddle (Gran Bretagna), Iryna Krasnianska e Valeriy
Goncharov (Ucraina), il Team bulgaro della ritmica e Jordan Jovtchev (Bulgaria), Dimitri Karbanenko (Russia),
Rafael Martinez (Spagna) e Aljaz Pegan (Slovenia). Un parterre quindi di
tutto rispetto che ha dato vita ad una
competizione di altissimo livello, una
lotta all’ultimo avvitamento, flic flac,
tsukahara per conquistare l’AIA Aequilibrium Cup, assegnato poi dalla
folta giuria di giornalisti, alla nostra
Federica Macrì. Tra un’esibizione e
l’altra dei due gruppi juniores di Aerobica - composti da Francesca Bertoli, Federica Ronga, Gaia Brambilla,
M.Teresa Scuotto, Michela Castaldi,
M.Chiara Albergati, Chelsea Pompei,
Federica Ruggiero, Francesca Brigati,
Linda Zennaro, Benedetta Scotto D.F.,
Daria Dalla Ragione, Davide Donati,
Barbara Moraglio, Manuela Pugliese,
Giulia Bianchi - si sono succedute le
sfide alla trave e alle parallele asim-
25
Yibing Chen agli anelli - (foto M. Bertolini)
metriche per le donne, agli anelli e
alla sbarra per gli uomini e al corpo
libero per entrambi. Sul gradino più
alto del podio degli anelli è salito, anche quest’anno, uno dei miti della
ginnastica planetaria, Jordan Jovthchev, il quale, grazie ad una splendida serie di croci perfette, si è aggiudicato il “Trofeo LG” battendo il campione del mondo in carica Yibing
Chen. Terzo l’italiano Matteo Morandi. Gran volte, cambi di mano, salti:
la sbarra, connubio di velocità e perfezione, ha affascinato come sempre,
o forse ancor di più, con le prove di
specialisti del calibro di Cassina e Pegan: il pubblico è andato in delirio nel
vedere l’olimpionico in forma Atene
2004 ottenere il primo posto e il “Trofeo Regione Lombardia”. Argento per
lo sloveno, mentre il nostro Pozzo,
terzo, si portava a casa il “Trofeo ERGO Previdenza” con la leadership al
corpo libero. Anche le ragazze non
sono state da meno. Federica Macrì
si è aggiudicata la gara del corpo libero ed il “Trofeo Comune di Milano”
davanti a Shanshan Li e alla compagna Lia Parolari. La cinese, con un
esercizio impeccabile, ha poi vinto alla trave il “Trofeo AAMS”. Padrona assoluta delle parallele asimmetriche di
nuovo lei, la regina Elisabeth. Con
passaggi perfetti tra uno staggio e l’altro la Tweddle fa suo il “Trofeo
Freddy”. Attesa e tripudio per Vanessa Ferrari che, reduce ancora dall’infortunio al piede, si è esibita fuori gara, assieme all’amica del cuore Paola
Galante, in un inedito esercizio di
coppia al corpo libero che ha mandato in visibilio gli spettatori del
Datch, trascinati alla standing ovation
sulle note de “Il Quinto Elemento” di
Luc Besson. A chiudere questa straordinaria giornata di sport e spettacolo ci hanno pensato le “farfalle d’argento” allenate da Emanuela Maccarani, che dopo le fatiche greche hanno portato, a sorpresa, un’esibizione
totalmente nuova. La Santoni e compagne vestite interamente di verde,
bianco e rosso, hanno reso omaggio
a Luciano Pavarotti danzando su una
versione di “O’ sole mio” interpretata dal grande maestro, recentemente scomparso. Ma il Grand Prix 2007
non è stato un successo solo in ambito sportivo. L’evento organizzato
dalla Federazione Ginnastica d’Italia
in collaborazione con Studio Ghiretti, e patrocinato dall’UNICEF, ha messo insieme una bouquet di partner,
istituzionali e commerciali, davvero
Vanessa Ferrari prepara lo staggio - (foto M. Bertolini)
speciale: la Regione Lombardia, il Comune di Milano, i Monopoli di Stato,
l’Aeronautica Militare, AIA, LG, Ergo,
Freddy, ATM, DIM, American Contourella, La Gazzetta dello Sport, Campus, Metro, Il Giorno e Radio 24. E
non solo. Importante il supporto del
C.R. FGI Lombardia soprattutto nella
fase ideativa, con il coinvolgimento
di personale esperto nei giorni più caldi della manifestazione. Il Comitato
presieduto dalla prof.ssa Luisa Riboli
ha portato, inoltre, alla realizzazione
di una serie di iniziative rivolte alle
L’Araba Fenice della Società Pro Patria Bustese nell’esibizione di Ginnastica per Tutti - (foto M. Bertolini)
26
Ferrari e Galante al corpo libero - (foto M. Bertolini)
scuole con il coinvolgimento di oltre 1000 alunni. Anche il corso di
aggiornamento per i tecnici disposto dallo staff lombardo nella mattina di sabato 3 novembre presso il Datch Forum è stato un ulteriore elemento di successo. La diretta su
RAI TRE - con Andrea
Fusco, che dopo aver
condotto Dribbling sul DUE dal
cuore del teatro ginnico, definiva “da record” lo spettacolo milanese - ha letteralmente “dato
i numeri”: oltre 2 milioni di
contatti televisivi, un’audience
di 533.000 telespettatori, per
uno share del 5,83%. %. 250
operatori impegnati, 48 atleti
di 10 Paesi diversi, record di
presenza live ad una manifestazione di ginnastica, ascolti oltre la media abituale
del pomeriggio sportivo del sabato, record di “media coverage” pre e post gara con circa 200
lanci nazionali e locali, record di incasso al botteghino con la soglia dei
60.000 ? - fissata l’anno passato - ampiamente superata. Ci hanno visto
giusto, dunque, gli organizzatori, che
dopo l’incredibile riscontro del 2006
hanno scelto di rilanciare, scegliendo
un impianto molto più grande del
Mazda Palace, per nulla intimoriti dalla sfida di riempire il salotto dello
sport meneghino. In questo modo,
ginnasti e appassionati hanno potuto godere di una location più capiente e confortevole e visitare la “Gym
Town”, l’area commerciale in cui erano presenti ben 12 stand,
estesi su una
superficie di
1.500 mq,
che è stata letteralmente pre-
sa d’assalto e dove sono stati distribuiti oltre 50.000 gadget, in modo
più agevole. Un avvenimento quindi
dai grandi numeri, dai grandi nomi,
dai grandi ospiti presenti (tra cui il
conduttore televisivo Marco Balestri,
l’ex coach della nazionale maschile di
volley Giampaolo Montali e l’ex pallavolista Claudio Galli), dai tanti tifosi, a sottolineare quanto la Ginnastica sia “grande” e quanto meriti i
grandi palcoscenici. Uno degli obiettivi della Federazione è proprio quello di portare la Ginnastica in comunicazione. Il Grand Prix ha aperto la
strada già nel 2005, in un percorso
L’esibizione di Aerobica della nazionale junior
(foto M. Bertolini)
27
fatto mistero di ritenere fondamentale la realizzazione di questi meeting
per la diffusione della Ginnastica:
“Quando l’offerta che riusciamo a costruire tutti assieme è valida - ha dichiarato al termine del Grand Prix giornate come quella odierna dimostrano che anche la domanda del pubblico è importante: 10.000 spettatori sono davvero un risultato incredibile per
il nostro amato sport!”.
CLASSIFICHE GRAND PRIX DELLA GINNASTICA 2007
ARTISTICA MASCHILE
(foto M. Bertolini)
che da Torino a Milano ha fatto registrare una crescita costante ed apparentemente inesauribile. Nel pool dei
sostenitori c’erano testate giornalistiche di primissimo piano come La Gazzetta dello Sport, Metro, Campus, Il
Giorno e Radio 24, che hanno com-
preso le potenzialità della Ginnastica
e hanno contribuito a diffonderne
l’immagine pulita e vincente. Uno
sforzo ed un impegno comune, percepito anche dagli atleti, che sono il
veicolo di promozione più importante. Igor Cassina, ad esempio, non ha
Da sinistra Jury Chechi, Federica Macrì e il direttore marketing dell’Aia Aequilibrium, dr. Davide Veronesi - (foto P. Genovesi)
ANELLI
1 .Jovtchev BUL
2. Chen CHN
3. Morandi ITA
4. Angioletti ITA
5. Ottavi ITA
16.350
16.00
15.80
15.75
13.50
CORPO LIBERO
1. Pozzo ITA
2. Jovtchev BUL
3. Martinez ESP
4. Karbanenko FRA
15.10
14.95
15.70
14.55
SBARRA
1. Cassina ITA
2. Pegan SLO
3. Pozzo ITA
4. Karbanenko FRA
5 Busnari ITA
6. Goncharov UKR
15.65
15.35
15.10
14.95
14.65
13.55
ARTISTICA FEMMINILE
TRAVE
1. Li Shanshan CHN
2. Nistor ROU
3. Krasnianska UKR
4. Bergamelli ITA
5. Macrì ITA
16.05
15.40
15.35
14.65
14.40
PARALLELE ASIMMETRICHE
1. Tweddle GBR
2. Nistor ROU
3. Parolari ITA
4. Benolli ITA
5. Krasnianska UKR
15.75
15.40
15.05
13.55
11.10
CORPO LIBERO
1. Macrì ITA
2. Li Shanshan CHN
3. Parolari ITA
4. Tweddle GBR
5. Benolli ITA
14.50
14.50
14.40
14.00
13.35

Documenti analoghi